Basta dubbi su DiFra: è un top allenatore

Ott 03, 2018 74 commenti by

PUNTI DI VISTA – Ma quale Conte. Eusebio Di Francesco è riuscito a venire fuori anche stavolta, non facendosi inghiottire dalle sabbie mobili della crisi e i nomi dei suoi possibili eredi spariscono come per magia dalla bocca dei tifosi. La Roma rialza la testa e lo fa grazie all’intelligenza del suo allenatore, che nel momento più difficile, il secondo da quando è a Trigoria, è riuscito a trovare la chiave giusta per ricompattare la squadra.

Abbandonare il fedele 4-3-3 per puntare tutto sul 4-2-3-1 è stata l’intuizione felice, corroborata dalla mossa Pellegrini in un ruolo del tutto inedito che forse sarebbe stato più congeniale a Cristante, e che si sta rivelando una mossa decisiva per l’equilibrio della squadra. La Roma vista ieri è finalmente un collettivo che si muove bene sul campo, compatto, che non dà punti di riferimento agli avversari, e che ha soprattutto ritrovato motivazioni.

I giocatori, seppur con colpevole ritardo, stanno finalmente rendendo per quello che valgono, e il mercato di Monchi si sta lentamente rivalutando, ma è soprattutto Di Francesco a meritarsi un applauso particolare. L’allenatore era finito nel tritacarne della critica, e venirne ancora una volta a capo, prendendosi dei rischi coraggiosi, è stato un segnale fortissimo che dovrebbe fugare una volta per tutte i dubbi sulle capacità di questo tecnico. Bravo non solo tatticamente, ma a mantenersi lucido e a lavorare alla grande sulla testa dei calciatori.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 74 commenti

  1. adiba says:

    sante parole,

    che dureranno fino alla prossima sconfitta…
    la folla del colosseo vuole carne da macello.
    che se ne fa di continuità e moderazione.

    Di Fra è bravo, aveva bisogno di capire come comporre il puzzle.
    Ora avanti con questa determinazione.

    • Verità says:

      Sì ma la FOLLIA di mettere Zaniolo titolare col real madrid non gliela si può perdonare

      • Callari Pierpaolo says:

        Apparte che quella sera zaniolo insieme a under sono stati gli unici ad aver fatto una partita decente….. Gli unici che hanno provato a fare qualcosa….. E poi zaniolo era un segnale che nessuno ha il posto fisso tutti vanno in panchina se giocano o si comportano male….. E li si tratta solamente di saper prendere in mano la situazione prima che sfugga del tutto….. Quindi complimenti a di Francesco

        • alieno sdraiato says:

          per quanto riguarda la trasferta di Madrid, vorrei rimarcare per l’ennesima volta anche la prestazione di El Shaarawy

      • Nome14 says:

        Esordio perfetto per un giovane.
        Senza responsabilità. Caricandosi tutto sulle spalle (l’allenatore).
        Peraltro non ha demeritato.

      • Verità says:

        Fu una partita di un grigiore tale per noi che solo voi avete visto cose positive

    • Nome says:

      Ancelotti……..si ma lui … A sprazzi. 4 mesi per far giocare Pellegrini…..mah! Sicuramente non è un Top..

  2. manlio says:

    Ma fatela finita di dire ca@@ate……..è buono solo per la serie B!!!!!!!!!

    Aspettate…..aspettate……

    • AMMAZZANOME says:

      Ma tu che scrivi ste cagate veramente pensi di essere
      Intelligente???
      Aspetta e spera si si
      Segna la Roma di Di Francesco Segna eccome se segna!
      Manlio aspetta, ma te devi ripija’ dal derby?
      Poraccio!

    • Max says:

      Tana per il formellese.

    • Hic Sunt Leones (con funzioni di navigatore della macchina di Manlio) says:

      Tornate indietro quando potete
      Prendete il Grande Raccordo Anulare fino all’uscita Cassia bis – Viterbo
      Prendete la Strada Statale 2 bis – Cassia
      Percorretela per molti km, allontanandovi dall’Urbe
      Prendete la Strada Provinciale 12A
      Seguite il primo trattore che incontrate, fino a destinazione.

  3. Valens says:

    Fermo restando che comunque aveva perso la brocca tempo fa, e che adesso con Pellegrini in quel ruolo abbia trovato la quadra mi sta anche bene ma non pensate che la squadra abbia bisogna di un lottatore a centrocampo? Eventuali infortuni ( già adesso Ddr) e/o squalifiche affaticamenti ed altro di nzonzi li in mezzo non è che stiamo messi alla grande quindi il mercato langue in mezzo al campo

    • KAWASAKI1962 says:

      EDF doveva e deve essere difeso, sempre! Ha commesso errori, come tutti, ma non è un brocco, come qualcuno ripete ossessivamente. Diventerà un grande allenatore, speriamo con la Roma.
      Prima di rivalutare il mercato di Monchi, invece, attenderei. Sono d’accordo con Valens, a centrocampo manca qualcosa. Quanto mi piacerebbe Barella in questa squadra…

      • ROMANO 1 says:

        Caro Kawasaki, come al solito sono d’accordo con te e, come te, ho sempre sostenuto Difra anche nei momenti più difficili come dicembre-gennaio dello scorso anno e l’inizio di questa stagione.
        Ovviamente mantengo le mie perplessità su Monchi vista anche la situazione Karsdorp ma comunque N’Zonzi,in particolare, si sta rivelando un innesto fondamentale.
        D’accordissimo anche su Barella il cui acquisto,tuttavia, attesa la quotazione raggiunta, mi sembra,purtroppo,molto improbabile. Punterei a tutti i costi, come già detto,su Tonali del Brescia e poi su un centrale affidabile anche considerando le buone prove sostenute da Santon e L.Pellegrini che consentono alternative affidabili per le due fasce basse. Un saluto.

    • Rod says:

      E’ certamente vero che servono ricambi a centrocampo di un certo tipo…..ma che c’entra il povero Difra se glielo hanno smontato il centrocampo ?
      Non dobbiamo confondere i ruoli, lui allena il materiale che la società gli mette a disposizione e scusami ma secondo me lo sta facendo egregiamente, di più non gli si può chiedere.
      Lo scorso anno ha portato in seminifinale di c.l. una squadra che a detta di molti non si sarebbe nemmeno qualificata agli ottavi…..

  4. Dionysus Flow says:

    Lo stesso EDF aveva ammesso che non sapeva cosa fare…
    Secondo me non c’era nemmeno bisogno del ritiro.
    Semplicemente doveva capire, sin da luglio, come e dove giocavano i giocatori che gli erano arrivati e metterli nelle condizioni di giocare nei propri ruoli naturali.
    Poi possiamo discutere del fatto che EDF ha un idea di calcio diversa da quella di Monchi…
    E che quindi la campagna acquisti, per il suo 433, sia stata probabilmente sbagliata.
    Comunque sono contentissimo che Eusebio abbia trovato la soluzione giusta e che finalmente anche i giocatori pian piano stiano entrando in condizione, correndo tanto e bene per tutta la partita.
    Se teniamo sotto l’aspetto mentale ci divertiremo molto quest’anno.

  5. AMMAZZANOME says:

    La gente sbagla a dare giudizi affrettati.
    Il caso di Di Francesco fa scuola.
    Tanti lo hanno criticato.
    Anche del sindaco attuale però!
    Chi la rivoterebbe?
    Io non l’ho fatto ma quasi tutti si
    Ora abbiamo più buche che strade
    Senza Olimpiadi che avrebbero generato sviluppo lavoro e ricchezza
    Siamo senza lo stadio fermato dal sindaco incapace
    Siamo la capitale più arretrata d’Europa
    Grazie Sindaca

    • novirg says:

      Grande!

  6. write says:

    Sta dimostrando di esserlo, non c’è alcun dubbio.

    Doveva essere difeso a spada tratta, perché non era possibile che a pagare fosse l’ennesimo tecnico che si era impippito e non giocatori fuori forma, mosci e demotivati.

    La società ha scelto la strada giusta: poche parole, nessuna voce di mercato, quadrato intorno all’allenatore e paziente attesa dei risultati.

    Ora siamo alla svolta, non c’è da far festa, rimaniamo a testa bassa e continuare così.

    Dal punto di vista tecnico, EDF avrà ancora dei nodi da sciogliere: dura lasciare fuori un Pellegrini così, ma Pastore? Under splendido splendente, ma l’ottimo equilibrio trovato con Flore e Santon nella catena di destra? Karsdorp? Schick?

    Tante soluzioni, tante scelte, da poter però fare con la tranquillità dei risultati.

    • Senza Trofei ma con le Trofie says:

      meglio avere questi esuberi (in modo da intercambiarli e avere più squadre) piuttosto che non avercene nessuno. Pellegrini in questa forma va messo, Pastore lo fara rifiatare partendo dalla panca.
      Under cos’ va sempre messo , se Santon sta bene gioca senno entra Florenzi…fidate meglio avere “problemi” di sto tipo piuttosto che non averli.
      Basta che non sento più frsi “l’obiettivo è arrivare secondi terzi quarti”
      Ieri Dzeko ha detto ” non siamo vicini al nostro massimo ” ecco queste dichiarazioni mi hanno esaltato, caricano l’ambiente e fanno scoppiare i fegati a chi deve incontrarci !

      • write says:

        Certamente.

        Scelte, possibilità, soluzioni, deve saper gestire in ogni momento della stagione.

        Ben vengano sti problemi, altroché 😀

  7. SOLO LA ROMA says:

    Sicuramente è stato molto bravo a capire innanzitutto che non poteva andare avanti col 433 e poi a lavorare sulla testa dei giocatori, spero che gli errori iniziali con atalanta milan chievo e bologna non si paghino a fine campionato. Forza Roma

  8. Leo74 says:

    E appena rientra Pastore, che si fa?

    • Lupetto says:

      Finché Pellegrini gioca così, pastore può tranquillamente accomodarsi in panchina secondo me

  9. Zenone says:

    Di Francesco è meglio di Ancelotti….non ha vinto come lui?
    Ma Ancelotti alla Roma non c’ha mai voluto venire,anche quando è stato contattato per sostituire Garcia,perchè senza i Campioni in squadra non è capace di vincere niente…come adesso col Napoli.

  10. Chico says:

    Mai ritenuto Di Fra il colpevole delle magagne della squadra, semmai vittima. Vittima di un sistema secondo cui il progetto tecnico è solo marginale rispetto a quello economico. Immaginiamo il nostro pc al lavoro, con un nuovo sistema operativo…impieghiamo del tempo per assimilarlo, aggiustiamo i settaggi per renderlo consono al nostro lavoro, e una volta che tutto funziona…arriva un’altra persona che ci cancella i programmi, ne inserisce degli altri a suo piacimento e poi…pretende che il mio lavoro non subisca interruzioni o rallentamenti. Quindi dobbiamo ricominciare tutto da capo. E questo alla Roma succede tutti gli anni

    • Zenone says:

      A Lopetegui,al Real Madrid,gli hanno levato Ronaldo senza sostituirlo . Nessuno ha protestato in estate e neanche adesso che il Real non segna da 3 partite consecutive.
      A Roma si è scatenata una Cagnara contro la società per aver venduto un paio di limoni spremuti,sostituiti da tanti giovani fortissimi …e i risultati si stanno vedendo.
      Il paragone col computer è da visionari.

      • sampeiz says:

        a te, te paga pallotta!
        strootmane e naingollan non sono due limoni spremuti e tantomeno allison.
        al real hanno ceduto solo ronaldo per sua richiesta (pubblica), avessero venduto solo allison l’avremmo capito.

        • Zenone says:

          Che mi paga Pallotta è cosa da me dichiarata sul 730 …e invidiata da tutta Roma…pardòn,Strootman non è un limone spremuto,è una scorza di cocomero….e Vodka Nainggolan non recupera più un mezzo pallone a centrocampo (Inter-Cagliari domenica scorsa)…a Bambolo,basta colle frasi fatte…e rifritte.

      • Chico says:

        Lopetegui l’anno scorso non c’era, quindi non gli hanno tolto nulla, semmai gli hanno dato una Ferrari che (con Ronaldo o senza) dovrà dimostrare di saper guidare. Al Real nessuno protesta? Difficile farlo dopo 3 CL consecutive, se noi vincessimo non un Coppa intera ma un manico…festeggeremmo per anni. Secondo me siamo fin troppo pazienti, altro che cagnara.

      • Senza Trofei ma con le Trofie says:

        Il Real viene da un filotto di trofei che nè io nè tu abbiamo mai visto, i cambi giocatori mettono a tacere i tifosi solo perchè hanno la pancia piena, il tuo paragone non regge.
        Il tifoso Romanista si arrabbia se ogni anno gli smantelli 2/4 di squadra e bisogna ricominciare tutto da capo, quest’anno semifinale Champions e TIM Cup sono obbligatorie Zenò , io non m’accontento bisogna TRIONFARE, capito? Non Via TRIONFALE 🙂

        • Zenone says:

          A Trofio…a Chico…ai negozi di Timbri e Targhe vendono pure le Coppe per i tornei amatoriali…andate là e con 10 euri vi comprate Una Coppa con i Puttini per manici,ve la mettete sul comodino in camera da letto e così la finite di scassarmi con la storia Der Trofeo…

          • Senza Trofei ma con le Trofie says:

            damme retta esci dal torpore che ti affligge, quando trionferemo tu starai tutto crucciato a domandarti, “ma che ce frega der trofeo” ! Si vede non sei abituato a vince niente , vabbè ti capisco tranquillo !

          • Nome 58 says:

            Sig Zenone lei in una squadra di calcio non avrebbe mai potuto giocare, e se giocava era sconfitta sicura,
            lei ha la capoccia da perdente nato.

          • Nome 1X says:

            Ahahahaahahah…!!!

    • Rod says:

      E’ esattamente così…..ma sembra che pochi se ne rendano conto…..

  11. Nome says:

    Eusebio Top ALLENATORE?

    E cosa ha vinto per esserlo?

    Ah già.. Frosinone, Lazie e Viktoria Plzen. Le VERE regine d’ Europa..

    Di Francesco è un mezzo allenatore da Pescara. Con questi mediocri non vinceremo mai

    • Antinome says:

      infatti avete preso 3 pappine sabato scorso…

  12. Monika says:

    Questa volta ho temuto che non ne sarebbero usciti così velocemente,invece,bravo Di Francesco e,probabilmente,anche Monchi nei colloqui che hanno reso utile il ritiro e non solo un modo per placar i tifosi. Non considero Di Francesco ancora un top allenatore,ma,un allenatore in crescita,anzi,meglio,ancora un allenatore in evoluzione e,speriamo,che tale evoluzione lo porti a diventare un top coach!

  13. Cognome says:

    Difra ha dimostrato nel Sassuolo di essere un ottimo allenatore. Poi, se si parla di top a me vengono in mente solo Guardiola e Mourinho.

  14. Karl says:

    Io so tra quelli che avrebbe voluto Conte e lo ribadisco, ad oggi la Roma al 99% non vincerà nulla e io mi sono stufato. Preso atto che Conte non arriverà mai allora mi tengo DiFra visto il resto che c’è in giro. Ma fino a quando la Roma non vincerà un trofeo per me non si potrà parlare di allenatore( o società) fenomeno.

  15. Nome says:

    Io sono sempre stato un Di francescano convinto, tuttavia se la squadra fino a Bologna è stata penosa (non usiamo mezzi termini) e la preparazione approssimativa, di chi era la colpa principale?

  16. Zeman says:

    Di Francesco è un allenatore normale che gode di una stampa estremamente favorevole, al contrario dei suoi predecessori. Questo editoriale, che definirei frettoloso, ne è l’ulteriore conferma. I motivi di questa simbiosi con la comunicazione romana mi sfuggono, ma immagino non siano legati all’aspetto tecnico.

  17. Filippaccio says:

    Non è un top allenatore, è un buon allenatore… Ha utilizzato il 4231 nel secondo tempo con l’Atalanta e poi da Frosinone in avanti… Solo vittorie (2 a 0 secondo tempo con gli orobici, e 3 vittorie di fila) Ora, la differenza con un top, è stato non capire ed ostinarsi con un 433 chiedendo agli interpreti di giocare in ruoli non loro. Ha comunque dimostrato intelligenza, ma c’è voluta la gara della vita per passare al 4231 (quella in cui rischiava la panca). Inoltre, se ti giochi la gara della vita con un modulo mai provato durante l’estate, mi fai pensare che sai che è il modulo giusto per gli uomini che hai, pertanto, a maggior ragione, ancora non è un top allenatore. Mi auguro che possa diventarlo il prima possibile.

    • H501 says:

      Ci sta diventando attraverso questa esperienza, il che conferma che non lo era, su questo ti do ragione.

      Il dato obbiettivo è che la squadra ha giocato SOLO con il 4231 (2 tempo atalanta, frosinone, lazio e victoria), rasentando il ridicolo o addirittura la provocazione con gli altri moduli. Non dimenticare che, al di là delle dichiarazioni ai microfoni, “i giocatori sono delle bestie” (cit.).

      Un allenatore top avrebbe saputo gestire queste cose. Sai come? Facendo come sta facendo ora, essendo finalmente diventato un allenatore top.

      E vissero tutti felici e contenti.

  18. Gianluca Blasi says:

    Per ora ha solo lo stipendio da ricco top allenatore 3.000.000 mi sembra….per esserlo professionalmente deve vincere 🏆 trofei. Quandi non avendone vinti ad oggi deve solo che convincere la piazza che lo sia un top. C’è solo la nostra amata Roma ♥️💛.

  19. Nome says:

    I conti si faranno sotto al lampione. A fine anno si capirà. Molto probabilmente non si vinceranno trofei e la nostra corsa sarà come sempre per la qualificazione CL. Nel frattempo fra alti e bassi la solita lotta Pallotta Si/No Monchi si/No Difra Si/No è poi lo Stadio. Tutto va avanti e la bacheca rimane vuota.

    • Zenone says:

      Ci sono certe vittorie ,e la Roma ne ha tante, che non fruttano medaglie e coppette.
      La lealtà,l’onestà sportiva,l’incorruttibilità,la passione sfrenata dei tifosi…
      La Juve è piena di trofei,è vero,ma anche di tanta infamia per come se li è guadagnati…
      scegli tu,a Nome…

      • Nome says:

        Zenone ma cosa c entra la Juve, continui a fare paragoni che non c entrano niente. Con i tuoi ragionamenti tutte le squadrette italiane possono accampare scuse: Torino, Fiorentina, Bologna e poi Sampdoria, la stesso Lazio. Molte di queste che ho citato sono tra l altro più isolate di noi. Ti scordi poi Inter e Milan. Zenone. Basta con queste scuse puerili, per quanto mi riguarda, i tifosi, tutti, meritano di vivere qualche gioia. Per noi mai una gioia, questo ho sempre sentito dire all’uscita dallo stadio..

        • Semplice - Pallotta il Grande says:

          Nome lascia stare.
          La Roma non fa per te.

          Sparisci trolletto.

  20. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Se Eusebio è un Top o meno lo si deciderà dopo, per ora è un allenatore con le balle quadrate che ha la pazienza di limare tutto il fango buttatogli addosso e che si ritrova ogni anno una squadra smembrata e nonostante ciò riesce sempre a regalarci emozioni
    Io l’ho sempre detto anche nei momenti peggiori, chi lo prende st’allenatore fa un affarone, io me lo tengo a Trigoria anche perchè mi sono stancato di cambiare allenatore ogni anno e non vincere niente, diamogli tempo se poi vediamo che nn si arriva a vincere nemmeno con lui si cambia, ma un ciclo fategleilo fare !! Sarri al Napoli snobba le coppe per buttarsi sul campionato ,arriva secondo è il re del mondo ! Il salvatore della patria..
    .EDF ,squadra smembrata ogni anno, arriva in semifinale, VATTENE NON VALI NIENTE!

  21. Pasquino says:

    A Fiori’… amo vinto con Frosinone, Lazio e Pilsen (Che vale la Racing Fondi) … se po di che in regione semo fortissimi…. ma non è che ste 3 partite vinte vuol dire che hai vinto il triplete eh….

    Io personalmente gia me tengo pronto per la prossima (e certa) sveja che prenderemo…

    • Semplice - Pallotta il Grande says:

      Bravo Pasquino.

      Con la Fiorentina prenderete la sveglia, magari segna Gerson.

      Ciao Quaglia.

    • Zenone says:

      A Pasquì…” che cosa devo io fare con te ? ”

      (Commodo a Decio Massimo Meridio,nel “Gladiatore”)

      • Pasquino says:

        Pensa che bello se la Roma vince le prossime 30 partite de campionato….
        Mo apri l’occhi.

        Occhio Commodo che fai una brutta fine…

    • Hic Sunt Leones says:

      Pasquino si diletta a provocare, nomen omen…
      Secondo me neppure crede a quel che scrive (a differenza degli ilari, alessandri e american whoever), si diverte alle repliche stizzite degli altri.
      Peraltro, il Racing Fondi ha bloccato sul 2-2 chi ha battuto il Real Madrid… Meriterebbe di giocare in una categoria superiore

  22. Robbo 1 says:

    Ritengo la rosa costruita da Monchi di gran lunga superiore a quella dello scorso anno sia per quantita’ sia per qualita’ e l’ho ribadito piu’ volte .Cio’ e’ visibile a tutti anche ad occhio nudo .Ovvio che cio’ comporti un’ ulteriore carico di responsabilita’ per mister Eusebio Di Francesco . Dopo un periodo di rodaggio egli sta pian piano tirando fuori il meglio dai suoi calciatori con scelte tattiche piu’ aderenti alle loro caratteristiche . Considerando che i margini di crescita peraltro enormi del gruppo sono fortunatamente ignoti anche allo stesso c’e’ da fregarsi le mani…

  23. Victor says:

    Avanti così ragazzi…..squadra giovane,tecnica e grintosa….così ci piace!!!!!FORZA ROMA SEMPREE COMUNQUE!!!!!

  24. Domenico says:

    Io sono uno che ha sempre criticato difra per il suo integralismo ma se nella sua testa è scattata qualcosa anche come dialogo con i giocatori con i quali confrontarsi per migliorare allora ok. Per quelli che dicono che abbiamo venduto strootman e il ninja per cristante e pellegrini a loro posto aspettiamo perché mi sa che con questo modulo ci toglieremo parecchie soddisfazioni anche con il flaco

  25. ALBERTO says:

    Magari ce casca Conte altro che DiFrancesco.

  26. Nome14 says:

    Di Fancesco è un buon allenatore. Ha una buona idea di calcio e riesce a trasmetterla e essere credibile con i suoi giocatori.

    Ha avuto i suoi momenti di “bambola” ma ha saputo riprendere il filo del discorso, e questo testimonia del buon rapporto che stabilisce con i giocatori.

    Buon rapporto che non significa “amico”. Ma “giusto rapporto”.
    Evidentemente riesce a farsi rispettare come uomo e leader.

    Dopodiché non era un allenatore con il carisma di quello che aveva vinto tutto, ma un tecnico emergente che aveva voglia di crescere e andare a vedere i suoi limiti.
    Un po’ quello che ci aspettiamo (noi tifosi che ci crediamo) che vuole fare la Roma, questa Roma di questa proprietà.

    Era normale che sbagliasse, auspicabile che imparasse e crescesse.

  27. Hic Sunt Leones says:

    DiFra è un bravo allenatore, e la sua bravura passa anche dalla progressiva apertura a moduli differenti da quelli prediletto.

    • Nome says:

      Di Francesco è al secondo anno. Ha fatto un mese di preparazione con l’organico quasi al completo, ha fatto il torneo ICC, poi ci ha messo 5 partite per capire che il modulo prediletto non era l’ideale: se aspettava un altro po’ (per quello che tutti vedevano), lottavamo per il decimo posto finale!

  28. Silvio1967 says:

    premetto che ribadisco cose che ho sempre detto, non le penso da oggi dopo Frosinone, derby e Viktoria…
    Allora: EDF è entrato in confusione (per non dire peggio che si è spaccato la mano…) NON perché si è intestardito col 433. Ma perché la Roma era fino a ieri 11 lampioni della luce, che come li metti stanno fermi…punto. Perché? Preparazione sbagliata? storie, la Roma è fisicamente la squadra più massiccia in giro, che aggiunto alla partenza normalmente diversa rispetto alle piccole (loro devono sparare tutto all’inizio e non hanno la Champions) e a qualche residuo da Mondiale di qualcuno, ha creato i casini iniziali. Purtroppo ci è girata contro, solo uno Dzeko normale avrebbe seppellito Chievo e Bologna e ciao…

  29. Silvio1967 says:

    il 4231 DiFra lo ha provato per bene già in ritiro, sapendo di avere Pastore. E infatti meccanismi e combinazioni non sono venuti da ieri. Zaniolo a Madrid è un giocatore messo in campo per sostituire Javier (che a lui è abbastanza simile). Zaniolo che ha esordito nella partita per lui migliore dove farlo, e il mister ha avuto coraggio. Resta il fatto che preferisce il 433 in partenza (sa che Javier ha giocato mezzala oltre che trequartista), ma non è mai stato lo Zeman (che adoro) fissato della situazione. Quindi, se finalmente corrono, tanto vale “sacrificare” due a centrocampo e coprire le spalle a Javier lasciandolo libero (vedi Frosinone) di andare dove vuole. Tranquilli che l’argentino sarà il titolare di questa Roma, quando sta bene.

  30. alieno sdraiato says:

    dedicato a chi invocava Conte (od altri) fino ad una settimana fa:
    stagione 2013/2014, “battesimo” del Sassuolo nella massima serie. La squadra ottiene meno punti rispetto al gioco espresso (sorprendentemente offensivo per una “provinciale”) e Di Francesco viene sciaguratamente sostituito da Malesani. Quest’ultimo colleziona 5 sconfitte su 5 partite. Richiamato in fretta, Eusebio arriverà ad una storica salvezza con una giornata d’anticipo… mentre l’anno successivo condurrà gli emiliani all’Europa League.
    Prima di parlare provate ad usare il cervello (è gratis)

  31. Silvio1967 says:

    in sintesi, nessuna “intuizione felice” come rimarca il buon Fioretti sull’onda della leggenda globale che vuole EDF adesso folgorato da qualcosa che, invece, ha comunque preparato da mesi. E oggi Pellegrini alla grande, ieri Cristante (probabilmente più adatto di Lollo, invece, nella rosa, a sostituire DDR o Nzonzi quando serve) con semplicità prendono il posto di Javier se si rompe.
    Il mister non è solo uno che ovviamente di calcio ne sa. Ma ha soprattutto un’anima non comune. Basta per tutte aver ribaltato il Barca qualche mese fa. Un miracolo poggiato su personalità e capacità umane che è meglio tenersi stretti…
    Chi ancora vuole Conte sappia che si, forse porterebbe i ragazzi a vincere la Coppa Italia e allora sarebbe contento… ma nove su dieci dopo un anno o poco più…

  32. Silvio1967 says:

    la squadra, i magazzinieri e il giardiniere sparerebbero in bocca a Conte ad alzo zero. Davvero qualcuno pensa che una, forse, Coppa Italia valga la pena di avere in panchina un rompica77o di questa specie? tralasciando che puzza di Juve da oltremare… a chi vuole il ritorno dei presidenti di 30 anni fa e che continua a far finta di non capire come funziona mi son stancato di rispondere… Mi auguro che la vostra squadra (non la Roma) compri tre fuoriclasse, vinca forse lo scudetto, e poi fallisca ripartendo dai dilettanti. Che quello è. La Roma è oggi molto più forte dell’anno scorso. Una squadra che senza 5 o 6 titolari ne fa 5 a 0 in Coppa Campioni… ricordate il Cluj? 1-2 e 1-1 fuori casa… piccolo esempio, ma tanti ce ne sono…

  33. Silvio1967 says:

    ma qualche “pazzo” (non voglio minimamente offendere sia chiaro) parla di… Ferrero? a lui non interessa far soldi? no grazie, l’unico Ferrero che mi piace è il cioccolato…io mi tengo l’americano stretto stretto. E’ nel calcio per fare soldi? Azz.., pensavo volesse suicidarsi… mi auguro (se non lo vedo non ci credo) faccia soldi anche con lo Stadio prima o poi…
    il mercato di Monchi infine… Radja e in discesa fisica da tempo. Alisson l’unica cosa buona andando via è che ci ha lasciato i soldini per fare una grande rosa. Strootman (ammesso e non concesso che lo abbia voluto lui), ha lasciato spazio ai nuovi per scelta tecnica, quindi non andava certo sostituito. Cosa mi aspetto quest’anno? presto detto: lo Stadio in primo luogo Italia corrotta …

  34. Silvio1967 says:

    lo Stadio dicevo prima di tutto… poi un buon posto nei primi 4 (a mio avviso dopo la Juve alla lunga veniamo noi, risolta bene la questione Napoli…) e la Coppa Campioni dai quarti in su…
    Infine se Monchi regala questo benedetto esterno alto a EDF, che dopo due anni se lo meriterebbe, perdono allo spagnolo i suoi errori. Che tutti quelli che lavorano fanno…
    Se poi aggiunge a questa squadra (40 milioni e rotti ci stanno tutti) uno come Nicolò Barella allora Inter e Milan dovranno prostituirsi per arrivarci davanti…
    Con buona pace del Nord. Un saluto ai laziali imboscati del sito…

  35. Zitti e pedalare says:

    Per ora ha fatto un po’ di casino, ha perso due mesi e, forse, l’ha ripresa per i capelli…

    Lasciamolo lavorare, gli servirà da lezione…

  36. GS2012 - James Pallotta blablabla says:

    da questa crisi DiFra ne esce sicuramente a testa alta, smentendo anche chi come me lo riteneva un’integralista, capace di modificare il suo gioco per adeguarsi ai calciatori che ha… di conseguenza s’abbassa la valutazione del mercato di Monchi che in pratica non è riuscito a dare i calciatori che servivano a DiFra che è l’allenatore che ha scelto lui… incredibilmente da questo miniritiro i calciatori ritrovano quegli stimoli che sembravano esser spariti (da dopo Strootman???) ai senatori ma completamente assente ai giovani, rivendendo gli sguardi, l’intensità del pressing e delle verticalizzazioni si capisce come il problema non era solo di modulo, cioè una partita con l’agonismo di ieri facevi 3/4 a 0 anche con il 433…
    CeSoloLaRoma!!!

  37. Emanuele says:

    Il più grande errore di Di Francesco è stato mettere Marcano terzino sinistro a Bologna, quando ne aveva almeno due di ruolo da impiegare su quella fascia, quella mossa ancora nn me la spiego, punti buttati via. Forza Roma

  38. Silvio1967 says:

    Anche Ancelotti è un allenatore esaurito, che non sa quello che fa? Dopo averlo fatto 30 minuti col Torino, ha schierato col Liverpool Maksimovic (centrale di ruolo) come terzino destro per tutta la partita… Liverpool, una media di 3 reti a partita in champions, che non ha mai tirato in porta…. ecco spiegata la mossa di Eusebio di Francesco.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili