DI FRANCESCO: “Serata da uomini veri. Ora voglio continuare a sognare. Chi vorrei evitare nei quarti? Nessuno, solo la paura”

Mar 13, 2018 32 commenti by

LE DICHIARAZIONI AL TERMINE DI ROMA-SHAKHTAR – L’allenatore giallorosso Eusebio Di Francesco si presenta davanti ai microfoni delle emittenti televisive per commentare il risultato della gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Ecco le sue parole:

EUSEBIO DI FRANCESCO A PREMIUM SPORT

Hai esaudito un grande sogno con la tua squadra. Che segnale è? 
Questa sera la mia squadra, al di là del punto di vista tattico, dove siamo stati poco qualitativi negli ultimi metri. All’andata abbiamo fatto qualche errore. Quello che mi è piaciuto di più è che è stata una partita di uomini, da squadra. Adatta per chi vuole vivere questi sogni.

Under ha avuto problemi? 
Non si può pensare che possa dare sempre il meglio. E’ fisiologico un calo. E’ giovane, ha preso una botta, ci può stare. Vi assicuro che avrà un grande futuro.

C’è qualcuno che non vorresti ai quarti? 
No, voglio continuare a sognare con la Roma. Mi ha entusiasmato vedere tanta gente soffrire. Vivere queste serate è bello. Non voglio evitare nessuno, solamente la paura. La capacità di affrontare le squadre con questo piglio e con una buona forma.

Si può fare meglio sotto il punto di vista delle prestazione? 
Sì. Per lunghi tratti siamo stati bravi, nel primo tempo il portiere loro ha giocato molti palloni. A me la squadra nell’insieme è piaciuta. Ci sono stati momenti dove dal punto di vista organizzativo siamo cresciuti tanto, ma non dobbiamo accontentarci mai.

Che voto dai alla partita di stasera? 
Dal punto di vista dell’applicazione 10. Dell’aspetto tecnico tattico, ci serve abitudine a fare certe partite, compreso da me. Io posso dare di più, dal punto di vista tattico do un bel voto, i meccanismi si migliorano con i risultati e con la consapevolezza dei propri mezzi.

EUSEBIO DI FRANCESCO A ROMA TV

La Roma con gli artigli… 
Non dobbiamo fare passare questo per normalità, abbiamo fatto qualcosa di straordinario. Quando non si è abituati a determinati obiettivi si fa fatica a reggere le pressioni. La squadra è stata attaccata nei momenti duri, ma alla fine sta venendo fuori. Questa è la vittoria dei calciatori e degli uomini, dimostrano unione nei momenti di difficoltà. Ho parlato sempre di resilienza, oggi la squadra ha saputo soffrire e tirare fuori qualcosa in più, accompagnata da un pubblico straordinario.

Non è stato facile considerato anche il nervosismo finale… 
Le partite si vincono con la testa. Nel finale è normale che abbiamo avuto paura di portare a casa il risultato, ma fa parte della crescita di una squadra. Loro non avevano niente da perdere nonostante l’uomo in meno, noi non avevamo più lucidità. La squadra ha fatto la partita sia tatticamente sia mentalmente di altissima qualità e disciplina.

Una delle migliori prestazioni dell’anno? 
A livello tecnico forse no, ma è un risultato troppo importante, noi badiamo sia alle prestazioni sia al risultato, ma oggi era importante vincere. Oggi ho visto degli uomini in campo, c’era il desiderio comune di raggiungere questo obiettivo.

Adesso i sorteggi… 
Viviamo questo sogno con spensieratezza, senza aver paura, con capacità di affrontare le gare come oggi. Questo è lo spirito che ci deve accompagnare sia in Champions sia in campionato, intanto culliamo questo desiderio. Sembrava normale che la Roma fosse qua, noi abbiamo fatto qualcosa di straordinario, teniamocelo stretto ma non dobbiamo accontentarci.

La squadra inizia a capire quello che tu chiedi? 
Ci abbiamo lavorato. Nell’assimilazione si incappa anche il degli errori, specialmente all’inizio. Arrivavamo tardi con la mezzala per accorciare il mediano, poi abbiamo modificato. Siamo stati bravi poi a pressare sul loro portiere, se li facciamo palleggiare diventano pericolosi. Dovevamo rimanere corti oggi, in tutte le fasi.

Una squadra che ha saputo aspettare il momento giusto… 
Condivido, avevamo detto che lo Shakhtar aveva qualità. Nel primo tempo ci sono state alcune situazioni sbagliate, loro spesso facevano il fuorigioco. Dovevamo essere più bravi, poi le situazioni sono arrivate. Avevo chiesto pazienza, l’importante era non prendere gol e mantenere equilibrio, le gare si vincono anche all’ultimo minuto. Oggi siamo stati una squadra matura, è l’aspetto più importante.

De Rossi sempre in crescita? Chi preferirebbe ai quarti? 
Non m’interessa l’avversario, poi ne parleremo, per ora godiamoci il momento. Daniele deve essere sempre il simbolo, è il capitano. Ci ha messo un po’ a rientrare nella migliore condizione. Ha una determinazione impressionante, e siccome è il capitano deve trasmetterlo a tutto, di questo sono contento.

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 32 commenti

  1. Zenone - Champions League sarà says:

    E’ passata un’ora dalla fine della partita e già segnalo i primi latitanti Piagnoni…non faccio l’appello,sono troppo contento della loro infelicità…

    • Step by Step says:

      I latitanti?
      A chi ti riferisci, a BlousEvangeDavideAlessandFabbiolonaPallottiAndateAcasa?

      • Semplice says:

        E tanti altri Step… tanti altri.
        Eheheheh.

  2. AlessiaASR says:

    LAZIALE SENTITE MALEEEE!! Quanto godoooo!! Forza Roma!!!

    • Zenone says:

      Mi volevi far passare da Gufo ma hai fatto soltanto la figura della Civetta…Ti aspetto cmq sul mio Carrozzone Cabriolet…

  3. Semplice says:

    Grazie Mister!!!
    Oggi come sempre, oggi piu’ che mai:
    IN DI FRANCESCO WE TRUST!!!

  4. Max75 says:

    Basta polemiche
    Grazie ROMA
    FORZA ROMA
    Basta polemiche
    Solo vicino alla Roma

    • Zenone - Aristocrazia Romanista says:

      Basta polemiche? E’ solo l’inizio…si scatenerà l’Inferno mediatico contro i Piagnoni…

  5. BrunoConti7 says:

    Allenatore FANTASTICOOOOO…Complimenti a Lando

  6. Curvasudforteromana says:

    Avanti senza paura……Combattete X NOI! Sotto a chi tocca…..Trema davanti a te c’è ROMA! 💛❤️ In Europa il nostro vanto e la nostra Bandiera! 🏴

  7. Zenone - Dove stai MAH ? says:

    Mah ,Barbagianni Laziale prima della partita ,Quaglia Bambolotta adesso…sono felice che stanotte non dormirai per un attacco emorroidario acuto con prolasso…scatenato da subitaneo rodimento di kulo…

  8. Lando Milone says:

    Gestione impeccabile, scelte eccellenti, cambi ineccepibili.

    Congratulazioni Eusebio!

    PS

    Onore a Montella, grande tecnico vittorioso All’ Old Trafford

  9. Red&Yellow says:

    Raccontateci oggi quanto è inadeguato Difra ragazzi su
    Oggi quest uomo ha dimostrato ampiamente di meritarsi la panchina della Roma riportandola dove altri per 10 anni hanno fallito
    A vita Difra! DAJE ROMA! FORZA LUPI!

  10. Lando Milone says:

    Le grandi sfide non le sbaglia..

    Un grande abbraccio, Brunetto

  11. Andrea says:

    Ma Zorro? Ndo sta?

  12. Dogalic says:

    Vorrei solo dire che prima dell’inizio del campionato i meravigliosi giornalisti ci davano a malapena in lotta per l’Europa League. Dopo il sorteggio dicevano che era un traguardo arrivare quarti. Ora dico solo. La classifica parla di Roma al terzo posto e fra le prime otto d’Europa. Ah già. Di Francesco non doveva neanche arrivare a dicembre a detta di molti. Io amo questa squadra. Ha messo a tacere tutti lavorando in silenzio e a testa sempre bassa. Forza Roma. Sempre.

    • lupacchiotto says:

      sarà una goduria sentirli domani arrampicarsi sugli specchi

  13. Christian1996 says:

    Monchi ha portato una mentalità europea a questa società,che sogno non svegliatemi

  14. Ma che stamo a fà says:

    I Laziali riuniti in conclave ad Ariccia preparano una class action per l’abolizione dei quarti di finale di Champions League 2018 ritendoli lesivi del rendimento della squadra in seria A e in grado di provocare frustrazioni e diarree ai danni dell’ambiente biancoceleste…

  15. Zenone - Champions League sarà says:

    A Me il Pallone mi è piaciuto e mi piace solo per questo…per fare casini quand’ero giovane…e fare casino mò che sono vecchio…

  16. Fabio says:

    Vi dico una cosa. Questa Vittoria è di un importanza molto grande. Prima cosa permette al tecnico di lavorare con più serenità e poteri, seconda cosa permette ad Allison di prolungare la sua permanenza, terza cosa più andiamo avanti e più le cessioni diventano evitabili

    • lupacchiotto says:

      aggiungo che giocare e vincere queste partite fa crescere e maturare la squadra

  17. enrico says:

    Delirio… non capisco più niente…

  18. Fabio l'altro says:

    Grande partita la tensione si tagliava col coltello… quindi grande merito a Difra e ai calciatori tutti.
    ps un grazie al mio cuore che ha resistito…
    FORZA ROMA SEMPRE!!!

  19. albi says:

    Bravo difra. E bravo ddr. Il nostro capitano. Capito laziali o tarati che lo chiamano pascoltore? Applausi ragazzi

  20. Giancarlo says:

    Grande gestione della partita senza ricevere tiri in porta, allenatore umile e mai una parola fuori posto (come eravamo invece abituati negli ultimi tempi). Spero che la Roma crescerà con DiFra verso grandi vittorie.

  21. Joe says:

    Eravamo molto contratti, per tutta la partita, ma comunque stasera hanno fatto quello che chiede il tecnico…. FORZA ROMAAA!!!

  22. Sarra says:

    Marione starà piangendo in bagno a casa. Chiaramente non lacrime di gioia, ma per il fatto di non poter buttare letame per qualche giorno sulla società

  23. alieno sdraiato says:

    terzo allenatore ad aver portato la ASR ai quarti

  24. stefano65 says:

    Consoderando il nostro primo Tempo in trasferta e i zero tiri in porta concessi oggi qualificazione meritata.Squadra cmq sempre in crisi con le difese schiarate poi se segna si aprono gli spazi e allora fa male.
    Continuo a non capire Gerson a destra e ancora meno capisco Il Faraone al posto di Dzeko a quel punto non essendoci Defrel ideale per fare a sportellate metti Shick che cmq palla addosso te la sa nascondere.Per il resto grande emozione e grande serata.

  25. 007 says:

    Ma quanto sto a gode’?????

    Ma quanti domattina dovranno fa finta de gode’ per forza …….
    Schiattateve

  26. Rod says:

    Tutti bravi anche se nel finale è venuto il solito braccino corto.
    Eravamo in superiorità numerica e ci siamo fatti schiacciare rischiando qualcosa.
    Comunque grande prova di squadra anche se va detto che senza Dzeko non avremmo mai passato il turno…….e pensare che la società voleva venderlo…..
    E’ la dimostrazione che senza certi calciatori non si può ottenere alcun risultato…..Under ad esempio ieri non si è visto…..la differenza ai grandi livelli la fanno i grandi campioni e Dzeko (come Kolarov e Florenzi tra i migliori) lo è.
    Speriamo se ne rendano conto lassù in cabina di regia.
    Ora ovviamente si fa dura perché l’asticella si alza però la squadra vista ieri se la può giocare con tutte a parte forse il Barca e il Bayern.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili