Dragoni (Il Sole 24 Ore): “I ricavi record non bastano. Preoccupa l’indebitamento finanziario e il patrimonio netto negativo”

Ott 11, 2018 47 commenti by

AS ROMA NEWS – Gianni Dragoni, giornalista de ‘Il Sole 24 Ore’, è intervenuto ai microfoni di “Radio Radio” per approfondire alcuni aspetti legati al suo articolo sul bilancio della Roma pubblicato stamattina. Queste le sue parole:

I ricavi hanno raggiunto il record di 251 milioni di euro, non un livello alto se guardiamo al calcio europeo ma per la Roma sono un record. Nonostante la cavalcata alla semifinale è rimasto in rosso di 25 milioni, anche se la perdita è diminuita rispetto all’anno precedente. I debiti finanziari netti sono aumentati a 219 milioni, quasi il 90% dei ricavi. E il patrimonio netto dovrebbe essere positivo in una società. Parliamo poi del bilancio consolidato, perchè la Roma ha creato varie società e ha fatto nel tempo plusvalenze interne, che però sono fittizie, è cosmesi contabile. Si deve guardare al bilancio consolidato, quello del gruppo, nel quale queste plusvalenze ‘in famiglia’ si annullano. Il patrimonio netto consolidato è -105 milioni, peggiorato perchè era a -89, nonostante a giugno la Roma abbia completato l’aumento di capitale da 100 milioni, già bruciati. Oltre a questo si scopre che è stata inserita la plusvalenza della cessione di Nainggolan, altrimenti la perdita avrebbe superato i 50 milioni”

“Non è la prima volta che la Roma ricorre ad iniezioni di capitale, più di 90 milioni li ha messi Pallotta. Ma questi soldi non bastano e nonostante tutte queste plusvalenze la Roma è una macchina che fa molte perdite, pur facendo tanti ricavi. Il fatturato da solo non basta a vedere com’è un bilancio. Nel caso della Roma c’è stato un aumento dei costi, evidentemente per rendere la rosa più competitiva: l’anno scorso sono stati investiti 151 milioni contro i 90 dell’anno prima, soldi che vanno ad aumentati i debiti. E’ aumentato anche il costo del personale e poi ci sono gli oneri sui debiti: la Roma ha pagato a Goldman Sachs e altre banche commissioni e interessi per oltre 27 milioni. Infine i costi per i servizi, che hanno tutte le squadre. C’è stato un forte aumento dei costi e nonostante 75 milioni incassati in più i debiti sono aumentati”

“Non risulta ci siano state controversie o criticità evidenziate da Figc e Covisoc ma non mi sorprende, gli artifici di cui ho parlato ci sono da diversi anni. Non riguarda solo la Roma, anche Milan e Inter. Anche la Lazio, pur se con un impatto diverso sul bilancio. Il patrimonio netto consolidato della Roma è negativo, normalmente una società con un patrimonio negativo dovrebbe chiedere soldi agli azionisti oppure portare i libri in tribunale. Nella forma però Figc e Covisoc guardano al solo bilancio della As Roma, non a quello di tutto il gruppo. Siccome la Roma ha spacchettato delle attività come marchio e settore media, questo ha fatto si che si siano creati utili, che io definisco fittizi, registrati nel solo bilancio della capogruppo. L’AS Roma, per esempio, dice che il suo patrimonio netto è di 31 milioni, ma il patrimonio netto del gruppo, senza questi artifici contabili, sarebbe di -105 milioni. Le autorità della Figc guardano solo al bilancio ‘civilistico’. E’ un po’ una finzione che viene seguita da altri club, Inter e Milan hanno fatto lo stesso fino all’anno scorso. Credo lo facciano perchè altrimenti la Figc dovrebbe respingere l’iscrizione di diverse squadre”

“Con questi costi la Roma, anche se ha venduto giocatori importanti, si è alzata a livello competitivo, ma se non dovesse qualificarsi alla Champions avrebbe un problema di ricavi, che diminuiranno tra 2 anni. Per quest’anno auguriamoci che eguagli o migliori il risultato dell’anno scorso, ma è chiaro che se non va in Champions… Ad esempio, la Juve lo scorso anno è andata subito in rosso con l’eliminazione ai quarti e ha costi più alti, pur non avendo una situazione di patrimonio negativo. Per la Roma l’impatto sarebbe più pesante, non ha lo stadio e ha già un patrimonio negativo. E’ da codice giallo-rosso, per dirla con una battuta. Non escludo che la plusvalenza di Nainggolan sia stata inserita nel bilancio per raggiungere i parametri chiesti dall’Uefa per il rispetto del Financial Fair Play. Mi chiedo cosa direbbe l’Uefa oggi, conoscendo queste cifre più aggiornate, ma nell’immediato non penso ci saranno effetti. Abbiamo visto che la Roma ha venduto forse anche più di quello che aspettavo. Credevo che che con quel percorso fatto in Champions e con quei ricavi si potesse trattenere qualche giocatore in più. Può darsi che le offerte arrivate siano state buone, ma vedendo le cifre credo che la Roma lo abbia fatto perchè il debito stava salendo parecchio. Dipenderà tutto dai risultati in Champions, ci sono proiezioni sui ricavi ma ci sono anche i costi. Possiamo presupporre costi elevati”

“Questa società sta cercando di migliorare e di migliorarsi, anche nella gestione contabile. Premesso che si possono fare investimenti elevati senza che arrivino risultati importanti, si può discutere sulle scelte. Ci sono state grandi plusvalenze ma anche operazioni che hanno portato costi e negatività, come nel caso di Iturbe, ma questo non capita solo alla Roma. Lo stadio? Credo che il progetto di Tor di Valle sia stato fin troppo faraonico e complesso da realizzare già dall’inizio, non sappiamo come andrà a finire. E poi non sarà nemmeno della società, ma del suo azionista, anche se ci sarà un rapporto preferenziale. Paradossalmente, se questo progetto andrà in porto, Pallotta potrebbe anche decidere di vendere la squadra e lo stadio resterà suo. Non è l’ideale. Ci vorrebbe un altro aumento di capitale, nell’arco di 18 mesi, a meno che non vengano venduti altri pezzi importanti. Certamente si beneficerà della plusvalenza di Alisson, ma dalla relazione allegata al bilancio si prevede, con prudenza, un bilancio in perdita anche per l’anno prossimo”

“Il monte ingaggi, secondo me non è cosi alto rispetto ai ricavi, sono 158 milioni rispetto ai 250 circa di ricavi (senza contare le plusvalenze, che sono un modo di drogare il bilancio). La Juve ha 403 milioni di ricavi ma paga 100 milioni in più di stipendi rispetto alla Roma. Forse la differenza non è così abissale, hanno pesato di più gli investimenti sbagliati. Nella Roma, di fronte a questo debito finanziario elevato però non c’è un patrimonio di stadio. La Juve ha 309 milioni di debiti, ma ha anche lo stadio. E il debito dei bianconeri aumenterà per l’operazione Ronaldo, sulla quale avevo già espresso criticità”

“Questo bilancio mostra preoccupazioni non per il rosso di 25 milioni. Dovrebbe impensierire il livello di indebitamento finanziario e il patrimonio netto negativo di -105 milioni, che in condizioni di un certo rigore finanziario dovrebbero far si che non si possa andare avanti senza ricapitalizzazione. E’ un discorso che dovrebbe riguardare solo gli azionisti. La Roma ha aumentato i ricavi da sponsor ma non basta ancora, allora dovrebbero mettere del capitale. E’ questo che trovo preoccupante. Le altre considerazioni sono la presa d’atto di questa situazione. La Roma ha investito di più e, anzi, forse i tifosi pensano che abbiano venduto troppi giocatori, non che ne abbiano comprati abbastanza”.

Fonte: Radio Radio

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 47 commenti

  1. BrunoConti7 says:

    L’AS ROMA DEVE RISPONDERE…e lo farà

    • alessandro says:

      Quelli che passano essere soldi di pallotta, non sono altro che soldi delle banche, con debiti contratti a nome della Roma.

      Questa gestione è una vergogna. Pallotta è un salsicciaro che si è improvvisato pifferaio magico,e annegherà la Roma nel fiume, proprio come la favola di Hamelin.

      La Roma è indebitata verso le banche in modo critico.

      I giornali, complici di questa gestione, stanno preparando al piazza ad altre sanguinose cessioni.

      • enrico says:

        alessandro, ma cosa dici? Certo che sono soldi delle banche: è così che si fanno gli affari.

        I soldi sono una risorsa, come l’acqua, il petrolio o lo zucchero. Una risorsa preziosa perché ce n’è pochi… entrano in molte ricette e sono commerciati febbrilmente in tutto il pianeta.

        Si comprano esattamente come le altre risorse… Goldman Sachs per mestiere vende soldi, che vengono ripagati prevalentemente (ma non solo…) con altri soldi (credito + interessi).

        Piccolo particolare: se sei un salsicciaro Goldman Sachs i suoi soldi non te li vende. Non vorrei essere offensivo ma se vai tu a chiederglieli non te li danno…

        • Masetti primo portiere says:

          Ma lui è Goldman Sachs! Ammiro la vostra pervicacia nello spendere tempo prezioso per rispondere a soggetti cui viene inspiegabilmente concesso di entrare anche in una cabina elettorale. Il suffragio universale è senza dubbio un meccanismo da correggere…

      • Anto says:

        Infatti a qualsiasi salsicciaro che si presenta agli sportelli della Goldman Sachs danno subito due valigie con 300ML di euro dentro.

        I giornali COMPLICI….
        i poteri fortiiii,
        La Bildembeeeeerg, SOOROOOOOS….

        che vita triste.

        Pensate solo alla maglia e alla Spal, come faccio io, se campa mplto più sereni.
        FIDATEVI.

        Ps: Dragoni sono 5 anni che ripete ste cose. Per ora stamo ancora là….
        E sicuramente ci saranno altre cessioni.
        E altri acquisti.
        Ma di sangue c’è solo quello che va ar cervello.

        FORZA ROMA.

      • Sciabbolone says:

        Indebitamento Rubentus: 310 milioni
        Indebitamento Inda: 637 milioni
        Indebitamento Milan: 577 milioni
        Dragoni invece di perdere tempo su Radio Lazzie, l’unica radio in cui, per ovvi motivi, uno sfigato si sente a suo agio, ce lo fai un articolo su questi?

  2. nessuno says:

    Sto tizio ripete le stesse cose

  3. Idiot 1.0 says:

    Sconvolgente L ignoranza di questo giornalista.

    Ma come è possibile che questo sia una firma de il sole 24 ore?

    • enrico says:

      In effetti la testata è scaduta pazzescamente… per amor del cielo, quello della AS Roma è un bilancio con innegabili aspetti negativi ed è vero che la Società si troverebbe in difficoltà se dovessimo mancare le qualificazioni alla CL.

      Però il tono generale è inadeguato: è chiaro che Goldman Sachs e Pallotta sono partners. E che il prezzo del credito è stato negoziato in proporzione al rischio e alla durata del prestito ma con anche la prospettiva dello stadio sullo sfondo.

      Comunque, come ho già scritto da un’altra parte, finché Goldman Sachs non si lamenta…

  4. Nome says:

    AI VERI ROMANISTI,

    Preoccupa ľ incapacità di Pallotta

    • Zenone says:

      AI FALSI ROMANISTI

      Preoccupa la vostra negatività

  5. Nome48 says:

    Qualche cosa contro la Roma c’è….forse Pallotta fa paura….stadio “beccato” un attimo prima dell ultimo gradino….Inter e Milan che se ne sbattono del FP…….qualcosa non quadra……..la Juve sempre più potente ancor di più di Calciopoli…….

    • Masetti primo portiere says:

      In realtà non è proprio così…l’Inter non ha riscattato Rafinha e Cancelo a causa dei paletti FFP. Ha preso parametri zero e comprato smembrando il settore giovanile, più prestiti con obbligo di riscatto. Se fallisce la Champions, sono…diciamo dolori! Il Milan ha cambiato proprietà, e questo gli assicura un paio d’anni di relativa libertà operativa, oltre ad avergli salvato la partecipazione in EL. E anche la Juve sta facendo “all in” con l’acquisto di CR7 che, non a caso, ha provocato parecchie perplessità anche al suo interno.

  6. Masetti primo portiere says:

    Caspita! E’ intervenuto alla Pravda, dove ha trovato orecchie avide di verità. Però, sempre sommessamente, alla fine si scopre che è più o meno la situazione di tutte, almeno delle cosiddette grandi (oh, pure la lazietta, vincitrice della coppa bilancio ogni anno), e che, udite udite, “il debito dei bianconeri aumenterà per l’operazione Ronaldo”. Ah si? “sulla quale avevo già espresso criticità”…forse non con l’enfasi con cui la esprimi sulla Roma?

  7. alieno sdraiato says:

    il gregge dei musi pallidi, abbeveratosi per anni tra le acque torbide della menzogna, non sfrutta i raggi del sole 24 ore. Ormai sono più comodi quelli artificiali.
    L’arido deserto delle plusvalenze diventa sempre più opaco mentre la verità continua a brillare di luce propria.
    L’oracolo consiglia saggiamente il sacrificio umano di un utente prima di consultare lo spirito-guida del futuro calciomercato

    • enrico says:

      Beh, il sacrificio umano è sempre una mano santa 🙃 …

      Ciao AS 🙃 .

      • alieno sdraiato says:

        hai scelto di essere l’eletto…
        bravo ENRICO

    • Hic Sunt Leones says:

      Chiedo scusa, ma per il sacrificio umano ci sono volontari o si estrae a sorte?

      • enrico says:

        A sorte, a sorte…

        👻🙃

      • Masetti primo portiere says:

        Qui si troverebbe un buon numero di candidati. Ma temo che l’ira degli dei non sarebbe affatto placata dal sacrificio di costoro…

  8. Nome says:

    Ľ Inter si é rinforzata con un grande mercato, blindando il migliore allenatore d’Italia. Con l’arrivo di Marotta, in due anni scucirà lo scudetto ai gobbi.

    La Roma è un supermarket che vende per pagare debiti (sempre piú alti).

    A giugno sarà la volta di Dzeko, Kluivert e Under

    • Amedeo says:

      Come no, come al tempo di Moratti quando presero Lippi, Ronaldo (quello vero), Vieri, Peruzzi, Recoba e compagnia cantante. Se anni dopo non avessero messo in mezzo la Telecom con le intercettazioni a Moggi la grande Inter, che tanto vagheggi adesso, sarebbe sparita. Scommetto che all’epoca dicevi le stesse identiche cose.

      • Asvel says:

        Amedeo, inutile spiegare ai ronzini col paraocchi made in Mariones qualcosa. Come sarebbe inutile ricordare che tutte queste “profonde” analisi mai scalfirono la mente di tutto lo staff di giornalisti che lavorano al Sole 24 ore, prima, durante o dopo i voli pindarici con le spese folli del loro ex direttore di testata…

    • Anto says:

      Grande mercato di cui giocano in 2 titolari.

      E il miglior allenatore d’Italia 😂😂😂😂😂
      Schema: 8 dietro, palla a Perisic, e speriamo che lui trovi Icardi.

    • Lupetto says:

      Nome beh, oddio, sono anni che l’Inter fa mercati penosi e senza alcun senso, spendendo capitali per veri e propri bidoni o vendendo gente che poi, al di fuori, si è rivelata forte forte. Anzi, in realtà che l’Inda faccia mercati assurdi è ormai un fatto storico 🤣 Quest’anno credo sia la prima volta, dopo anni, che fanno un mercato non dico ottimo, ma perlomeno ifunzionale ed un minimo intelligente. Poi i diritti di riscatto, comunque, prima o poi ti tocca pagarli….

      • Nome says:

        Tutto gira intorno alle commissioni 20/25 milioni l anno. Mercato schizofrenico lo fa solo la Roma. È la somma che fa il totale. In 6 anni generate commissioni per oltre 100 milioni di euro.

  9. Gaetano da sarno giallorossa says:

    La verità non avrai altro antisocietario più antisocietario di me..
    Questo sciacallo vassallo DRAGONI, ha fatto un articolo e un intervento e RADIO MONNEZZA veramente vomitevole. Parla della ROMA, parla della juve ( giusto due parole) e dice tutto e niente.
    Mai avrei pensato, nella mia umile ed inutile esistenza, che un giorno avrei riempito D’INSULTI uno squallido interista o milanista,attraverso Internet.
    Dragoni ci hai rotto li coglio..a te ..a mammat e a soreta.

  10. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Professo’quando finisci di inzuppare i biscottini puoi passare al pane raffermo..NZUPPA NZUPPA. ..professore illustrissimo reverendissimo efficientissimo eccellentissimo.

    • Lupetto says:

      Ma cosa vuoi da me esattamente? Hai scritto 6 commenti oggi, 5 parlano di me…. questo la dice lunga su cosa ci stai a fare te su sto sito.

  11. Pallotta vai a casa says:

    Il grande bluff

  12. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Torna il canta Gaetano e
    a grande richiesta ( da me) : SONG cinese e non teng chiu niente …vivo a nascus lontano da gente….
    me va’cercan a GUARDIA e FINANZA..perché aggio fatt e mbruglio a Milanoooooo
    O latitant non ten chiu niente
    Vive a nascus lontan a milano
    SOLO E MARIONES NON SE NE SO ACCORT perché stanno tutti contro a PALLOTTAAA

  13. AYCE says:

    Se fossero balle, l’As Roma dovrebbe smentire. Subito. E’ una società in borsa e diffondere dati finanziari taroccati – come alcuni sostengono su questo sito – sarebbe turbativa di mercato.
    I conti comunque non tornano.
    Perché siamo sempre in rosso, malgrado cessioni lacrime e sangue?

  14. Ruzzycum says:

    Quando si ritirano i referti delle analisi del sangue si ha in mano il bilancio della nostra attività metabolica. I numeri che vi si leggono non sono opinabili, sono quelli con quello che significano. In genere i numeri, in un contesto convenzionale servono proprio a questo: a dimensionare.
    I numeri contenuti nel bilancio della Roma invece producono opinioni, tutte lecite e apprezzzabili senz’altro, ma che risentono del cortocircuito che si forma quando i numeri stessi incontrano i desideri. Un esempio!?!
    Oggi in una 📻 Si poteva 👂 questo: …non è vero che il bilancio della Roma sia negativo poiché nella semestrale di riferimento manca il benefico apporto della cessione di Alisson! Quindi Alisson è preferibile come portatore sano di plusvalenza che non come portiere?
    Che numeri!

  15. Zenone Pallotta Forever says:

    Danno del salsicciaro al Presidente Pallotta gente che non è in grado di “leggere” una bolletta della luce e che,molto probabilemente, ha già sporto domanda per il reddito di cittadinanza….sono le aberrazioni globali del web,che consente di esistere ad individui che nella vita reale sono aliti di nulla..

    • Marco N says:

      E, purtroppo, Zenone votano pure. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.

  16. Paolo70 says:

    Come a gennaio scorso Monchi proverà a vendere qualcuno a gennaio …vediamo se ci riprova con Dzeko.

  17. Paola...personale crociata di un giornalista says:

    E pazienza, la Roma è controllata da FIFA,COVISOC e FIGC, rispetta gli articoli del codice civile(cosa che ammette lo stesso giornalista) cioè le regole correnti sui bilanci ma lui no parla di” conti drogati”,”artifici finaziari e libri in tribunale”.Infine, cosa più grave, la paragona al Milan(che è stata gestita da un prestanome che ha pagato con soldi provenienti da paradisi fiscali insomma qui parliamo di penale) e l’Inter che rispetta il fairplay con plusvalenze false fatte su giocatori della primavera e giá per questo attenzionata dalla fifa.Aspetto la reazione della Roma,deve farlo è quotata in borsa, e mi aspetto che si tuteli nelle sedi opportune contro questo giornalista.

    • Nome says:

      È meglio che il tuo presidente Pallotta alzi meno polvere possibile e ti ricordo che la sede della as Roma è in un paradiso fiscale.

      • Masetti primo portiere says:

        Quindi la Roma paga le tasse nel Delaware?

      • enrico says:

        Certo, nel Nirvana… Nome, c’è una riffa qualche riga più su, per un sacrificio umano: ti ho iscritto…

      • Sciabbolone says:

        La sede della A.S. Roma è Via di Trigoria (fonte C.C.I.A.A. di Roma).
        Non propriamente un paradiso fiscale.
        La tua fonte qual’è? Teleformello? Radio Lazzie?
        Cazzaleggio & dissociati (mentali)?

  18. GS2012 - James Pallotta blablabla says:

    i numeri come al solito vanno contestualizzati…
    a esempio…
    in 2 articoli che parlano identicamente della stessa cosa riscuotono circa 100 post dove circa 17/18 sono di antipallottini e 83/82 dei pallottiniboys… cioè circa l’80% dei commenti sono dei pallottiniboys, quindi potremmo dire che st’articoli saranno fatto per gl’antipallotta ma che vivono e resistono grazie ai pallottiniboys (di solito è il numero dei seguaci che determina il continuo o no di una linea editoriale) … oppure che ai pallottiniboys interessa più un’articolo che non parla bene della ASRoma che una vittoria col Viktoria…

  19. Paola per nome una precisazione fondamentale says:

    Io parlo di conti off shore cioè per loro stessa definizione non conducibili al proprietario del conto perché secretato.Avere la sede in un paradiso fiscale significa che una società definita e riconoscibile fa una cosa legale per pagare meno tasse possibili.Per farti un esempio l’Enel, che è una partecipata dello stato, ha la sede sociale in Lussemburgo e non in Italia dove tornano sotto forma di tasse solo il 13% degli utili.Nessuna Delle due fa niente di illegale anzi è l’enel fa una cosa politicamente non corretta.Fonte report se ti interessa.

  20. Veritas says:

    I troppi trofei vinti vi stanno dando alla testa..

    • Masetti primo portiere says:

      “Veritas” in genere fa scopa con “in vino”…

  21. Dark Dog says:

    La chicca “Ronaldo, quello vero” è commovente, non ci si crede quasi.

  22. nessuno says:

    Ancora con dragoni,leggete oggi l’intervista di Bellinazzo sul romanista esperto del sole 24 ore (buon per il quotidiano che si tiene esperti competenti se ne giova )

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili