Dzeko e Zaniolo: la Roma brilla

Set 20, 2019 46 commenti by

AS ROMA NEWSFonseca mette il suo timbro anche al debutto in Europa League. La Roma supera il Basaksehir (4-0) all’Olimpico e, nella notte in cui festeggia i 50 anni di partecipazioni nelle competizioni Uefa, conquista il secondo successo di fila. Usa il contropiede per prendersi il match e, per la prima volta in stagione, non subisce reti. E continua a divertire: dodici reti realizzate, media di tre a partita, con sette marcatori diversi.

SGUARDO AL DALL’ARAFonseca entra in Europa League passando per il turnover. L’attenzione, dunque, non si concentra solo sul Basaksehir che, vale la pena ricordarlo, è al quattordicesimo posto della Super Lig in Turchia e al quinto ko nelle sette gare stagionali fin qui giocate. Domenica c’è la gara esterna contro il Bologna: meglio preservare qualche titolare. Ma la rotazione, almeno a vedere la recita stentata della Roma fino all’intervallo, risulta inizialmente esagerata. Nella formazione di partenza cinque giocatori di movimento su dieci sono diversi: mezza squadra cambiata, dunque, dopo il successo contro il Sassuolo.

In panchina si siede anche capitan Florenzi con Mancini, Veretout, Pellegrini e Mkhitaryan. Dentro Spinazzola da terzino destro, Jesus alla sinistra di Fazio in mezzo alla difesa, Diawara accanto a Cristante in mediana, Zaniolo a destra e Pastore trequartista. Il 4-2-3-1 è fiacco. Niente pressing e ritmo. Baricentro più basso del solito e rombo offensivo spesso separato dal centrocampo e dalla linea arretrata. Dzeko va incontro ai compagni, ma la partecipazione è minima. Diawara è impreciso e Cristante statico.

Spinazzola avanza più di Kolarov, Kluivert a sinistra è vivace e Zaniolo, sull’altra corsia, comincia bene e sale in quota nella ripresa. I giallorossi riescono, comunque, a passare in vantaggio. Casualmente, però. Il gol è di sponda. Sull’apertura a destra di Dzeko, il cross scontato di Spinazzola. Caiçara devia nella porta di Günok, impegnato solo all’inizio da Zaniolo e, prima dell’autorete, da Pastore. Conclusioni da fuori, senza presentarsi in area.

STRATEGIA DECISIVA – Il Basaksehir dell’ex interista Okan Buruk fa la partita pure nella ripresa. Inutilmente: il 4-1-4-1 è fragile. La Roma, cercando l’equilibrio di squadra, accetta lo svolgimento del match. E va a dama ripartendo. Appoggiandosi soprattutto a Zaniolo che si scatena a destra. Dzeko, prima di mettere al sicuro il risultato, spreca due chance, calciando addosso al portiere su invito di Pastore e ripartendosi, volata solitaria da centrocampo, in contropiede. Toglie anche una rete a Zaniolo che conclude nello specchio su assist di Kolarov.

Ma il centravanti, toccando di testa sulla linea, rende inutile la prodezza, realizzando in chiara posizione di fuorigioco. Zaniolo, dopo lo slalom vincente su Topal, fa poi segnare Dzeko, già tre gol nelle quattro partite stagionali (90 in 183 gare in giallorosso), a porta vuota. Favore subito ricambiato dal centravanti per il tris: Zaniolo fa centro di sinistro. Prima della terza rete, gioco di prestigio di Pastore sotto la Sud: dai fischi agli applausi quando lascia il posto a Pellegrini. Dentro Veretout per Cristante e Kalinic, al debutto, per Dzeko. Rotazione in corsa e mirata al campionato. Lo sa bene Kluivert che a fine recupero firma il poker. Vuole tenersi la maglia pure a Bologna, sarebbe la quinta di fila.

(Il Messaggero, U. Trani)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 46 commenti

  1. riky says:

    cristante si sta dimostrando fondamentale per fonseca,mi fa piacere per il ragazzo che pare essere una persona ed un professionista serio, credo che il mister sta sistemando la squadra con accorgimenti intelligenti, ha capito che non si può attaccarr in 8 e sta svegliando dal letargo quei giocatori che si erano ammorboditi lo scorso anno, ancora una volta bravi perchè vedo una squadra che corre e si sacrifica. ho sempre creduto in Justin, l’ho difeso anche quando lo scorso anno in molti lo criticavano, dalle ultime interviste sembra meno arrogante e più umile ripetendo che vuole migliorare, bravo,bravissimo! forza roma, finchè lottate e correte riceverete solo applausi!

    • Verità says:

      Unica nota stonata, diawara, mi è sembrato un pesce fuor d’acqua, spero si adatti presto

      • DajeTurbo says:

        Per la Verità, non sono d’accordo su Diawara, è partito sicuramente un po’ timoroso , ma poi è andato in crescendo come tutta la squadra. Chiaramente deve imparare ancora molto, ma è giovanissimo e in quel ruolo se perdi palla subisci gol. Però gli ho visto fare dei cambi di ritmo nel palleggio che creano tantissime difficoltà agli avversari, …e poi è in moto perenne!!! …quanto corre Diawara, quanto corre Diawarà….!!! ahahahaha. Daje Romaaa

        • KAWA62 says:

          Il problema è che spesso corre “male”, lasciando troppo spazio alle sue spalle. Dal punto di vista tattico è molto grezzo, ma ha corsa e grinta. Si propone continuamente per ricevere il pallone, e questo è un segnale di personalità. Su di lui resto fiducioso.
          Piuttosto, nel primo tempo, tantissimi errori tecnici da parte di tutti quanti. Contro squadre più forti non te lo puoi permettere…

          • *El Flaco* says:

            @KAWA62:
            Se posso concordo
            Chiedendo scusa in anticipo se dovessi commettere errori, da profano in materia potrei benissimo sbagliarmi Però guardando la partita, solo il sottoscritto ha avuto la sensazione che durante il primo tempo la squadra avesse avuto letteralmente timore di sbagliare e di conseguenza si sia letteralmente smarrita? Spero di nò perchè altrimenti contro avversari piu’ blasonati ci sarebbe da tremare
            Evidentemente Fonseca durante l’intervallo si dev’esser accorto che qualcosa non funzionava ed è corso ai ripari Tant’è che poi… azzeccando anche qualche cambio
            La direzione del vento è cambiata Opinione personale s’intende 🙂

          • Hic Sunt Leones says:

            In effetti ho avuta anch’io la stessa impressione.
            Molta corsa, che sarebbe utilissima, ma a volte sembrava un po’ a vuoto.
            Questo però, va detto, nel primo tempo in cui tutta la squadra girava male e commetteva errori banali.
            Diawara ha corso fino alla fine, come Zaniolo (eh, Boniek?) e Kluivert, e ha solo bisogno di giocare per migliorarsi.

          • Masetti primo portiere says:

            Diawara ha iniziato commettendo parecchi errori in palleggio, migliorando col passare del tempo. Mi è però piaciuto il suo farsi sempre trovare a disposizione e il suo spirito di sacrificio in copertura. Diciamo poi che quando le cose vanno complessivamente bene, è più semplice attendere il giocatore un po’ in ritardo. Fonseca cmq ha pienamente in mano il polso della squadra. Ha avuto ragione ad insistere su Kluivert e Cristante. Sta recuperando alla causa addirittura Pastore, e questo sarebbe veramente un miracolo!

  2. marco says:

    Zaniolo fa paura, ad oggi vale almeno 100 milioni, e sulla fascia destra è molto più forte di Under, incontenibile, alcune sue sgroppate mi ricordano quelle del giovanissimo Cristiano Ronaldo, se continua così abbiamo in squadra un top player assoluto

    • TT says:

      Zaniolo è stato l’unico nel primo tempo a creare accelerazioni: quando va via è praticamente immarcabile. Un giocatore di 1,90 cm velocissimo e potente, con i piedi raffinati non si vede spesso. Un giocatore che se non lo avessimo sarebbe inacquistabile in questo momento dalla Roma. FR!

  3. PAOLO V says:

    In questa ROMA c’è un bel potenziale e Fonseca piano… piano…. stà creando un bel gruppo che giocando si diverte e fà divertire. FORZA ROMA.

  4. Zenone Pallotta Forever says:

    Anche Trani,il principe dei Rinnegati, si sta convertendo alla religione del Gol della Roma di Paulo “Zorro” Fonseca.Si attendono altre conversioni,da parte degli Avventori del Sito…dallo loro latitanza,dopo le ultime goleade della Roma,si capisce che sono in fase di pentimento…

    • Nome says:

      Goleade contro Sassuolo e Basaksehir ahahaahahhahahahhahahahahahhahaha

      • *El Flaco* says:

        @Nome o chiunque tu sia:
        Se non è una denigrazione questa mi piacerebbe sapere il senso del tuo commento
        Certo che se ci inserisco anche gol e prestazioni fatte sino ad ora (comprese le partite d’allenamento) definirle “goleade” mi sembra piu’ che corretto!
        Rimanendo con i piedi per terra Però:
        E’ dalla partita col Real che ho percepito che qualcosa stava cambiando Voi ancora nò…
        Forse per voi, sarebbe meglio cambiar colori e sito… Forza Roma!!!

      • Romanista says:

        Pensa ai 4 fischi e agli 0 punti che hai preso co Spal e Cluji che fa’ ride de più.
        Sempre forza Roma

    • TifosoGiallorosso says:

      Latitanza? Io tifo Roma esattamente quanto te, e parlo degli insuccessi di questa società, che sono davvero tanti e troppi rispetto alle premesse, alle promesse ed alle aspettative con le quali si sono presentati.

      Hai visto contro quale squadra hai giocato a pallone? non segnava da 4 partite consecutive nel campionato TURCO. La trasferta di Bologna e la partita contro l’atalanta per me diranno molto – e non parlo di risultato ma di “prestazione”.

      Di Fonseca ti ho detto sempre un gran bene, sono abbastanza scettico sul mercato. Per me la squadra consegnata non è all’altezza.

      • *El Flaco* says:

        Scusa Tifoso Giallorosso ma con chi ce l’hai?
        Pardon non capivo…

      • Semplice - Pallotta il Grande says:

        Coda di paglia? Eheheh.

        Non me lo aspettavo da uno come TifosoGiallorosso.

      • Masetti primo portiere says:

        Indubbiamente sarebbe stata molto più all’altezza se l’avessi fatta tu la squadra. Quello che “io avrei venduto proprio Zaniolo”. Un genio! Com’è andato il ritorno dalla Romania?

      • Romanista says:

        Tifosogiallorosso:”non segnava da 4 partite consecutive nel campionato TURCO.”
        Dunque, risultati ultime 4 partite: 1-1 in casa, vittoria 2-1 fuori casa, sconfitta 2-1 in casa, sconfitta 3-0 fuori.
        Sicuramente non abbiamo vinto contro una squadra de fenomeni ma hai detto una baggianata.
        Avemo vinto e pure bene, ogni tanto godetevela pure no?! AH giusto, c’ha detto bene che non Je giocava Robinho che co la difesa scandalosa che abbiamo sarebbero stati dolori.
        Aggiungerei pure un pallotta vattene.
        Sempre FORZA ROMA

  5. *El Flaco* says:

    Allora mi sembra che qui occorra una precisazione su quanto detto ieri in quanto forse alcuni non hanno recepito il senso del mio messaggio
    Che i Turchi non fossero all’altezza lo si sapeva
    Ma vogliamo renderci conto una volta per tutte, in quale Inferno
    eravamo finiti? Squadra Inesistente e da rifondare Presidenza e Società che sembravano essere allo Sbando piu’ totale Tifoseria letteralmente “Spaccata” Stampa e Mass Media
    che ci davano contro senza alcuna Pietà Ed alcuni ancora continuano
    Eravamo arrivati al punto che partite come queste non le avremmo mai vinte
    Invece finalmente scalino dopo scalino Sembra che rialziamo la testa🙏
    La Magica dice la sua Persino in Europa
    I 💛💖Lupi💛💖 stan tornando👌👍
    Le Quaglie svolazzano via..👎🤣
    💛💖Forza Roma!!!💛💖

  6. Vegemite says:

    Ritengo che il top sarebbe riuscire a far convivere i giocatori con maggior qualità.
    Grazie al “lavoro sporco” fatto da Mkhitaryan, Pellegrini e Zaniolo dietro la punta Dzeko io penso che la squadra non perda equilibrio con Veretout e Pastore in mediana.
    Pastore è un giocatore verticale che saprebbe innescare facilmente i 4 davanti.

    • marco says:

      Perdonami ma Pastore in mediana è una bestemmia

      • Matteo says:

        No, non lo sarebbe invece. Il punto è che di fianco ci vuole un giocatore molto più fisico di Veretout e che stia praticamente fisso in copertura davanti alla difesa. Pastore ha ottimi piedi e ottima visione di gioco, da trequartista vecchio stile

    • David One says:

      Pastore in mediana sarebbe perfetto. Li manca gente che inventa e sa tenere palla… anche se inventa,pellegrini è uno che gioca di prima ed in mediana non ci puo stare.
      Pastore invece se prende fiducia, sarebbe perfetto alla pirlo,detta i tempi e trova linee di passaggio e dribbling che gli altri si sognanoè.
      Cristante non può assolutamente giocare li, ma sarebbe un trequartista atipico discreto, perché lirruenza che ha sarebbe molto piu tollerata in attacco mentre nella fase difensiva, ogni approccio fisico fuori tempo è falllo fisso e spesso cartellino e partita compromessa per lui .
      Diawara è molto più efficace in quel ruolo e si vede anche in una partita giocata male come ha fatto lui

      • Johnny B says:

        ma che partite vedi? con cristante hai proprio un chiodo fisso!

        ieri ha fatto una partita perfetta. e non è la prima.

        comunque pastore in mediana solo con un modulo con gente che contrasta al posto suo e gli para pure il culo quando perde palla.

        infatti dato che non si gioca in 12-13 non ce lo mettono.

        • KAWA62 says:

          A proposito di Cristante, gran parte del merito del secondo gol va alla sua verticalizzazione perfetta su Zaniolo. Non sarà un campione, ma ha margini di miglioramento. Il fatto che Fonseca gli dia così tanta fiducia la dice lunga.

        • David One says:

          Che partite vedi te…le capisci le necessità del cc? Pastore NON perde mai palla se lasciato libero come lo sono cristante e diawara.
          La perde perché gioca davanti in mezzo a 5 avversari spalle alla porta e lui non gioca di prima come richiede fonseca(pellegrini).Lui è un “portatore di palla” e la sa gestire benissimo e non si discute.
          In copertura veretout basta ed avanza proprio perche con Pastore la palla non la perdi!!! Con cristante sei n continuo rischio perché non sa gestire ne il pallone ne la pressione frontale e sbagli un sacco di palloni in uscita che sono letali per il gioco di fonseca.Cristante sarebbe ottimo a partita in corso dove la fisicità sopperisce alla tecnica e la pressione si allenta.
          Con pastore dopo 5 minuti capiscono che non devono pressarlo più perché…

          • KAWA62 says:

            David One, la differenza sostanziale tra pellegrini e pastore è che il secondo non ha la tenuta fisica per fare box to box. E se non scende a prendersi la palla per impostare, vuol dire che gliela devi fare arrivare là dove le marcature sono più asfittiche. Un bel dilemma per mister Fonseca, ma, come ho già detto, in questo momento non sacrificherei pellegrini per pastore.

  7. criPtico says:

    Della partita di ieri mi porto dentro 3 considerazioni:
    1. Zaniolo lo fermano solo se gli sparano (e se lo prendono bene). Nell’azione dell’assist a Dzeko ha fatto qualcosa di strepitoso, come fece nel suo primo gol al Sassuolo a dicembre scorso: forza, velocità e intelligenza
    2. Kluivert segna di destro e di sinistro e ha 20 anni, con margini di miglioramento incredibili
    3. Senza cercare per forza paragoni, ma nel filtrante di Pellegrini per Kalinic io c’ho rivisto quel Totti che tutti abbiamo amato e ammirato, e mi ha emozionato più dei 4 gol
    Bene così e ora testa al Bologna e piedi per terra, che sarà una battaglia ancora più dura. Forza Roma!!!

  8. Matteo says:

    Se la Roma riesce davvero a tenere questi ritmi per tutta la stagione, diventa per forza una squadra che può far paura. Sarà pure più fragile dietro, ma davanti è devastante. 12 gol in 4 partite, 3 gol a partita. Una media che ridicolizza tutti gli altri attacchi della serie A. E a questo punto, se si continua con questo ritmo, preferisco fare quattro gol e prenderne due, piuttosto che farne uno e non prenderne soffrendo per 90 minuti

  9. Custom75 says:

    Il volto paonazzo di Zaniolo dopo 70′ è ancora un problema? Lo chiedo a Zibì e a tutti quei geni che si sono prodigati in futili commenti tecnici a riguardo

  10. Johnny B says:

    La cosa bella di questa Roma, mi sembra di poterlo dire dopo queste partite, è che sa comandare il gioco, ma sa anche far male (e molto!) di rimessa. Cosa che con Di Francesco ci eravamo completamente dimenticati. Le ultime belle ripartenze della Roma le avevamo viste con Spalletti, quando spostò avanti Nainggolan, e col primo Garcia.

    Quello che ad oggi non so se abbia è la capacità di chiudersi e soffrire col coltello fra i denti. Vedremo.

    Altra cosa bella è che non “dipende” da un giocatore che non ha sostituti.
    Dzeko è sicuramente importante, ma credo che i meccanismi di gioco non si inceppino se non c’è lui.

    E il bello è che si può crescere ancora molto. Specie in convinzione e solidità mentale.

    • criPtico says:

      Beh, nel derby abbiamo sofferto tanto e limitato i danni, e se consideriamo che Smalling e Zappacosta (i due probabili titolari) sono ancora fuori, direi che un pizzico di ottimismo ci può stare. Ieri salvo un paio di sbavature abbiamo tenuto a bada una squadra che, per scarsa che sia, è vicecampione in turchia e non è venuta a fare solo una gita, come si è visto nel primo tempo. “Allenamenti” così c’è chi li perde o li pareggia. Interessante, ai fini del girone, la vittoria esterna e clamorosa degli austriaci

  11. prosciutti says:

    Prima di rendermi conto della scarsezza dell avversario (ma quante palle hanno regalato?) ero inorridito dalla formazione schierata (ci pensate dovessimo giocare sempre cosi?), alla fine complimenti a Fonseca che pare la sappia piu lunga di quanto sembri. Spinazzola ha fatto una gran partita, Diawara ha sbagliato molto, ma si é dato comunque un gran daffare in fase di tamponamento: lui e Cristante avevano i ruoli nevralgici da occupare, e con avversari piu tosti avremmo subito diversi goals. Che Pastore sappia giocare a calcio si sa, ieri a volte ha anche pressato, chissá che con un po piu di ritmo partita non sia un valore aggiunto. Su Kluivert sto iniziando a ricredermi, se gioca per la squadra puo diventare un fenomeno con la sua velocitá. Gli altri ordinaria amministrazione. FORZA ROMA

  12. MEH says:

    8 gol in 2 partite : tocca dar atto a baldini che dal punto di vista dell’intrattenimento ha ragione lui (col “mio” Ranieri avremmo forse piu’ punti ma zero divertimento).

    Due considerazioni : primo, il nostro campionato e’ talmente scacato che non ti allena manco per affrontare l’ europa league, figuriamoci la champions.

    Secondo: troppa gente esaltata, sia i giornali che i tifosi : tutti in estasi per aver battuto due squadrette grazie ad eventi un po’ fortuiti (la traversa di Defrel non la ricorda nessuno, ieri la sblocchiamo con un autogol) che vi siete scordati che LA LAZZIE HA PERSO CON SPAL E CLUJ !!! Avessi visto UNO sfotto’ ! Eppure dite che e’ pieno di laziali qui…

    Credo che chi non e’ qui oggi e’ perché sta trollando su lazzienet.

    • *El Flaco* says:

      Hummm se posso:
      Tranq: a me invece da l’impressione che qualche troll scazziese (o antiromanista d’eccellenza) stia girovagando anche qui Ma lasciamoli fare Cercando di metter zizzania, denigrando in qualche modo Zaniolo e sminuendo la sua prestazione Ma porelli c’è da capirli S’aspettavano una sconfitta memorabile ed invece è accaduto tutto il contrario
      Se poco poco dovessimo pareggiare o addirittura perdere i prossimi incontri non sia mai…
      Ecco che riappariranno i soliti nick pronti a scagliare tuoni e fulmini contro chiunque gli capiti a tiro Che ce voi fà la loro vita è questa Nà tristezza infinita! 🤔😢😂
      💛💖Forza Roma!!!💛💖

    • Hic Sunt Leones says:

      Di sfottò per la Trattorese in realtà ve ne sono stati, non qui ed ora, ma iersera nel topic della partita.
      Personalmente non mi azzardo a sfottere il quagliume se la Roma gioca lo stesso giorno, finché non acquisiamo il risultato. Come dice il Trap, non dire gatto etc.
      Per il resto, vivaddio ogni tanto le partite sono orientate da episodi favorevoli per noi: la traversa di Defrel (però noi abbiamo contraccambiato con 3 legni), e l’autorete peraltro su un cross di Spinazzola destinato al nulla.
      Nel 1° tempo i Turcomanni ci hanno messo in difficoltà, dopo le due vampate iniziali. Fortunatamente hanno un attacco veramente spuntato. Per questo mi chiedo come abbia fatto il Wolfberger a rifilare 4 reti al Munchengladbach: meriti propri o demeriti altrui? Dobbiamo preoccuparci?

  13. Er Pupone says:

    Zaniolo mi ha veramente colpito. Se ha la testa giusta, è devastante. Mi ricorda molto Kakà. Dobbiamo assolutamente trattenerlo. Ad oggi, vale 100 milioni.

    • orange is new black says:

      Zaniolo è un gran bel giocatore,anche Kluivert incomincia a vedere la porta,buona rotazione,però aspettiamo impegni più probanti,già domenica a Bologna,se Pastore tonifica i muscoli,possiamo lottare per l’accesso alla Champ ,sperando che non pompino le milanesi,con rigori ed espulsioni ,altrui.Tuttavia mi sorge un dubbio,..nun è che Schick portava rogna??..eh eh

      • *El Flaco* says:

        @orange is new black:
        Se posso concordo con il tuo commento
        Mi ripeto è obbligatorio rimanere con i piedi per terra Daltronde quello che ho visto durante il primo tempo ammetto che mi è piaciuto poco
        Subentravano letteralmente vecchi fantasmi del passato Sembrava una squadra indecisa sul da farsi, smarrita e priva di spina dorsale
        Poi l’autogol ha sbloccato la situazione e siamo riusciuti a ribaltare la situazione
        A mio modesto avviso: Merito sopratutto dell’Allenatore che ha saputo leggere bene la partita e apportare delle modifiche la dove occorrevano La squadra c’è Deve solo migliorarsi Non dico che ci aspetti un futuro roseo perchè mentirei Ma neanche che siamo da retrocessione o che lotteremo per la salvezza
        Diciamo che: sono n’anticchia fiducioso! Vedremo 🙂

        • orange is new black says:

          BEH..il mister sà il fatto suo..se son rose fioriranno..certo che gli infortuni potranno condizionare la stagione..la goduria sta già nel fatto che i lazziali stanno a scajà de brutto..eh eh

  14. ZI BAH : FOCENECUP CLUB POLLOTTO ER PERDENTE DE FOCENE says:

    Bella roma ieri, pero sinceramente aspetterei squadre piu competitive, non esaltiamoci troppo come Al solito dalle stalle alle stelle e dalle stelle alle stalle, ci vuole equilibrio, sicuramente fanno morale vincere queste partite ma voglio vedere contro squadre blasonate finora abbiamo vinto con squadrette tipo sassuolo Istanbul e pareggiato con squadre Di serie b come genoa e lazie, speriamo Di crescere Di partita in partita, spero sia l anno giusto anche per kluyvert, cmq ci devono mettere tutti l anima come zaniolo, io prego solo che balotta er perdente de focene non se venda zaniolo l anno prossimo lo chiedo per tutti I tifosi della roma ( Intendo quelli veri, astenersi ballotesi e cose del genere) forza roma forza curva sud

    • orange is new black says:

      a zi bah..ma com’è che alla sagra delle telline de Focene,ormai mitica spiaggia del litorale,er sor Pallotta latitava???..nun è che era a caccia de..CANNOLICCHI?..eh eh eh

      • ZI BAH : FOCENECUP CLUB POLLOTTO ER PERDENTE DE FOCENE says:

        No macche non latitava stava a pesca li cefali a largo in quel De focene, prova a vede bene Co becchi sicuro, pia certi cefali che manco poi immagina, so 10 anni che pia cefali altro che telline eh eh eh

  15. Nome says:

    Zenone non illuderti con ughino, alla prima steccata della Roma lo vedrai sputare tutta la bile che sta trattenendo. Ha fatto sempre cosí, dice una cosa e il giorno dopo dice il contrario. Ultimamente dopo aver denigrato Veretout e Mancini li ha quasi incensati perchè un amico gli ha detto che sono bravi, deve farsi dire da altri se un calciatore è buono e poi vuol farsi passare per esperto. Potrebbe fare il politico che rinnegano quello che hanno spergiurato il girno prima.

  16. Laomiao says:

    Mi dicono che e’stato avvistato anche al pontile di Ostia,pescava capitoni senza canna,incredibile!

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili