False fidejussioni. In cella broker: inguaiò la Roma

Giu 19, 2017 5 commenti by

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Attraverso una galassia di società finanziarie avrebbero venduto a privati ed enti pubblici polizze fideiussorie prive di coperture finanziarie. Un’operazione pianificata e portata a termine da Amedeo Santoro, noto alle cronache per essere stato nel 2003 il broker che rischiò di non far iscrivere la Roma al campionato di serie A facendo sottoscrivere ai vertici della società giallorossa fidejussioni false.

Un gioco stavolta costato caro a Santoro, finito in carcere, dove è stato trasferito lo scorso mercoledì su richiesta del pm Carla Canaia. In questo caso il totale dei premi intascati è stato di quasi 4,2 milioni di euro. Un bottino che non sarebbe finito solo nelle tasche del 73enne partenopeo, condannato in primo grado nel 2009 a tre anni e mezzo per la vicenda in cui insieme alla Roma rimase impigliato anche il Napoli. Nell’inchiesta sono coinvolte altre 9 persone, 6 agli arresti domiciliari.

Fonte: Corriere della Sera

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 5 commenti

  1. enrico says:

    Amedeo… mm… non è un nome comune… giurerei di aver letto dei messaggi con questa firma qui da qualche parte… 🙃

    • nome says:

      Sto rotolando ahahahahahhahaha

  2. Alex says:

    Se Amedeo non si sbriga a postare qualcosa è un brutto segno…

  3. Charlye says:

    La “banda Bassotti” finalmente in galera? Sono contento !!!!

  4. CRiS says:

    Tranquilli Amedeo nostro non è tipo che fa questi impicci!
    Enrico ,Alex potete dormire sonni tranquilli!😂😂😂☺☺☺🐺

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili