Florenzi: “Non c’è Roma senza Totti. Il suo ritiro sarà un lutto”

Apr 21, 2017 27 commenti by

ULTIMISSIME AS ROMA“La Roma senza Totti non esiste e quando smetterà sarà come un lutto”. Alessandro Florenzi, accanto al ministro dello Sport Lotti e al presidente del Coni Malagò, parla di una Roma senza il suo capitano, probabilmente da fine anno: “Francesco è padrone del proprio destino e qualora decidesse di appendere gli scarpini al chiodo farà sempre parte della Roma. Lui è la Roma ed è la storia per ciò che ha fatto”.

CONDIZIONI OK — Florenzi ha poi fatto il punto anche sulle sue condizioni fisiche, dopo le due operazioni al crociato che lo tengono fuori da ottobre: “Uniti si vince, avendo un gruppo sano e genuino si possono scalare le montagne. Anche grazie al mio gruppo io sto meglio, mi hanno fatto sentire la loro vicinanza”.

LOTTI E MALAGÒ — Florenzi è stato premiato con il “Città di Roma” e ha anche partecipato alla conferenza degli Special Olympics estivi in scena a Terni, La Spezia e Biella e sostenuti da Snaitech, e accanto a lui c’era il ministro dello Sport, Lotti: “Le polemiche sull’impiantistica sportiva sono assurde, questa norma riguarda tutti gli impianti sportivi e non solo lo stadio della Roma. La rimozione delle barriere all’Olimpico? Ho solo evidenziato un problema. Per quanto riguarda la situazione in Lega so che stanno parlando e mi auguro che la Lega stessa abbia una guida che la aiuti ad avere maggiore importanza e consapevolezza”. Più netto Malagò: “Il commissariamento della Lega deve durare il meno possibile. Il Coni è estraneo però a tutto ciò, la partita riguarda altri, ma sicuramente non aiuta nessuno che si vada per le lunghe”.

(Gazzetta.it – C. Zucchelli)

ULTIME NOTIZIE AS ROMA –  Questa mattina alle ore 11:00 presso la Sala Conferenze del Polo Natatorio Foro Italico si è svolta la Cerimonia di Consegna del “Premio Città di Roma”. Il riconoscimento è stato consegnato ad Alessandro Florenzi, centrocampista della Roma, ed a Laura Rogora, campionessa di Arrampicata. Queste le parole del calciatore giallorosso: “Buongiorno a tutti, è un piacere ed un orgoglio essere premiato. Senza Roma e i tifosi non sarei qui. Penso di essere in una grande squadra dove ci sono tanti campioni. E’ mancata più a me la Roma che viceversa, mi è mancato un po’ tutto e speriamo di riabbracciarlo presto, ho molta voglia di scendere in campo”.

Sei stato autore di una rete che ti ha portato nei primi tre del premio Puskas…
Mi è mancato il calore del pubblico quando entri nel riscaldamento, di stare coi compagni che sono per me punti di riferimento. Il gruppo ha fatto tanto per me, è il gruppo che ti salva la vita. È uno sport che ti può salvare una vita. In quel campo ti scordi chi sei, da dove provieni, perché gli sport hanno una sola lingua il gioco ed è quello che ti devi portare avanti.

L’Anno prossimo ci sono i Mondiali. Che prospettive vedi per l’Italia?
Spero di dare il mio contributo come ho sempre fatto. Spero di presentarci bene contro la Spagna e vogliamo dire la nostra.

La Roma senza Totti te la sei immaginata?
Non esiste perché è lui a decidere il proprio destino. Se decidesse di fermarsi sarebbe quasi un lutto. Sarà sempre parte della Roma, lui è la storia della Roma e lo sarà per sempre.

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 27 commenti

  1. Barrett says:

    Se pensi anche tu di pascolare in campo fino a 41 anni solo perché sei romano vai via

    • Matteo says:

      Ma perché ‘sta aggressività gratuita?

  2. nome says:

    A volte mi viene da pensare male….
    Nel momento in cui si nomina Totti, sembra di leggere sempre le stesse risposte.
    Come una segreteria registrata.
    Anche ultimamente, quando è arrivato Grenier…stessa domanda, più o meno, e la risposta è stata “sono felice di poter giocare con lui”.
    Cioè..ha 41 anni, nn gioca mai e sei felice di giocare con lui?
    Forse intendeva durante gli allenamenti?
    Sembrano tutte risposte costruite ad hoc per far scontrare i tottiani dai tifosi della Roma.
    Impressioni mie, sia chiaro.
    Posso capire una o due volte…ma è un continuo dare sempre la stessa risposta.

  3. alex says:

    Sarebbe Brutto il contrario…

  4. Aooooo says:

    Ma che ca22o volete da Totti?
    Grazie a lui, nei suoi anni, la Roma ha raggiunto più o meno i risultati che Maradona fece raggiungere al Napoli, essendo Roma e Napoli squadre e società sostanzialmente comparabili, anche per tifo e ambiente.
    Totti, anche oggi, la può nascondere all’80% dei giocatori di serie A. E, se volete, cito esempi concreti.
    Totti è stato il più grande giocatore della Roma. E oggi, nel panorama mondiale, non ne esiste uno uguale; e se esistesse, costerebbe 150 milioni di euro, quindi per la Roma inaccessibile.
    Lo stipendio di Totti è l’1% circa del monte ingaggi complessivo della Roma ’16/17.
    Nonostante, per errore di Spalletti e con pregiudizio della Roma, sia schierato di rado e soltanto per pochissimi minuti, Totti tace, offrendo un esempio che i vari…

    • nome says:

      Senti tottiano..anche se mi sembri ciop da come scrivi.
      Siamo nel 2017, si parla del presente e nn del passato.
      Svegliati!!!
      E quando leggi, cerca di attivare il neurone addormetato per capire cosa leggi.

      • Aooooo says:

        Signor “Nome”,
        Lei ha adoperato gratuitamente, nei miei confronti, legandone il significato in uno sgradevole contesto d’insieme, i termini irridenti di “ciop”, la fastidiosa pseudo-esortazione “svegliati” e l’offensiva pseudo-diagnosi “neurone addormentato”.
        Non so chi Lei sia e non La consideravo affatto nel mio commento (di destinatario generico e di lieve e scanzonata enfasi in ragione delle iniquità che ritengo Totti stia subendo da troppo tempo).
        FacendoLe presente che non gradisco i Suoi “vere dicta” verso di me, potrebbe non esserLe disdicevole il restare nei binari e l’evitare giudizi su persone non pubbliche e che non conosce (come me), tanto più su concetti che forse non intende e con modestia analitica, dialettica ed espressiva che Le dovrebbe suggerire diversi…

        • nome says:

          Sto rotolando….
          LEI commenta dicendo “Ma che ca22o volete da Totti?” rivolgendosi a chi, prima di LEI, aveva commentato.
          Adesso usa questo linguaggio “treccaniano”.

          Usa il tuo nick che usi sempre, nn questo creato ad hoc per commentare qui.
          Cresci!

          • Aoooo-Nome-Aooo-ò says:

            Sire della Moralità, Sovrano dei Prodighi Consigli,
            Maestà dei “Nick name che si usano sempre”,
            rotoli,
            faccia su e giù,
            vada di traverso,
            oppure si stenda. Come vuole, a seconda della posizione che sente più consona.
            A me non interessa.
            Uso il linguaggio che voglio, non potendo non notare che continua a fermarsi dietro la formalità di esso (se è riuscito a comprenderne il significato letterale), senza sfiorare i concetti che vi sono dietro.
            Decresca!
            Che magari fa anche carriera nell’impiego.

    • Hitchens says:

      Hai scelto l’esempio sbagliato:

      Totti 1 scudetto con la Roma in 23 anni (circa).

      Maradona 2 scudetti e una coppa UEFA con il Napoli in 6 anni (circa).

      Totti è stato certamente un campione, ma il paragone con Maradona non regge, anche perché il paragone con Maradona lo regge solo Messi, soprattutto ora che entrambi non giocano più.

    • spadroma says:

      lasciali perde….questi non sanno di cosa parlano
      non capisco se sono bambini e non conoscono la nostra storia (continuano con la cantilena che per la roma è stato un peso ) vivono in altri lidi
      o peggio sono di altre squadre e lo fanno per provocarci

  5. Aooooo says:

    … Ninja, Strootman, Manolas sono lungi dal raggiungere.
    Ripeto: cosa ca22o volete da Totti??

    • Grunch says:

      Voglio, personalmente, che la smetta di giocare. A 41 anni non vede il pallone neanche con il cannocchiale. Qualsiasi altro atleta si sarebbe ritirato perlomeno da 2 o 3 anni.
      Ricordo come fosse oggi una dichiarazione di De Sisti, mica uno qualsiasi: “Una mattina come tante altre ti alzi e ti specchi e per la prima volta vedi che sei sportivamente anziano e che è giunto il momento di lasciare”

      Totti non vuole vedere il normale scorrere del tempo e della natura. Ci sono cicli che vanno rispettati.

      Potrei parlare ancora per ore sull’essere capitano da parte di Totti ma non voglio cambiare il discorso che hai iniziato.

      Spero di essere stato esplicito

      • Amedeo says:

        Totti smette quando decide lui, non te, caro “erba voglio”. Porta pazienza che a fine stagione toglie il disturbo, così sarai felice.
        La storia del Capitano affonda le proprie radici nell’era Viola, ossia la notte dei tempi. Totti è stato l’anima stessa della Roma nell’ultimo quarto di secolo.
        Spero di essere stato esplicito.

        • Grunch says:

          Non sono felice che smetta di giocare semplicemente deve prendere coscienza che non è più in grado di competere.

          Tutto il resto che dici non l’ho minimamente messo in dubbio.

          Spero di essere stato esplicito

        • nome says:

          Eccolo!
          Per te, nella Roma, dovrebbero ancora giocare Nela, Cafù, Aldair, Giannini ecc…ecc…
          Mi uguro tu prenda il largo nn appena Totti lascia.
          Sei un macigno come tutti gli altri tottiani disfattisti perché voi nn siete tifosi.
          Voi siete SOLO tottiani.
          Spero di essere stato esplicito, altrimenti ti faccio il disegnino.

          • Amedeo says:

            Lo sai che ci devi fare con quel disegnino (scusa, ma l’hai messa su un vassoio d’argento)?
            Comunque, nome, sei una piattola!!!! Fatti una vita…

        • nome says:

          Piattola?

          Se leggo caxxate, ovvio che commento.
          Nn dirle e vedi che nn ti rispondo.
          Fino ad allora, commenterò le caxxate che leggo e con te ho perso il conto di quante ne spari.

          Ma usa il tuo nick, nn crearne altri.

          • Amedeo says:

            Fa come te pare. Sempre na piattola resti.

    • Matteo says:

      Se chiedi a me, personalmente nulla. Tutto quel che dici di Totti è verità, ma ora ha 41 anni e a mio avviso non regge più. Per me non è un problema per la Roma – perché non penso che Totti possa mai rappresentare un problema – ma dato che gli voglio bene mi dispiace per lui vederlo in campo in quelle condizioni. Poi se vuole continuare alla fine fatti suoi.

  6. Dino says:

    Totti invece è il primo problema della Roma
    Condiziona gli allenatori
    Condiziona il calciomercato nei ruoli per l attacco
    È la miccia mediatica per dare contro la squadra
    Purtroppo ha un carattere del c…O
    Permaloso avoglia a dire
    Ne sa qualcosa Garcia dopo la sostituzione di Roma Torino
    Basta! Per il suo ego la Roma non si rafforza e gli altri vincono e ti ridono dietro

    • Grunch says:

      Concordo.
      Il suo comportamento dopo la sostituzione in Roma Torino mi ha fatto cambiare idea su tante cose che pensavo di lui come Capitano e come uomo.

  7. ASR says:

    Florenzi caro , LA ROMA C ERA PRIMA DI TOTTI, e GRAZIE A DIO CI SARÀ
    ANCHE DOPO, !!!
    Basta TOTTI , ci spacchi più di Manfredonia , vai in Canada
    SOLO LA MAGLIA

  8. FAGGIANOREALE says:

    La Roma e’ la Roma , Totti e’ Totti

  9. Amedeo says:

    Nome, meglio noto come Er piattola, sei palloso!! Uso sempre il mio nick (mi chiamo Amedeo). Evita di far figuracce con gli altri utenti, come “Aoo”, che evidentemente hai scambiato per il sottoscritto solo per il fatto che ha detto cose giuste, ma totalmente inintelligibili per te (non sono l’unica persona con raziocinio, qui dentro, anzi, sono in ottima compagnia, al contrario tuo).
    Rinnovo l’invito caro “piattola”: fatti una vita.

    • nome piattola says:

      Ti avevo rispoosto, si vede che alla Redazione il mio commento nn è piaciuto.
      Pensare che ne passano di peggio.
      Vabbè…tu e tutti quelli come te potete insultare gli altri, noi nn abbiamo diritto di replica.
      Ringrazia la Redazione che nn passerà nemmeno questo commento.

  10. Amedeo says:

    Nome, se assumerai un nick UNICO e IDENTIFICABILE ogni volta che ti attacchi a me come una piatt…., scusa – come una colla, vedrai che, non solo mi aprirò a un confronto serio, ma ti rispetterò ogni volta, come si fa fra persone civili.
    Così è più corretto. Pensaci.
    Un saluto.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili