Il primo «colpo» è Karsdorp

Mag 16, 2018 24 commenti by

AS ROMA NEWS – L’alba di un nuovo inizio. Oggi Karsdorp si metterà alle spalle 202 lunghi giorni di riabilitazione e ricomincerà ad allenarsi con il gruppo. Di Francesco ha fissato la seduta alle 17.15, dopo il doppio riposo concesso alla squadra, non sfruttato dall’olandese e dagli altri convalescenti (Defrel, Perotti, Peres e Luca Pellegrini) che ieri hanno lavorato tutti insieme sul campo, Rick col pallone tra i piedi. È quasi pronto, finalmente, e spera di riuscire a strappare almeno la convocazione per l’ultima trasferta a Sassuolo, per il morale più che altro. Il recupero è stato lento perché il giocatore si è spaventato molto e rallentava ogni volta che doveva pigiare sull’acceleratore, ma adesso che il peggio è passato Karsdorp vuole tornare a respirare l’atmosfera di una partita, fare il grande passo dalla tribuna alla panchina per presentarsi al meglio al raduno estivo.

Se tutto filerà liscio, a luglio ripartirà dal gruppo e sarà il primo vero acquisto della Roma. L’olandese non era riuscito a fare la preparazione l’anno scorso, perché appena arrivato nella capitale era finito sotto i ferri per un intervento al menisco programmato, Monchi aveva scommesso comunque su di lui con la convinzione di riaverlo a disposizione per l’inizio della stagione, invece non ha fatto in tempo a cominciare che è stato ricatapultato in sala operatoria col crociato rotto. Stavolta sarà diverso, deve esserlo: l’anno 0 di Karsdorp è il prossimo. L’eventuale convocazione per domenica sarebbe una finestra sul futuro. Con un grande punto interrogativo, però. Non a caso Monchi nella sua agenda di mercato ha una lista di terzini, tra cui spicca il nome di Kaderabek dell’Hoffenheim, che si è qualificato alla Champions e non lascerà partire facilmente uno dei migliori esterni destri della Bundesliga. Monchi si guarda intorno, la situazione attuale glielo impone: Florenzi non ha ancora rinnovato ed è un caso aperto, Peres è in uscita e l’unico sicuro di rimanere è stato così sfortunato da mostrare se stesso per 82 minuti e più nulla per quasi 7 mesi.

Ad oggi è un’incognita, bisognerà scoprire se l’esterno prelevato dal Feyenoord è la locomotiva di una volta, ma l’inattività ha inciso anche su questo: Rick ha perso un po’di tono muscolare e sfrutterà l’estate per rimettere massa. E per sposarsi con la bella Astrid in Olanda, dove tornerà presto per la partita d’addio dell’ex compagno Kuyt in programma il 27 maggio. Karsdorp mantiene rapporti ottimi con i vecchi amici, quelli con cui ha trascorso l’infanzia lo vengono spesso a trovare a Roma. Dalla Croazia arriverà presto, invece, il centrocampista Coric con cui è stato trovato l’accordo totale per il trasferimento dalla Dinamo Zagabria, che aveva già dato il suo lasciapassare: quinquennale a 1 milione l’anno più bonus. Il talentino classe ’97 sarà il primo rinforzo dal mercato e fa il paio con Karsdorp, l’acquisto che la Roma ha già in casa. Intanto Arturo Calabresi, ora in prestito al Foggia, è stato ceduto al Bologna, società con cui si potrebbe aprire un nuovo asse che coinvolgerebbe Verdi da una parte e Skorupski dall’altra.

(Il Tempo, E. Menghi)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 24 commenti

  1. albi says:

    A dispetto dei soliti pessimisti aspetto rick con ansia. Io credo molto in lui. Dai che stai tornando e dimostra chi sei. Questo è un nuovo grande acquisto

  2. Roma, solo Roma, Roma e basta! says:

    Al momento la Roma nel ruolo di terzino dx ha Peres (problemi comportamentali, spesso infortunato) Florenzi ( buon giocatore ma fuori ruolo) e karsdorp ( reduce da un anno di inattività e due gravi infortuni), credo che nel ruolo la Roma dovrebbe fare qualcosa, servirebbe un calciatore PRONTO E SANO per alternarsi con Karsdorp.
    Speriamo.
    Forza Roma.

  3. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Certo ottocento terzini. .Peres problemi comportamentali sono tre mesi che non ha creato Casini e prima non era successo niente. Gli infortuni di Karsdorp? MILIK e’tornato in campo dopo due crociati a entrambi i piedi. E FLORENZI si e’fatto un culo cosi.

    • Roma, solo Roma, Roma e basta! says:

      Che Florenzi si sia impegnato non significa che quello è il ruolo in cui rende di più.
      E Peres ti ricordo che era stato ceduto al Genoa per laxalt ed è stato il calciatore a rifiutare.. Ti dice qualcosa questo sulle intenzioni della società o è troppo difficile da capire?

    • Fabianone says:

      Scusa, cosa sarebbero i crociati ad entrambi i piedi?
      Tralasciando questo, ha reso più milik in 10 partite che Florenzi e peres in tutta la stagione.
      Pjaca è un fallimento al pari di defrel e karsdorp fino ad ora solo che la Juve vince sempre e la Roma mai.
      La Juve fattura molto di più della Roma e qualche investimento sbagliato se lo può permettere mentre noi gli errori li paghiamo salati.
      Nel tuo continuo monologo persistente tralasci sempre i risultati.
      Poi la cosa brutta è che nemmeno poni esempi di squadre perdenti ma dell’ unica vincente.
      Peres non combina casini da tre mesi? Quindi? Il problema è che gioca male da sempre, la Roma ha bisogno di un terzino destro perché tra pippe ,fuoriruolo e perenni infortunati ha il é coperta in quel settore solo numericamente.

  4. Verità - IN ATTESA DEI COMUNICATI UFFICIALI - says:

    Siamo buoni, diciamo che Karsdorp è stato un buon investimento per il futuro.

    • Senza Trofei ma con le Trofie says:

      Per il futuro? questo futuro, schick futuro,quell altro futuro, n’altro futuro, e nel presente ci sta un Florenzi che non si sa che fine fa , peres è quello che è, ma va bene un altro acquisto tutto per il futuro…

      • Verità - IN ATTESA DEI COMUNICATI UFFICIALI - says:

        Senza Trofei Senza Idee Senza Futuro Senza…

  5. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Acquisto scellerato del mago de Sevilla, comprato rotto, speso soldi, e buttato in ciabatte senza manco giocasse na partita ( rotto ) . A quelli che dicono vennemose Peres e Florenzi insieme perchè abbiamo Karsdorp, ma l’avete mai visto giocare? Con quale satellite ve siete collegati per vedere tutte le partite del Feyenoord? No perchè io non so ancora come gioca questo dopo un anno dal suo acquisto…

    • Marco N says:

      Comprato rotto lo dici tu. Per quel che ci consta si è rotto alla sua prima in campo dopo aver giocato dignitosamente per una ottantina di minuti. Se non lo hai mai visto giocare prima è problema tuo (e anche mio) non degli addetti ai lavori (Monchi) che lo conoscono meglio di me e di te.

  6. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Mannaggia tutte colpa del mago di Siviglia se abbiamo preso HOWEDES E PJACA ROTTI. .ops ma li HA presi Marotta? ? Che peccato..E MILIK due legamenti rotti? Mannaggia..e DALBERT quante presenze ha fatto all’inter? E CONTI? IL MILAN QUANTO LO HA PAGATO? MISTERO DELLA fede. ..z

    • Senza Trofei ma con le Trofie says:

      Marotta ha sfaciolato Schick per prendersi Costa a prezzo inferiore che l abbiam pagato noi. Marotta porta tevez, Pogba, Sandro e Mandzukic a parametro zero, noi 45 per schick e 23 per defrel ROTTI e presi dallo scarsume Samp E Sassuolo, che sono 2 squadre mondezze.
      Se vuoi continuo, no perchè forse non ti è chiaro che se vogliamo accorciare il Gap con la Juve bisogna puntare su altro .

      • Anto says:

        Trofia, i giudizi e le valutazioni sono personali,
        i numeri no.

        Douglas Costa costerà (…) 6+40ML, 46. in 2 anni.
        Shick 34, in 4 anni (dubito che con 2 gol siano maturati gli 8ML di bonus….).
        Sono 12ML di differenza.

        Mandzukic fu pagato 18ML, come fai a dire parametro zero????
        Tevez 12+3, ma ancora tu parli di parametro zero.

        SANDRO 25 MILIONI DI EURO al Porto!!!
        Ma tu parametro zero.

        Solo Pogba fu preso così.
        E ovviamente tu li confronti con Defrel, mica con Under o Kolarov.
        Allora potremmo parlare di Piaca? di Howedes?
        Fermo restando che parli di giocatori presi in 5 anni contro un mercato fatto in 1 anno.

        Ripeto, le opinioni sono legittime,
        sparare cifre a caso ha meno senso.

      • Erik971 says:

        Conti tanto sballati: noi Schick 5+2,5 di ingaggio, Defrel 5 +1,8 di ingaggio, la juve D.Costa 6+6 di ingaggio+40M€ a giugno. Questi sono i numeri, che poi tra 3 anni Shick ti costerà molto di più è un altra cosa, perchè quello che potevi sborsare OGGI è quello che hai fatto. Shick+Defrel ti è costato 14,3 nel 2017-18 e ti costerà 28,3 nel 2018-19, alla juve D.Costa viene 12M nel 2017-18 e 46M nel 2018-19. Mi pare ABBASTANZA differente come costo (ho messo il costo NETTO dello stipendio MA al lordo è ovviemente di più, molto di più). Tra parentesi a parte gli ultimi 2 mesi D.Costa non gli ha giocato affatto bene, tanto che fino a Febbraio ha fatto tanta panchina e poche gare con un apresenza cospicua.

  7. ROMANO 1 says:

    Gaetano sai che ti stimo e ti rispetto non solo per la tua enorme fede romanista ma anche perchè condivido,sostanzialmente, molti dei tuoi interventi.Tuttavia che il mago di Siviglia abbia condotto un mercato giocatori complessivamente non soddisfacente mi sembra un dato di fatto.Non solo per le cessioni ma per la serie di acquisti diciamo,ad essere cauti, non propriamente indovinati. Karsdorp è un fatto che doveva comunque sostenere un intervento al ginocchio, Silva reduce da un crociato, lo stesso Schick senza preparazione, Moreno (ammesso dallo stesso l’errore) il povero Gonalons deleterio in gran parte delle partite giocate, Defrel pietoso. Necessariamente diamogli fiducia ma stavolta, senza particolari problemi di f.p.f. e con i soldi Champion introitati, non ci sono più scuse.

    • Senza Trofei ma con le Trofie says:

      Esatto ! Concordo

  8. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Vabbene allora io posso dire che nonostante tutto, abbiamo fatto una GRANDE CHAMPIONS LEAGUE. E ci siamo qualificati di nuovo per la Champions. Tanto lo scudetto mettiamoci una Croce sopra. Il mio messaggio vuol far capire che tutti i club possono avere dei problemi. Solo che a differenza della stampa vassalli, che fa finta di niente, i nostri li affossano. Cioè voglio dire PJACA, CHE E’COSTATO 20 MLN, E’UN FLOP O NO? oppure il flop e’ solo KARSDORP?

    • Senza Trofei ma con le Trofie says:

      Pjaca è in PRESTITO, i giocatori che non rendono vengono PRESTATI, e mi pare che allo Schalke sta facendo molto bene, detto questo, qua si parla di Karsdorp , ma nessuno ha detto che sia un FLOP perchè è ingiudicabile. Non lo abbiamo mai visto giocare, come si può giudicare un giocatore se ha fatto 80 minuti in tutto l anno? Il flop non è il giocatore ma l’operazione che si è fatta per portarlo in giallorosso, preso rotto, ( sì rotto aveva problemi al menisco già in Olanda andate a vedervi i comunicati ) sapendo che serviva un terzino utile già da subito visto chi abbiamo…

      • Erik971 says:

        Pijaca allo Shalke ha fatto 7 partite non intere… qui in Italia parlano di “sta giocando bene”, ma è il solito tam tam mediatico juventino per non far svalutare un giocatore che non gli sta rendendo. In questo sono “maestri”, da noi invece quelli da vendere vengono “distrutti” così non li vuole proprio nessuno, ma d’altronde c’è gente che mette in discussione il valore di Florenzi !?!?

  9. AleFlore says:

    Senza Trofei… il tuo discorso cade quando inserisci Mandzukic e Sandro nella stessa frase, come esempio di parametri a zero. Ti ricordo che Alex Sandro è stato preso per 26 milioni, visto l’europeo disputato qualche mese prima. Mi sembra che nessuno in Italia abbia speso così tanto per un terzino. la Juve ha un nome e un marchio: ecco perché gente come Khedira va da loro. Infine, ti ricordo pure che ha preso il buon Matuidi a 30 milioni e Higuain a 100. Giocatori maturi, un po’ troppo nei loro casi.

    • Senza Trofei ma con le Trofie says:

      è vero Khedira è stato preso a parametro zero, mea culpa, non Alex Sandro. Matuidi per me è un signor giocatore…In tutti i modi c’è tanto da fare per accorciare il GAP con questi, e non credo che andremo a dargli fasidio prelevando giocatori da Cagliari e Bologna, bisogna fare altro non voglio essere inferiore a livello di prestigio ai Milanari tantomeno ai Napoletani, i giocatori che vengono qui devono pensare che sia un punto di arrivo, non un trampolino di lancio…

  10. (Laziale scherzo della natura) says:

    Questo calciatore ti farà dire e noi in quel
    Ruolo giocavamo con Florenzi titolare e Brunetto
    Ceres di rincalzo??
    Un’altra categoria a dir poco..
    Daje biondo dai caxxo!!!

  11. NonTifoso says:

    Quando Florenzi avrà i capelli bianchi e giocherà ancora terzino ci saranno ancora quelli che scrivono che è fuori ruolo, perchè secondo loro dovrebbe giocare ala destra, proprio come Salah o Cengiz… ok che sa svolgere bene molti ruoli, ma a certi livelli le ali sono giocatori con ben altre caratteristiche….. Florenzi ha buone caratteristiche offensive se gioca terzino, ma non le ha per essere un’ala di livello, in questo calcio le ali devono essere dei top attaccanti, non dei gregari… Per fortuna non fate voi gli allenatori, fiuuuuu….

    • Erik971 says:

      Ma infatti, poi avere Florenzi è UN GROSSO VANTAGGIO, perchè ti permette ad esempio se hai un terzino avversario piccolo che spinge di mettere lui che ha il passo per fermarlo. Il problema sta solo nel fatto che hai solo LUI e Peres… La cosa migliore sarebbe evre lui e uno alto egrosso fisicamente (Karlsdorp) che ti permetta di evitare agli avversari di fare come juve-Roma dove Mandzukic si metteva contro Florenzi per essere servito alto e le prendeva tutte lui. Ma la stessa cosa vale a sx, Kolarov ha sofferto in certi casi, avendo un terzino buono più rapido, avresti meno problemi (Se si conferma Luca Pellegrini potrebbe essere lui). Al mondo (esclusi Por e DC) ci sono 10-15 fenomeni insostituibili, il resto dipende dalla forma, uno buonino al 100% è meglio di uno ottimo al 80

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili