L’impatto dell’assenza di Alisson sulla Roma

Feb 20, 2019 32 commenti by

AS ROMA NEWS – Il trasferimento di Alisson al Liverpool ha lasciato un solco profondo anche nel gioco della Roma, che in estate ha deciso di affidare la sua porta a Robin Olsen. Anche in questo caso non è solo una questione di riflessi tra i pali, anche se ovviamente anche quello sta inevitabilmente influendo sui risultati dei giallorossi. Se Alisson in porta è statisticamente eccezionale, infatti, Olsen invece rientra in una fascia media anche in Serie A, con il 72% di tiri in porta parati e una differenza tra Expected Goals subiti e gol concessi addirittura di -11,7 (15esimo nel campionato italiano in questa statistica).

Pur essendo tecnicamente pulito, Olsen è molto più conservativo con i piedi e soprattutto non è particolarmente a suo agio nell’uscire dalla porta e a giocare da libero. L’altezza media dei tocchi del portiere svedese è di 9,1 metri dalla linea di porta, cioè esattamente due metri in meno rispetto a quella di Alisson la scorsa stagione, mentre le sweeper keepings si fermano a 0,25 per 90 minuti, cioè la metà del dato del brasiliano di quest’anno e quasi meno di un quinto di quello della scorsa stagione. Nonostante non sia sicuramente l’unico, è un dato da prendere in considerazione quando si valuta la scelta di Di Francesco di adottare un atteggiamento più prudente e una linea di difesa molto più bassa rispetto all’anno scorso, soprattutto contro le squadre della parte alta della classifica. L’altezza media del baricentro della Roma è infatti passato dai 50,2 metri dell’anno scorso ai 49,1 metri di quest’anno.

Certo, è probabile che la decisione dell’allenatore abruzzese sia stata provocata anche da altri ragionamenti – compreso ovviamente anche il cambio di modulo – e non è detto che le cose non cambieranno ulteriormente in futuro – per esempio, nelle ultimissime partite di campionato si è tornata a vedere una difesa altissima e un Olsen insolitamente fuori dalla propria area di rigore (una scelta che però si è già scontrata con le sue caratteristiche, come il 7-1 subito in Coppa Italia contro la Fiorentina ha confermato). Non c’è dubbio che la cessione di Alisson abbia lasciato un grosso vuoto nel gioco della Roma, che Di Francesco ha faticato molto a riempire. Il portiere brasiliano è un profilo quasi unico nel panorama calcistico mondiale e i vantaggi derivanti dal suo gioco non sono tutti evidenti come le parate miracolose che ci ritroviamo negli highlights alla fine di ogni giornata di campionato.

(Ultimouomo.com – D. Saltari)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 32 commenti

  1. Verità says:

    L’impatto è solo quello di aver conosciuto un gran traditore.

    • Mark Black says:

      Così come Strootman, Nainggolan, Emerson, Paredes, Rüdiger, Salah, Pjanic, Benatia, Lamela, Marquinhos e Borini, tutti traditori della AS ROMA.
      Poi che vi aspettate, più che dire di essere stato bene e di ricordare bene i tifosi non può fare, visto che ora sta in un’altro posto dove lo pagano anche x comportarsi bene con i tifosi; se non esistono più le bandiere è anche perché a quasi tutte le società fa comodo vendere i propri pezzi pregiati x risanare i bilanci, solo che qua lo si fa troppo spesso

      • sNome says:

        E’ già …infatti il Milan, l’Inter, la Fiorentina, il Napoli, la Lazio e tutte le altre sono 7 anni che vincono proprio la Roma venne …e le altre comprano (O_O)

        • Mark Black says:

          Nel periodo della presidenza americana:
          -Napoli: 2 coppe italia e 1 supercoppa
          -Lazio: 1 coppa italia e 1 supercoppa
          -Milan: 1 supercoppa
          I piazzamenti, purtroppo, non riempiono le bacheche ma solo le tasche di Pallotta e la politica delle plusvalenze non porta trofei, mentre il Napoli, x esempio, ha vinto trofei e veramente combattuto x lo scudo (a cui gliel’hanno rubato lo scorso anno) con una politica opposta cioè tenersi i migliori e vendere solo davanti a cifre stratosferiche (es. Cavani a 63 mln nel 2013 o Jorginho a 60 mln) e tutto ciò avviene usando al meglio i ricavi a differenza nostra che li spendiamo in ca***te come radio, Baldissoni o accademie americane piuttosto che migliorare la qualità della rosa, che anzi è peggiorata in 2 anni cioè da quando ci sono 4 posti CL

          • Amedeo says:

            Quindi, se gli ultimi 5/6 anni avessimo fatto il cammino del Milan o della Lazio, però con una super coppetta Algida in bacheca, TU, uno che sta sempre a critica’, saresti stato contento, vero?

            A Mark Black – te la posso di’ ‘na cosa, de còre…..
            Ma vattenaff….

            Vabbè, troppo volgare.

            Facce er piacere, và…!!!!

  2. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Più che Alisson ( che trovo irrinunciabile a quel prezzo la vendita di un portiere ) chi ha lasciato il vuoto è Salah

    • DajeTurbo says:

      Disco Rotto XD , …abbiamo Cencio e speriamo che non lo diamo via! Dajeeeeeee Roma

  3. Mark Black says:

    Parliamoci chiaro, Alisson è un fenomeno, bravissimo in tutti i fondamentali del portiere, è ad oggi è uno dei migliori al mondo se non il migliore; Olsen è un portiere normalissimo, così come Mirante, ed essendo un normale portiere di serie A alterna belle parate a quaglie incredibili (e menomale che è fortunato visto che gran parte dei suoi errori sono stati annullati dal VAR).
    Ergo paragonarli è inutile, sarebbe come far gareggiare fra loro una Ferrari ed una Minardi, speriamo solo di non doverlo rimpiange più di tanto.

  4. American braggart says:

    Purtroppo Olsen é un portiere discreto, ma di certo non é un fulmine e alterna buone parate con papere incredibili! La Roma invece di vendere tutti i giocatori buoni della difesa, portiere compreso doveva costruire la squadra soprattutto partendo da una buona difesa ( con meno plusvalenze). In Italia conta molto ,perché il gioco é molto tattico e abbastanza difensivo contrario di altri campionati europei.Ma d’altra parte non si puó avere la botte piena e la moglie ubriaca.

    • Nome says:

      meno plusvalenze, e fuori dalle coppe per bancarotta, proprio come piace a voi laziali.

    • Trp says:

      “Purtroppo Olsen é un portiere discreto…”
      saresti stato piu felice se fosse stato scarso vero?
      tana per la quaglia
      forza roma sempre

      ps: comunque sono felice di vedere che stai bene caro, che fine avevi fatto? mi stavo preoccupando….

      ^^

  5. Max says:

    Ma che articolo è? A chi interessa sta cazzata? Pur di sparlare della Roma scriverebbero che la nonna è fondamentale nel gioco della As Roma. Palotta pensaci tu, falli chiudere!!!

  6. Gaetano da sarno giallorossa.ZANIOLO NON SI TOCCA says:

    Quando potremo fare le plusvalenze false come la juve, avere lo stadio di proprietà.allora sarà diverso. Ad oggi e’cosi.
    Le papere le fanno tutti. Pure scesczny l’ha fatta ma nessuno ne parla.
    * Dicesi plusvalenze vere o false con BABA’queste:
    Orsilini 14 mln
    Cerri 9 mln
    Sturaro 18 MLN
    Audero 20 mln
    MANDRAGORA 20 mln
    Benatia 10 mln
    totale : 91 mln
    oh i soldi del cartellino di RONALDO. ..

    • olandesevolante says:

      a Gaetà la devi piantà de sparà sull’amici del presidente tuo!
      li ha invitati a casa nostra lo vuoi capire???
      stai sempre a rompe co sta juve ma er fusajaro è amico loro
      quindi anzichè puntualizzà a ogni post l’omertà della stampa nei confronti della juve chiedi pure allo gnocchettaro perchè è amico loro…mai na presa de posizione contro i sabaudi, sempre complice in lega da quando è arrivato sto jettatore d’oltreoceano, e dulcis in fundo ja dato pure Trigoria pe allenasse in coppa Italia…
      è la CENTESIMA volta che te lo chiedo ma non rispondi mai…
      lo vuoi capire che non sei credibile?

    • Lazio in b says:

      Perché Bianda a 6 +5 è diverso da cerri?
      È solo invertito il senso in cui circolano i soldi.
      Ci ha rimesso la Roma.
      Voi però continuate a di che il DS che abbiamo è un fenomeno.
      Poi, intendiamoci, sulle grandissime porcate de Juve Inter e milan semo tutti d’accordo.
      Io lamento lucidità e oggettività, tutto qui.
      Daje ASRoma

    • Frank says:

      Benatia???
      Nessuna plusvalenza, acquistato dalla Juventus per 20 milioni e rivenduto a 8+2 di bonus!!!

  7. leo59 says:

    Si un fenomeno con Savorani , ieri sera ne stava combinando un altra col bayer solo che ha un cu… cosi (———————————————-) non guarda le mani guarda le braccia .

  8. AleSsandRo says:

    La difesa di una squadra è composta dal portiere e dai difensori, se Fazio quest’anno sta facendo troppe prestazioni non all’altezza, se i due esterni alternano prestazioni buone a qualche prestazione deludente, forse e dico forse, pure Alisson avrebbe avuto meno cleansheet e più gol presi. Purtroppo non esiste la controprova di quello che è o che poteva essere. Nessun portiere riesce a parare 20 30 tiri in porta, Alisson subiva forse 5 lanci a partita dentro la porta e ne parava 4 o addirittura tutti e 5. Olsen, magari subisce 10 lanci a partita dentro la porta e ne riesce a bloccare 6 o 7, poi 1 o 2 tiri vanno fuori o colpiscono il legno e inevitabilmente 2 o 3 sono gol. Andrebbero, dunque, esaminate pure le prestazioni dei difensori, stessi uomini dell’anno scorso, ma meno bravi.

    • erik971 says:

      Infatti si ignora un dato importantissimo: la Roma concede troppi più tiri rispetto lo scrso anno, dove aveva avuto momenti come quest’anno (coincisi con troppe partite perse e pareggiate… proprio come quest’anno) ma poi aveva cominciato a concedere POCHISSIMO agli avversari in termini di tiri… ovvio che se concedi pochi tiri le possibilità di fare dei bei salvataggi per il portiere aumentano. Poi l’altezza media di Alisson 1metro in più di Olsen… davvero 1mt medio cambia tutto? Semmai cambia il fatto che a volte Alisson faceva dei bei lanci di piede, ma in questo è lui un eccezione e non rientra nella fase difensiva ma in quella offensiva… se si lancia meno preciso non riparti ma non è mica detto che offri il finaco all’avversario, quello dipende da centrocampo e difesa!

  9. SardoRomanista says:

    Buongiorno a tutti amici Romanisti.
    Una cosa vorrei dire a questi pseudo giornaltristi, non consumate del tempo prezioso invano sopratutto per sfogare sempre le vostre frustrazioni. E basta con questi paragoni stupidi.
    Io sono io, tu sei tu e l’altro è l’altro. Adesso c’è Olsen a difendere la nostra porta. Il passato è passato, forza Olsen. la stessa cosa vale per tutti gli altri, come anche per Zanello. Totti è Totti Zaniolo è Zaniolo punto.

  10. Romatiamo says:

    Povero Olsen adesso è solo fortunato,manco a riconoscergli una certa bravura e ringraziarlo dei 3 punti col Bologna che è come avesse fatto tre gol
    Forza Roma
    PS. Qui c’è qualcuno che addirittura pensa che la coppa Italia sia più importante di una qualificazione Champions

  11. Jack Sparrow says:

    abbiamo vinto lo scudo con Antonioli.. tanto basta per definire quest’articolo inutile…e comunque olsen è un buon portiere… alisson sta bene sotto la cop a lui tanto cara.. avrebbe firmato pure per la triestina pur di non rimanere, attratto, come tutti i brasiliani, dai soldi.. e come dargli torto… sta bene dove stà…FORZA ROBIN OLSEN

  12. Zenone - Pallotta Forever says:

    Ieri sera contro il Bayern Alisson s’era messo in testa di rivaleggiare con Neuer per gestire il pallone con i piedi…nei primi 5 minuti ha toppato 2 controlli con l’uomo addosso che per puro caso non sono stati concretizzati dai tedeschi.dopodichè non ci ha più riprovato.
    Dall’altra parte Neuer ha giostrato il pallone come Beckenbauer….
    Vendere il Panzarolo a quelle cifre non è stato per la rOma un affare,è stata una Tombola planetaria…

    • olandesevolante says:

      ahahahahahah….fai ride, mejo de zelig, continua così, è commovente vedere chi vuole farsi notare nonostante la sua plateale inadeguatezza…
      intanto anche ieri avversari di Alleson 0 gol…e non era mica la Fiorentina

      ciao zenò – Fusajaro Forever

  13. paola un articolo costruito su una mezza verità says:

    Vorrei che prima di fare paragoni si tenesse conto di un altro dato e cioè quale percentuale di tiri ha dovuto gestire alisson l’anno scorso e quale è quella che sta gestendo olsen quest’anno.Al di là della bravura di Alisson che è tanta roba, visto che la difesa è rimasta la stessa forse la roma prende più gol perchè è il centro campo che rispetto all’anno scorso fa passare più palloni.La possiamo rigirare quanto ci pare il problema è stato sostituire Strootman e Naingolan, non solo a livello di qualità tecniche ma a livello di carisma, personalità, visione di gioco tutte cose che sugli avversari l’anno scorso pesavano tanto. Per carità felicissima per Zaniolo e non male Cristante e Nzonzi ma il cambio di centro campo ha pesato su tutti i reparti anche sul rendimento di Fazio.Forza…

    • erik971 says:

      Io credo sia più semplice: Fazio ha fatto il mondiale e non è più in condizione, sembra il Maicon post-mondiale. Purtroppo la fase difensiva della Roma era lo scrso anno ORCHESTRATA da De Rossi e Fazio, senza il primo e col secondo a rendimento scarso tutto il resto va peggio, anche perchè a ben vedere il Ninja partecipava poco alla copertura lo scorso anno (la Roma trò la quadratura portandolo più avanti) e Strootman aveva un grande impatto MA non mi pare di vedere Nzonzi peggio… Invece vedo Fazio sempre in difficoltà sia in costruzione che nel 1vs1 e vedo pure che Florenzi, Manolas e Kolarov sono preoccupati per questo e a volte stringono a coprirlo lasciando buchi. Purtroppo Marcano fa il compitino e JJ è una discreta riserva, nessuno è la soluzione a QUESTO Fazio.

  14. Romatiamo says:

    Con il rendimento di strot. E il nlnjia,andati,e Fazio di quest’anno saremo messi molto molto male
    Forza Roma

  15. Frank says:

    Alisson lo porto nel cuore come il Ninja, quest’oggi ha detto che tifa Roma…quando non gioca logicamente.

  16. American braggart says:

    A trp ma vattene a fanc….. tu e tutti i sostenitori del fruttarolo!!!

    • Blouson Noir Fucking Idiot - NO INFAMI NO CESARONI says:

      Fratello perdonali perché non sanno ciò che fanno e dicono… sembra strano ma sono romanisti anche loro…

  17. Roby67 says:

    Ci sono tanti fattori da valutare:Olsen è un buono anzi ottimo portiere,mentre Alisson da noi si è dimostrato un talento in quanto ci ha permesso di avere quei 9/12 punti in più a fine stagione.Ma bisogna considerare anche il Fazio dell’altro anno rispetto a quello attuale,al filtro di strootman e al centrocampo meno tecnico e più muscolare che avevamo.E mettiamoci 31 infortuni muscolari,un allenatore che mischia i ruoli come a briscola,e le media età più bassa che fa peccare di inesperienza con le grandi e di mancanza di palle con le piccole ed ecco fatta la classifica attuale

  18. Karl says:

    Per chi insulta l’articolo consiglio di leggerlo in versione integrale sul sito dell’Ultimo Uomo, era un’analisi che partiva dalla grande solidità difensiva di quest’anno del Liverpool e marginalmente parlava anche della Roma. Ultimo Uomo è l’unico sito che leggo insieme a questo, non criticate senza sapere, portano contenuti originali di altissimo livello. Non parliamo della spazzatura che trovi in edicola.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili