Massara vola da Pallotta. Si decide sul ds e Campos

Apr 14, 2019 27 commenti by

ULTIME CALCIOMERCATO ROMA – Il viaggio della chiarezza. Domani Frederic Massara, direttore sportivo della Roma attualmente in carica con deleghe piene ereditate da Monchi, vola da Pallotta a Boston. Per parlare di futuro, ovviamente. Una volta per tutte si deve decidere chi guiderà la (ri)costruzione della squadra giallorossa per la prossima stagione, dopo i colloqui e le riunioni delle scorse settimane. Tocca a Pallotta nominare ufficialmente il nuovo punto di riferimento dell’area sportiva di Trigoria.

Le opzioni rimaste sul tavolo sono sostanzialmente due ed entrambe poggiano sulla conferma di Massara nel ruolo di diesse. La prima lo vedrebbe affiancato, o meglio guidato, dal portoghese Luis Campos, da capire se come consulente a distanza (ha la residenza a Montecarlo) oppure spostando la sua base a Roma: a quel punto il diesse potrebbe essere lui. Nell’altra ipotesi, il dirigente torinese cresciuto al fianco di Sabatini resterebbe invece come unico punto di riferimento centrale per gli affari di mercato. Detto che sullo sfondo c’è sempre la figura di Baldini, il consulente a cui Pallotta non vuole comunque rinunciare, in queste ore si sta riflettendo sulla nuova organizzazione e gli inevitabili dubbi sull’asse «Campos più Massara più Baldini» che di certo non favorirebbe i processi decisionali.

I dirigenti che vivono la quotidianità a Trigoria non hanno dubbi: non c’è bisogno di ingaggiare nessun altro «uomo della provvidenza», tantomeno di ingolfare la macchina societaria con consulenti esterni che finirebbero per depotenziare i ruoli degli interni. Ma Pallotta, deluso dal lavoro di Monchi, è parecchio intrigato da Campos, che al Monaco e al Lille ha lavorato a suon di mega-plusvalenze, prendendo percentuali sugli affari e senza avere uno stipendio fisso. Lo ha convocato qualche settimana fa a Boston, oltre a lui ha ascoltato il diesse del Torino Gianluca Petrachi e il tedesco Sven Mislintat che nel frattempo ha però scelto di accettare la proposta dello Stoccarda, ora è arrivato il momento della scelta.

In parallelo, Massara ha preso in mano la situazione a Trigoria sin dal giorno dell’addio di Monchi, ha iniziato a incontrare agenti e operatori vari, a imbastire trattative e a riattivare i viaggi degli scout per visionare giocatori dal vivo in giro per l’Europa. Domani mostrerà il suo piano a Pallotta, col budget legato all’eventuale accesso alla prossima Champions, che prevede cessioni da spalmare tra fine giugno (in ottica bilancio per il fair play Uefa) e il resto dell’estate, acquisti mirati, il rinnovo di Zaniolo e, ovviamente, la scelta di un allenatore. A Boston si parlerà anche dell’opzione Conte, il preferito di Pallotta e dei dirigenti e già contattato per un sondaggio preliminare, e delle alternative Sarri, Gasperini e Gattuso, mentre Giampaolo è al momento in ribasso.

Il presidente comunicherà contestualmente il suo piano a Massara, che a sua volta dovrà prendere una decisione. È pronto a iniziare una carriera da «primo» dopo anni vissuti da spalla di Sabatini e poi di Monchi, accetterebbe di buon grado di avere vicino Totti come uomo simbolo del club, mentre non è detto che acconsenta ad affiancare Campos. Sabatini potrebbe portarlo al Bologna (se resta in serie A) ma la priorità di Massara è la Roma. Dipende più da Pallotta che da lui, a metà settimana le nubi si dovrebbero diradare. Sarebbe ora.

(Il Tempo, A. Austini)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 27 commenti

  1. Ales says:

    Se Massara viene convocato dal presidente immagino che sia per l’investitura meritata e condivisibile.

  2. Gianrico Semolara says:

    I processi decisionali sono già ingolfati da tempo.

    A Trigoria servono solo Gattuso ed un VERO DS italiano

  3. Amedeo says:

    – Bboni fti farfofi friftti amore!

    – Te li stai a magnà tutti. I carciofi li sto a prepara’ pe’ Pasqua. Viene pure zia Ersilia. Fermo co’ quelle mano!
    T’ho sentito prima al telefono: con chi stavi litigando?

    – Co’ Faufto..burp..

    – Sempre e pensa’ a ‘sta Roma!

    – E che Falloppa co’ Maffava.. fe vo’ fifilà ..burp.. ‘n’ antro fòla fome Monfi!!!

    – Monfi, Fòla?
    Ma che dici?

    – Fi, n’ antro Fòla. Fampos!
    …Ahiaaaa!!!! Bona co’ la paletta, che fai male!!

    – Te stacco le mano si nun te ne vai!! Piuttosto esci dalla cucina e vamme a butta’ er non riciclato, cammina!!!!

    • Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

      Te ci scherzi🤣

      Ricordo benissimo in spiaggia uno che con mezza pagnotta in bocca mi disse
      “a frefaraffione aflefica da’a Foma ha fuarfe ffofa fe nun va!”

    • Giaco says:

      Amedeo la Quaglia, che come il fratello, Zenone La Quaglia non dome più la notte, perché chiude gli occhi sogna gli arabi e la pelata di Conte. L’ultima possibilità vostra è Campos, scampato quello c’è davvero da stare preoccupati….

  4. DAN says:

    Il DS deve stare qui a Roma e non altrove. La storia di Monchi ci dovrebbe aver insegnato qualcosa. Senza fare voli pindarici affidiamoci a Massara o al limite Petrachi (oltretutto risparmietemmo pure) gente che cojosce il nostro calcio. Allenatori tentare con Conte, poi Sarri, ultima scelta Gasp e speriamo di fare bene.

  5. Monika says:

    Il viaggio a Boston di Massara in solitaria farebbe pensare che sarà lui il DS,non credo proprio che con lui si discuterà del prossimo DS!!!!

  6. alieno sdraiato says:

    non serve una sfera di cristallo per ipotizzare il tandem Campos-Massara, con Totti ancor più relegato in un angolino. Il dirigente portoghese ama visceralmente la propria libertà d’azione… ed è goloso di plusvalenze, di cui intasca una buona percentuale. Bisogna sperare che non senta il “canto delle sirene” per Zaniolo, finora conteso solo da Real Madrid, Manchester City, Bayern Monaco e juve…

    per non dimenticare:
    “Se resterà? Sì, ha un contratto. Perchè dovrebbe andar via? Lo adoro, non voglio venderlo per nessun motivo. Mi piace, non l’ho mai voluto vendere. Quando ne parlavamo due anni fa ho sempre pensato fosse fenomenale e lo sta dimostrando.”
    (Pallotta su Alisson – 10 aprile 2018)

    • Monika says:

      Se Campos sarà un consulente esterno che continuerà a lavorare da Montecarlo non credo deciderà lui chi vendere,in caso da Roma chiederanno al nuovo mago del mercato di piazzare qualche peso morto e,se ci riuscirà,ci appiopperà qualche giovane da piazzare dell’amico Mendes,come Raiola ci ha appioppò Emanuelson .Per conoscere in anteprima qualche anticipazione del mercato bisognerà vedere dove trascorrerà le vacanze Pallotta.

      • alieno sdraiato says:

        un “luminare” delle plusvalenze non viene a timbrare il cartellino, MONIKA. Il resto lo sai: Mendes è considerato un Raiola 2.
        In ultimo, se a questo biglietto da visita aggiungi le frasi sconnesse sui “cugini”…
        il timore che si stia passando dalla padella alla brace mi sembra abbastanza giustificato.
        Per scoprire le ferie del furbastro basta chiedere a qualche neurone in cerca d’autore.
        Caffè?

        • Monika says:

          Già detto questa soluzione mi sembra un gran casino che può ancor di più allontanare allenatori non disperati. Meglio una camomilla sogni d’oro,sceicchi,campioni,trofei,Juve vuoi un mio giocatore? Prrrrrrtr

  7. Masetti primo portiere says:

    Facessero come gli pare, basta che lo facciano per bene. Però non capirei perché non dare una chance a Massara, magari mantenendo anche Ranieri come DT o qualcosa di simile. Ricky mi sembra persona seria, poco incline ai personalismi e al culto della propria immagine. Conosce Trigoria e ha alle spalle un lungo tirocinio ormai. Lui, Totti e Ranieri formerebbero secondo me un solido staff nell’area tecnica. Comunque, mi sembra strano che il presidente lo faccia andare fino a Boston per dirgli che non sarà lui il DS della prossima stagione…

  8. Patrizio says:

    Massara vola a Boston e i giornali pubblicano quelli che sarebbero gli argomenti di cui parleranno. Se la cantano e se la suonano da soli, ma il disco è rotto.

  9. Vegemite says:

    L’unica coppia possibile per me è quella Massara-Sabatini che ha già dimostrato di saper lavorare bene.
    Altrimenti si faccia una scelta netta.

  10. David One says:

    Sinceramente …sti c***i!!!
    Portatece i GIOCATORI FORTI e mandate via Nzonzi Cristante Fazio Schick JJ Defrel Gerson e Gonalons!!!
    E pensionate De Rossi , mettetelo come secondo!!!!

  11. Luca says:

    È una figura Massara che secondo me non bisogna sottovalutare è molto importante.

  12. vojo vince says:

    La Roma ha bisogno di un D.S. internazionale, con rapporti e conoscenze,
    e di un D.S. italiano, che abbiamo già. ( Massara che è ottimo).

  13. Robbo 1 says:

    Come ho gia’ ribadito pu’ volte al di la’ di coloro che si vedranno assegnare i compiti dell’ area sportiva si andra’ avanti in base alle linee guida gia’ stabilite a tavolino . Si continuera’ quindi nell’opera di ringiovanimento totale della rosa nel contenimento del monte ingaggi nell’ottica FPF con contestuale mantenimento di un’ altissima competitivita’ come hanno saputo fare altri club in giro per l’Europa . Saper conciliare questi aspetti nella pratica sara’ percio ‘fondamentale….

  14. marco says:

    Basta, fenomenate. Ranieri DT, Massara DS e Sarri allenatore. Cerchiamo di togliere almeno Pastore, Nzonzi, Shick. Inutile parlare di Conte, Mourinho ed allenatori/giocatori irraggiungibili.

  15. Adriano says:

    Cara redazione evitate per favore foto del magnate a colloquio con altre persone. Chiunque e dico chiunque in confronto a lui sembra un magister elegantiarum!

  16. Gil says:

    Massara DS, con consulenza di Francesco Totti e nessun altro, soprattutto straniero. Il mercato lo devono fare loro.

  17. Jaguar says:

    Mr president go home,facci sognare.

  18. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Massara mi va bene molto meglio di quell encefalitico di Ramon ( lo dissi anche quando Ramon lo avevamo in casa) No e sottolineo NO a Campos e pagliacci ds santoni venuti da fuori.
    chi fa la squadra invece è l allenatore, Pallotta quando cavolo lo capisce? Puoi prendere pure il miglior ds del mondo ma se ad allenare ci metti un signorino sisi yes man in squadra si ha sempre minor chance di andare avanti, perchè in campo scendono i giocatori e l allenatore, non gli skout e i ds.
    Conta la mentalità vincente, basta a signorini e mezze bibbe che hanno voglia di far carriera a Roma per mirare ad altri lidi…basta così, spero la lezione sia servita!

  19. Prohaska says:

    Il pesce puzza dalla testa, ma noi la puzza non la sentiamo subito ahhaha perché da Boston ci mette ad arrivare haahhaha

  20. Romanista a Singapore says:

    Massara DS, Totti DG, Sarri Allenatore

    Sogno o son desto? Questa la Roma 2019-20:

    Titolari:

    Cragno
    Zappacosta – Manolas – David Luiz – Biraghi
    Zaniolo Rabiot Barella
    Chiesa – Dezko – El Shaarawy

    Riserve:

    Mirante
    Florenzi – Mancini – Marcano – Luca Pellegrini
    Lorenzo Pellegrini – Tonali – Cristante
    Berardi – Benedetto – Kluivert

    Ma si dai, continuo a sognare…

    Forza Roma comunque!

  21. Roby67 says:

    Alieno sdraiato semmai Raiola è un Mendes 2 dato che il portoghese è molto più potente e influente dell’oscuro pizzaiolo Italo olandese

  22. Roby67 says:

    Massara Ds Totti Dg allenatore Gasperini

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili