Monchi alla prova d’appello: a gennaio un mercato da non sbagliare

Ott 29, 2018 62 commenti by

EDITORIALE – Il Napoli ieri sera, dominando per larghi tratti la partita, ha messo chiaramente in evidenza i difetti di una Roma costruita male in estate nel settore nevralgico della squadra. Le scelte di alcuni giocatori a centrocampo, Pastore, Coric, Zaniolo e Cristante, si sono rivelate errate considerato il sistema di gioco a cui è stato “costretto” a ricorrere Di Francesco dopo le prime disastrose giornate di campionato.

L’acquisto di troppi trequartisti giudicati frettolosamente come adatti a ricoprire il ruolo di intermedio nel 4-3-3, sta pesando sul rendimento della squadra: la Roma a centrocampo è maledettamente troppo corta e mal assortita. C’è infatti abbondanza di giocatori offensivi, ma non c’è ricambio nel ruolo di centrali, con De Rossi e Nzonzi che non sembrano nati per giocare uno accanto all’altro e non hanno la possibilità di permettersi un raffreddore. Soprattutto ora che Lorenzo Pellegrini, sgravato da compiti difensivi, si è scoperto un grande trequartista.

La Roma ieri, oltre a pagare i tanti giocatori acciaccati e i troppi infortunati, ha evidenziato palesemente questo difetto strutturale a cui Monchi è chiamato a porre rimedio. Serve almeno un centrocampista di spessore che possa fare il titolare accanto a De Rossi o Nzonzi, e serve subito. Non a giugno, ma a gennaio. Raggiungere il quarto posto è di vitale importanza per la Roma, non centrare l’obiettivo sarebbe sportivamente drammatico per il club.

Dopo la cessione di Strootman in chiusura di mercato è lecito attendersi un investimento corposo nella sessione invernale: Herrera o Barella i nomi caldi, difficile uscire da questo ristretto lotto di nomi. Non c’è più tempo per scommesse: l’eventuale acquisto di Lainez, giocatore che Monchi sta provando a portare a Roma da mesi, non sembra essere più una priorità dalle parti di Trigoria. La classifica piange e la piazza ribolle. Anche Pallotta non sembra tanto contento viste le sue ultime, lapidarie dichiarazioni provenienti dagli Usa. Il mercato di gennaio può rimettere a posto le cose, e per Monchi sembra essere diventato una decisiva prova d’appello che non può permettersi di fallire.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 62 commenti

  1. Simello says:

    Speriamo bene. Ancora possiamo aggiustare una stagione iniziata male. Originariamente ero fiduciosi nei confronti di Monchi ma credo sia evidente che ha delle responsabilità per alcune scelte operate durante il mercato estivo. Speriamo bene. Forza Roma

  2. Anto says:

    Sinceramente non giurerei che neanche Modric potrebbe aiutarci in questo momento.
    Il pareggio di ieri mi ha avvilito più delle sconfitte con Spal e Bologna.
    Vi può stare giocare male a Napoli, ma non è ammissibile prendere quel gol
    al 90esimo, con Insigne a fare il giochetto che fa sempre, Hamsik libero in aria,
    e Mertens che si beve Kolarov che neanche si muove, mentre tutti gli altri guardano.
    Tu puoi essere anche scarso, ma non ti fermi al 90esimo, neanche se sei Andrade.
    Quindi devo immaginare sia una cosa di testa,
    un blocco mentale, e non so come se ne esce.
    Ma non penso sia una questione di 1-2 giocatori in più o in meno….

    • alessandro says:

      dopo il “disgustato”, abbiamo “l’avvilito”.

      Questo è il risultato dell’operato della società che supportate tanto, dimenticando che criticare l’operato di una dirigenza non vuol dire non essere tifosi della Roma.

      L’autofinanziamento – e la roma spende meno di quello che incassa – presuppone una rete di professionisti più abili di quella dei top team, che hanno a disposizione capitali più importanti dei nostri. Qui, parliamo di campagne acquisti completamente sbagliate, con margini di errore prossimi al 70%.

      Così facendo, si impoverisce di anno in anno la squadra.

      Ed i risultati sportivi non arriveranno mai.

      Il giorno in cui vinceremo una misera coppa italia, voi, pallotta boys, ne parlerete per secoli.

      Amen

      • Spaten says:

        Ma provare a smettere di fare il fenomeno ogni santo giorno non ti passa mai per la testa? Qua non è una questione di tifo, ma di altri problemi. A meno che qualcuno non ti paghi per questa macchina del fango continua. In ciascuna delle 2 ipotesi deve essere un bel disagio. Amen

      • Masetti primo portiere says:

        No, ne parlerai tu, perché a me della Coppa Italia frega dalla sera che l’abbiamo vinta alla mattina dopo. I festeggiamenti pluriennali sono per i formellesi…

      • Anto says:

        Ti dico quanto mi importa della Coppa Italia da 0 a 10: 1.

        A meno che non sia una finale con la Lazio, allora un po’ di più per ovvi motivi.

        Per il resto, è un torneo che hanno ucciso con le nuove regole.

        • alessandro says:

          Bravo. Chi era il presidente il giorno di quella maledetta finale del 26.5?

          Quella, dopo la retrocessione della Roma, è stata la più grande onta della storia della Roma.

          Ancora supporti questa società.

          Credo che tu sia molto più intelligente di questo.

          Rimangono le promesse non mantenute, le prese in giro.

          Ci hanno detto di snaturarci, di “uscire fuori dal raccordo per vincere”…bene. Il tifoso della Roma ha perso la sua identità: non esiste più la rivalità con la Lazio, facciamo entrare in pompa magna la Juve a trigoria…e i titoli?

          Ok, io smetto di essere un becero tifoso della Roma, sono radical chic…ma le vittorie?

          Ma non vi rendete conto che il male peggiore di questa proprietà è l’aver fatto passare la voglia di vedere la roma a parecchi tifosi?

          • Masetti primo portiere says:

            La speranza è che a te passi definitivamente…

    • GS2012 - James Pallotta blablabla says:

      odio anch’io chi dice “te l’avevo detto”… però ricordi come venivano trattati chi come me ad agosto temeva un’impatto devastante a livello di motivazioni per la cessione di Strootma, sempre specificando non per le qualità del calciatore ma per le modalità e tempistiche… se non sbajo anche l’amico Kawa venne ripreso per questo pensiero… a questo punto la perplessità o problema non è solo la nostra attuale situazione ma anche capire come mai i Top dirigenti che abbiamo non abbiano prevista una simile situazione (facilmente prevista non solo dai più critici ma anche da dei pallotiniboys)… cmq sia adesso fortunatamente abbiamo 2 partite abbordabili che potrebbero riportare un pò di autostima…

      • Anto says:

        Quindi per te è comprensibile che dei professionisti strapagati si deprimano perchè hanno venduto un giocatore che non raggiungeva la sufficienza in media stagionale da 2 anni e che anche a Marisglia sta faticando parecchio, detto con tutto l’affetto sportivo per Kevin?

        Voi continuate a parlare di dirigenti.
        Ma in campo ci vanno i giocatori.
        E pippe e non pippe sicuramente sono in grado di rendere di più.

        A prescindere dai soliti, a prescindere da Kolarov che non dovrebbe neanche giocare (ieri Pellegrini avrebbe fatto peggio? mah),
        ieri di nuovo Dzeko nel II tempo ha smesso di rincorrere, Under dopo il gol è sparito, Elshaa dopo il gol ha fatto un errore dietro l’altro.
        Dobbiamo venderli? O prenderli a pizze??

        Io opterei per la seconda.

        • GS2012 - James Pallotta blablabla says:

          ovviamente il professionista, per definizione deve fare il suo lavoro a prescindere da componenti esterni, però esistono vari tipi di lavoro, meccanici e inventivi, e loro purtroppo rendono molto in base a stimoli e motivazioni che purtroppo a volte vanno a prescindere dalla semplice tua volontà… un concetto difficile da spiegare in un forum… cioè (mi risulta difficile usare es. che non possano esse presi solo per ribattermi e non rispondermi) in un’ufficio tutti gl’impiegati secondo rendono tutti alla stessa maniera??? eppure prendono tutti lo stesso stipendio, però ci sarà quello dotato, quello sfaticato, quello che va motivato, quello che va seguito, quello timido o sfacciato, e starà ai vari capouffici riuscire a farli rendere tutti al max delle…continua

        • GS2012 - James Pallotta blablabla says:

          loro potenzialità con vari metodi, tipo i corsi d’autostima d’oggi o elargendo premi ma che cmq ogni singolo dipendente sarà sempre influenzato dalla lite con la moje o l’amico o il capoufficio che gli sta sul caxxo o gl’orari strani o con gl’obbiettivi preposti e l’umore e voja di quel singolo cmq influenzerà minimamente il suo collega… e il discorso professionalità vale anche per chi prende 700/800 euri, non per questo hai diritto a prenderti 2/3 giorni al mese di malattia per riposarti… per questo ritengo il segnale che si manda all’interno e all’esterno (perchè lo stesso discorso vale anche per chi t’affronta) uno dei principali fattori (ovviamente non l’unico) e questi segnali sono dal mercato al Presidente poco presente… mi scuso per il polpettone anche poco chiaro…

  3. paolo70 says:

    titolo perfetto. questo ha fatto un mercato da incompetenti (quasi mi fa rimpiangere sabatini che ho sempre attaccato..incredibile) …come se fosse arrivato da 5 minuti senza neanche sapere il modulo adottato dall allenatore del suo club. ma al secondo anno non gli do nessuna giustificazione. Bocciatura totale.
    …con pallotta si sa sempre a plusvalenze andremo avanti …ma a parte le sistematiche cessioni ….almeno prendessero giocatori funzionali alla squadra.

  4. Lupetto says:

    Ma possiamo richiamare Sabatini e chiedergli pure scusa, me in primis? Mandiamo via sto spocchioso spagnolo prima che ci dia il colpo di grazia svendendo pure Dzeko e Manolas e lasciandoci in mutande. Ci ha già messo in ginocchio costrigendoci alla mediocrità coi tre mercati precedenti… non facciamogli distruggere definitivamente tutto o non ci sarà più niente da salvare a giugno. Dio mio, ma perché c’e dovuta capitare a noi sta piaga sportiva? Assurdo, veramente assurdo…

    • Masetti primo portiere says:

      Chissà com’è che a Siviglia in 15 anni non se ne sono mai accorti! Eh, ma lì non ci sono gli attenti e fini intenditori che ci sono qui a Roma, sennò sai i calci…

      • Lupetto says:

        Masetti, l’Italia non è la Spagna. A me non importa ciò che ha fatto a Siviglia, non è la mia squadra, non è il campionato che seguo. Per lavorare qui, bisogna necessariamente conoscere a fondo il campionato italiano. A Siviglia aveva altri collaboratori, evidentemente quelli bravi li ha lasciati lì, visto che sono terzi in classifica. Purtroppo noi del suo curriculum non ce ne facciamo assolutamente nulla dal momento in cui arriva a Roma e sbaglia clamorosamente tre mercati, impoverendo il valore tecnico della squadra non solo presente, ma soprattutto futuro. Il suo curriculum non può assolutamente giustificare i danni macroscopici commessi qui, danni che hanno e avranno ripercussioni serie sulle nostre ambizioni e sul nostro futuro economico. Presto ve ne renderete conto anche voi

        • Masetti primo portiere says:

          No, l’Italia non è la Spagna…purtroppo oserei dire, dato che a parte la felice eccezione di Roma-Barca, le prendiamo sempre e comunque, a livello di club e di nazionale. La tua osservazione poteva avere un senso se fosse venuto dalla Turchia. Rakitic e Dani Alves, per esempio, sicuramente non sarebbero stati buoni per il campionato italiano…

      • Dario says:

        Ah, non sapevo che le coppe vinte dal Siviglia fossero nella bacheca della Roma. Per inciso pure un certo Helenio Herrera aveva vinto questo mondo e l’altro, ma poi arrivato alla Roma fallì completamente. Lo si può dire o i Pallotta Boys non vogliono?

        • Masetti primo portiere says:

          Ottima osservazione! Ma ti dirò, molti altri dal CV pesante sono arrivati a Roma e abbiamo vinto il poco che sai. Quindi?

      • GS2012 - James Pallotta blablabla says:

        ma quindi… la Rubentus che sè presa CR7 è come se avesse vinto 5 CL???

    • alieno sdraiato says:

      anche l’ex DS aveva dei blocchi mentali quando rifletteva su alcuni ruoli… come i terzini o qualcuno che crescesse all’ombra di De Rossi, ad esempio.
      Negli ultimi 7 anni non è mai esistito un reale progetto tecnico che puntasse ad obiettivi diversi dalla qualificazione Champions

      • Luca says:

        in questo caso la colpa non era del Ds ma del presidente. Un dirigente non può mica fare di testa sua. Con pallotta l’obiettivo è la coppa plsuvalenza.

  5. Nome Murdoc says:

    In effetti al suo arrivo disse…non è un problema vendere, e potremmo anche essere d’accordo, ma è importante comprare bene, e su questo è cascato l’asino ! Speriamo sappia rimediare altrimenti avrà distrutto una squadra ! Il secondo tempo di Napoli, a mio modesto avviso, è stata una vergogna ! Oggi tutti vogliono farlo passare come una dimostrazione di compattezza e di sacrificio. Ahò ci hanno preso a pallonate senza una minima reazione se non calcioni a buttare via la palla come nelle partite di tornei parrocchiali ! Ma dai, chi vogliono prendere in giro !

  6. Zenone - La Roma è una Fede non è un'Opinione says:

    E chi lo dice che a gennaio la Roma farà mercato?Mica è obbligatorio…io sono convinto del contrario.Herrera? Vallo a pagare a una società che si chiama Porto..

  7. stefano says:

    a me pare che monchi in questi due anni abbia comprato giocatori a caso, quasi in opposizione al modulo di francesco e che contrariamente da quanto affermato dagli stessi dirigenti non ci sia questa grande sintonia tra il tecnico e il ds nel mercato.
    pastore, cristante,coric,zaniolo,pellegrini sono tutti trequartisti.
    che se ne fa di fra del trequartista se gioca con il 4-3-3 che non lo prevede?
    infatti è dovuto passare al 4-2-3-1
    poi i centrali: fazio e marcano sono statuari ma lenti,a che servono in una difesa alta che deve scalare rapidamente per fare il fuorigioco come quella di fra?
    infine karsdorp e schick,due giocatori comprati gà rotti..valeva la pena?
    a mio avviso il modulo giusto per valorizzare i giocatori di questa roma è il 3-4-2-1,agli antipodi del 4-3-3

  8. Monchi says:

    Mai visto un incompetente come Monchi Ds alla Roma, ha sbagliato completamente la campagna acquisti, prima se ne va meglio è, sarà pure un professionista ma da quando c’è lui ha venduto benino e comprato malissimo VATTENE

  9. Zitti e pedalare says:

    È inutile…meglio risparmiare i soldi in attesa di un allenatore capace…

    Come minimo Di Francesco si farebbe comprare un altro trequartista…non pago dei danni incalcolabili fatti durante l’estate…

    Voleva fare il Barcellona de noantri con tre punte e due mezzali ultra offensive…tutti a Roma i fenomeni…

  10. Leo74 says:

    A questo punto, con Perotti infortunato cronico, io giocherei con il 4 3 1 2 come la Samp, con Derossi davanti la difesa, HERRERA (nel frattempo Florenzi) e Pellegrini intermedi e Pastore (o Under) dietro la coppia Dzeko Schick o Dzeko Elsharawy.
    Kolarov e Santon (o Florenzi) molto più liberi di spingere coperti dagli intermedi

    • Lupetto says:

      Pastore sta bene in panchina

  11. Chico says:

    La prova d’appello era quella della scorsa estate. Adesso è abbastanza PROVATO che Monchi non sia adatto quantomeno alla Roma. Magari lavora bene in Spagna, in ambienti che non gli chiedono niente. Ci lascerà una montagna di macerie

  12. Valens says:

    Questa è la colpa che do a edf, aver avvallato l’acquisto di certi calciatori non utili all’economia della squadra, pseudo fuoriclasse già rotti o spremuti e giovani di forse belle speranze……si suppone che avesse in mente un certo tipo di squadra e se tutto ciò non si è potuto avverare “ qualcuno” dovrebbe forse farsi un esamino di coscienza. E se permettete non credo che pallotta entri in certi meriti tecnico tattico della squadra, e dovrebbero dare anche a lui alcune spiegazioni su come sono state spese alcune somme.

  13. Carrara giallorossa says:

    Speriamo che la sessione di gennaio la facciano tutti i denigratori di monchi.

  14. Dark Dog says:

    Zenoncino e poi sarei io il lugubre? Una sessione di gennaio senza mercato per questa Roma sarebbe orrifica e le tue prospettive nefaste come un funesto presagio.

  15. BrunoConti7 says:

    Articolo INECCEPIBILE..non si può Sbagliare

  16. BrunoConti7 says:

    Non si può non arrivare quarti..quindi urge sostituire Strootman assolutamente..specialmente dopo essere passti a due mediani puri

  17. QuoVadis says:

    Herrera ma dai, per l’ennesima volta uscirà il nome di due tre sconosciuti. i giovani presi saranno bravi ma più in là e questa stagione che non mi fa dormire. Mi trovo d’accordo con l’articolo. Cmq sempre forza Roma con o senza Monchi.

  18. Jkc! says:

    Serve anche un centrale difensivo “titolare”, visto che sono riusciti a sbagliare per due anni consecutivi (moreno-marcano…incredibile) e visto che fazio e jesus non sono piu all altezza. Secondo me con un centrocampista e un difensore da 20 ml stiamo bene.

  19. GS2012 - James Pallotta blablabla says:

    articolo che come sempre ritrae perfettamente il nostro momento…
    vorrei solo aggiungere che a mente fredda, come piaceva scrive a qualcuno, oltre all’amarezza s’aggiunge l’incaxxxxra della rassegnazione ad una squadra ben lontana dall’essere una Big, una partita come quella di ieri dove in casa di una squadra forte e compatta che ti schiaccia nella tua metà campo per tutta la partita (si qualche azione l’abbiamo fatta e se ci davano quel rigore sul 2-0 era n’altro finale) ma che stavi vincendo cmq meritatamente te la sei fatta recuperare al 90° con delle leggerezze incredibili, una squadra con la mentalità vincente non avrebbe mai perso un’occasione d’oro di recuperare punti su una squadra senza fare il tuo gioco…
    CeSoloLaRoma!!!

  20. Alè Roma says:

    Non mi è del tutto chiaro perché lo scorso anno un pareggio con l’Atletico Madrid in casa venne salutato come una prova di carattere, con Alisson santificato, e un pareggio in casa del Napoli, che è sicuramente in questo momento più squadra di noi, rischiando di vincere, con un rigore possibile negato e un salvataggio sulla linea e una rosa con molti infortuni e acciacchi … viene visto come e peggio di una sconfitta.

    Tifoseria ridicola.

    • Chico says:

      Forse perché viene dopo una serie di partite quantomeno insoddisfacenti(Chievo, Bologna, SPAL)? Forse perché stiamo a centro classifica? Forse perché i nuovi acquisti sono quasi tutti inguardabili? Fai tu…

  21. Leo74 says:

    Kardorp e Zaniolo subito a giocare con la speranza di avere due possibili titolari il prox anno e dentro subito HERRERA.
    Anno prox via Pastore, Perotti e Marcano e dentro ZYECH, NASTACIC e MALCOM (alle ns condizioni) x una squadra Super.

  22. Solo Curva Sud says:

    Evidente,troppo evidente… Purtroppo Ds e allenatore in due anni di mercato hanno combinato uno scempio, questo è un dato di fatto.Incrociamo le dita per Gennaio. Meno cazzate, più fatti.

  23. Ilario says:

    Meglio cacciare subito questo arrogante incompetente prima che produca altre macerie, direi.
    Direi, perché tanto con pallotta proprietario sempre mediocrità sarà.
    DS surreali, calciatori di terzordine e allenatori solo se pronti a ricoprire sostanzialmente il ruolo di lavapiatti.
    Come ha sottolineato Claudio Ranieri la gente seria si tiene alla larga dalla compagnia di clowns capitanati da pallotta.

    • Masetti primo portiere says:

      Aho’, Claudio Ranieri la pensa come Ilario…sono seriamente preoccupato!

  24. Emilio says:

    Caro Andrea stavolta non sono daccordo con la tua analisi.Il sig Monchi ha gia’ fallito. E’ nei fatti, basta guardare come ha costruito il centrocampo.Tre calciatori (Pastore,Cristante e Nzonzi), uno piu’ lento dell’altro, privi di grinta e nerbo.E poi tanti ragazzini sconosciuti e strapagati alle societa’ d’origine.Il problema e’ che questo mercato fallimentare si riversera’ anche sulle prossime annate perche’ i sopracitati calciatori non avranno piu’ mercato, ma solo lauti stipendi.Sono uno di quelli che si scusa con Walter Sabatini poiche’ non ho compreso la sua conoscenza ed esperienza di calcio.I prossimi acquisti devono essere mirati a gente affamata di vittorie e amore per la maglia.Faccio solo alcuni esempi di giocatori con queste caratteristiche: Chiellini, Chiesa,…

  25. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Incredibile, solo a noi si parla di mercato sbagliato e di cessioni e acquisti fasulli, gli altri parlano di trionfi anche quando stanno nella kakka, noi di mercati tarocchi fatti da sto pollo.
    Io aspetto sempre Febbraio, pretendo sfida semifinale con la Juve vinta in Tim Cup, minimo primo posto nel girone champions, ma sono sicuro che questi dirigenti inetti se andassimo a vincere a Mosca poi col Real si accontenterebbero del secondo posto…basta vincere 3 su 5 come dice Baldissoni, fare il minimo per dare il massimo nella compravendita, che schifo!!! E c sta pure chi s accontenta del punticino a Napoli di ieri, che avemo giocato come un Chievo ma che ci crede di più, pessimo pessimo ! voglio vittoria col Real e contro la Juve, fuori i colllioni!!!!!!

  26. Carrara giallorossa says:

    Speriamo che la sessione di gennaio venga fatta da coloro che criticano in continuazione

  27. roberto says:

    tranquilli a gennaio monchi venderà uno tra manolas, dzeko e under..altro che acquisti.

  28. Vegemite says:

    Difficile migliorarsi nel mercato di gennaio.
    Mi accontenterei se evitasse di vendere Under, Dzeko o Manolas.
    Meglio cercare di tirare fuori il meglio dalla rosa attuale.
    Tipo Coric messo in mediana.
    Ma un giocatore che per me rappresenta quanto di meglio ci sia nel settore dei centrali di difesa è l’argentino classe 99 Leonardo BALERDI: fisico, velocità, tecnica e testa.
    Da prendere senza se, senza ma.
    Un campioncino.

  29. Luca says:

    Speriamo che a gennaio se dovessimo acquistare qualcosa sia un calciatore utile da subito,possibilmente no al solito trequartista.

  30. Il marso says:

    Non sarà mica il caso che la campagna acquistii di gennaio se mai si farà venga condotta da Massara e non dal Mago !!!!!!

  31. Dark Dog says:

    Ale’Roma qui l’unico che rischia di mettersi in ridicolo forse sei tu che non hai visto il Napoli surclassarti nel gioco per 90 minuti e che disconosci il fallimento di ben 3 sessioni di mercato, fallimento innegabile da chiunque. L’atletico Madrid è una delle più forti squadre al mondo da anni che fattura 4 volte il Napoli, paragonare le “barricate” (che non sono state tali perché la Roma se l’è giocata) con l’Atletico a quelle reali col Napoli (una società che fattura meno della Roma ma che è amministrata 10 volte meglio è (questa volta si) ridicolo.

    • Alè Roma Tifoseria Ridicola says:

      per quanto materia opinabile sia, è così evidente che non capisci una ceppa di pallone che non vale la pena di risponderti

      tifoseria ridicola

  32. L’evangelista says:

    Cari cesaroni , la stagione è iniziata male e dubito possa finire meglio.. parlotta per il mercato di gennaio non ha un euro , per cui sarà necessaria un’ulteriore cessione. Per il momento spolliciate , poi ne riparleremo.

    • Zenone - La Roma è una Fede non è un'Opinione says:

      Qual è il problema? Se serve vendiamo un giocatore e se non basta ne vendiamo 2 e poi 3, così la squadra si indebolisce e a te e ai rinnegati come te, gli roderà ancora di più il Chiccherone…
      conta soltanto quello che vuole il Presidente Pallotta,tutto il resto è Muffa…

  33. Dark Dog says:

    Alè Roma datti una calmata veloce, stai calmino, non fare il leone da tastiera, per me nn capisci una ceppa tu di calcio e sei lontano dal capirci nulla se mi paragoni la partita di ieri con quella con l’atletico che è un gigante, non spreco comunque il mio fiato, i fatti parlano ed ancora definite “ridicola” una tifoseria intera che si sente presa in giro.

  34. Bebbo says:

    Altroché flop peggio direi pastore 25 Cristante 30 schik 42 kardsdorp 19 so quasi 120 pippi e mo chi paga?

  35. Alba,Fortitudo,Roman says:

    Semplicemente non sopporto più monchi. Buona serata a tutti. FORZA ROMA!

  36. L’evangelista says:

    Zeno’ di step ce n’è uno.. basta e avanza..

  37. Ingolstadt3 says:

    Il problema non sono le cessioni.andavano fatte.Anche con Strootman Naingo e Alisson non si vinceva…ma Schick Coric Cristante Pastore Marcano non stanno portando nulla.Ok aspettare Zaniolo e Kluivert poco piu che 18enni ma chi non aveva dubbi sulla tenuta fisica di De Rossi e Pastore?

  38. Robbo 1 says:

    Intervengo solo per puntualizzare ad alcuni utenti che non sto usando alcun nickname per cosi’ di dire di riserva . Non e’ prassi da me utilizzata . La mia decisione di non intervenire piu’ nel forum e’ da parte mia irrevocabile . Semmai un giorno dovessi ritornare sui miei passi alla fine della traversata del deserto tornerei a testa alta e forte delle mie convinzioni . Come ho gia’ spiegato l’ho fatto per non alimentare un clima di scontro che danneggia solo l’as roma che e’ il bene intangibile di ogni vero tifoso giallorosso . A tutti coloro che operano a Trigoria ribadisco ancora una volta la mia totale fiducia e la vicinanza personale certo che il tempo rendera’ giustizia e restituira’ l’onore al lavoro fatto. Adesso lascio spazio agli altri …

  39. Paola è basta con sto gennaio! says:

    I buoi ormai sono scappati dalla stalla! Dobbiamo essere resilienti e cucinare con quello che abbiamo ci sono due mesi di partite nel mezzo. Tradotto di Francesco metta da parte il suo credo calcistico e cerchi di far giocare ognuno dei giocatori che ha a disposizione nel suo ruolo.E magari si inventasse qualcosa come con pellegrini.Forza Roma!

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili