MONCHI: “Non sono contento del risultato, col Chelsea meritavamo di vincere. Siamo sempre più vicini a dove vogliamo arrivare”

Ott 19, 2017 15 commenti by

IL DIRETTORE SPORTIVO PARLA A ONDA CERO – Il ds della Roma Monchi ha commentato ai microfoni della radio spagnola “Onda Cero” il match Chelsea-Roma confessando di essere contento della prestazione della squadra ma meno del risultato finale. Il pareggio infatti sta stretto ai giallorossi, che erano a un passo dall’impresa a pochi minuti dalla fine prima che Hazard riuscisse a riportare il match in equilibrio:

Non sono contento del risultato, avremmo meritato di vincere, ma sono sicuramente contento per la mentalità della squadra. Stiamo costruendo un progetto con un nuovo allenatore, un nuovo direttore sportivo e nuovi calciatori. Un risultato come questo e soprattutto un gioco come quello che abbiamo visto qui ci dà fiducia per proseguire su questo cammino. Il nostro gruppo di Champions ha sicuramente molta qualità con Atletico Madrid, Chelsea e noi. Dobbiamo essere soddisfatti di come sta andando il girone, ma è complicato. Il 31 giocheremo una gara molto difficile a Roma contro il Chelsea, poi andremo a Madrid. Siamo in una posizione buona, qualcuno avrebbe firmato per stare a questo punto prima di iniziare. Siamo imbattuti, ma manca ancora molto, abbiamo davanti due avversarie molto forti. Il pareggio dell’Atletico col Qarabag non mi ha sorpreso, noi abbiamo sofferto là. Ovviamente non hanno la qualità di Chelsea e Atletico, però è una squadra che ha lavorato bene, abituata a vincere a casa sua. Pensavo che l’Atletico avrebbe vinto, però essendo stato lì sapevo che non sarebbe stato facile. A Madrid dobbiamo dimostrare lo stesso carattere visto a Londra. È difficile, l’Atletico in casa è una squadra ancora più temibile, però manca un mese, recupereremo alcuni calciatori infortunati che sono importanti per noi. Ogni giorno che passa siamo sempre più vicini a dove vogliamo arrivare, così andremo lontano”.

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 15 commenti

  1. terracina says:

    Io invece sono contento : punto preso e mi son pure divertito.

  2. stefano 63 says:

    la penso allo stesso identico modo…..giù il cappello davanti a Kolarov…..ieri sul 2 a 0 si è caricato la squadra sulle spalle ….e quello che ha fatto ha del fantastico, si è lanciato da solo e una papagna sotto la traversa sa difende sa lanciare sa segnare, dzeko gli ha risposto…ahooo so capace pure io mo te lo facci vede !!!! papagna sotto la traversa…..scherzi a parte sono loro i pilastri della squadra insieme a di francesco che ha indovinato la mossa gerson…ieri non era la partita di De Rossi troppo lento per queste partite….errore fatto con il napoli….l’allenatore è corso ai ripari, ottimo….certo caro monchi trovace un paio di soluzioni in difesa oppure rimediace un po de CORAMINA

  3. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Non ho avuto l’occasione di commentare ieri sera visto che ero fuori, ma lo faccio ora e ribadisco quanto detto, che avrei firmato a Londra per un pareggio per dar morale ai ragazzi e andarE A VINCERE in campionato contro il Toro alla prossima. Ma aggiungerei, ragazzi quanto ho goduto ieri, e quanto rammarico per non aver portato a casa il risultato, questo intendevo, cuore e voglia di ribaltare le partite. Ma quanti di voi ricordano 3 risultati positivi consecutivi in Champions per noi? Addirittura ribaltandola da 2-0 a 2-3 PAZZESCO Avanti così ora aspettiamoli all’Olimpico possiamo veramente andare agli ottavi , ma andarci a testa alta non come l’ultima volta tra i fischi del pubblico dopo lo scialbo 0-0 col Bate. AVANTI !

  4. BrunoConti7 says:

    Porta Rodrigo Caio…

  5. lupacchiotto apuano says:

    Bravo Monchi. Giusto essere arrabbiati per il risultato dopo una prestazione del genere.
    Non ci dobbiamo accontentare di un punticino perchè non abbiamo fatto ancora niente e dobbiamo ancora migliorare tantissimo. I margini ci sono.

  6. Semplice says:

    In Monchi we trust!

  7. TT says:

    Mancavano alcuni giocatori e altri non erano al massimo eppure stavamo per vincere. Penso anch’io che la squadra sia destinata a crescere ancora. Il Napoli è rimosso. Forza Roma!

  8. Cor core says:

    Il commento più azzeccato che ho letto stamattina e’ stato: “con kolarov che sembra giocare con i bambini”,da l’idea esatta della volonta e della potenza del serbo

  9. Nomefranco 1942 says:

    io non credo che queste cose le ha dette Monchi ,come ar solito tutte invenzioni de sti cantastorie………..e poi Bruno peres non e un calciatore che sta a fa ne sta ROMA non riesce mai a fa una cosa apprezzabile niente swolo passaggi indietro che anche quelli sbaglia poveri noi

  10. Andrade says:

    E liberaci da peres…amen

  11. S.P. 60 says:

    È giusto celebrare le grandi prestazioni di Dzeko e Kolarov, di Perotti, la solita combattivita di Strootman e Naingolan, ma per me ieri la nota lieta è la bella prestazione, pur con qualche sbavatura, di Gonalons. Se continua a crescere fa fare un bel salto in termini di velocizzazione e efficacia del gioco a centrocampo.DDR potrebbe essere utilizzato nelle partite diciamo più morbide.

  12. datzebao (ex Matteo) says:

    È del tutto evidente che quando tu ribalti da 0-2 a 3-2 la partita e a 10 minuti dalla fine prendi un gol di testa da uno bassissimo (ma noi riuscimmo a prendere gol di testa pure da Rui Barros, quindi…) un po’ ti rode. Ma sinceramente io penso che al di là del risultato (che comunque è importante, perché è il supporto sul quale poi vuoi o non vuoi si basano tutti i discorsi e anche la retribuzione del lavoro svolto) vada valutata la prestazione, che è stata importantissima. Anche avessimo per assurdo perso sarebbe stata una prestazione di livello diverso rispetto a quelle cui ci ha abituato la Roma negli ultimi anni. Noi non puntiamo al successo finale, ma per ora a costruire credibilità internazionale e di fronte allo specchio, e prestazioni simili sono fondamentali.

  13. AVE says:

    “non sono contento del risultato”
    sto con Monchi, così si cresce come mentalità

    col tempo, con gli allenamenti,speriamo spariscano le sbavature difensive viste ieri
    la squadra c’è, se ne renderanno conto anche i giocatori

    DDR passa ad insigne e segna
    JJ passa a luiz e segna
    Fazio devia il pallone e diventa un assist per hazard che segna

    nostri errori, i gol incassati sono arrivati così
    due pali pure contro i pummarola

    è ora che la fortuna cominci a girare dalla nostra parte

    gli altri stanno dando il meglio…noi dobbiamo ancora cominciare!
    poi ne vedremo delle belle!

    FORZA ROMA SEMPRE!

  14. GS2012 says:

    giusta filosofia…
    si è soddisfatti della prestazione e mentalità, soprattutto per noi tifosi che abbiamo visto una partita memorabile, ma allo stesso tempo bisogna rammaricarsi e anche un pò arrabbiarsi per non aver preso 3 punti che potevano esse epocali…
    come ho scritto per il Napoli queste sono partite che a prescindere del risultato ti caricano e convincono delle tue potenzialità, adesso però toccherà tirar fuori la professionalità (da parte dei calciatori) nel dimostrare che non è stato un fuoco di paglia…cioè ieri dev’esse un’inizio e non un traguardo…
    CeSoloLaRoma!!!

  15. Lampo says:

    Boh?
    Tre gol, presi cosi?
    Ed è, tutto a posto!
    Ma, Monchi, non è, contento, del risultato!
    Ma, la difesa ?
    Io me starei, zitto, e, godo, anche cosi!
    Sempre forza Roma!

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili