Nebbia a Trigoria: pure i big sotto shock

Mag 16, 2019 3 commenti by

ULTIME AS ROMA – (…) Molti giocatori della Roma oggi si trovano sempre più smarriti, pieni di dubbi. E con pochissimo entusiasmo in vista della nuova stagione. Non sanno chi sarà il prossimo direttore sportivo e quali margini avrà; non sanno che ruolo avrà Totti, sempre che lo abbia; non sanno quale allenatore sarà in panchina; non sanno chi prende davvero le decisioni chiave; non sanno quali progetti avrà la Roma per il prossimo anno e non sanno neppure se giocherà in Europa. Ma questo, almeno, dipenderà da loro.

(…) La squadra sa che la Roma come società è cresciuta tantissimo in questi ultimi anni, ma all’enorme miglioramento di tutti i settori come marketing, media o altro, non è stata affiancata una crescita sportiva di pari livello. Ecco perché Dzeko e Manolas andranno via salvo sorprese: pur essendo entrambi legatissimi alla città, dove sono nati i loro quattro figli, vogliono provare a vincere altrove. (…)

Dovranno, e vorranno, provarci i due romani. Florenzi e Pellegrini dovranno raccogliere la pesantissima eredità di Totti e De Rossi. Se siano pronti o meno non si sa, ma certo anche loro sono rimasti colpiti (per usare un eufemismo) da tutto quello che è accaduto nelle ultime settimane a Trigoria. Temono, viste le difficoltà avute dai loro predecessori, di non essere valorizzati, a fronte di una carriera nella squadra che amano ma in cui è difficile vincere qualcosa. (…)

Stesso discorso per quanto riguarda Zaniolo, anche lui con tanti pensieri in testa. (…) Probabilmente rinnoverà, sa che la Roma è per lui la soluzione migliore per giocare con continuità in vista dell’Europeo e crescere con calma, ma il timore di tanti tifosi è che sia un rinnovo momentaneo, per adeguargli lo stipendio e farlo stare tranquillo, non per costruire un progetto. (…) Non ha aiutato neppure la trattativa per il rinnovo di El Shaarawy: per restare farebbe di tutto, a Roma sta bene, ma dopo tre anni è uno dei pochi a non aver mai ricevuto una proposta concreta di prolungamento. E questo non aiuta il suo umore. (…)

(Gazzetta dello Sport)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 3 commenti

  1. Luca says:

    Alla fine chi vuole restare resti chi se ne vuol andare se ne vada, comunque queste sono solo chiacchiere,nessun giocatore con un briciolo di cervello andrebbe via perché non viene rinnovato il contratto a De Rossi,chiacchiere giornalistiche e niente di più

    • Malta says:

      però queste vicende hanno un impatto importante. se non sbaglio dopo la partenza di Strotman toppammo la partita successiva.
      e anche io nella mia vita, devo dire che quandi le imprese in cui ho lavorato prendevano decisioni impopolari, il morale scendeva a terra.
      e se potevo partire lo avrei fatto il giorno dopo.
      trovo però che molti di quelli che ora si stracciano le vesti, li ho letti dire che de rossi aveva rotto, era finito, beveva, non voleva allenarsi e che essendo un big, era il male della Roma.
      mi sembra evidente che ora questa vicenda è strumentalizzata per poter attaccare la società e indebolire ancora di più la Roma.
      abbiamo una partita importante da giocare e francamente mi sembra che tutti fanno in modo affinché la roma non arrivi in champions. so’ tifosi questi?

  2. SOLO LA ROMA says:

    ancora con questi BIG ma dove stanno questi big che in tutta questa stagione me li sono persi ma sti giornalai la vedono la classifica oppure fanno finta di niente e scrivono a ca@@o. Forza Roma

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili