Negrisolo: “Olsen farà ricredere tutti. Lui come Alisson e Szczesny, criticati e poi santificati”

Set 14, 2018 31 commenti by

AS ROMA NEWS – Roberto Negrisolo, preparatore dei portieri della Roma 2000/01 e uno dei massimo esperti di estremi difensori, ha parlato a Romanews.eu toccando diversi temi, dalla situazione in casa Roma all’opinione sul neo giallorosso Olsen. Queste le sue parole:

Sulla Roma.
“Questa è una Roma forte. Purtroppo a tutti piace parlare, ma bisognerebbe fare delle critiche costruttive. Di Francesco ha portato la Roma a livelli alti, tra i più alti della sua storia. La squadra produce molto a livello offensivo, deve migliorare la qualità in fase realizzativa, ma sono sicuro che lo farà. Ho sentito dire “il 4-3-3 che il modulo più dispendioso del calcio”. Ma cosa ne sappiamo? Conosciamo i calciatori a disposizione del tecnico? Il Milan di Capello giocava con 4 punte, con Savicevic, Gullit, Van Bastan, Simone ed anche Weah. Cosa significa che il 4-3-3 è dispendioso? Se hai i giocatori forti puoi giocare come vuoi. La Roma, ripeto, è una squadra forte che deve migliorare sotto il punto di vista della concretezza”.

Su Robin Olsen.
“Arriveremo tra due mesi a dire che è forte, sarà lo stesso processo che abbiamo già visto con Szczesny ed Alisson: criticati, ma poi elogiati e santificati. Io ad Olsen do 8 partite per dimostrare quello che è, vedrete questo ragazzo come farà ricredere tutti. E’ serio e forte fisicamente, si vede che è uno che ha giocato a livello internazionale e sono sicuro che Savorani saprà lavorare su di lui e migliorarlo: questa per me è una certezza. Marco è uno bravo ad allenare i portieri ed ha fatto incassare alla Roma un sacco di soldi. Inoltre, posso dirvi che ho visto allenarsi Romagnoli: ha tutto per diventare un numero uno fortissimo”.

Riguardo ai migliori portieri in circolazione.
“Alisson adesso è superiore a Buffon. Forse dobbiamo aspettare un po’ per aspettare di vederlo ai livelli di Zoff, ma può arrivarci, perché al momento è senza dubbio uno dei giocatori più forti al mondo. Lui insieme a Oblak e Szczesny sono i migliori al mondo. E dico una cosa: Szczesny ed Alisson valgono tre volte Donnarumma. Prima aveva almeno talento, adesso non è nemmeno più questo: tende a stare con le gambe larghe, cade all’indietro, non è allenato sulla tecnica di base. Nel calcio di oggi la cosa fondamentale è allenare la tecnica, cosa che in Italia non si fa più e questa è la mancanza più grande che c’è adesso nel nostro calcio. Se Donnarumma fosse stato sempre allenato da Gigi Romano varrebbe quanto Cristiano Ronaldo. Bisogna avere gente che sa insegnare questo gioco. Quando un portiere semplifica le parate vuol dire che è eccezionale, quando inizia a complicarsi la vita, fare cose ‘strane’ c’è qualcosa che non va. Il portiere non fa ‘miracoli’, deve semplicemente fare parate, facili o difficili che siano”.

Fonte: Romanews.eu

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 31 commenti

  1. Master Mosquiton says:

    Negrisolo e’ un esperto e sa quel che dice… Ma l’Olsen visto contro la Turchia (guardate il primo e il terzo gol preso) e nell’uscita sul pepita e’ una roba allucinante!!!!

    • Semplice - Pallotta il Grande says:

      Negrisolo incompetente.

      Master Mosquiton tu si che sei un vero preparatore di portieri.

    • alessandro says:

      Più che altro nessuno ha criticato il polacco. Per quanto riguarda alisson, invece sollevare dubbi su un portiere mai visto era lecito, ma non credo di aver sentito critiche, se non per la scelta della società.

      Ma non è che vuol tornare alla roma?

      • Semplice - Pallotta il Grande says:

        “nessuno ha criticato il polacco”.

        Dopo questa, sei il numero 1.

      • giulioc says:

        Beh, quando si è fatto uccellare da centrocampo col Bate siamo stati tutti concordi nel dire che era colpa dell’illuminazione vero? 🙂

      • Luigi romanista partenopeo says:

        Il polacco rispetto a Alisson nelle 2 stagioni a Roma ha comunque commesso qualche errore, in alcuni casi è stato fortunato perchè pur avendo subito goal l’arbitro ha annullato per fuorigioco.
        Da quando è alla rube sembra tornato quello di Londra capace di uccellate notevoli.
        Alisson in tutto avrà avuto 2 indecisioni, io ricordo il 2 goal preso con lo Shacktar su punizione all’andata.
        Comunque Olsen mi da l’impressione di subire troppo il confronto con il suo predecessore

  2. BrunoConti7 says:

    Certamente ne capisci PIÙ tu..mosquigglionn

  3. KAWASAKI1962 says:

    “…allenare la tecnica, cosa che in Italia non si fa più e questa è la mancanza più grande che c’è adesso nel nostro calcio.”. Negrisolo santo subito!

  4. Er cozzaro nero says:

    A torino su qella parata stile saponetta,se quel tiro entra non so che succede!avra sicuramente dei margini di miglioramento,ma non molti secondo me,puo essere considerato un buon portiere ma non aspettiamoci miracoli!

    • Nicuto says:

      che non lo sai? Per i miracoli non devi andare allo stadio..comincia ad andare in chiesa poi piano pianoti sposti a san giovanni rotondo poi lourdes.. e se sei fortunato lì vedrai qualche miracolo..

  5. Silvio1967 says:

    in questo clima dove, a prescindere dalle motivazioni, si attacca da mille parti una squadra che una volta “non si discuteva ma si amava”, leggere le parole di Negrisolo è decisamente un giusto conforto. Detto questo, Olsen è oggi tra i pali della Roma, si fotta Coso, si fotta il brasiliano che avrebbe baciato qualunque maglia anche sudata per centomila soldi in più… Olsen è della Roma, forza Robin Olsen. Se poi è anche fortunato (vedi la mezza papera col Toro) molto meglio. Appunto deve parare, non fare “miracoli”

  6. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Tintarella di Luna NEGRISOLO E’UNO DI NUIO ..ma mica lo devono fare SANTO SUBITO LO devono fare protettore di tutti i CESARONI. ” COSO E ALISSON PRIMA CRITICATI E POI ELOGIATI E SANTIFICATI “..

  7. Nome14 says:

    la tecnica si allena, il fisico pure, la reattività è genetica

    ma alla fine un portiere è forte per il senso della posizione,
    zoff (per chi se lo ricorda) non faceva mai parate spettacolari, era sempre dove andava la palla.
    rendeva facile quello che avrebbe potuto essere difficile.

    poi conta la scelta di tempo, e il coraggio nelle uscite (e in questo è stato (è?) fenomenale Neuer)

    oggi un portiere che sa giocare con i piedi è fondamentale per lanciare l’azione e perché è un uomo in più contro il pressing avversario
    scezsny e alisson in questo sono bravi.

    Olsen non lo conosco. L’intesa (sapere cosa fanno) con i compagni è fondamentale per quanto riguarda uscite e palleggio.
    Se lo hanno preso sanno quello che fanno.

    • Lupetto says:

      Ma sapevano cosa facevano pure quando hanno preso gonalons, Moreno, Silva, defrel, santon, e soprattutto quelsopravvalutato di pastore? Sapevano cosa facevano quando a gennaio hanno venduto palmieri e Dzeko, o Manolas a giugno? Sapevano cosa facevano quando hanno preso schick a 42 milioni, nonostante non fosse il profilo che serviva alla Roma, in quanto, sto esterno dx ancora non è riuscito a prenderlo in tre sessioni di mercato? Menomale che sanno quello che fanno, pensa se non lo sapevano come stavamo messi….

      • Nicuto says:

        Ma Under non è un esterno destro? non gioca nella roma? mi sono perso qualcosa? è da un anno che ce l’abbiamo e cè ancora qualcuno che non lo sa e lo cerca.. quanti cesaroni..

  8. 007 says:

    Bella intervista.
    Parla di calcio di altri tempi, di tecnica, di fondamentali, di allenamento!! Mi fido di Negrisolo e della sua competenza.

  9. Anonimo says:

    Più che alisson e szczesny.. io direi che tutti i giocatori della roma sono stati criticati e poi osannati, l’ esempio per eccellenza è stato dzeko.. Mi ricordo critiche assurde anche su salah, da gente che ora fanno i saputelli. A roma se sbagli una partita sei un bidone, se ne sbagli due sei un bidone tu, la società, chi ti ha comprato, tua madre, tuo padre ect, ma appena segni ritorni ad essere dio.

    • Nome14 says:

      Dimentichi il corollario essenziale:
      “appena segni ritorni ad essere dio” e se non ti danno quello che chiedi come ingaggio, se non ti trattengono anche se te ne vuoi andare perché ti danno il doppio, se ti vendono… la società è di pezzenti, il diesse incompetente, l’allenatore una pecora aziendalista…

  10. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Non è colpa del portiere se non ci sta gioco/filtro a centrocampo e ci penetrano come burro in una difesa fatta di gente a dir poco svogliata !
    Spero sia solo stato calcio d’Agosto e ancora stavano coi carichi alle gambe, ora non ci sono scuse cacciate fuori le ballons ci aspetta un mese pieno di impegni

  11. Er cozzaro nero says:

    Io giudico per quello che vedo in campo,questo alla prossima ca@@ata che fa’ ,si ritrova mirante al suo posto,che come gia’ ho detto non e’ un fenomeno,ma e’ sicuramente meno tremolante in porta,e ha piu’ esperienza!

  12. Master Mosquiton says:

    Grazie per la fiducia “Semplice- Pallotta il grande” e tu “BrunoConti7” che storpi gratuitamente il mio nik.. La partita Svezia – Turchia 2 a 3 l’hai percaso vista? Ps. Adoro questo sito ho il piacere di parlare sempre con persone preparate come “Romano1” e la soddisfazione di far incazzare i difensori d’ufficio.

    • erik971 says:

      Che c’entra UNA partita: se guardi Roma-Atletico Alisson è il mitglior portiere al mondo, se guardi Leicester-Liverpool pensi che è un altro Karius! Se guardi Donnarumma con l’Italia dici che è un ottimo portiere, se guardi la finale di CI ti metti le mani nei capelli! Giudicare un portiere (o qualsiasi giocatore) da una partita è ridicolo, io i comemnti per “coso” (all’anagrafe Sczezny) me li ricordo dopo il Bate Borisov!!! Come quelli su Pastore dopo TRE partite in un centrocampo completamente rinnovato (quindi che è ripartito da zero) frutto di “peconcetti” (Pastore non può fare l’intermedio… come Fazio non può giocare a 4 o Benatia-Castan non possono giocare assieme… alcuni esempi di verità assolute partorite dagli incompetenti di calcio!!!)

  13. Gaetano da sarno giallorossa says:

    L’arte di girare la pizza…qua chi s’incazxa siete voi antisocietari che sparite o cambiate Nick alle vittorie giallorosse..chissà forse andate in crociera con Melli e il suo famoso ALBATROS( INTESO come uccello)..

  14. Er cozzaro nero says:

    Ragazzi non dimentichiamo che anche mirante e’ un giocatore della roma,questa difesa a oltranza di olsen,ci fa dimenticare che abbiamo un’ altro buon portiere,o forse e’ snobbato perche’ e’ italiano?

  15. Bah : focenecup club ballotta says:

    Il nuovo Khan… Che spettacoloooo ballotta se venduto allison pe prende sto citofono.. Poi se lamentano I cesaroni laziesi lobotomizzati che glie dici che giusto er mercato ortofrutticolo ponno fa ballotta cor mago cassiere Di siviglia societa ridicola.. Poi I boccaloni cesaroni laziesi lobotomizzati che to dico a fa che spettacoloooo

  16. Dark Dog says:

    Sono convinto che Olsen farà bene, non lo reputo un campione assoluto ma certamente è un portiere più che buono che può giocare in una grande squadra. Il problema è a centrocampo, serve un campione per essere competitivi, non credo in Pellegrini, da Cristante dipendono molto le sorti della Roma di quest’anno, se si conferma la Roma farà bene fino a gennaio quando spero mettano mano al portafogli con un grande acquisto (per me bastava tenere Strootman).

  17. Vegemite says:

    Io mi sarei tenuto Alisson almeno un’altro anno.
    Poi dopo la cessione del brasiliano ho sperato in uno tra Areola e Meret perché anche se dovevamo ridimensionarci almeno avremo preso dei potenziali top players nel ruolo.
    Invece Monchi ha puntato su Olsen per raccogliere la difficile eredità del brasiliano.
    Il sospetto che la scelta sia stata dettata dal costo dell’operazione piuttosto che dalle doti del giocatore rimane molto forte.

  18. Sly says:

    Concordo con te Dark Dog, Olsen non è un fuoriclasse ma un ottimo portiere che fino a questo momento, purtroppo, non ha avuto il supporto della squadra.
    Non condivido il tuo giudizio su Pellegrini e sono fiducioso che a breve usciremo da questa impasse.
    FORZA ROMA

  19. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Io ALISSON me lo sarei tenuto per altri 10 anni,;il problema che che vedeva l’ora di andarsene. Tanto che il 17 giugno, mi sembra mundo deportivo PUBBLICAVA di accordo praticamente fatto. Il portiere non accetterà altre destinazioni.
    1) era vero e allora qualcosa e’andato storto fra le società
    2) era una CAZZ *ta pennivendola. Ma non conta per il CTTB = COMMISSIONE TECNICO TATTICA BILANCIO conta solo l’ultima poi se hanno scritto 366.789,888 cassate non fa NIENTE

  20. Er cozzaro nero says:

    Nicuto tu a lourdes ci dovresti prendere la residenza! anzi vacci con quella s@ga di olsen,che e’ un miracolato come te!

  21. Gio says:

    Te stai a rampica sugli specchi…..il buongiorno si vede dal mattino….

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili