OLSEN: “In pochi credevano in me. Spero di vincere il Pallone d’Oro svedese”

Nov 10, 2018 13 commenti by

AS ROMA NEWS – Alla tv svedese ha parlato il numero uno giallorosso, Robin Olsen, che ha commentato l’avvio della sua prima stagione in giallorosso. Accolto da critiche e scetticismo per il difficile compito di rimpiazzare Alisson, Olsen si sta confermando all’altezza del ruolo:

Non erano in molti a credere in me. È stato tutto bellissimo, sono venuto qui a Roma e ho giocato tutte le partite da titolare. Ora spero di continuare in Champions League”, le sue parole.

Il 28enne giallorosso è anche in lizza per la vittoria del Pallone d’oro svedese: “Spero davvero di vincerlo, ma ci sono tanti altri che hanno fatto una grande stagione e ovviamente sarà difficile. Significherebbe molto per me, sarebbe una conferma del fatto che ho fatto qualcosa di buono”.

Fonte: FotollSkanalen

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 13 commenti

  1. Ziopeppo says:

    Ottimo portiere, deve solo abituarsi a giocare più staccato dalla linea di porta per anticipare i lanci avversari, per il resto sul livello di Allison, a conti fatti ottima operazione di mercato, peccato non aver preso nessun giocatore per il salto di qualità con quei soldi.

  2. PoP's says:

    Basta sta divisi a tutti quelli che je gira il cazzo per mille motivi giusti o no siccome nn se ne verrà mai a capo, n’idea, sti gran cazzi di tutto e tutti e forza Roma?

  3. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Solo due messaggini? E le VEDOVE DI “COSO” prima e ALISSON dopo, non commentano?

    • Fabianone alias Guardiola says:

      Commento io, Alisson è di gran lunga più bravo cosi come anche Sczcesny.
      Non vedo dove stia la novità, infatti i due giocano in squadre più ricche e forti della Roma.
      Ora?

  4. Marcello 22/7/970 says:

    …Giusto Gaetano…forza ROMA sempre e comunque

  5. Kalle says:

    Bravo Robin, sei partito con un gorilla sulla schiena e non era assolutamente semplice. Peraltro in un ruolo (quello del portiere) impietoso, fai due errori e ti mettono in croce.

  6. Masetti primo portiere says:

    Ho sempre avuto fiducia in lui, doveva solo abituarsi a un calcio diverso. L’ha fatto addirittura più velocemente di quello che pensavo.

  7. Zenone says:

    Zenone 12 settembre 2018 alle 13:31
    Olsen ,oltre che un bravo giocatore,è una persona seria…come potrebbe avere consensi tra tifosi che sono una barzelletta vivente?

    Robin,tra quei pochi c’ero io,come ben testimonia il mio Archivio Informatico…senza se e senza ma..

  8. Fabianone alias Guardiola says:

    Portiere regolarista, Alisson era un’ altra cosa…vinceva le partite da solo.
    Solo un commentatore di frutta e verdura prestato al calcio può pensare al paragone iniquo tra i due.

    • Kalle says:

      Ma quando mai. Vatti a rivedere il secondo gol preso dal Liverpool con la Stella Rossa: parabilissimo. E non mi va di citare altri episodi.
      Con questo rimane un portiere molto forte, ma foderarsi gli occhi di prosciutto non l’ho mai capito, nemmeno l’anno scorso.

      • Fabianone alias Guardiola says:

        E certo…Ora olsen è più forte di Alisson perché il brasiliano ha preso un gol parabilissimo, lo svedese ha incassato tutti gol imparabili invece.
        Ma l’ hai vista la Roma lo scorso anno? Dai su non scherzá, un minimo di onestà intellettuale non guasterebbe; non ho scritto che non abbiamo un buon portiere ma solo che il paragone tra i due non è nemmeno pensabile. Buona serata.

  9. Fabianone alias Guardiola says:

    Alisson di un altro pianeta, Szczesny sicuramente più forte.
    Oggi ci stiamo accontentando di uno che fa il suo E non fa papere ma non bestemmiamo con paragoni assurdi che affossano inesorabilmente lo svedese.

  10. Diego f says:

    DAJE ROBIN !

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili