ON AIR – BERSANI: «La Roma cambierà pelle», RENGA: «Io metterei Marquinho», VALDISERRI: «Ma allora Ljajic cosa è venuto a fare?», ROSSI: «Udinese troppo scarsa per la Roma», CORSI: «Meglio Borriello di Destro»

Ott 23, 2013 0 commenti by

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.

Buon divertimento!

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Meglio che la Juve resti in coppa così si stancano, tanto la Champions non la vincono. Sono contento che torni Destro, ma io preferisco Borriello. Se mi dite di scegliere tra uno dei due, io voto Borriello. Mi piace di più. Per me è più tecnico Borriello, anche se c’è gente che dice che Destro è più forte tecnicamente. Per me è una bestemmia…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Sabatini e Baldissoni avevano scelto Allegri, poi lui si è tirato indietro. Colantuono e Guidolin non erano allenatori da Roma: ma voi ce li vedete a dire frasi come quella della chiesa al centro del villaggio?”

David Rossi (Tele Radio Stereo): “Il livello della Roma è nettamente superiore alle prossime avversarie. Udinese, Torino, Chievo, Sassuolo, queste sono squadre scarse. Ma l’avete vista l’Udinese domenica scorsa contro il Milan? E’ una squadra impresentabile. Il livello del campionato italiano è davvero basso. Se dobbiamo parlare di alta classifica, devi dare per scontati i tre punti in casa col Chievo”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “Il Napoli ieri ha dimostrato di essere una grande squadra, e tu l’hai battuto due a zero. Questo sta a significare la forza della Roma, ben superiore a quella del Marsiglia. La notizia di Destro è ottima, perchè poi ti possono capitare partite come quella di venerdì dove perdi non uno ma due giocatori. Credo che Borriello sia sicuro, e anche Ljajic altrimenti si aprirebbe un fronte abbastanza logico. Il calciatore si domanderebbe: ‘Se non gioco nemmeno quando mancano due attaccanti, cosa mi avete preso a fare?’. Purtroppo il doppio infortunio capita la settimana in cui c’ìè il turno infrasettimanale, dove giocherai 3 partite in sette giorni”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Battere il Napoli è stato troppo importante, è stato un segnale per gli altri e per se stessi. Lo abbiamo visto ieri quanto è forte il Napoli. Gervinho? Per qualcuno era la reincarnazione di Alvarez, e invece ora si sono accorti quanto questo giocatore sia importante.”

Dario Bersani (Tele Radio Stereo): “La cosa fastidiosa è che ora dovrai sperimentare giocando. Sarà un tridente sarà quasi del tutto inedito. Totti è un tuttocampista, Borriello invece è la classica boa. E’ tutto diverso. La Roma cambierà pelle”

Roberto Renga (Radio Radio): “A occhio il tridente è Florenzi con Ljajic e Borriello. E’ la scelta più ovvia, quella che difenderebbe il gruppo. Se tu non fai giocare Ljajic, poi cosa gli dici? Io ad esempio farei giocare Marquinho a sinistra, perchè Totti fa il centrocampista e deve mettere un centrocampista al suo posto”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Sono molto curioso, la Roma è la squadra che ha crossato di meno. Con Borriello in campo bisognerà cambiare. Voglio vedere se Garcia sarà in grado di portare questi accorgimenti alla squadra. Questa Roma mi sembra insuperabile, imbattibile, ha delle certezze”

 (Continua…)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - Nessun commento

Nessun commento per “ON AIR – BERSANI: «La Roma cambierà pelle», RENGA: «Io metterei Marquinho», VALDISERRI: «Ma allora Ljajic cosa è venuto a fare?», ROSSI: «Udinese troppo scarsa per la Roma», CORSI: «Meglio Borriello di Destro»”
Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili