“ON AIR” – CATALANI: “Under potenziale stella, il terrore è la sua precarietà”, CORSI: “Cengiz e Alisson presi da Sabatini”, RENGA: “Il brasiliano deve restare a vita”, AUSTINI: “Nainggolan è due chili sovrappeso, lo vedo appesantito”

Feb 19, 2018 50 commenti by

onair2
SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.

Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Per me Florenzi e Pellegrini sono stati i peggiori in campo, e rimango basito che altri non l’abbiano vista così… Nainggolan mi sembra un po’ ingrassato, mi sembra due chili sovrappeso… Lo vedo giocare e lo vedo appesantito, e mi sembra la stia pagando sul campo… La Roma sta facendo un passetto alla volta… Col Verona ha vinto contro nessuno facendo una gran fatica… Wueste ultime tre partite senza Under quante ne vincevi? Lui fa tanto tanto eh… Under in campo anche contro lo Shakhtar? Ma certo…se non dovesse giocare sarebbe una follia…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Io divento pazzo a vedere questo pallone che arriva sempre cinque centimetri più avanti o più dietro… E non penso sia imputabile a Di Francesco, perchè il passaggio klo fa il giocatore, e lì ci vuole la sensibilità del piede…e mi domando cosa sia successo a certi giocatori… Sì, abbiamo vinto a Udine, ma ci sono margini per fare molto di più… Non puoi sbagliare tutte quelle ripartenze, devi essere letale quando riparti… El Shaarawy arriva sempre un attimo primo o un attimo dopo… Vedo sta squadra come se giocasse al 60-70% di possibilità… Questa è una squadra che può esprimere concetti di calcio due volte superiori a quello che fa, ed è un peccato…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Il nostro campionato si sta normalizzando…è un campionato che non mi dà nessuna soddisfazione, siamo a 16 punti dalla prima e a 15 dalla seconda… Se il Napoli perde 5 partite di seguito, potremmo arrivare secondi….ma voi vi rendete conto che a febbraio dobbiamo sperare che Napoli e Juve perdano 5 partite di seguito per recuperare 15 punti… Abbiamo le bandiere degli americani, con i giornalisti come Austini che dice che Under è più forte di tutti, è un Messi, e che Salah è una pippa… Che poi sarà così, diventerà come Messi, ma intanto non glielo diciamo… Tutti dicono che questo giocatore lo ha preso Monchi, ma invece era già stato trattato da Massara su indicazione di Sabatini… Bisogna dire che Sabatini, con Cengiz e Alisson, un paio forti ne ha presi… Alisson è un fuoriclasse assoluto… Under, è vero, ha fatto 3 partite…ma l’ultimo gol è sospettoso… Gli altri sono stati bei gol, ma quello con l’Udinese…c’è un sospetto di grande giocatore…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Tanti giocatori hanno un grande margine di miglioramento, perchè Florenzi non è ancora il vero Florenzi, Strootman non è il vero Strootman, Nainggolan, Dzeko… E’ vero, l’Udinese on ha mai fatto davvero paura, ma la Roma non è ancora al top. Under? Non si sa mai se essere felici o no se dovesse mai nascere una stella… il terrore è la precarietà della stella stessa… Arrivava Falcao, Pruzzo o Conti e non si muovevano… Ora c’è questo senso di precarietà che non investe solo noi tifosi, ma tutta la squadra… Quindi non sei felice se Alisson viene considerato uno dei portieri più forti del mondo, che Under sta esplodendo…”

Chiara Zucchelli (Rete Sport): “Mi rendo conto che quello che dice Maurizio (Catalani, ndr) è vero… Al gol di Under dell’altro giorno bastava farsi un giro sui social per vedere che tutti parlavano di paragoni con Salah o di quanto poteva costare, che plusvalenza avrebbe potuto farci la Roma… Ha ragione De Rossi quando dice che siamo diventati tutti commercialisti…. Ma cominciamo pure noi a goderci i giocatori… Siamo in una settimana dove hai la Champions, poi Milan, poi il Napoli… Cominciamo noi a goderci i giocatori, anche con un po’ di ottimismo…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Stamattina voglio che si parli di questo Cengiz Under, le cui movenze mi ricordano quelle di Bruno Conti… Questo è un ragazzo del quale sentiremo parlare… Quando la Roma stava per affondare, è arrivato questo giocatore turco che se l’è caricata sulle spalle… L’Udinese ha giocato in maniera velleitaria contro la Roma, si è esposta addirittura ai contropiedi dei giallorossi…è assurdo…è stata molto presuntuosa l’Udinese, affrontava una delle squadre più forti del campionato… Alisson è impressionante…sembra che davati alla porta ci sia un muro invalicabile…è fortissimo e non va venduto… Se ogni giocatore che esce poi se lo vende, la Roma non vincerà mai niente! L’anno prossimo si riparta da lui, giù le mani da Alisson!”.

Furio Focolari (Radio Radio): “La vittoria della Roma non è da sottovalutare, è stata una grande vittoria…andare a vincere a Udine non era semplice. Per quanto riguarda Under dobbiamo fare un po’ tutti autocritica… Io fino a tre partita fa lo avevo bocciato… non so che succede nel calcio…. Penso a Luis Alberto dell’anno scorso e a quello di quest’anno…penso a Under del girone di andata e a quello di adesso…sono fratelli, non sono gli stessi… Lasciamo perdere i paragoni con Conti, ma è un giocatore importante… Si aspettava Schick ed è venuto fuori Under e bisogna dire bravo a Di Francesco…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Under in piccolo mi ha ricordato un po’ Salah…rischio di esagerare eh…ma a ogi mi ricorda Salah nei suoi movimenti, con Dzeko che lo sa cercare… Alisson? Fa venire voglia agli avversari di tornare indietro e dire: “Ma che tiro a fare?“… Deve rimanere tutta la vita perchè deve diventare il punto di forza della Roma! Se non si fanno battaglie per giocatori di questo tipo, ma per chi si devono fare?”

Franco Melli (Radio Radio): “Under? Anche se volevi carne e hai avuto pesce, va benissimo… Questo ragazzo sta salvando capra e cavoli…a me ricorda Signori… Io mi limiterei a dire che è un ragazzo pieno di prospettive… Sta dimostrando personalità per primeggiare in  una squadra così difficile come la Roma… Alisson io so che lo vogliono già vendere…Va al Real Madrid…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Tre partite non cambiano la storia…ma se Under comincia a fare gol nelle partite che contano, si può cominciare a parlare di un buon acquisto… Perchè fino ad ora a Monchi lo abbiamo massacrato, il suo mercato è sotto gli occhi di tutti, non ne ha azzeccata una… se questo ragazzo diventasse un ottimo giocatore, un punto a suo vantaggio dobbiamo darglielo…La Roma quatta quatta ha fatto 9 punti in 3 partite… È vero che ancora non ha vinto contro squadre vere di Serie A, però sta lì al terzo posto. Certo non pensavo che in questo momento della stagione fosse così lontana dal Napoli. Adesso ha l’impegno di Champions e poi domenica con il Milan, vediamo come e se si confermerà o meno…”

 

 

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 50 commenti

  1. Adelmo says:

    Siamo al ridicolo assoluto.

    Mo per Marione Sabatini qualcosa di buono l’ha fatto, dopo che s’è levato dalle @@.

    prima era un laziale che poteva fare il ds in serie b, mo ha preso cengiz e quindi Monchi non ha fatto nulla, questo è il diktat da seminare tra i suoi seguaci.

    Da stasera tornano i “monchi vattene” ringalluzziti dal fatto che quello che io considero un campione da agosto (e non da due settimane, eh Catalani?), non lo avrebbe preso Monchi.

    Ma non vi pare strano che questi qui riabilitano gli ex dirigenti della Roma e attaccano sempre e comunque gli attuali, propinando falsità di ogni genere?

    Non vi è chiaro che questi vogliono solo sfondare la Roma per propri biechi interessi personali?

    Adesso appollaiatevi tutti sopra Karkiv nella speranza che perda.

    • Step by Step says:

      Si beh,se consideriamo come e’stato descritto durante il suo periodo romano,la riabilitazione postuma di Sabatini e’clamorosa…….
      Ora tocca a Monchi:
      Catalani gli ha dato TRE in PAGELLA (!?!?)
      capito?
      Monchi ha fatto 7 finali di EL vincendone 5 partendo dalla Serie B e con il Club in default.
      E se ne e’andato da Siviglia venendo acclamato da 60.000 persone.
      Catalani non ha mai vinto manco un Panettone alla Lotteria del Quartiere,e da TRE in PAGELLA a Monchi.

      Brutta cosa la mancanza di Senso del Ridicolo.

      • s says:

        maurizietto ciarlatani quando straparla della ROMA dimostra tutto il dramma di un essere ridicolo

        • alessandro says:

          Per motivi di lavoro ho ascoltato il passaggio di Marione. Non è riportato in modo corretto. Ha detto che Sabatini ha azzeccato 2 giocatori su 500. Non mi sembra una rivalutazione dell’operato di Sabatini.
          Il mercato estivo, una squadra, lo fa a febbraio e marzo. Pensavate davvero di vedere il vero mercato di monchi nel giro di un mese?

          Non siate ridicoli.

  2. write says:

    Ti sbagli Fiascolone, Under lo aveva già cominciato a trattare Lucchesi quando il ragazzo aveva 2 anni…..

  3. Max says:

    Il discorso e molto semplice secondo me qui non sta venendo fuori il talento di Gengiz ma la straordinaria dote di un certo Monchi.Il siviglia deve molto a questo personaggio e credetemi nei prossimi anni fara fatica a vincere.Ricordiamoci del nostro DS quando fara sbocciare le sue creature.

  4. AlessiaASR says:

    Ma come si fa a dire che Under lo ha voluto Sabatini? Io capisco il voler sfondare la società a tutti i costi, ma così si perde ogni credibilità.

    • GS2012 says:

      … tocca pure ricordarsi un’articolo con un virgolettato di DiFra “chiedete scusa a Under” che chi l’ha sentito in diretta sa che aveva tutt’altro significato…

  5. Idiot 1.0 says:

    Corsi è ritardat ario.
    Monchi aveva trattato Ünder al Siviglia, ma non aveva abbastanza soldi per prenderlo.
    Alisson l hanno preso Falcao e Doni per la Roma.
    Sabatini ha fatto grandi operazioni ma in queste due c’entrava veramente poco.

  6. Nome14 says:

    La realtà, e le persone oneste intellettualmente o al di sopra delle parti non hanno problemi a riconoscerla, è che sia Monchi che Sabatini sono professionisti esperti di calcio che sanno riconoscere un talento.
    La realtà è che a volte il talento non basta, serve fisico, testa, fortuna.
    La realtà è che fanno errori anche loro, come tutti.

    Quindi non ci sono “maghi” o “incapaci”, ma professionisti che poi possono essere bravi ma anche fortunati.
    A me personalmente Monchi piace più di Sabatini sotto il profilo della comunicazione. Ma conta poco.

    Apparentemente è più vicino allo spogliatoio, più attento agli umori della squadra e dei singoli. Più propenso ad assemblare anche questo aspetto oltre quello tecnico.

    • Erik971 says:

      Ti do ragione, io stimo entrambi, per le “toppe”, il primo anno alla juve Marotta prese Krasic e Melo, quest’anno ha preso Hovedes che non guarisce dal infortunio, per dire delle toppa di un DS bravo (ma potrei parlare anche di Tare, Giuntoli, etc. etd.). Per certe cose ci vuole anche fortuna, una base di squadra già pronta (la juve aveva già la difesa e poi ha costruito il resto… avendo il doppio della disponibilità di noi o del napoli), il Napoli ha fatto un azzardo mostruoso a prendere Sarri e col senno di poi ha fatto bene, MA col senno di poi, cosa sarebbe successo se avesse fallito? E comunque non hanno vinto neanche loro nulla e in Cl hanno fatto peggio di noi… Una cosa devo dire, mi pare che Monchi sia diverso nel giudicare il carattere di chi prende…

      • Erik971 says:

        Intendo dire che Sabatini prende sempre giocatori dalla tecnica sopraffina, anche quelli che poi falliscono, mentre Monchi mi pare guardi un po’ di più alla determinazione del giocatore… Una mia sensazione confrontando i giocatori presi negli anni dai 2. Tra le 2 scelte personalmente sono più in linea con l’attuale DS

        • Nome14 says:

          Si, la stessa cosa che dicevo io. Mi pare che Monchi sia molto attento anche al carattere, oltre alla tecnica.

          Ma sono solo sensazioni dall’esterno.
          ..

          Un fatto e non una sensazione è che Spolli, una meteora alla Roma per cui Sabatini è stato perculato per mesi, quando non veniva accusato di averlo preso per far girare mazzette, sta facendo un buon campionato al Genoa.
          Che Doumbià ovunque è andato i suoi gol li ha fatti.

          L’unica toppa clamorosa è stata Iturbe. Ma bisogna dire che era in ottima compagnia nel giudicare male quel giocatore.

  7. Semplice says:

    Pur di massacrare Monchi e la società, è partita la riabilitazione “postuma” dell’etrusco.
    Ahahahahah. Cialtroni.

  8. zanna says:

    Buongiorno Alessia , Credibilità e Corsi sono un’ossimoro , fai come me Salta la lettura di tale radiolari e vai direttamente agli sbiaditi sono uno spasso . Melli com’è Under pare Signori ? Posa il fiasco che ne vedrai delle belle. FORZAROMA

  9. Diego says:

    Ma come fanno alcuni tifosi a dare ancora credito ad un personaggio come Mario?Come si fa?Io capisco che a molte persone la radio faccia compagnia e che,ascoltandoli tutti i giorni, i personaggi in questione possano sembrare veri conoscenti o addirittura amici, ma non si può farsi prendere in giro in questo modo.Ora,visto che non è più alla Roma,comincia ad elogiare Sabatini.Quello che per anni ha insultato,definendolo laziale ed al quale non ha mai dato merito per i vari acquisti fatti nei precedenti anni, improvvisamente diventa colui al quale render merito?Tutto per non elogiare chi VERAMENTE ha portato Under, ossia, Monchi. Lo sanno anche i muri!Lo ha detto lo stesso Turco!Come si fa a dare credito a questa persona, anche dopo il finto dossier massonico? come fate ancora a seguirlo?

    • Anto says:

      Beh,
      a me stupisce più che non conduca Radio Rebibbia visti i trascorsi, ma insomma,
      l’Italia è questa…

    • Divano's says:

      Ma io continuo ad essere convinto che il problema non è lui, che fa il suo interesse, ma chi ancora lo ascolta e gli da credito. Se tutti cambiassero frequenze anche lui si troverebbe costretto a lavorare. Io per esempio non ascolto radio sportive, NESSUNA. Mi limito a venire qui e farmi due risate

  10. Step by Step says:

    “Son 3 le cose che non puoi simulare:
    L’erezione, la Creativita’e la Competenza”
    (Cit.)

    “L’incompetenza si manifesta con l’uso di troppe parole”
    (Cit.)

  11. Nico er Pirata says:

    Pure Schick lo aveva trattato Sabatini.. e poi l’ha preso Monchi.. c’è un dettaglio però: a Sabatini è stato soffiato dalla Samp per 4,5 mln … mentre non si lasciò sfuggire i Doumbia a 14 e gli Iturbe a 25 … Mariò prima di risultare credibile il tuo teorema sulla genialità di Sabatini e l’incompetenza di Monchi troppe toppe ha da prende lo spagnolo .. e anche in quel caso sempre 9 trofei da DS (6 internazionali) gli resterebbero in bacheca conquistati con una squadra paragonabile all’Atalanta. Ritenta.. oggi non è andata bene.

    • stefano 63 says:

      …direi di più ….che alisson…con spalletti e sabatini si è fatto quasi 2 anni in panca e ce lo avevano sotto il naso….per fortuna non ci hanno capito un cacchio, cosi coso come se chiamava è finito alla juve e a noi ci è rimasto quello giusto….poi …mo tutti per il turco ???? rilegieteve quello che scrivevate, e fateve un esame de coscienza e damo a cesare quello che è de cesare e a monchi ….un po de tempo…..vi aspetto su defrel, lo ha voluto il nostro allenatore….e per me non se sbaglia….i debiti l’hanno lasciati quei due ….. non se lo dovemo scordare….e mo vanno risanati, famo fa a monchi…..SERVE UNO SPONSOR e poi la qualificazione….daje roma

      • Hic Sunt Leones says:

        Per la verità, Alisson giocò varie partite di coppa (e fece bene). Probabilmente Sczeszny per venire a Roma pretese di giocare il campionato.

  12. Nome says:

    AUSTINI……può darsi che deve fare la cacca !!!! ma che giornalisti sete ma lo pigli in braccio???…..me fate pena

  13. Stefano71 says:

    Ma ancora parla sto caxxaro incompetente di calcio…… non sa neanche se la palla è rotonda o quadrata…. ma dai…..marione sei vergognoso!!! Te e tutti quelli che ti seguono……

  14. Stefano55 says:

    Under mi ricorda bruno conti nelle movenze e quando scatta in avanti. Per quello che riguarda i gol,lui fa quello che gli altri non fanno, cioe’come vede la porta tira! Essendo dotato di un buon tiro spesso gli riesce di segnare. Gli altri vogliono entrare in porta con tutto il pallone e non tirano mai. Speriamo che continui cosi.

    • Hic Sunt Leones says:

      Ed anzi speriamo che gli altri prendano coraggio e tirino pur’essi dai 25 metri!
      Nainggolan, per dire, lo faceva spesso e volentieri. Adesso che ha preso a giocare un po’ più avanti, dovrebbe riprenderci confidenza.

  15. Simello says:

    oggi il discorso di corsi è stato scritto da melli e focolari.

  16. L’evangelista says:

    Di Sabatini si può dire con certezza che non ti farà mai vincere nulla … monchi ancora non può essere giudicato ma sentire qualche cesarone che si gonfia il petto solo perché under sta esplodendo, mi ricorda molto lo stesso lecchinaggio riservato a Sabatini quando con tre frasi ad effetto infinocchiava tutti.. gonalons e moreno mi pare li abbia presi sempre lui, per cui aspettate prima di fare i Cesaroni come sempre

    • Adelmo says:

      Come volevasi dimostrare.

      Detto e previsto ampiamente che ci si infilava in corner con Gonalons.

      Strano che nomini ancora Moreno, visto che il solo averlo avuto 6 mesi a trigoria ci ha fruttato più di 300 mila euro. Che per te saranno sicuramente spicci.

      Gonalons spero che faccia presto la “fine” delle altre operazioni di Monchi, come Kolarov (ebbene si, è stato stigmatizzato pure per lui, azzittiti poi dalle prestazioni), e Under (non poteva giocare manco nella primavera).

      Lecchinaggio nei confronti di chi e per cosa, perché siamo contenti che Under sia esploso?

      I romanisti sono contenti, altri invece rosicano.

      mi sembra da come parli che tu non sia proprio contento.

  17. Fabio says:

    Se la Roma fosse forte come la Juventus, Mario Corsi dovrebbe cambiare mestiere. Ma chi lo ascolta? Questo campa sulle sconfitte, gli errori, così la gente dice:” eh… Marione ha ragione!”. La nullità fatta persona. Romani non ascoltate questo porello. Se lo ignorate può solo migliorare, fatelo per il suo bene

  18. Nome says:

    ma quante balle. nelle dichiarazioni alla stampa tra calciatore ed agente nessuno ha mai fatto il nome di Sabatini né Massara, ma solo di Monchi. andatevele a rileggere. Sabatini ha trattato Schick ma soprattutto ha trattato Steck….

  19. Fabio says:

    1. Principio della semplificazione e del nemico unico.

    E’ necessario adottare una sola idea, un unico simbolo. E, soprattutto, identificare l’avversario in un nemico, nell’unico responsabile di tutti i mali.

    2. Principio del metodo del contagio.

    Riunire diversi avversari in una sola categoria o in un solo individuo.

    3. Principio della trasposizione.

    Caricare sull’avversario i propri errori e difetti, rispondendo all’attacco con l’attacco. Se non puoi negare le cattive notizie, inventane di nuove per distrarre.

    4. Principio dell’esagerazione e del travisamento.

    Trasformare qualunque aneddoto, per piccolo che sia, in minaccia grave.

    …continua

  20. Fabio says:

    5. Principio della volgarizzazione.

    Tutta la propaganda deve essere popolare, adattando il suo livello al meno intelligente degli individui ai quali va diretta. Quanto più è grande la massa da convincere, più piccolo deve essere lo sforzo mentale da realizzare. La capacità ricettiva delle masse è limitata e la loro comprensione media scarsa, così come la loro memoria.

    6. Principio di orchestrazione.

    La propaganda deve limitarsi a un piccolo numero di idee e ripeterle instancabilmente, presentarle sempre sotto diverse prospettive, ma convergendo sempre sullo stesso concetto. Senza dubbi o incertezze. Da qui proviene anche la frase: “Una menzogna ripetuta all’infinito diventa la verità”.

    …continua

    • Hic Sunt Leones (politically uncorrect) says:

      Oddio, mentre leggevo i commenti di Fabio avevo la visione di Berluska tornato da Vespa con un pezzo di carta da firmare…

      • Marco N says:

        A me invece Renzi ed il frullato delle sue parole e proclami

  21. Fabio says:

    7. Principio del continuo rinnovamento.

    Occorre emettere costantemente informazioni e argomenti nuovi (anche non strettamente pertinenti) a un tale ritmo che, quando l’avversario risponda, il pubblico sia già interessato ad altre cose. Le risposte dell’avversario non devono mai avere la possibilità di fermare il livello crescente delle accuse.

    8. Principio della verosimiglianza.
    Costruire argomenti fittizi a partire da fonti diverse, attraverso i cosiddetti palloni sonda, o attraverso informazioni frammentarie.

    9. Principio del silenziamento.
    Passare sotto silenzio le domande sulle quali non ci sono argomenti e dissimulare le notizie che favoriscono l’avversario.

    …continua

  22. Fabio says:

    10. Principio della trasfusione.

    Come regola generale, la propaganda opera sempre a partire da un substrato precedente, si tratti di una mitologia nazionale o un complesso di odi e pregiudizi tradizionali.

    Si tratta di diffondere argomenti che possano mettere le radici in atteggiamenti primitivi.

    11. Principio dell’unanimità.

    Portare la gente a credere che le opinioni espresse siano condivise da tutti, creando una falsa impressione di unanimità.

    – Joseph Paul Goebbels, Ministro della Propaganda Nazista –

    • Amedeo says:

      Caro Fabio, ho gradito molto ciò che hai riportato sopra, e, penso, di averne inteso lo spirito con cui lo hai fatto.Tuttavia ricollegare la figura di un talento del male, perché ciò era Goebbels, a questi quattro caciottari del microfono, o della penna, mi sembra un passo un pochino esagerato.

      • Adelmo says:

        anche le scimmie hanno i neuroni specchio, le vedrai “scimmiottare” i tuoi movimenti, senza neanche capire bene cosa stanno facendo.

        Questi scimmiottano Goebbels, ma anche certi politici che hanno fatto del populismo la loro unica fede.

        In realtà questi undici principi li vediamo applicati quotidianamente, sono cambiati i media (nel ’45 non c’erano i social ma li avrebbero utilizzati pari pari come sti soggetti li utilizzano adesso), ma la scuola è sempre la stessa.

        A volte ritornano.

        P.S.

        Bentornato, non ti vedevo da un po’.

        Hai visto che 3 vittorie di fila fanno abbassare la marea e i ciufoli di mare si ritirano all’unisono? 😀

  23. michele says:

    lo scrivo piu soft..visto non e stato messo prima…a scuola si studiavano le cloache le cloache massime….ma in quei tempi non cera radiolone…..ma ora ho capito a chi si riferiva la storia

  24. Gig68 says:

    Melli ha spie ovunque…manco quelli del cartello di Cali stavano così…comunque grazie a questo giornalaio so che la roma ha venduto Alisson per 70 milioni..sticaxxi..

  25. 00132 says:

    Corsi scusa ma prima di parlare xché nn ti informi bene.
    GRAZIE e speriamo che nn parlate piu

  26. luciano says:

    Parliamo del fallo di mano di Calabria del Milan sinceramente non capito nulla di quanto scrivono autorevoli quotidiani.A proposito notizie sul pugno di Chiellini a Bellotti.Nel social si parlava di carezza e non di pugno
    .Forse si confondono con una famosa canzone di Celentano .”A mezzanotte sai stai pensando….

  27. Verità says:

    A’ melli ma vattene aff.. te e signori.
    Catalani di precario qui c’è soltanto la tua lucidità.
    Austini per caso ti sei messo davanti alla bilancia con il Ninja?
    A’ corsi pure mio nonno aveva suggerito a massara che aveva detto al fumante che under era bravo

  28. Stelux says:

    Melli Catalani Austin….ma che stiamo a commentare….balordi e pure iettatore…tiè tie

  29. Lando Milone says:

    Monchi lo ha preso Pradè ed Under lo ha portato Montali

  30. Hic Sunt Leones says:

    A rigore, il mercato di Monchi non ha brillato per il solo Moreno, visto che dopo pochi mesi è stato spedito altrove.
    Riguardo agli altri, attendere, prego.

    • Adelmo says:

      che poi, diciamolo, non è il mercato di monchi se non delle “pezze” messe in pochi mesi.

      Non dimentichiamoci che è arrivato a marzo.

      Se le “pezze” sono di questa fattura, attendo fiducioso il primo vero mercato di monchi a giugno 2018.

  31. Nome says:

    Ma come, ma Sabatini non era un laziale sabotatore di Trigoria? Adesso pur di sputare sulla Roma è diventato era mejo! A Mariò ma che te magni? che te bevi? che te fumi? ma ancora ci sono inserzionisti nelle tue trasmissioni?

  32. Nome says:

    Sig. Corsi non mi ha risposto 2 giorni fa, sul fatto se e’ un gionalista ho un commentatore immagino il perche, pero’ mi sono informato lei e’ ansi sarebbe un commentatore, le spiego il sarebbe lei non e’ neanche piu’ il marione che divideva anche in curva, gli venivano ha presso solo quei 4 bamboccioni, lei non e’mai stato un vero tifoso, e neanche un commentatore, io saprei dirgli quello che e’, ma lei lo sa da solo, io non so’come il suo editore ha il coraggio di farla lavorare, anche in radio la seguono quei quatro bamboccioni, la finischa di dire tutto e il contrario di tutto e m

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili