ON AIR – CORSI: «Il mio appello a De Rossi e De Sanctis», ROSSI: «Curve chiuse? Provvedimento ridicolo», RENGA: «Stop di Totti ben oltre un mese», GALOPEIRA: «Non esiste un suo vice nella Roma», CARINA: «Dodò scelta sbagliata di Garcia»

Ott 22, 2013 0 commenti by

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.

Buon divertimento!

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Io non sono convinto che Garcia cambierà modulo con le assenze di Totti e Gervinho. Io non mi sorprenderei se contro l’Udinese dovessimo vedere in attacco il tridente Florenzi, Borriello e Marquinho. Ljajic? Lui deve fare quello che gli dice l’allenatore. Già contro il Napoli Ljajic s’era arrabbiato perchè Garcia aveva fatto giocare Gervinho e non lui, nonostante l’ivoriano non fosse in perfette condizioni fisiche. Ma per Garcia il titolare è Gervinho, e se Ljajic si incavola fa due fatiche”.

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Non esiste un vice Totti in questa Roma. Tutto sommato il male minore è che hai giocatori di qualità come Ljajic e Borriello, che sono dei signori calciatori. La Roma può cercare di sopperire alla assenza di Totti con il possesso di palla, cercando le imbucate come è successo con il Livorno o contro il Parma”

David Rossi (Tele Radio Stereo): “Ora hanno trovato il modo di chiudere le curve, saranno contenti…E gli abbonati che hanno fatto l’abbonamento cosa faranno secondo loro? Ma che provvedimenti sono questi? Ma fatela finita, è un atteggiamento ridicolo. La prossima giornata tutte le tifoserie si metteranno d’accordo e così la settimana dopo saranno tutte chiuse. Pensa che bel provvedimento avete trovato, siete proprio fichi…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Voglio fare una preghiera a De Rossi e a De Sanctis. Totti ha avuto questo problema e pure Gervinho, anche se in minor misura. Ora sento tutti i giornalisti chiedersi come si farà senza Totti. Facendo finta di parlare bene della Roma, questi la stanno ammazzando. Io invece volevo dire a De Rossi e De Sanctis di prendere in mano la squadra, di tenerla unita, e dimostrare che questa Roma non è solo merito di Totti. Io so che è pronta tutta Italia a andargli contro in caso le cose dovessero non funzionare. Io gli dico, resistete. Le parole di Padovan? A me non è mai piaciuto perchè so che fa di tutti per emergere. E’ un giornalista sparito, e ha alzato questa nuvola di scemenze per far parlare di lui. Quello che ha scritto è di un’ignoranza calcistica abissale. Chi avrà ragione, France Footoball o l’Equipe, oppure il blog di Padovan?”

Jonathan Calò (Centro Suono Sport): “L’articolo di Padovan su Totti? Secondo me la colpa è di Repubblica, che tempo fa ha riproposto un video di tutti quelli che parlavano di Totti come di un calciatore finito e tra questi c’era anche lui. Adesso Padovan che è stato colpito sul vivo, ha dovuto soddisfare il suo ego e dire che aveva ragione a dire quelle cose”

Stefano Petrucci (Tele Radio): “Garcia non ha alcuna intenzione di cambiare il centrocampo, penso proprio che Pjanic resterà al suo posto. Borriello si sta dimostrando un grande professionista anche fuori dal campo, e questo è un altro successo di questa gestione tecnica. Questa fase è importante per il futuro della Roma, deve leggersi dentro. Se il vincolo con Totti è così forte, bisogna cominciare a guardarsi in giro e pensare a un futuro che non è lontanissimo. Non vorrei che Totti pagasse il fatto che sia stato utilizzato come se fosse un ragazzo di 20anni. Gli acciacchi poi emergono. La sua gestione va cominciata a metterla in preventivo”.

Dario Bersani (Tele Radio Stereo):Se questo è l’anno buono, al Friuli si sblocca Marco Borriello. Se dovesse mancare anche Gervinho a Udine avresti i giocatori contati in attacco: il primo cambio in panchina sarebbe Caprari…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Totti’ fermo un mese? Magari…La mia informazione è che bisogna sperare che sia un mese e mezzo. Borriello non ha le caratteristiche di Totti, così come Ljajic non ha quelle di Gervinho. Se l’infortunio di Totti ci fosse stato all’inizio della stagione, sarebbe stata una notizia drammatica, perchè in quel momento si stava costruendo la nuova identità di squadra. Ora non dico che sia buona, ma è meno tragica.”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “L’assenza di Totti potrebbe creare dei problemi alla Roma.”

Stefano Carina (Radio Radio): “I tempi di recupero di Totti? Si parla almeno di 45 giorni, 6 settimane. Ipotizzo un rientro per Roma – Fiorentina dell’8 dicembre. Ora la Roma deve cambiare completamente il suo modo di giocare, prima era il centravanti che giocava per gli esterni, ora invece gli esterni dovranno giocare per la punta. A Udine giocheranno Borriello e Ljajic. Poi molto dipenderà dal rendimento di Borriello, se riuscirà a sbloccarsi, e allora potrebbe essere lui il sostiuto di Totti. Altrimenti quando tornerà Gervinho, potrebbe essere Ljajic il vice Totti. Dodò? A me contro il Napoli non è piacito affatto, ha sbagliato tanto in fase difensiva. Secondo me è stata una scelta sbagliata di Garcia, e se non sei stato punti è solo un caso”

(Continua…)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - Nessun commento

Nessun commento per “ON AIR – CORSI: «Il mio appello a De Rossi e De Sanctis», ROSSI: «Curve chiuse? Provvedimento ridicolo», RENGA: «Stop di Totti ben oltre un mese», GALOPEIRA: «Non esiste un suo vice nella Roma», CARINA: «Dodò scelta sbagliata di Garcia»”
Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili