ON AIR – FERRETTI: “Contro la Lazio mi aspetto un grande Pjanic”, FELICI: “Se Dodò non è meglio di Balzaretti, è una sòla”, PETRUCCI: “Derby fuori Roma? Magari”, CORSI: “Le parole del prefetto ci offendono”

Set 18, 2013 0 commenti by

onair2

GIALLOROSSI.NETProsegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.

Antonio Felici (Centro Suono Sport): “Garcia deve porsi il problema Balzaretti, soprattutto domenica che dovrà affrontare Candreva. Una soluzione potrebbe essere mettere Florenzi a centrocampo per dargli una mano. Se poi Dodò non è nemmeno meglio di questo Balzaretti, allora dobbiamo cominciare a dire che il brasiliano è una sòla”.

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Il fatto che la Roma vinca nel secondo tempo mi fa pensare al fatto che Garcia, non conoscendo bene le squadre del nostro campionato non avendo mai allenato in serie A, voglia prima studiare sul campo l’avversario. Per il derby mi aspetto un grande Pjanic per una serie di motivi”

Ugo Trani (Rete Sport): “Se la Roma va meglio nella ripresa, allora il lavoro di Bompard (il vice di Garcia che assiste alle gare dagli spalti, ndr) vuol dire che funziona. La Roma ha fatto sette degli otto gol dopo i cambi. Bisognerebbe andare a fare un’analisi su quanto in passato le squadre di Garcia abbiano vinto nei secondi tempi”

Paolo Assogna (Tele Radio Stereo): “Io l’avevo detto che mi era piaciuto molto il lavoro sul mercato fatto quest’anno da Sabatini, e i fatti mi stanno dando ragione. Ad inizio anno avevo messo la Roma al quarto posto, ma adesso dico che questa Roma può arrivare terza”.

David Rossi (Tele Radio Stereo):La Repubblica è sempre solerte a dare del coatto a Totti o ad attaccare Roma appena succedono certe cose. Dove sono adesso le dichiarazioni di quei coglioni che sono sempre pronti a bacchettarci quando succedono fatti spiacevoli a Roma, e che invece stanno zitti quando avvengono a Milano e Torino? Oggi non leggo i pezzi di Romagnoli o Bocca: dove siete? Perchè non scrivete che adesso il calcio ha un altro problema, Milano?”

Mario Corsi (Centro Suono Sport):I giocatori della Lazio sono scarichi, lo dimostrano le dichiarazioni di Floccari e Biava. Bisogna umiliarli, non c’è altra storia, non ci sono altre soluzioni. Il prefetto a chi parla? Alla teppa o al signore che va in Tribuna e porta in bambini allo stadio? No, perchè se parla ai teppisti, quelli non lo stanno nemmeno a sentire. La gente che va allo stadio per vedere la partita si sente offesa da certe dichiarazioni, ci tratta da piccole persone. La Roma può vincere lo scudetto, la Juventus non ha più la cattiveria degli anni scorsi. Da una parte direi abbasso Baldissoni e Sabatini per non averci portato in Champions, dall’altra li ringrazio perchè in quarta fascia avremmo incontrato squadre che ci avrebbero dato delle suonate…”

Roberto Renga (Radio Radio):Vi sembra normale quello che succede negli stadi? Ci vorrebbero leggi speciali, servirebbe il carcere immediato.”

Franco Melli (Radio Radio): “Le parole del prefetto? E’ un avvertimento alla luce da quanto è successo a Roma e nel resto dell’Italia. Le scene viste a San Siro sono raggelanti. Il derby? La Lazio ha due giorni per prepararlo, quella partita di Europa League messa questo giovedì è perfida. La Roma è favorita, anche se nel derby non si sa mai”

Furio Focolari (Radio Radio): “I lavoro del prefetto dovrebbe essere quello di evitare certe cose, non di lanciare anatemi. Il prefetto dica che non è in grado e ne tragga le conseguenze. La Roma deve stare molto attenta, e non solo a Candreva: io gli direi di stare attenta a Hernanes..”

Alessandro Magni (Rete Sport): “Il prefetto non dovrebbe dire che se i tifosi si comporteranno male, il derby verrà spostato fuori Roma. Dovrebbe invece apportare quelle misure necessarie a far si che non avvengano scontri o incidenti”.

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Se il prefetto portasse il derby fuori da Roma, ci farebbe un favore. Non è che può essere una maledizione abitare a Roma Nord quando ci sono certi eventi all’Olimpico. Perciò dico magari si giocasse da un’altra parte”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Caro signor prefetto, che fa, ci esporta il derby? E dove andiamo a giocare, a Marino? Quello di domenica sarà un derby di altissima classifica. La Roma ci arriva meglio, non avendo altri impegni in mezzo alla settimana”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “L’idea di non far andare la tifoseria ospite mi sembra più sensata di quella di spostare il derby. E dove lo fai? A Latina? Non credo che le prefetture di Firenze o di Napoli ti dicano: ‘Prego, non  vedevamo l’ora di accogliervi’. Il centrocampo della Roma è il reparto che sta facendo fare il salto di qualità alla squadra. Strootman, da quanto so, non ha mai tirato un rigore nella sua carriere: anche quello è un bel segnale di personalità. Lui è nato pronto, e lo sta dimostrando”.

Max Leggeri (Radio Manà Manà Sport): “Identificare un’intera città come violenta perché due bambini hanno tirato dei sassi contro un pullman mi sembra esagerato. Le parole del Prefetto? Non vorrei che possano diventare un assist per chi si sta già sfregando le mani”.

(Continua…)

 

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - Nessun commento

Nessun commento per “ON AIR – FERRETTI: “Contro la Lazio mi aspetto un grande Pjanic”, FELICI: “Se Dodò non è meglio di Balzaretti, è una sòla”, PETRUCCI: “Derby fuori Roma? Magari”, CORSI: “Le parole del prefetto ci offendono””
Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili