“ON AIR!” – LO MONACO: “Senza Champions ci sarà un ridimensionamento finanziario”, ROSSI: “Quella di ieri è una brutta botta alle nostre speranze”, CATALANI: “Zero speranze di arrivare in Champions”, TRANI: “Giampaolo il primo davanti al cancello di Trigoria”

Mag 06, 2019 36 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “E’ la prima volta che vedo un portiere parare un rigore e nessuno che gli va a dare il cinque al portiere… Non c’è uno spirito di gruppo, questa non è una squadra anche in queste cose…non c’è quella compattezza, la voglia di andarsi a prendere quest’obiettivo… La Roma di sicuro dovrà fare qualcosa entro giugno, come dovranno farlo tutte le altre società… Ci sarebbero da fare sia se arriverà Conte o un altro allenatore, sia se arrivi quarto o ottavo… Ieri non ho capito perchè è entrato Schick, e non Pastore che aveva dato dei segnali… Ieri non ha preso una palla… Pallotta va via? No, la Roma a oggi non è in vendita, non ci sono offerte…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Ieri ho capito una cosa…Manolas e Pellegrini sono un po’ la fotografia della Roma…se quei due giocano, si vedrà una Roma brillante…se sono impacciati, si vedrà la Roma vista quest’anno, quella che ha spalancato le porte del fallimento… Ieri mentre vedevo la partita non pensavo a Conte chiedendomi: “Oddio, ora chissà che penserà di noi”, ma a Di Francesco… me lo immaginavo steso sul divano che si ammazzava dal ridere vedendo Manolas e gli diceva: “Ah Manolas, ma sicuro che il problema ero io?”…E’ chiaro che la Roma non ha vinto a Genova per colpa di Manolas e Pellegrini… Ogni volta che c’è una partita importante, i giocatori della Roma si sgretolano… La crescita non passa solo attraverso le vittorie, ma attraverso la credibilità… Il problema è che non si capisce se navigate a vista, e qual è sto caspita di progetto…non si sa chi decide, non si sa chi prendiamo…si passa da Monchi a Petrachi, da Conte a probabilmente Giampaolo…questo mi deprime…alle non vittorie sono purtroppo abituato…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “E’ difficilissimo parlare della partita di ieri… Era stata controllicchiata dalla Roma fino al gol preso con Fazio, Nzonzi e Schick che guardavano… Ma Cristante, Nzonzi, Pellegrini, Schick…sono giocatori che in questo momento non possono giocare a calcio, e non nella Roma… Ranieri poveraccio… La Roma non è ancora uscita dalla Champions, ma è mezza uscita… Questa squadra è moscia…c’ha provato, ma ha giocatori che non si possono guardare, che non sono cattivi, sono scarsi, scarsissimi… La Roma è quinta e ha una squadra che vale poco… e vi dico di più, forse meriterebbe di stare quarta al posto dell’Inter…vi rendete conto…la Roma dovrebbe essere quarta con questa squadra di poracci..ma che campionato è il nostro… La cosa grave è non dare ai romanisti la vera identità del presidente, che si chiama James Pallotta….nessuno si fa domande su questa presidenza…sui chi è, che fa…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Giampaolo è il primo davanti alla porta…se suona un campanello a Trigoria, c’è Giampaolo fuori dal cancello… Sento parlare di Gasperini, ma per quale motivo dovrebbe venire alla Roma… Sarebbe la ruota di scorta di Conte, Sarri, e qualcuno ha pure Mourinho…lo ha contattato Campos…e lui preferisce il Celtic… Conte che sta aspettando? La Juve…ecco cosa sta aspettando… C’è qualcuno che dice che l’Inter è fuori…ma perchè è fuori..e lo dice nel giorno in cui si sono incontrati con l’Inter… La verità è che Juve e Inter non si possono impegnare…”

David Rossi (Roma Radio): “Ieri non è andata come speravamo…siamo andati vicini a un’altra piccola impresa per tutto quello che era la storia di questa stagione e sapendo le difficoltà del caso… Il colpo di testa di Romero ci attanaglia, ci scoraggia, ci crea un po’ di scoramento… La parata di Mirante sul rigore in qualche modo riaccende un lumicino…dobbiamo provarci fino in fondo fino a quando l’aritmetica non ci condanna… Inutile nascondere che ieri è stata una brutta botta alle nostre speranze… Pareggiare a Genoa non è vergognoso, c’hanno perso diverse squadre, il problema è tutto quello che è successo durante la stagione…il problema sono le partite che non hai vinto prima… La sensazione è che ieri possa essersi gran parte del destino della prossima stagione e l’impostazione della prossima… La Roma però può fare però nove punti, se poi gli altri fanno a sufficienza per restare davanti, bravi loro e meno bravi noi…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “La Roma è scesa in campo con una fragilità…e non è colpa dell’allenatore… Tu non hai un centrocampo, e così a pallone non ci giochi… Cristante e Nzonzi potrebbero essere il centrocampo di una scarsa Fiorentina… Monchi ha preso 5-6 trequartisti…e stiamo rovinando Zaniolo perchè gioca in un ruolo non suo, e anche Pellegrini non sa più dove deve giocare… Ranieri era incazzato nero…la Roma ora non ha più possibilità di entrare in Champions…guardiamo la realtà dei fatti…l’Atalanta dovrebbe fare cinque punti nelle prossime partite e tu nove…non credo possa accadere un miracolo simile… ”

Chiara Zucchelli (Rete Sport): “Ranieri ieri ha capito che si è giocato la sua occasione, per questo era così arrabbiato… Lui davvero pensava che se non arriva Conte, raggiungendo il quarto posto aveva delle possibilità di restare…e ieri ha capito con quei dieci minuti….”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Ieri abbiamo rivissuto i vecchi incubi….ora devi sperare solo che finisca presto e senza ulteriori danni… il problema è che il gol preso ieri, insieme a tutte le altre maldestre prestazioni, sono costati tanti milioni e ce ne renderemo conto cosa significherà quando purtroppo succederà quello che è inevitabile e cioè che ci sarà un ridimensionamento inevitabile dal punto di vista finanziario di questa squadra…poi tecnico spero di no… Petrachi sta trattando col Torino, ma la Roma si sta incartando anche qua…c’è il rischio che non possa mettere piede nel raccordo anulare entro il 30 giugno…Petrachi e Cairo non si parlavano da mesi, i rapporti erano finiti…ora da quando ha saputo della Roma, ha cominciato a mettere questi paletti…e secondo voi perchè? Perchè vole essere risarcito…e la Roma si è incartata un’altra volta… Massara, che andrà via dalla Roma, è quello che sta lavorando di più…è questo il paradosso… Se la Roma non arriva in Champions, la scadenza del 30 giugno diventa ancora più complicata…diciamo così per il momento, non usiamo termini catastrofici…”

Franco Melli (Radio Radio): “Incredibile il ribaltone che ha subito la Roma…. Se avessero vinto, i giallorossi avrebbero messo una seria ipoteca sulla qualificazione che adesso diventa molto difficile…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io non pensavo che il Genoa potesse dare tutte quelle difficoltà alla Roma, ha reagito e se Sanabria segnava i rossoblu non avrebbero rubato niente… Dire che Ranieri ha sbagliato e che non ha apportato niente non mi sembra giusto… A conti fati, se dovesse finire così, è una stagione deludente… Ci sono tante analogie tra la partita di ieri e quelle precedenti…. Sul gol di Romero colpa dei giocatori della Roma intorno, ma pure il portiere…”

Mario Mattioli (Radio Radio): “La Roma ieri ha rischiato anche di perdere, perché in genere nei rigori il pallone finisce dentro. Le è andata bene. Squadra molle, i giocatori sembrano impiegati ministeriali che fanno solo il minimo. In Champions vanno Juve, Napoli, Inter e Atalanta

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Se l’Atalanta va in Champions, molti direttori generali e ds degli altri club dovrebbero dare le dimissioni, o essere mandati a casa…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 36 commenti

  1. Diego says:

    Eccoci qua… La Roma gioca una partita orribile,non vince e si ricomincia con il catastrofismo puro di questa piazza,che ormai rasenta il nauseabondo!Chiunque abbia un minimo di esperienza,dovrebbe aver capito da almeno 3 mesi che questa stagione prima finisce e meglio è!La Roma quest’anno non c’è e non ha quella continuità necessaria per arrivare quarta!La partita di ieri è imbarazzante!Sembrava che la Roma stesse facendo di tutto per far pareggiare il Genoa,regalandole palloni su palloni .Una squadra molle,ferma,lenta!Detto questo,il discorso di Lo Monaco è un luogo comune!Gli introiti senza CL saranno ridimensionati per il prossimo anno,ma non possono esserlo i piani finanziari d’investimento,che non possono variare di anno in anno!La Roma,anzi,dovrà tornare subilto in CL.

    • Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

      Ma no Diego….
      il Catastrofismo è circoscritto al Popolo delle Radio.

      Mica sono tutti così infantili da parlare del GIOCO del Calcio come se fosse il GENOCIDIO del Calcio.

      Che poi dovrebbero spiegare una cosa:
      Se è vero (come dicono) che conta solo vincere e dal 2ndo posto in giù è tutto fallimento,che cosa gliene frega a questi se si arriva 2ndi o anche 13esimi?
      Che cosa gliene frega a loro se si farà la EL?

      Tanto,a lor dire,è uguale😀

      • Fabianone alias Guardiola says:

        Infatti l’ Europa League è una competizione prestigiosa che la Roma non ha mai vinto e vincerla conta molto di più di un quarto posto.
        Per quanto riguarda il piazzamento champions,serve solo alla società per l’ Autofinanziamento senza doversi indebolire ancora di più vendendo a più non posso,tanto di vincerla ci sono zero possibilità… è solo una questione economica.
        Qua ormai si va avanti pensando che i piazzamenti contano più dei trofei.
        Certo non piazzarsi nemmeno in Europa “2” sarebbe proprio ridicolo, comunque sono rimaste solo 3 partite e poi tireremo le conclusioni… speriamo meno amare possibili ma di certo la stagione è fallimentare.

        • write "Kolarov fans club" says:

          Dire che l’EL è prestigiosa e che vincerla conterebbe più di un quarto posto è lapalissiano, visto che la vittoria stessa ti permette non solo di qualificarti in CL ma addirittura di farlo in prima fascia. E’ molto una questione economica, ma non è solo quello. Te lo dimostra il cammino della Roma lo scorso anno e quello di Totthenam e Ajax quest’anno. Queste dimostrano che la vittoria non è impossibile, semmai impossibile è partire favoriti, essere sulla carta più forti di club di un altro mondo, se non in campo almeno a livello finanziario.

          Ieri Gasp ha detto che per l’oro conta di più un piazzamento in CL che la vittoria della CI… Il che ha stupito anche me, ma evidentemente questo ci fa capire che il calcio sta cambiando (in meglio o peggio?).

          • Fabianone alias Guardiola says:

            È lapalissiano ma non per la società che mira al quarto posto per avere introiti immediati.
            Non so se l’ Ajax farà il miracolo ma il Barcellona è stra favorito… la Roma è stata come la cometa di Halley, la champions la vincono le squadre blasonate con i soldi ed i fatturati da urlo.
            Arrivare quinti ed allestire una squadra che possa vincere in Europa League vorrebbe dire tanto perché sarebbe un segnale che indica che saremmo forti anche in campionato.
            Si possono fare le cose bene anche senza il quarto posto.
            Benatia.strootman,maicon,keita,ljajic e gervinho vennero presi da Sabatini a prezzi contenuti dopo una stagione pessima nella quale l’ Europa l’ avevamo vista solo da lontano.

    • Frank says:

      Diego, per chi ha esperienza lo ha capito da anni, il peggio è stato fatto con il calciomercato estivo di moncicci con l’ok dell’assenteista per eccellenza e di tutti i cesaroni, a 70 jo porto io, a 50 ce vai te, è mejo vennelo, stamo in deficit, ce servono li sordi pe lo stadio ecc. e adesso cascano tutti dalle nuvole e nessuno parla più del famoso progetto…tutti vaghi e le mezze stagioni non ci sono più…una situazione del genere era scontata e alquanto prevedibile!!!!

    • notte fonda says:

      hai capito da tre mesi che la stagione è finita e dai dei catastrofisti agli altri? senza alcun astio giuro, ma fa un pò sorridere…

      poi non capisco Zucchelli, la delusione di ranieri non credo fosse legata all’idea di futuro, come tutti i romanisti ci è rimasto di merda e basta sia dalla prestazione che dal risultato. Anzi credo che non qualificandosi in CL ha più probabilità di rimanere, guarda un pò….

      • Diego says:

        Ciao notte fonda. Ho detto questo e do dei catastrofisti agli altri e ti spiego tranquillamente perché: io sono ottimista pr natura,ma i primi 4-5 mesi di questa stagione mi sono più che bastati per capire che questa fosse ahimè un’annata storta.Mi sono bastati per capire che questa fosse una squadra che,per quest’anno,fosse stata costruita male e che si fosse andati troppo avanti nei tempi con l’allenatore.Capire dopo un 7-1 a Firenze che questa stagione prima fosse finita e meglio sarebbe stato,non è catastrofismo,ma è puro realismo! Sono però anche convinto che la Roma tenterà di rifarsi immediatamente già dalla stagione prossima e non concepisco i catastrofismi di chi crede che senza CL sia finita la Roma.Anzi,sono convinto che vogliano immediatamente rilanciarsi!

  2. Tony73 says:

    Lo Monaco sveglia, il ridimensionamento è iniziato due anni fa, ed è ancora in atto, semmai il prossimo anno raggiungerà l’apice, con tutta la Champions.

  3. Amedeo says:

    Screditare la Roma 24 ore al giorno per molta gente è un esercizio del tutto normale, bellamente ornato da malafede e incompetenza. Predire per la Roma risultati avversi ogni anno è la cosa più facile del mondo, capace essa stessa di produrre presso certi ambienti suine eccitazioni di massa. In realtà non sempre ci s’indovina – anzi, il più delle volte le previsioni vanno a vuoto, ma ciò non fa demordere i mestatori di professione, ossia gli arruffoni dell’etere e gli indefessi scribacchini, curvi e gobbi sui loro portatili, biliosi per natura e affetti da sindrome di esclusione, insomma tutta gente per cui le vicissitudini della Roma rappresentano una succulenta risorsa.

    Quest’anno si può dire che le cose per tutta questa miserabile pletora sono “andate bene”.

    • Fabianone alias Guardiola says:

      Invece prima di parlare,anche se la stagione è in ogni caso fallimentare,c’e Una partita con la Juve che è sempre importante Ed almeno un sesto posto da salvare.
      Arrivare sotto la Lazie sarebbe la pietra tombale e dopo la botta di ieri è facile deprimersi.
      Servono almeno 7 punti nelle prossime 3 partite per andare in Europa League… bisogna farli.
      La champions non la meritiamo, l’ Atalanta al momento è superiore… chapeau.

  4. Nomen-Omen says:

    Basta con questo catastrofismo!Se la Roma dicono i giornalai sta a pezzi le altre squadre come stanno?Nell annata peggiore della Roma in 7 anni stiamo a 4 dal terzo posto e a 3 dal quarto,tutto questo con una squadra sfasciata dall asino spagnolo e falcidiata dagli infortuni!Che cavolo deve dire l Inda data per anti juve per poi starci solo a +4 dopo quella che era stata definita la miglior campagna acquisti del mercato?Il Bilan invece 200 milioni spesi in barba al ffp per poi possibilmente non trovarsi nemmeno in europa?Vi rendeteconto che una Roma ai suoi minimi gareggia con squadre che a detta dei giornalai si erano rinforzate?L anno prossimo cambio allenatore,Stadio e mercato oculato e si tornerà ai vecchi fasti in barba ai radiolari(se poi vengoni i qatarioticonstadioquesti infartano

    • Nome says:

      Ci vogliono dai tre ai cinque anni per vedere lo stadio, e gli effetti che ne derivano, ammesso che si parta (al momento non c’è nessuna certezza); nel frattempo senza CL, lottiamo con la lazie?

  5. Ilario - no allenatori provinciali, no p&p, no plusvalenze says:

    Giampaolo cesarò, pallotta ce porta giampaolo.
    Che tycoon, che magnate! Tocca ridimensionarsi, lo dice lo monaco che na volta affermava che pallotta se poteva comprá tutti i top clubs d’europa!
    Ahahahahah.

  6. As roma says:

    Lo Monaco ti ricordo che con o senza qualificazione Champions c’è sempre stato il ridimensionamento tutti gli anni!!!!! Invece vorrei sapere voi quando finite di scrivere caxxate??????????

  7. Luca says:

    Rimpiangere ancora Di Francesco è stucchevole se Ranieri fosse arrivato un po’ prima ora la Champions sarebbe stata matematica

  8. Alba,Fortitudo,Roman says:

    Pallotta ma perché?????????? Boston è così bella comprati una squadra li e lasciaci in pace

  9. Lupo says:

    Ridimensionamento? Più de così che voi stringe ? Sta squadra fa piagne ma chi se li prende stile somari,,,dzeko e diventato un centrocampista zaniolo e tornato quello della panchina dell’inter nzonzi cristante e pellegrini so Boni solo per le figurine,,,kolarov pare mi nonno florenzi e sempre rotto ,,,lasciamo sta che e meglio….

  10. dott.tortorrato says:

    ma come poteva venire uno come Conte con un presidente così?
    Anche Mazzarri che è stato contattato e ha detto si potrebbe ripensarci se senza c.l cosa oramai probabile Pallotta vende tutti

  11. Ingolstadt3 says:

    I calciatori della Roma sono bravi e grintosi solo in fase di trattativa del contratto poi nelle partite importanti.decisive…brrrrr paura paura.Vale per Dzeko per Florenzi per Pellegrini per Manolas…Ma la colpa non e mai dei calciatori..I punti persi al 90 sempre colpa di Pallotta non di chi è in campo.Ieri regalato il corner eppoi in 3 a guardare a Oporto uguale brr paura a Roma uguale sul 2 a 0 brr paura..a Bergamo sul 3 a 0 è fatta poi colpa di Pallotta 3 a 3..Ora vendere tutti ah no confermare tutti e comprare ( mai vendere finti campioni o speranze o calciatori che altrove possano sbocciare)..Dzeko 8 gol? Da confermare Manolas ? Uguale La colpa e di Bianda Marcano J Jesus Gonalons Defrel

    • Frank says:

      Un presidente che capisce di calcio e ama la sua squadra non avrebbe MAI e poi MAI dato l’ok a vendere i giocatori migliori della rosa anche perchè si parlava del solito progetto e costruzione di una squadra vincente, il valzer delle cessioni è iniziato prima di subito con i vari, Vucinic (Juve), Riise, Bradley, Heinze, Gago, Osvaldo, Marquinhos, Lamela, Benatia, Gervinho, Paredes, Rudiger, Szczesny (Juve) Pjanic (Juve), Alisson, Salah, Ningollan (Inter), Strootman e ancora difendete il pivello è sempre colpa degli altri…poveraccio 😀

      Non vi crede nessuno!!!

  12. Nome Murdoc says:

    Ecchelalà ! Mo tutti a scatenasse co Pallotta. Non sono un Pallotta’s boy, tutt’altro, ma se tre giganti se fanno uccellà da un seminano, se Mirante non esce comunque a tre metri dalla linea di porta, se in tre a centrocampo si fecero uccellare dal nano Sau, cosa c’entra Pallotta ? Pallotta non ha mai detto di vendere senza comprare, se poi è stato consigliato male e ha preso no straccione presuntuoso incapace che ha venduto i mejo e ci ha riempito de pippe e de gente rotta, certo si può dire che Pallotta ha la colpa di aver sentito quel cogxione che gli ha consigliato Monchi, ma non che si sia intascato i quattrini e basta ! 100 milioni fra Nzonzi, Cristante e Pastore li ha spesi o no ? E allora ? Dai su possiamo criticarlo quanto ci pare però un po’ di obiettività non guasterebbe.

  13. SOLO LA ROMA says:

    certo che già mi cascano le pa@@e per la partita di ieri fatta dai quei pagliacci poi oggi sento parlare pure di Giampaolo come allenatore del prossimo anno allora che abbiamo fatto noi tifosi della Roma per meritare tutto questo mah rimango veramente stupito spero siano le solite ca@@ate dei giornalai. Forza Roma

  14. Nome says:

    Daje, mettiamo su un giro di scommesse su chi sarà il primo a dire in questa settimana “le prossime saranno 3 finali”…
    (così come nelle ultime 10 precedenti)

    Fazio quota 1,5
    Pellegrini quota 1,7
    Florenzi 2,0
    Cristante 2,1

  15. Adriano says:

    È cominciata da un po’ dal servo galopeira la campagna denigratoria su manolas. Ora ci affianca Pellegrini. Indovinate chi saranno i sicuri partenti della prossima campagna indebolimento?? Galopeira Austini e lo monaco sono i Marione di pallotta.

  16. Elleioenne says:

    Ha ragione Austini! Ma quanto ci sono rimasti male i giocatori che Mirante ha parato il rigore?
    Nessuno ad abbracciarlo o a fargli i complimenti aohhhhh

  17. che te dico says:

    …biscottino?…Gasperini meglio la C.L della coppa Italia… che lasceranno alla Lazio!?..??? mah, comunque colpa nostra, troppo molli e lenti

  18. Paolo B says:

    Se le vincessimo tutte e 3 speranze ce ne sarebbero… con genoa è rube i bergamaschi non vincono, tanto meno il Milan a firenze… il problema siamo noi… (A prescindere dagli inciuci altrui)

  19. Nome says:

    Sono troppe le partite “inspiegabili” di qualche giocatore, quest’anno. Partite in cui sono sembrati scarichi, svuotati, molli, sempre in ritardo, confusi, spenti.
    Non è questione di condizione, perché magari la partita prima o quella dopo la fanno bene.

    Allora si dice “calo di concentrazione”. Ma è assurdo. Che si ripeta ciclicamente e che nell’arco di una partita siano incapaci di reagire è assurdo.

    Ieri c’erano giocatori che sembravano in vacanza. Privi di nerbo, di grinta, manco in allenamento…

    E quante partite abbiamo visto così?

    l’umiliazione della CI non è dimenticabile.

    C’è gente in squadra che gioca come lavorano gli impiegati ministeriali.

  20. Testaccino says:

    Se arriva Giampaolo butto radio e televisione

  21. Stefano55 says:

    La ciliegina sulla torta,per coronare una stagione di me@da
    sarebbe la vittoria della Lazio in finale con l’ Atalanta,roba da andare allo stadio a tifare x l’ Atalanta,per evitare qusta ennesima presa x il c@lo!Comunque spero che a fine stagione si faccia un bel repulisti di tutte le s@ghe che abbiamo in squadra,sperando di non sentire le solite lagne in caso di cessione di questo o di quello,o la difesa di improbabili campioni del futuro che non maturano mai ,o di ultime chance o amenita’ del genere!

  22. maarcvaal says:

    Non snobbiamo l’Europa League. Porta punti ranking e prestigio. E’ ormai (quasi) sfumato l’obiettivo quarto posto, ma bisogna lottare per rimanere nei 6, non è scontato. Rimanere fuori dall’Europa sarebbe gravissimo, ricordiamoci quanto costò in termini di sorteggio l’anno senza coppe e senza punti per il ranking.
    Abbassiamo l’asticella ma superiamola, perchè se si fanno meno di 7 punti, si richia di uscire anche dai primi 6. E il settimo rischia di non bastare se le quaglie vincono la coppa e finiscono ottavi (tipo 2013 dove arrivammo davanti alla Lazio ma fuori dalle coppe)

  23. Dark Dog says:

    La cosa incredibile è che c’è qualcuno che definisce “miserabile pletora” centinaia di utenti e migliaia (per non dire qualche milione) di romanisti che hanno avuto il torto di notare nel tempo la gestione pessima delle cose da parte di questa società (mentre altri facevano filosofia, retorica e lezioni morali sullo scettro del romanista verace che possedevano solo loro) e di rilevarlo quando ancora si poteva evitare questa pena. Pensa un po’ che torto essere in dissenso ed esprimere un pensiero. Avevate ragione voi invece, se se, certo.

  24. Amedeo says:

    Mi riferivo ai media locali. Tu hai manie di persecuzione, lasciatelo dire…

  25. Dark Dog says:

    Tu ti riferisci a tutti quelli che dicono la verità, a tutti i tifosi che ci avevano visto giusto, sono anni che vai avanti con la stessa storia, ti conosciamo ed hai toppato.

    • Amedeo says:

      Tu hai toppato ogni anno, a sentir te senza Pjanic non si poteva più giocare, poi è arrivato un campionato record e la sera di Roma Barca te ne stavi bell’acquattato come un simpatico topolino di campagna.

      A proposito: ho il vago sentore che i tuoi Salah e Alisson, dopo Ronaldo, rimarranno anch’essi a bocca asciutta su tutti i fronti. Come noi.

      Sai qual’è la differenza fra me e te? Io gufo gli avversari col rischio di rendermi anche ridicolo – gufare Ronaldo è più difficile che farlo con Schik – che dici? – ma vivaddio faccio il tifoso su un sito che dovrebbe essere di tifosi.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili