“ON AIR” – AUSTINI: “Partita imbarazzante”, CATALANI: “E’ un brutto film già visto”, PETRUCCI: “Di Francesco primo responsabile”, TRANI: “Le bugie non ti portano da nessuna parte”, CORSI: “Kolarov laziale e continua ad esserlo”

Dic 17, 2018 20 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “E’ stata una partita piuttosto imbarazzante, giocata da una squadra che non è una squadra, impaurita, quasi arresa al suo destino… Poi le singole giocate ti hanno portato a vincere la partita…  Qui ogni volta c’è uno diverso che fa una follia… stavolta è toccato a Olsen, che fa una partita surreale, da Karius…così dal nulla, senza motivi…perchè ci mette tanto a buttarsi su quella palla… E’ l’immagine di una squadra che si arrende prima… Nonostante questo la Roma vince la partita… Il rigore? Questa è l’unica tifoseria che si indigna per gli errori arbitrali a favore… Per è rigore, ma tanto sappiamo come funziona… La Roma è stata penalizzata diverse volte, e col Genoa ti chiudono un occhio… fosse stato Roma-Juve, l’arbitro lo avrebbe dato… Di Francesco non riesce a trasmettere alla squadra tranquillità, non riesce a entrare nela testa dei giocatori…ma il primo tempo di ieri vi sembra di una squadra che si vuole riscattare? Ma è una squadra che si consegna…il primo tempo di Kolarov è stato imbarazzante…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Di Francesco? La sensazione è che va avanti per tentativi… Ieri abbiamo visto l’anti-calcio… Se il mister non arriva nella testa dei giocatori, vuol dire che c’è un problema di spessore del tecnico…non come uomo, perchè Di Francesco è fin troppo una persona perbene e leale per il calcio… Un allenatore di spessore c’era, perchè ti veniva sotto con la testa e col petto e le situazioni le gestiva…poi è stato creato qualcosa intorno…”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Siamo arrivati a un punto di non ritorno tra la tifoseria della Roma, almeno quelli della Sud, e la proprietà americana… Va benissimo l’elenco delle promesse non mantenute, ma va ricordato quello che è stato detto di questi signori ancora prima che arrivassero a Roma… Sorteggio? Se becchi certe squadre, anche una Roma migliorata soccomberebbe… Quella di adesso perderebbe contro chiunque… Di Francesco? Lo avrei cacciato dopo Bologna-Roma…C’è da chiedersi da quella partita a ieri cosa è cambiato, dato che arrivati a un terzo di stagione ancora si cerca una fisionomia di squadra e si va avanti per tentativi… Per come sta la squadra, la colpa è essenzialmente dell’allenatore che non riesce a dare un’identità alla squadra e a tenere i ragazzi sul pezzo.. Il mercato è stato sicuramente sbagliato, ma ha portato giocatori che possono giocare meglio di come fanno… Spalletti ci querela se tecnicamente lo paragoniamo a Di Francesco…Mi pare diventato Zeman, quando fai tre gol se va bene pareggi…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Ho avuto la sensazione che i giocatori attendono la decisione della società….il giorno del giudizio lo aspettano più loro dell’allenatore… Pallotta? Le parole vengono riportate da Sky, ma sembra che non siano mai state dette… A Boston dell’allenatore si discuterà, è impossibile non farlo… Di Francesco è stato fischiato alla lettura delle formazioni…solo Zaniolo e De Rossi sono stati salvati, oltre a Manolas… Mai è stato così compatto il pensiero sulla società nel momento di contestare… Questo fa capire che per mesi, forse per anni, tanti di noi avevano pensati che la gente, stufa, se ne fregasse, e invece non gli sfugge niente… Io ho usato spesso il termine “bugia”, e le bugie non ti portano da nessuna parte…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Kolarov? Lui sputa verso i tifosi, è inutile che dicono non si sa dove… Perchè non è la prima volta… Si sente la gente che fischia dopo un suo errore…lui si ferma, si gira e sputa… Ora lui dice di no…ma se sei della Lazio e continui ad esserlo, ma a fine anno vattene da loro… Questa faccia di caz*o che ha questo disprezzo verso i tifosi, non riesco a comprenderlo… Ma i soldi arrivano, c’hai l’età, ma se uno ti fischia, come tutta la squadra, ma perchè si merita lo sputo? Ma sei un coatto…non lo puoi fare… Se lo facevi con la Lazio, adesso giocavi col Canicattì scalo…questa è la verità…e invece noi a Roma diciamo: “E vabbè, chissà che è stato“….gli prendiamo pure le parti… La squadra è quella che è…ci sono cose buone, come Cristante che sta crescendo… La Roma arriva quarta, addirittura secondo me terza, perchè più vedo l’Inter e più penso che la Roma sia più forte… Ci sono giornalisti che ieri gli è preso un colpo quando la Roma ha vinto, perchè volevano l’esonero di Di Francesco… E’ una società vergognosa, e i giornali continuano a difendere l’indifendibile…”

David Rossi (Roma Radio): “E’ stata una buona serata sul piano del punteggio finale, con la Roma che si porta a casa i tre punti… E’ stata una partita travagliata…Adesso c’è la corsa a dire: “Si abbiamo vinto, però facciamo schifo uguale…”… E’ ovvio che dopo una serata del genere ci sono cose positive e cose meno… Chi esulta dicendo che siamo i più forti del mondo e chi si deprime dicendo che siamo i più scarsi sbaglia allo stesso modo…anche se provo più simpatia per i primi, gli altri pur essendo tifosi della Roma sembrano godere nel girare il coltello nella piaga…è una tipologia di personaggi che non stimo… La cosa positiva è la reazione della Roma, in grado di recuperare il risultato per due volte ed averla ribaltata… Il rigore di Florenzi? Se non ce lo avessero dato a noi quel rigore, mi sarei molto arrabbiato… Mi porta a casa i tre punti, il gol di Kluivert, la crescita di Cristante e la reazione della squadra…per il resto la strada è molto lunga, abbiamo appena iniziato a risolvere i nostri problemi…”

Daniele Lo Monaco (Rete Sport): “Olsen giocava con la scimmia di Alisson sulla spalla, inizia la stagione e dimostra di essere un uomo di ghiaccio e conquista i tifosi… Poi arriva il momento chiave della stagione e sente la pressione, e si squaglia pure lui… Sente il peso del momento, non dell’eredità di Alisson… Ma allora di che ci stupiamo? Se senti la pressione, allora forse questo lavoro non lo puoi fare a certi livelli…e non parlo di Olsen, dico in generale…Contestazione? Giusto farlo, ma nel calcio in generale viviamo in un clima di esasperazione che non può portare niente di positivo…non è che solo chi vince è bravo, e tutti gli altri sono degli imbecilli…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “La Roma sembra uno di quei film che non vuoi vedere e che dici “che palle”…Siamo al “che palle”…è un film già visto…un tentativo di ricostruzione che sembra quasi inutile… Sento poi fare dei nomi per il centrocampo che mi mettono dei brividi… Questa è una squadra che non è in grado di dare più di quello che dà…c’è uno sconforto generale… non c’è gioia, non c’è serenità, non c’è nemmeno più l’ambiente allo stadio… Il fallo di Florenzi era netto e non si poteva non vedere: ci hanno dato quanto tolto con l’Inter… A parte i fuorigioco, quando c’è da decidere sulle partite, ti tolgono quando è il caso e ti ridanno quando non gliene frega niente… Questo sistema resta così, e non c’è Var che tenga…”

Chiara Zucchelli (Rete Sport): “Ho avuto la sensazione che il risarcimento per la Roma è arrivato ieri sera ai danni del povero Genoa…ma prova a fare un rigore del genere contro l’Inter…te lo fischiano eccome…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma del primo tempo e degli ultimi sette minuti è stata inguardabile… Siamo contenti per Di Francesco, l’abbiamo difeso tutti, ma se dovessimo giudicare la prestazione dovrebbero esonerarlo…se avesse giocato contro una Sampdoria, un Parma, un’Atalanta, sarebbe uscita con le ossa rotte… Lo stadio era macabro, il Genoa non ne ha approfittato. A Florenzi cosa è passato nella testa? Ha commesso un errore gravissimo…Olsen? E’ come sparare sulla croce rossa…ieri è bocciatisimo, ma nelle altre partite aveva fatto bene… Male Florenzi, Kolarov, e Nzonzi… Da salvare Zanolo, Manolas e Fazio… Kluivert non ha giocato una gran partita, ma ha fatto un gran gol… Cristante è in grande crescita, ricomincia a fare i gol di quando era all’Atalanta… Io non metto Di Francesco fra i promossi nonostante la vittoria… Sorteggio Champions? L’unica squadra non di livello mondiale è il Porto, che però è una ottima squadra… Daevitare City, PSG e Barcellona…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io rimanderei il modulo, giocando a tre dietro ho visto gli esterni in difficoltà…sia Florenzi che Kolarov hanno fatto tanta fatica…non capisco più cosa faccia Florenzi, se fa l’ala o il terzino..non è più né carne né pesce… Questo modulo non lo boccio, lo rimando…va rivisto… Il trio degli arbitri di Roma, Di Bello e gli altri, hanno salvato Di Francesco… Non si può salvare Olsen dopo quella serata. Fazio da 6 perchè ha fatto gol, altrimenti la difesa era in bambola… Nzonzi? Nel gioco del calcio bisogna anche correre, lui ha fatto meno del minimo indispensabile. Zaniolo mi piace tantissimo, è forte… Ma è meglio utilizzarlo in un altro ruolo. Kluivert a parte il gol, è ancora acerbo. Hai bisogno di Dzeko…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Era difficile giocare ieri sera, c’erano i fantasmi all’Olimpico… Il Genoa ha perso un’occasione, quando gli ricapita di giocare contro una squadra così impaurita? I tre punti aiutano, ma erano terrorizzati… Il modulo? Era quasi costretto Di Francesco viste le assenze… Florenzi una volta fa l’ala, una volta il terzino, una volta l’intermedio…non ci capisce più niente, è irriconoscibile… Io salverei Manolas, Fazio, Kluivert ha fatto bene nell’assist e nel gol…Cristante sta crescendo…. Schick? Abbiamo capito perchè non gioca, è entrato e ha fatto solo due falli…non so cosa gli stia succedendo…non può essere questo… Sorteggio Champions? Occhio che il Porto è quella che ha fatto più punti in assoluto nel girone…”

Franco Melli (Radio Radio): “Salverei solo Manolas, Zaniolo, e Kluivert solo per il gol…Partita nella quale la Roma ha camminato sul limite dello psicodramma… Mercato scellerato, è sembrato che a questo si fosse aggiunto anche Olsen… Di Francesco? È indispensabile farlo continuare, la Roma farebbe una pessima figura esonerandolo. Ma già sabato c’è la Juve e torneremo a parlarne… Il Var continua a fare errori quasi in ogni turno di campionato. Ho visto una Roma squilibrata, sembrava di essere su Scherzi a Parte…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 20 commenti

  1. Magellano says:

    Mi domando non tanto come certi elementi debbano ritrovarsi un microfono in mano ma come piuttosto ci sia gente che da loro credito

    • Nome says:

      Me fa ride marione che se la prende con kolarov
      er Serbo gli rifila uno sganassone che lo ribalta

    • NessunobisNome says:

      Ma avete letto il Cominicato della Curva Sud?
      E dategli un’occhiata, per favore.
      Quello che hanno scritto è la VERITA!
      E non la racconta marione, ma i tifosi della Roma.
      Che certo tardi, ma dopo nove anni di BUGIE di questa invereconda proprietà, si sono accorti di essere stati presi in giro, E la presa per i fondelli continua…

  2. romano e romanista says:

    me fate schifo voi e quelli che ve vengono dietro……….in tutti i sensi

  3. Nome Pori sordi mia says:

    Davide Rossi,,,lui si che ce capisce de pallone!

  4. Nome says:

    Dite tutti le stesse cose. Sono due anni che la Roma gioca male, già lo scorso anno abbiamo battuto il record di partite perse in casa e siamo finiti a 20 punti dalla prima( siamo già a -22 e non è finito il girone di andata) . Avete confuso una semifinale champions regalata solo dalla fortuna e da episodi irripetibili ( rimane un torneo ) per bravura del manico facendo diventare un allenatore mediocre meritevole di un aumento di ingaggio con prolungamento di contratto. Difra ha fatto male anche con Strootman e Ninja, sbaglia chi pensa che il problema sia l organico. Dzeko lo scorso anno ha fatto malissimo è così Perotti e tanti altri. portatemi i rendimenti della Roma spallettiana è quella di Difra. Spero di vederlo fuori il prima possibile. Spero di vedere un grande allenatore.

    • Mark Black says:

      Non sono d’accordo con te e provo a discuterne con educazione:
      1)con Di Francesco hai raggiunto la semifinale di champions (evento raro) e se abbiamo vinto certe partite dovrà essere anche merito suo (Chelsea e Barcelona soprattutto)
      2)in campionato non siamo andati così bene ma manco così male, il rendimento interno deficitario è stato compensato dal buon rendimento esterno e Juve e soprattutto Napoli l’anno scorso hanno giocato oltre le loro reali possibilità
      3)x quest’anno ha colpe limitate (ma comunque le ha vedi la preparazione) , la rosa vale il 6 posto e stai la con tanti talentini acerbi, molti finti fenomeni ciucciasoldi, e solo 2 veri giocatori (a suo tempo venduti); se avesse fatto così male con la rosa dello scorso anno lì sì che andava cacciato a calci in c**o

      • Luca says:

        in campionato hai fatto il tuo, sei arrivato a 20 punti da juve e napoli. il 3 posto è il minino sindacale, potevi far peggio di lazio e inter?
        in champions sei arrivato in semifinale ( grande traguardo), ma fuori casa a parte la partita con il qarabag e londra le hai perse tutte, subendo sempre gol. ( non aggiungo nulla sulla tattica suicida adottata a liverpool) quindi secondo me di francesco deve essere esonerato. cosi combinati dove andiamo?

      • Mark Black says:

        Fare il proprio dovere in campionato non è mica un demerito, certo non è nulla di cui anda a festeggiare, ma manco qualcosa da disprezzare e poi considera che la squadra della scorsa stagione era più scarsa di quella dell’anno precedente (ci mancavano Salah Ruidger e Paredes rimpiazzati da Schick Karsdorp e Gonalons); in champions hai perso in trasferta con Liverpool, Atl. Madrid, Barca e Shaktar e apparte l’ultima, che comunque ha battuto il Napoli, sono squadre superiori alla Roma; col Liverpool ok la tattica suicida ma se non era x gli arbitri c’erano buone possibilità che ci stavamo noi a Kiev. X quest’anno, ripeto che EDF ha delle colpe, la squadra è mediocre e vale il 6 posto ed è inutile pensare allo scorso anno, quella squadra è morta e ora ci sono queste brutte macerie

  5. Mark Black says:

    I soliti noti (teleradiostereo boys) danno tutta la colpa a Di Francesco, che comunque non è esente da colpe, ma come al solito si dimenticano di guardare i veri colpevoli che sono quelli che stanno sopra di lui cioè Monchi e Pallotta (liquidator e speculator) che hanno mandato via tutti i giocatori buoni (in teoria pure Dzeko e Manolas) lasciandogli una squadretta da 6 posto, dove ci troviamo, piena di ragazzini acerbi e falsi fenomeni che sono pagati come tali ma che no valgono una lira. Poi a chi dice che EDF ha avallato il mercato dovete capire che in questa società l’allenatore non conta NULLA, tantomeno in sede di mercato, e anzi viene utilizzato come parafulmine se le cose vanno male e gli si addossano tutte le colpe scaricandogli pure quelle dei dirigenti

  6. Nome Pori sordi mia says:

    Nome, mi trovo d’accordo in tutto quello che dici!!!

  7. Romolus1964 says:

    L’allenatore e’ inadeguato, lo vedrebbero anche i ciechi. Pure ieri difesa alta e Romulo/Bassa ad affondare come una lama calda nel burro OGNI volta che passavano il centrocampo. Stessa roba di Liverpool-Roma 5-0 al 68′. Costui e’ prigionero delle sue ideologie e incapace di sfruttare il materiale che gli e’ stato messo a disposizione. Il tutto a prescindere dagli scempi milionari del mago Monchi o dal gestore di supermarket Pallotta

  8. Barbara says:

    Vi prego non date più funghetti a Corsi…
    Guardate come è ridotto…
    Pietà !!!

  9. slimer says:

    be io ho visto bene lo sputo di kolarov. sta merda. me fa schifo, sputasse allo specchio. s’è popo visto bene, ai fischi si è girato e ha sputato. verme

  10. albert says:

    mo Corsi ha trovato un altro a cui dare del laziale per attaccare giocatore e società. ma se po fa sta cosa ogni anno cambiando il soggetto,sempre la stessa storia cambia solo la persona da prende de mira. la ROma so 2 anni che gioca male,non se po guarda e per questo la causa è che c’è qualcuno che è da lazie dentro la squadra o nella società

  11. ALVIN says:

    Non so se sia peggio Marpione o il Lotito di Boston (e la Roma in mezzo)
    Credo che oggi più che mai la cessione a persone estranee sia a uno che all’altro cialtrone sia la migliore soluzione.

  12. Roma Alè says:

    La stagione tutto è meno che entusiasmante ma… vediamo il bicchiere mezzo pieno:

    – nonostante lo schifo, l’obiettivo minimo (4°posto) è a portata di mano.
    – in champions siamo andati avanti e la coppa italia ancora è da iniziare
    – abbiamo trovato un fior di giocatore inaspettato: Zaniolo
    – Cristante, piano piano, sta uscendo
    – prima di lui, uno che aspettavamo da tempo: Pellegrini
    – Nzonzi, nelle rotazioni, in certe partite, ci può stare benissimo
    – il periodo peggiore per gli infortuni dovrebbe essere passato

    Abbiamo come minimo bisogno, per gennaio, di un difensore forte e veloce e di una punta d’area. Anche un vecchio marpione alla Quagliarella. Il mio ideale sarebbe sempre Pavoletti.

  13. SOLO LA ROMA says:

    corsi: ancora che continui ad attaccare le persone solo per dare contro alla Roma, se sei cosi sicuro di quello che dici perché quelle cose a Kolarov non vai a dirgliele in faccia vai vai ti sta aspettando fuori trigoria vedi che poi te passa la voglia di attaccare le persone. Forza Roma

  14. David One says:

    A vermii

  15. Er Pupone says:

    Corsi è diventato pazzo, non ci sono parole…Si certo, Kolarov è talmente laziale che ha segnato il gol della vittoria nell’ultimo derby….Mah….

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili