“ON AIR!” – CORSI: “Baldissoni promosso per contare di meno”, AUSTINI: “Riassetto logico, Roma in buone mani”, MAGNI: “Con lo stadio Pallotta pronto alla vera plusvalenza”, MELLI: “Torna Nzonzi? Errore gravissimo”

Gen 25, 2019 29 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “La Roma doveva nominare un Ceo, ed era probabile che fosse Fienga, che ha scalato diverse posizioni nel club… E’ una persona che ha trovato la fiducia di Pallotta nel corso degli anni attraverso questa piattaforma di tv, radio e soprattutto social che sta fruttando alla Roma una crescita anche commerciale…gli sponsor chiedono di essere presenti anche in quei contenuti… Per cui non mi sorprende… e non mi sorprende anche la nuova carica di Baldissoni, perchè se fosse rimasto dg sarebbe stato scavalcato da Fienga e così invece si mantengono certi equilibri… Se lo stadio si farà sarà per grandi meriti di Baldissoni…è lui che tiene in mano tutto… Mi sembra un riassetto corretto, logico… Io continuo a vedere la Roma in buone mani… Sanabria? E’ un prestito per cui la Roma non avrà subito il 50%…qualcuno dice che sarà un diritto e qualcuno parlava di obbligo… Barrios? Non ho trovato conferme, mentre so che la Roma sta tenendo aperti i canali con l’Atalanta per Mancini…”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Peccato che la Roma non abbia percentuali sulla cessione di Paredes, che sta per finire al PSG per 47 milioni… Barrios è un giocatore molto dotato fisicamente, e di discreta qualità tecnica… Ho sentito dire che Tonali è molto più forte di Nzonzi, ma allora è un giocatore da pallone d’oro perchè se a 18 anni è già più forte di Nzonzi che è un campione del mondo, allora prendiamolo subito…. Questa è la tipologia romana, ma anche di tanti non romani che vengono qui e ci vicino anche se Roma la odiano, che si esprimono tristemente ogni giorno e vi raccontano queste fesserie… è la stessa gente che vi diceva che per fare un Berardi ci volevano 10 Under… Ieri è stato ufficializzato un cambiamento al vertice della Roma con l’ingresso di Fienga che è un manger brillante e lo dimostra il suo curriculum… Baldissoni è stato promosso a vice di Pallotta, ora è di fatto un vicario con potere di firma del presidente a Roma…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Totti non compare nel nuovo organigramma? A me non sorprende per niente… Pallotta lo vuole che uomo immagine e anche se gli dai una qualifica, non sarà mai operativa e questo mi sembra chiaro…E’ inutile fare polemica su Totti, potevano dargli la carica di vicepresidente alla Zanetti, sarebbe stato un bel gesto, ma non avrebbe cambiato niente…quello esecutivo sarebbe stato sempre Baldissoni… Fienga diventa decisamente più operativo rispetto a quanto lo era Gandini…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Nel momento in cui lo stadio sarà fatto o sarà sicuro che si farà, da quel momento in poi la Roma avrà un altro valore e Pallotta potrà cominciare a vedere la vera plusvalenza della società e magari potrà cederla a un gruppo come Suning o a qualche arabo… La società si riorganizza…la Roma doveva darsi una struttura più definita e questa mi sembra la strada più giusta, con Baldissoni che da vicepresidente si va ad occupare più della parte stadio e un Ceo che sarà Fienga che si occuperà più della parte operativa della società nei vari settori… va tutto bene…ma ora manca, e non è poco, la figura di un dg alla Marotta che abbia anche un incidenza nella gestione tecnica della società…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Novità non ce ne sono… Atalanta-Roma è una partita importante, da aspettare col fiato sospeso…è il momento del rilancio… Sono convinto che Di Francesco farà di tutto per mettere una bella barriera a centrocampo per poi ripartire…sarà una partita tattica e fisica oltre che tecnica… La Roma può passare a Bergamo… per il resto non ci sono novità…c’è la solita fuffa dei giornali e di Pallotta…adesso hanno messo Baldissoni vicepresidente esevutivo…promosso a un rango superiore per contare di meno…ma ce l’aspettavamo tutti che sarebbe stato messo da parte… Ora hanno messo Fienga, che non riesco a inquadrarlo…chi è? Ci sono un po’ di cose strane…perchè mettere questo personaggio? Chi è? Strana sta storia… Leggo su Repubblica e l’Espresso che nel 2013 si parlava di lui per certi paradisi fiscali delle isole caraibiche…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “L’Atalanta va  a 100 all’ora, la Roma va a 60 come tutte le altre squadre e vedremo come andrà a finire… Mancini mi piace? Io andavo pazzo per Caldara e invece sembra sparito…stesso discorso per Gagliardini… Mancini tutti dicono che è un fenomeno, ma può esserlo come può finire nella famosa sfera dei giocatori dell’Atalanta che poi una volta fuori da lì si perdono…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Di Francesco ha dimostrato di avere il carattere giusto per provare qualche ragazzo, magari ha anche perso qualche punto in più… ma ha quel coraggio, il tocco dell’allenatore che vuole insegnare qualcosa e non solo vincere… Secondo me l’obiettivo non deve essere la vittoria a ogni costo, perchè spesso chi vince poi lascia le macerie… io non sono disposto a dire che preferisco vincere ora uno scudetto e poi avere difficoltà economiche e tecniche per i prossimi dieci anni tali da farmi quasi vergognare…io preferisco non vincere quest’anno ma so che sto costruendo qualcosa che mi porterà a provare a vincere qualcosa nel futuro…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Nzonzi non lo inserirei contro una squadra come l’Atalanta… Sbagliato mettere Zaniolo a destra, insisterei con Karsdorp a destra con Florenzi alto… Su quella fascia i nerazzurri possono mettere molto in difficoltà i giallorossi…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Atalanta-Roma sarà la partita più interessante della giornata. I giallorossi hanno i giocatori in attacco per mettere in difficoltà la difesa di Gasperini. I nerazzurri sono la squadra più in forma del campionato. Di Francesco dovrà provare a vincerla a centrocampo…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Zaniolo alto a destra? Non credo che sia il suo ruolo, ma se c’è emergenza può giocarci. L’Atalanta è una squadra che ti viene addosso e ti lascia degli spazi clamorosi e lì devi essere come un gatto e ripartire veloce. Le ripartenze possono fare la differenza, i tre difensori Palomino, Toloi e Mancini fanno fatica in campo aperto. Se c’è Zaniolo, forte quanto vi pare, ma non è veloce e sarebbe più facile da gestire. Vedrei meglio uno come Kluivert…”

Franco Melli (Radio Radio): “Alla Roma auguro di non perdere a Bergamo, ma l’Atalanta asfalta tutti. I giallorossi hanno il 25 per cento di possibilità di uscire con i 3 punti. Grave errore rimettere Nzonzi dal primo minuto, l’Atalanta ha ritmi elevatissimi…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “La Roma giocherà senza dubbio per vincere a Bergamo. L’Atalanta è forte, ma i giallorossi proveranno a portare via la vittoria. Cristante sta emergendo nella Roma, creandosi il suo spazio…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 29 commenti

  1. Amedeo says:

    “sarà una partita tattica e fisica oltre che tecnica…” Mekojons che arguzia, che previsione.

    Un po’ come dire nel prossimo disco degli Stones ci saranno sicuramente la voce di Mick Jagger e la chitarra di Keith Richards……

    Gargarozzone dixit, anzi per la precisione Gargarozzo dixit…

  2. Roma=Amor says:

    Oggi appoggio Lo Monaco. Corsi…fa gara a se..a perdere!!! Come lo si può aiutare? Si sta chiudendo da solo la fossa che si è già scavato… Baldissoni acquisisce soldi in piu’ e diritto di firma a nome della Roma e questo riesce a dire che Baldissoni aumenta di grado per contare meno! Da tso!!! È come dire che se uno si butta da una torre poi sale.. Qualcuno gli spieghi che l’unica affinità tra le due cose è che poi si va in cielo! Uno perché ci darà lo stadio e porterà migliaia di tifosi sull’Olimpo, l’altro perché muore portandosi dietro migliaia di rosiconi come lui.

    • Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

      Roma-Amor
      Marione va tradotto.
      Per tradurre Marione bisogna studiare,perché il Marionese è più complesso dell’Aramaico.
      Ed io sono Laureato in Marionese.

      Quando dice
      “ci aspettavamo tutti che Baldissoni sarebbe stato messo da parte”
      in realtà intende “mi piacerebbe che fosse messo da parte colui che ha messo da parte me”

      • lupacchiotto says:

        Dott. Step ,

        non sono esperto come te in marionette ma ci ho letto anche qualcosa tipo “questo conta sempre di più , io sempre di meno…quanto rosico”
        e su Fienga : “Leggo su Repubblica e l’Espresso che nel 2013 si parlava di lui per certi paradisi fiscali delle isole caraibiche…”
        ma proprio lui parla di illegalità…!!!

        • Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

          Egregio Lupacchiotto
          in realtà Marione parla sempre di sé.
          La sua trasmissione non è sulla Roma,ma è la rappresentazione di sé stesso.
          Parla SEMPRE di sé stesso.
          Quando disse “con i Sensi è finito tutto” non si riferiva alla ASROMA ma ai suoi privilegi.
          Quando dice “8 anni de gnente” (10 volte al giorno) non si riferisce al Palmares della ASROMA (del quale non gliene può fregare meno) ma alle proprie convenienze.

          Per quelli come Marione conta solo Marione.
          Ne ho conosciuti tanti in vita mia.
          E sono tutti uguali.

          • lupacchiotto says:

            Step ho ancora da imparare 😉

  3. Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

    Volete ridere?
    Per ricordare Manfredini,l’ineffabile Dotto (sul Corriere dello Sporc) ha scritto un pezzo dal titolo
    “PIEDONE, LE TRIPLETTE ED IL JAZZ”
    in questo articolo Dotto descrive il suo “Battesimo” all’Olimpico,ROMA-BARI del 1960
    …peccato che quel giorno si giocava BARI-ROMA,all’Olimpico c’era LAZIO-BOLOGNA😀
    OPS! 😀

    Dotto è solo uno che parla (SPARLA) della Roma perché dà più visibilità della Fotosintesi Clorofilliana.
    Detto volgarmente “ce magna”
    a parte Torri e pochissimi altri,della Roma non gliene frega un c@zz0 a nessuno.

    • Amedeo says:

      Dotto è tifoso fasullo. Alla ricerca di una notorietà, anni fa si è tuffò nel più popolare dei mondi, il calcio, costruendosi una simpatia per la Roma, che gli schiuse le porte della comunicazione locale. Celebri i suoi interventi presso tavole rotonde “illuminate”, Gol di notte, accanto a Pato, l’ex succhiaruote di Falcao, e Plastino, il laziale idealista che ha cercato, senza ovviamente riuscirci, di portare il calcio romano su terreni quasi “celestiali”, battaglia persa di fronte al persistere del becerume più inossidabile. In quel contesto il Dotto, capace di buona dialettica, si elevava a cantore ricercato e dispensatore qua e là di perle di sapienza per un incantato e caciottaro pubblico della domenica notte (dal quale prendere poi le dovute, snobiste distanze).

      • Masetti primo portiere says:

        Ricordo con molta nostalgia il Gol di Notte di quegli anni 80. Per me a paletti il miglior talk show calcistico forse di sempre. E confesso una grande stima per il Plastino giornalista e persona, malgrado il suo difettuccio. È stato un precursore su tante cose, dalla tattica alle inchieste sul doping. Intelligente, preparato, garbato e non appecoronato ai poteri forti. Ma non poteva essere perfetto, e allora ha scelto di tifare la squadra sbagliata….

  4. gio' says:

    Mi chiedo……..
    Codesti soggetti….quando parlano
    ….esprimono un pensiero…tradotto ….in parole
    Domandandosi il significato!!!!??

  5. Roma=Amor says:

    Apparentemente il “discorso-Nzonzi” si potrebbe condividere, ma io credo che sarà invece uno dei migliori in campo. Nzonzi ha lettura tattica, leve lunghe per l’intercetto, prestanza per contrastare e saltare sui calci piazzati a favore e contro, e cosa che sarà importantissima, l’appoggio al compagno e per il compagno. Soprattutto quest’ultimo aspetto è da rimarcare: quando i ritmi sono alti, “rallentare” a volte è più diligente. Ti da modo di spaiare le carte, di sorprendere e di mantenere calma e lucidità. Il nuovo Step (:)) che la Roma dovrà raggiungere.

  6. stefano 63 says:

    MELLI…..te auguri che la roma non perde A BUCIARDO!!!!….oltre che ce speri se gioca nzonzi voi pure passare per….” Ve lo avevo detto”…io so convinto che la roma farà una buona prestazione e anche se ricca di gol ne farà uno de più….perchè? E’ più forte i presupposti ci stanno tutti…e la roma giocherà per VINCERE …no come la tua lazio che gioca sempre uguale. se dopo un girone di andata disastroso, ma veramente disastroso stiamo a un punto dal 4*posto e sopra ANCHE all’atalanta la colpa è del calcio italiano che non sa più giocare al calcio…i meccanismi li sento a pelle stanno cominciando a girare piano piano ma stanno a inserirsi davvero i nostri “ragazzetti” !!!…

  7. Roma=Amor says:

    Ah, dimenticavo: 3-2 per la Roma! Con goal di Nzonzi…

    • stefano 63 says:

      grande…..se finisce così…te porto a cavacecio sotto casa de Melli….hahahaha

      • nico says:

        e io te spingo. forza Roooomaaaaa

  8. Verità - REGNA JOKER - says:

    À catala’ siamo nel 2019 ancora con sta storia dei giocatori ex atalanta che non rendono più. Ridicolo

  9. Blouson Noir Fucking Idiot - NO INFAMI NO CESARONI says:

    Un augurio di buon Week End a tutti noi mariones piagnones prociuttari, volgari e popolani.
    Ma sempre belli e romanamente liberi.

    Forza Roma!

    ☆ FREEDOM ☆

    • Zenone - Pallotta Forever says:

      Ti sei dimenticato…falliti e perdenti….ciao bambolo

  10. SOLO LA ROMA says:

    corsi: invece di domandarti chi è questo o chi è quello oppure quello non conta nulla ma tu chi sei per giudicare certa gente fatti un esame di coscienza ogni tanto.
    focolari: pensa a lazio juve non ti preoccupa pe noi lasciaci in pace della tua tattica ci frega il giusto.
    melli e di Giovambattista: pensa se dovessimo vince per 1 a 0 con gol di nzonzi lunedì chiudete per lutto. Forza Roma

  11. Fra74 says:

    Daniele lo Monaco ha espresso in toto quello che penso anche io.. E che molti qui non vogliono capire!meglio non vincere niente ora ma crescere come società come ricavi fare uno stadio che ti darà ancora più soldi e poter quindi dopo essere acquisiti da un grosso gruppo industriale o magnate disposti ad investire.. Quindi Elevarci al pari o quasi di una Juve Liverpool barca ecc…. Che vincere magari qlcosa ora tipo il Napoli ma rimanere ancorati in una dimensione economica da Rometta e magari con un sor Ferrero come presidente.scusate non so voi ma io sogno una Roma della prima ipotesi…

  12. Orazio Pennacchioni says:

    Sono contento per Baldissoni!
    A Maure’ se riesci a fa chiude quel “maiale nero” che attacca la Roma tutti i giorni bacio ‘ndo cammini!

  13. elio72 says:

    Il mio commento si riferisce espressamente alle dichiarazioni del Signor Corsi, il quale dichiara la sua incompetenza nelle questioni societarie, ma non si sottrae dal dare giudizi di merito.
    Ancora legato al calcio dei presidenti padroni e tifosi, sembra non essere capace di capire la crescita della società, sotto tutti i punti di vista. D’altra parte come si fa a riconoscere la professionalità se non si sa esercitarla nel proprio operare, e certamente uno dei fondamentali è capire i cambiamenti.
    Forse non ha nemmeno capito che non sta parlando di calcio al bar.

  14. Zenone says:

    Marione…anch’io vorrei essere promosso, per contare di meno…ma non mi è mai riuscito…

  15. Fabio says:

    ..pachiderma!!!..adesso dove gioca a calcio tuo figlio???

  16. Sololaroma says:

    non condivido la necessità di riportare giudizi di giornalai palesemente antiromanisti come Melli che andrebbero invece totalmente ignorati e dei quali non ce ne fotte nulla

  17. Antonino roma says:

    Corsi, Melli, Di Giovanbattista, Renga, Mattioli e altri antiromanisti affini: RASSEGNATEVI!!! il tempo delle mance per favorire la “buona stampa” è finito per sempre e non ritorna. Annate a lavorà, Semafori liberi pè lavà i vetri ancora ce stanno

  18. erik971 says:

    “Io andavo pazzo per Caldara e invece sembra sparito…stesso discorso per Gagliardini”… a Català non ce lo devi confermare tu, che di calcio ci vivi ma che in realtà non ci capisci un c***o!
    Catalani, secondo me manco a Football Manager usando l’editor riusciresti a vincere qualcosa tanta è l’incompetenza e la NON conoscenza calcistica. E’ incredibile che manco una buona ne riesca a prendere, ma d’altronde era quello di “Benatia non può giocare con Castan” e tante altre stupidate tipo l’esternazione su Pastore quando era dato all’Inter “questo si che è un campione”, per poi rinnegarsi quando è venuto alla Roma solo 6 mesi dopo.

  19. Davide70 says:

    Più che Catalani bisogna chiamarlo ciarlatani… ma c è chi paga questo incompetente per parlare di calcio? Ma per piacere

  20. nessuno says:

    Ho letto sul Romanista ,un art. sullo stadio di Bologna ,hanno presentato il progetto insieme si dirigenti e sindaco entro 5 anni verrebbe costruito ,a Roma ne son passati più de 5 anni soltanto ostracismo trasversale politico imprenditoriale

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili