“ON AIR!” – GALOPEIRA: “Fuori dalla Roma chi non si impegna? Allora non resta nessuno”, CORSI: “Io nemico di questa dirigenza, tutti compresi”, TRANI: “Il messaggio di Pallotta? So chi gliel’ha scritto…”, CATALANI: “Il primo che deve darsi una regolata è lui”

Dic 20, 2018 21 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Pensare che De Rossi possa smettere di giocare senza aver vinto uno scudetto è una cosa che mi resterà a vita…una sconfitta della Roma…uno dei tanti esempi di come la Roma sfrutta poco le sue potenzialità… Schick che torna alla Samp? Sono successe queste cose nel calcio, di un giocatore che da una piccola va a una grande e poi torna alla piccola…. E’ vero, qui succede sempre… Ma questa è la città dove alla gente fa schifo Nzonzi che ha alzato la coppa del Mondo…però non è Barella…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Fuori dalla Roma chi non si impegna? Ma allora chi caz*o rimane?… Scherzi a parte, pensiamo a Juventus-Roma… Su un noto giornale oggi sembra interessare più il contenzioso con una radio romana… L’ufficio stampa del club giallorosso ha come colpa quella di voler difendere la Roma… De Rossi? Le sue parole sono da numero uno, ha proprio un’altra testa… Lui allenatore della Roma con il padre come secondo, io firmo oggi, ancora prima di sapere come sarà come allenatore…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Abbiamo sentito tante di quelle fesserie, come il fatto che la Juve aveva preso una sola con Cristiano Ronaldo o che Ancelotti si era imborghesito… E noi invece ci esaltiamo per l’acquisto di Pastore… La Roma ha fatto più di 100 l’anno scorso, e più di 60 quest’anno…e dovresti fare un brindisi… Cosa vorrei tra Conte, Moutingho, lo stadio nuovo o la Coppa Italia? Dico la Coppa Italia…sarebbe un segnale di vita… Le parole di Pallotta? Chi lo ha scritto secondo voi quel messaggio?.. io lo so, ma non lo dico neanche sotto tortura… non è scritto in spagnolo eh…è scritto in italiano…  L’uomo partita a Torino può essere uno solo: Under…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Pallotta dice che tutti devono dare di più? Cominciasse lui a dare il buon esempio col mercato di gennaio…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Pallotta dice cose che ci stanno pure… La cosa in questo momento più urgente sembra essere questa guerra che l’ufficio stampa della Roma che non dà gli accrediti stampa… Io sto con la Roma stavolta… Se tu spari radiofonicamente contro la società, la società ti risponde…è una cosa normale questa guerra che la Roma fa nei confronti di alcune radio… Io sono un nemico di questa dirigenza, tutti compresi, e non della Roma… Come lo ero contro Franco Sensi, a pezzi con Rosella Sensi, Ciarrapico… Quando la Roma comincerà a vincere come Pallotta ha promesso, diremo che è stato bravo e che in quel periodo si meritava quello… Io sono nemico di questa società perchè sta tradendo le aspettative dei tifosi da undici anni a questa parte…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Io vorrei accostare questi due titoli della Gazzetta dello Sport: “Roma, Schick e Under via? Potrebbe tornare Defrel…“. Questo titolo è la più grossa presa per i fondelli che si possa contemplare nel mondo della comunicazione… Se avessero scritto che Pallotta è un imbecille patentato sarebbe stato meno grave per come la vedo io… E sulla Gazzetta oggi c’è un titolo che dice: “Inter, c’è Modric con Barella e Tonali”…e l’Inter non può spendere nemmeno un centesimo… capite? Questo è uno dei problemi gravi che abbiamo…la percezione che si ha della Roma…la Roma oggi è la società che vende Schick e Under e chiede Defrel…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Le parole di Pallotta? Il primo che deve darsi una regolata è lui…è lui il presidente, noi siamo tifosi e dobbiamo solo seguire la squadra… Si riferiva ai giocatori? Non credo… Io penso che questa sia una squadra costruita in modo banalmente drammatico… Monchi è una delle più grandi delusioni della mia vita…  Sanogo? Ma secondo vuoi lo può aver richiesto Di Francesco? Quella è una richiesta di Paulo Sousa a Baldini…ve lo dico io… Ma un giocatore dello Young Boys ma chi può averlo scelto se non Paulo Sousa…Le parole di Pallotta suonano come quelle di un banditore che sa di vendere qualcosa che non ha… Mo andiamo a giocare a Torino, e manco la voglio vedere sta partita, mo ve l’ho detto…”

Roberto Renga (Radio Radio): “E’ una follia decidere la sorte di Di Francesco dalla partita con la Juve, perchè allora avresti dovuto cacciare tutti gli allenatori meno uno… e poi c’è una partita il 26, e l’allenatore nuovo non avrebbe il tempo nemmeno di presentarsi…nessuna società cadrebbe in una sciocchezza di questo tipo… Pallotta dice che non sono stati raggiungi gli obiettivi elevati…ma quali son questi obiettivi elevati visto che hai venduto i giocatori? Lui dice che bisogna dare di più, ma non ce l’ha con Di Francesco…con chi ce l’ha allora? Con i giocatori? Cè qualche calciatore che si tira indietro? E chi glielo ha detto? Zecca?…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Se facessimo un pronostico diverso dalla vittoria della Juve sulla Roma ci dovrebbero ricoverare tutti quanti…ma il pallone è rotondo e tutto può succedere… Molto poi dipenderà dalle formazioni e quali sono i giocatori della Roma che recupereranno… Ma se Di Francesco non avesse questa spada di damocle, i quattro giocatori in bilico non li farebbe giocare e rimanderebbe tutto alla successiva…e invece molto probabilmente sarà costretto a farli giocare… Le parole di Pallotta? L’ultima cosa che ha detto mi sembra quella di maggior buon senso.., ma i suoi interventi sono ininfluenti ai fini della squadra… La squadra non lo conosce a Pallotta, parliamoci chiaro…”

Franco Melli (Radio Radio): “Confido nella capacità ripetuta di Di Francesco di tirarsi fuori dalle situazioni incresciose…anche l’anno scorso era successo… e l’altra cosa in cui confido sono i grandi numeri… Pallotta? Non c’ho capito niente…non penso che dica pubblicamente quello che pensa veramente… Su Di Francesco è stata presa, e si tratta di farla scattare quando hai il pretesto giusto… Se la Roma perdesse tre a zero contro la Juve non ci sarebbe più niente da fare…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio):“L’idea di mettere la Primavera contro la Juve gli potrebbe venire in mente… è un paradosso ovviamente… Pallotta dice che devono dare tutti qualcosa in più, ma cosa devi fare, devi sperare che qualcuno tiri fuori un jolly che sembra non avere nessuno… Vedo tanti tifosi che disertano l’Olimpico, si sentono orfani di Totti e a Trigoria devono trovare giocatori o personaggi nei quali devono riconoscersi… Io penserei a Mourinho, come poco tempo fa sponsorizzai Ibrahimovic…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “La libertà di informazione nel calcio non può esserci…questo calcio vogliono che sia raccontato in un certo modo…ci vogliono come soldatini, come imbecilli… E se parli di questo, sei morto…il calcio deve essere solo tv, abbonamenti, maglie e basta…per il resto dobbiamo essere persone senza cervello…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 21 commenti

  1. Mr White says:

    Parassiti

  2. write says:

    Mariò, te faccio un disegnino, magari comprendi meglio.

    AS ROMA -> Marione: non ti considerano un nemico, non ti si cacano proprio. Al massimo gli dispiace che il tuo odio ha contagiato diversi tifosi.
    Marione -> AS ROMA: lo sai meglio di me no? Siccome non se magna, si sputa sulla Roma (ah no, sulla dirigenza vé? Eheheheh, e sì vi siete inventati questa scappatoia lessicale, di chiamarla con un nome diverso).

    • Adelmo says:

      Marione ha scelto il colpo al cerchio e alla botte.

      Per non scatenare l’ira dei suoi diversamente intelligenti fans, finisce l’intervento dicendo di essere contro questa dirigenza, però poi fa dei distinguo, dicendo che lui è contro a prescindere, lo fu anche dei sensi (finché non lo hanno fatto felice). Ma è l’inizio che dimostra quanto dicevo ieri, siccome lo hanno ca@ato, ero certo ne avrebbe parlato bene.

      Abbiamo un nuovo pallotta boy ragazzi, si chiama Marione, stavolta sta col presidente.

      Io fossi in lui cavalcherei il concetto, per altro forse l’unico concetto veritiero ad oggi, che la Roma sia perseguitata da giornali e tv, sarebbe una cosa da romanista, e paradossalmente moltiplicherebbe i consensi.

      Aggredire la Roma sta perdendo appeal, lo capiranno?

    • Francesco says:

      Ma per favore, Marione è l’unica voce LIBERA dell’etere romano

  3. zanna says:

    Ilario MINCHIA come ROSICHI ! E che te credevi de trova’ lotirchiello o er viperetta ? La Roma è proprietà privata e voi non ci mangiate più , come tutti quelli che vanno allo stadio fanno chilometri vi dovete pagare il biglietto , siete pseudo giornalisti .

  4. BrunoConti7 says:

    E sti grancaxxi PREGIUDICATO..PALLOTTA non sa manco che tu esisti..Chi è che deve darsi una regolata ne? Parassita inutile ne?

  5. Alex says:

    Senza cervello no, ma bisogna dire la verità e non inventarsi l’inventabile e sparare a zero

  6. Step by Step "ROMA CLUB DAVID ROSSI" says:

    C’è un ulteriore inasprimento dei toni da parte della Vecchia Guardia,il che è comprensibile:
    si avvicinano le Festività,ed il ricordo dei Bei Tempi Andati è dolorosissimo….
    Niente più Cesti Natalizi…..i Biglietti Omaggio per andare con l’amichetta Bielorussa in MonteMario non ne parliamo…..niente dritte di Calciomercato per il Ras del Microfono…..

    a tutto questo ci aggiungi che a breve verrà dato il definitivo nulla-osta per lo Stadio,ed il sottobosco Romano è avvelenato nero😃

  7. Dajeroma says:

    “Le parole di Pallotta? Chi lo ha scritto secondo voi quel messaggio?.. io lo so, ma non lo dico neanche sotto tortura… non è scritto in spagnolo eh…è scritto in italiano…”

    ma la smettete di insinuare sempre certe cose? poi ci sono pure quelli che ci cascano.
    vergognatevi, sempre cosi “IO SO, MA NON LO DIRÒ” “SECONDO VOI PERCHE? PER COME DOVE BLABLA QUA SI SA, NOI SAPPIAMO, MA NON LO DICIAMO”

    e dai ma fate i seri

  8. Stefano55 says:

    A Di Francesco direi che non e’ che c’ e sempre il Frosinone a salvargli il c@lo,come la volta scorsa!Poi quando per salvarti la panchina c’ e la juventus,allora sono ca@@i! Anche perche’ da quello che si capisce ,ormai il suo destino sembra scritto,e questo lo ha capito anche lui,sarebbe solo allungare il brodo e basta!

  9. Azgiallorossa says:

    Ha ragione lo monaco…. Le milanesi non possono spendere e la gazzetta parla di campagne acquisti faraoniche….. Barella più modric sarebbero almeno 80.000.000 di euro e questi a giugno hanno riscatti per 65.000.000…..lasciamo stare la situazione del Milan…..

  10. zanna says:

    Stefano55 che Sousa stava sul raccordo l’ha data la voce dei ROSICONI , i problemi ci sono ma non siamo al Dramma , perdere a Torino ci sta vedremo se hanno voglia di uscirne . Solo i giocatori potranno mostrarlo , le parole di Pallotta sono chiare . Ci sarà una Roma prima e dopo Torino.

  11. Gaetano da sarno giallorossa says:

    E pure qua nessun commento dei Cefali lobotomizzati da FOCENE…un altro caso. ..ecchecaso…ecchecaso..

  12. Prep says:

    Tutti questi parolai scansafatiche, sputatori di sentenze, ma quando si troveranno un vero lavoro? Io aspetto il giorno in cui cesseranno di esistere tutte queste emittenti inutili, frequentate da inetti e cialtroni

  13. Marco23 says:

    Per fortuna c’è Marione, chi difende questa società è in malafede, la società Roma è indifendibile, è un fallimento su tutta la linea, non perché non vince, questo lo ha fatto poche volte nella sua storia, ma perché, continuo a ripetere, prendono in giro i tifosi. Inoltre lo stadio li non si farà, probabilmente da qualche altra parte….

  14. Stefano55 says:

    Zanna perdere a Torino non e’ un dramma,ma il dramma e’ perderci tutti gli anni,possibile che in 7 anni non si riesce neanche a racimolare non dico la vittoria,ma neanche un pareggio? Adesso Di francesco se vorra’ salvare il c@lo,dovra farlo per forza,e con questa squadra non sara’ facile
    anche se poi il calcio e’ strano,considera che a Napoli partivamo battuti in partenza e per poco non torniamo con i tre punti! Se vogliamo fare punti a Torino,bisogna andare la’ per vincere,e giocarcela a viso aperto,e controbattere colpo su colpo.Lo scorso anno se non era per il mezza tacca,ci eravamo quasi riusciti!

  15. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Possibile? Sul 2-1 per noi ai tempi di Garcia, dopo un primo tempo dominato,;andò in scena COSA NOSTRA..TE LA RICORDI? possibile?? Ti ricordo cosa ci fecero Bonucci e company?

  16. Romano e romanista says:

    Finalmente il romanista quello vero si ribella
    Basta radio e giornaletti
    Dovete fare la fame
    RADIO ROMANE TUTTE PU….E

  17. Stefano55 says:

    Gaeta’ quando giochi contro la juventus,queste cose le devi mettere in preventivo,se all’ epoca c’era la var,sarebbe finita in altra maniera,adesso quei furti con la var non saranno piu’ ammessi,e speriamo bene!

  18. Everybody says:

    l’altro ieri col var, in quel di roma inter, l’amico de rocchi in regia stava a vede’ la replica de il Segreto….

    Le mafie, non son quelle che sparano (cit. )

  19. Diego74 says:

    Be. . non mi risulta che marione sia in uno “stato di bisogno” . . la sua è la trasmissione radiofonica della fascia del mattino più seguita (ha inanellato diversi microfoni d’oro o sbaglio?) e i vari sponsor al suo seguito non credo lo paghino a cantucci e vino. Dice ciò che pensa. . magari in maniera forte senza guardare in faccia nessuno. . Ma cosa volete . . Qui in Italia (e a Roma in particolare) bisogna parlare il democristianesimo, non si può avere il ca@@o in cu@o e l’anima in paradiso!

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili