“ON AIR!” – LO MONACO: “Niente alibi, stasera la Roma deve dare un segnale”, AUSTINI: “Porto forte ma non imbattibile”, CATALANI: “Ormai si spera di passare il turno più per i soldi che per il prestigio”, CORSI: “De Rossi ha fatto di nuovo zero a zero”

Feb 12, 2019 12 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Olsen convocato? Allora forse c’è la possibilità di vederlo in campo… La Roma si può giocare questa partita contro una squadra che è al suo livello… Il Porto è una squadra con dei giocatori forti e abituati a determinate partite, ma non imbattibili… Hanno una fase difensiva non impeccabile… Forse loro stanno meglio mentalmente, ma nelle ultime due partite non hanno vinto e hanno fatto un solo gol… Sono due squadre paragonabili, mi sembra una sfida equilibrata…e se la Roma fosse in fiducia, direi che ha addirittura qualcosa in più…ma questa squadra è capace di fare tutto e il suo contrario…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Ci avete fatto caso che la Roma non ha diramato le convocazioni per il Porto? Guaio muscolare per Karsdorp… La Roma è avvelenata per la notizia che abbiamo dato ieri… altro che imbeccata, mi tirerebbe il collo… Tutti questi infortuni? Non è possibile che sia sempre colpa dei preparatori o degli allenatori… A me sembra che ci siano giocatori che non riescono a mantenere alta l’intensità degli allenamenti e delle due o tre partite a settimana… Ci sono giocatori che non sopportano le sollecitazioni… Se cambiano preparatori ma restano gli infortuni, allora…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Stasera li sfonnamo… Spero che l’Olimpico sfondi Conceicao… De Rossi ieri fa uno zero a zero, che spero che sia anche il risultato di stasera, perchè nel caso di parità sarebbe un buon risultato… Ieri De Rossi dice che vuole bene a Kolarov ma anche ai tifosi…fa zero a zero…ha fatto il suo, come al solito… Ha detto cose intelligenti e centrate… Però non sono d’accordo quando parla di baratro…lui dice che non siamo sull’orlo della serie B, ma dovrebbe alzare l’asticella…qua non si vince una coppa, manco del nonno…hanno visto alzare le coppe agli altri e lui critica la città…. E’ un’altra storia dove il capitano va ad uniformarsi a quello che dicono tutti, e cioè che Roma è una città invivibile e che la gente critica… Questa cosa non la tollererò mai… Vedo una buona Roma, magari stasera fa la partita della vita e li sfondano… La Roma è una squadra di pazzi, magari stasera stravince e poi c’è l’insidia Bologna….è una squadra di pazzi…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Il Porto è una squadra che gioca sulle ripartenze e se gli lasci spazi può farti male… Se in Champions se lasci i gol lasci pure la qualificazione… Olsen mentre parliamo sta facendo il provino, ma la verità è che giovedì non riusciva nemmeno a calciare…. E’ rischioso mettere un campo un giocatore che se ha una ricaduta al polpaccio rischia di stare fermo due mesi, e sprecheresti anche un cambio…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Ci hanno portato a pensare che si spera di passare il turno non per il risultato sportivo, ma per i soldi incassati…speriamo di passare ai quarti perchè così’ coi soldi magari invece di vendere tre giocatori ne cedono due….sono stati bravi a farci ragionare così… Io oggi vado allo stadio con la speranza di passare il turno e non perchè la Roma poi può vincere la Champions, anche se poi nella vita può capitare di tutto…e quindi cosa speri? Che la Roma incassi quei 20 milioni che ti evitano la cessione di Pellegrini, Zaniolo, Dzeko…magari uno di questi si salva… Il centrocampo Pellegrini-DeRossi-Cristante è il migliore che hai… Di Nzonzi i dice che è un campione del mondo, ma lui entrava dalla panchina per conservare il risultato…lui non è un giocatore che ti può cambiare una partita, De Rossi invece lo è perchè è giocatore vero, è un giocatore di una categoria superiore…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Il Porto è una squadra molto solida, ma anche lo Shakhtar era una squadra fortissima, soprattutto dalla cintola in su, mentre il Porto mi sembra che davanti faccia un po’ fatica… La Roma stasera deve dare un segnale importante, adesso non ci sono alibi…E’ vero che ti mancano diversi giocatori, ma mancano anche al Porto… Hai il tuo pubblico, hai la possibilità di giocare una partita importante con la concentrazione giusta, contro una squadra che è forte ma non fortissima… Il Porto non è certo tra le prime d’Europa…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma alla partita di stasera ci arriva bene… ha recuperato a pieno Dzeko e De Rossi… Del Porto conosco poco, bisogna stare molto attenti perchè è una squadra pericolosa, ma credo che la Roma abbia legittime possibilità di passaggio turno….”

Franco Melli (Radio Radio): “Sono relativamente ottimista…ieri avevo detto che finiva uno a uno, e lo confermo… Potrebbe pure andare peggio…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Nel Porto gioca Pepe, il giocatore più antipatico della storia…è uno cattivissimo, per cui occhio… Stasera la cosa più importante è non prendere gol… Roma italiana? Sono molto contento…intanto le grandi squadre nascono con un gruppo fisso di 6 o 7 anni, e vedrai che le cose migliorano di molto…Stasera mi affido a De Rossi, è una partita in cui ci si affida all’esperienza…. ma ce la fa a giocare una partita intera? Secondo me no, per questo servirà una riserva che sia Nzonzi o Cristante. Spero recuperi Olsen sempre per il discorso dell’esperienza…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Se gioca Mirante o Olsen, non mi sembra che cambi molto…Stasera penso vinca la Roma ma l’importante sarà non prendere gol. Penso giochi Nzonzi, Eusebio si vuole affidare all’esperienza…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Olsen è molto più forte di Mirante…ma che stiamo scherzando… La Roma parte favorita, ma occhio al Porto. Gli infortuni intorno alla Roma sono inquietanti, ora ci mancava anche Karsdorp…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 12 commenti

  1. Roma=Amor says:

    Ogni volta leggo parole il cui senso è, quando va bene eh: “si può far bene, però..”!!! Per la serie, mai un FORZA ROMA incondizionato..! Allora lo devo gridare sempre io e chi crede nella Roma come me: Forza Roma.

  2. Roma=Amor says:

    Anzi, dico di più e me lo gioco: 2-0!!! E vaff@@@lo!

  3. Verità says:

    Giorni di champions, giorni di cesaroni

  4. Roma=Amor says:

    Fatto! È ufficiale! 2-0! Mo pensiamo al ritorno… Sono esausto, sta partita “l’ho giocata nella mia testa” 1000 volte (e finisce sempre così 🙂 )… Ammazza, pure oggi i secondi, i minuti e le ore passano come ieri?! A me me sembra de no…

  5. L'evangelista says:

    Boni che stasera chiudiamo la questione. Sono sicuro che, data la situazione che si è venuta a creare, la squadra darà il fritto. Forza Roma e abbasso tutto il movimento pallottaro

  6. TT says:

    Sono d’accordo: è essenziale non prendere gol. Ne segnamo uno nel quarto d’ora iniziale e uno allo scadere del primo tempo; poi si chiude sul 3-0. Forza Roma!

  7. Roma=Amor says:

    Ah Evangeli’, io critico motivando, te provochi senza criterio, ma vaff@@@lo un po’! Tifa Roma e basta! Si te riesce…

  8. write says:

    “Stasera li sfonnamo”
    “Speriamo che il risultato di stasera sia 0-0”

    Idee confuse, ma esposte di merxa.

  9. L'evangelista says:

    Roma=amor:aff… Ce vai te e tutti li Cesaroni come te

  10. Campariebombay73 says:

    Corsi non ha mai ma mai capito un cazxo di calcio per lui pazzini era meglio di Ronaldo ma ultimamente la perla migliore è stata su Piatek. Ma quando fà il pronostico mi viene l’orticaria. Anche se ormai è chiaro che lo fà sperando che la Roma perda. Ogni giorno parlà di trofei che non si vincono ma tolte le coppe europee e gli scudetti il resto vale zero e la nostra storia non è certo costellata di successi purtroppo. Siamo lo specchio della società annaspiamo tutti alla ricerca delle briciole perse dagli infami e nella bacheca mancano diversi campionati ma in ogni gestione da viola a Pallotta.

  11. Davide70 says:

    E i gufi de radio borgoquinzio se stanno a prepará sul trespolo , er botto de la loro caduta sarà molto forte

  12. Elio72 says:

    Sare curioso di sapere se ogni tanto il signor Corsi si riascolti.
    Uno sproloquio demenziale, che ben rappresenta una tifoseria irragionevole fatta
    di passione e speranza, cui pensa spetti tutto subito.
    Gli spegnessero il microfono……

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili