“ON AIR!” – LO MONACO: “O Pallotta è mal consigliato oppure è fuori di testa”, GALOPEIRA: “Il suo concetto è giusto, è il momento ad essere sbagliato”, AUSTINI: “A oggi non ci sono possibilità per Sarri e Gasperini”, PRUZZO: “Non si vince per l’ambiente? Che ca*zata…”

Mag 09, 2019 26 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Credo che la Roma possa tirare fuori un nome alla Fonseca…anche se non so se sarà lui…  Io spero che il nome non esca dal cilindro di Baldini, ma della Roma… Io spero che la società abbia la forza di decidere… Al momento mi viene prospettato questo quadro: Giampaolo è stato messo da parte… Per Sarri e Gasperini non ci sono possibilità… Sarri non ci pensa minimamente a lasciare il Chelsea per andare alla Roma, non c’è un motivo per farlo… Sia lui che Gasperini non sono delle piste, perchè anche lui ti dice di no, visto che sta vivendo un momento storico con l’Atalanta dove tutti lo amano e lo supportano… Ad oggi non ci sono possibilità, poi però bisogna pure vedere come andrà a finire la stagione, se l’Atalanta vincerò la coppa Italia e se arriverà in Champions… Credo che sia doveroso per la Roma cominciare a pensare a qualcun’altro, e già hanno cominciato a farlo…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Pallotta secondo me ha sbagliato i tempi… quando ti rivolgi a qualcuno, devi sapere quel qualcuno al quale ti rivolgi chi è, che pensiero ha in quel momento, lo devi monitorare… Alla maggioranza dei tifosi della Roma dello stadio in questo momento non gliene frega niente…vogliono Conte o chi per lui… Ma perchè Pallotta non dovrebbe rivolgersi ai propri tifosi? E’ sbagliato il momento, non il concetto… A me Pallotta mi ha sfinito, e non lui, la sua presenza… questo suo essere messo sempre in discussione… Per me è anormale che i tifosi mettano Conte al primo posto, davanti allo stadio…e non pensano che grazie allo stadio potrebbe arrivare anche Conte… Io in teoria dovrei schierarmi contro Pallotta per la storia delle radio…se l’intento e ci riuscisse di dover far chiudere le radio, io poi dovrei andar a lavorare sul serio… Quindi dovrei dire “Pallotta vattene”…e invece Pallotta c’ha ragione…noi facciamo i danni anche quando tentiamo di essere equilibrati e corretti…perchè vi parliamo di cosa vorremmo e le nostre aspettative diventano le vostre…e quindi facciamo danni…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Non so se Pallotta sia consigliato male… lui ha mandato due personaggi da Boston e sono andati a Roma, senza però chiedere appuntamento al Campidoglio… Ora che la Raggi è più attenta a quello che succede, tu non sei uno che arriva, bussi e entri…devi chiedere un appuntamento… Tu non sei il boss di Roma…anche perchè qui ci sono dei problemi piuttosto grossi… Ma come si fa parlare con questa arroganza con Roma che ha tutti questi problemi…e vuoi addirittura mobilitare la gente per il tuo caz*o di stadio…ma è una cosa incredibile…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Le parole di Pallotta? Prova tu a fare un discorso del genere negli Usa…ti rimettono il passaporto in mano mentre stai parlando… Io vorrei sapere perchè non sono stati preso Lucas, o Wjinaldum, che lo pagavi meno di tutti… Monchi ha delle responsabilità…io dopo le cose sul colosseo e il Circo Massimo, gli avrei tolto la parola…ma il mercato di Monchi, che in parte ho bocciato, non è tutto figlio di Monchi…fidatevi… Vi dico al 100% che l’acquisto di Pastore non è un acquisto di Monchi…

Alessandro Paglia (Roma Radio): “Pallotta dice di farsi sentire anche noi come tifosi… Se qualcuno arriva a pensare che c’è la chiamata alle armi, è un problema di chi lo scrive e non di chi le dice determinate cose… Lo stadio è una cosa nostra…quando sarà, perchè sarà, sarà la casa nostra…Il problema è che c’è una parte dei tifosi della Roma che sperano non si faccia lo stadio come se lo stadio e quello che sta facendo la squadra vadano oggi di pari passo e senza renderci conto che quando ci sarà lo stadio andranno di pari passo… Chi vi dice che Pallotta deve comprare i giocatori e non comprare lo stadio…chi oggi vi viene a dire che al Liverpool ci sono gli americani coi soldi e non Pallotta, non capisce che il Liverpool ha quattro volte e mezza il fatturato della Roma… La differenza che c’è è anche data dallo stadio… Chi vi dice: “Speriamo che venga questo o quello a fare il presidente della Roma”, ma anche avesse un bagaglio finanziario da 100 milioni di euro, sapete la prima cosa che dovrebbe fare per comprare i giocatori? Fare lo stadio…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Pallotta fa benissimo ad esternare la sua amarezza per un appuntamento non concesso dal Comune…ma poi andare a chiedere l’intervento dei tifosi…ma che vuol dire? Questa idea populista che dove non si arriva con la ragione si debba arriva con la forza di una voce…Ma ve li immaginate i tifosi della Roma che si raccolgono sotto al Campidoglio per chiedere di accogliere i funzionari di Pallotta? O gli striscioni sotto casa della Raggi con su scritto: “Per favore Virginia, dacci udienza“… Ma che cosa vuol dire…ma facessero il loro lavoro… Il discorso sulle radio? Per me la radio della Roma non ha un senso…non si compra qualcosa per far parlare bene di sé…lui ha detto una cosa folle…Se vuoi dire qualcosa, ti fai intervistare da un giornalista serio e dici quello che vuoi… O Pallotta è mal consigliato o è completamente fuori di testa…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Pallotta parla come il re che chiama a raccolta i suoi sudditi per difendere un castello dove ci sono i suoi interessi e no quelli dei tifosi…è questa la cosa più volgare… Ora chiami a raccolta quel popolo che ha sempre dimostrato di detestare…tutto questo è veramente troppo poco sopportabile… La dicotomia, il solco che si è scavato tra lui, chi lo consiglia, e noi, sia veramente difficilmente riempibile…questi signori se ne devono andare… Non so se augurarmi che gli facciano fare lo stadio, così vendono e se ne vanno, o sperare che non glielo facciano fare… Io non credo che la Roma con lo stadio non crescerebbe in mano a questa gente…sono presuntuosi, incapaci e arroganti…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Le parole di Pallotta sulle radio? Ci sono persone che ci vivono…e lui si augura il loro fallimento…è una cosa incommentabile… La Roma anche se batte la Juve, se le vice tutte e tre, potrebbe non bastare… Il Milan è davanti per gli scontri diretti, e l’Atalanta ha tre punti in più…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Pallotta non sa niente di Roma, e c’è qualcuno che lo informa…lui cosa sa di Pallotta delle radio romane…lui se ne augura il fallimento…è una cosa stupida…ma chi gli dice queste cose, mi piacerebbe saperlo… Lui è un anno che non viene in Italia, non parla una parola d’italiano, però conosce le radio romane…ma dai ragazzi… Roma-Juve? Secondo me può pareggiare, ma la Juve non si fa battere… La partita può assumere un significato particolare dal risultato dell’Atalanta… Se lì dovesse uscire un risultato a sopresa, la Roma giocherà una partita di grande intensità…altrimenti giocherebbe senza nerbo…e lì non uscirebbe neanche il pareggio…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io non capisco a Trigoria chi è delegato a scegliere l’allenatore della prossima stagione… L’appello di Pallotta ai tifosi? Ma chi ci va…è un appello che lascia il tempo che trova…semmai servirebbe un appello per la squadra di arrivare quarta, perchè sennò diventa un casino… Io mi aspettavo che Pallotta parlasse di calcio, di andare allo stadio per battere la Juve… Ranieri dovrebbe chiudere tutti a Trigoria per cercare di vincere una partita importante e dare una soddisfazione ai tifosi…questo dovrebbe essere l’unico obiettivo… A Roma non si vince per colpa dell’ambiente? E’ una cazzata…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Sono in imbarazzo a parlare di Pallotta, è una vergogna…. Un uomo che si permette di dire quello che dice, chiamando a raccolta un popolo per i suoi interessi… Ma Baldissoni non si vergogna a rappresentare una persona del genere, che afferma che vuole far fallire radio, dove c’è gente che ci lavora e ci fa mangiare le proprie famiglie… La Roma ora deve trovare un motivo per dare tutto quello che ha per scongiurare eventualmente i preliminare di Europa League…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 26 commenti

  1. Magellano says:

    L Italia è prigioniera di forte ignoranza e malafede. Il termine fucking idiots che di fatto ha sancito un solco nei rapporti non era indirizzato a TUTTI i tifosi della curva ma,giustamente, a idioti che con striscioni immondi danneggiavano di fatto la Roma.
    Detto ciò resto del parere che è inutile aspettarsi che Pallotta vada via senza un alternativa vera migliore

  2. Chico says:

    Sono con Lo Monaco. In epoca fascista si pilotava l’informazione con l’eliminazione sistematica di quella avversa. Oggi credo che sia ridicolo acquistare una radio per farne una radio di regime, quando poi è visibile a tutti lo scostamento tra dichiarazioni e realtà. E non solo per le altre radio e per gli altri media, ma perché è facile oggi verificare se quello che dici corrisponde allo stato delle cose. Ed è grave che tali affermazioni vengano da uno che vive nel Paese dove la libertà di espressione è molto più avanti rispetto al nostro

    • lorysan says:

      Fermi tutti, si sta facendo una grande confusione: le radio di “regime” le hanno anche juve, inter, milan e in qualsiasi squadra per il mondo ( squadra di un certo livello ). Mi sembra logico che se io lavoro per la radio della roma debbo NECESSARIAMENTE parlare in un certo modo della roma; mi pagano ed è un mio dovere farlo. Detto questo, mi sembra ancor piu logico che un signore che ha speso 70-80mln per lo stadio in queste fasi preliminari, vedersi rimandare indiestro emissari importanti per lo stadio dal comune è una cosa inaccettabile, tanto piu se vieni da un paese come re di investimenti come gli USA. Si dovrebbe stendere un tappeto rosso per questi signori ( qualsiasi essi siano ) che vogliono investire a roma, invece si fa ostracismo.

  3. Cucs says:

    Io vi chiedo…. Ma preferite ascoltare radio private che parlano e pensano da tifosi… Oppure Roma radio che ce so persone pagate dalla Roma che dicono solo quello che je ordinano loro??? Quelli che ar 7 1 della Fiorentina me parlano che i primi 10 minuti la Roma ha fatto un buon calcio?? Parlereste male voi davanti al vostro capo???? Chi fa disinformazione???

    • romano e romanista -no infami no papponi- says:

      io ti chiedo quali sono le radio private che parlano da tifosi e non pensano ai loro affarii?
      per il resto c’hai ragione

    • Frank says:

      Con la radio cercano di arruolare cesaroni visto che sono sempre meno, ultimamente molti di essi hanno cambiato abito e nick 😀 che spettacolo!! Purtroppo per noi tifosi in tutto questo ci rimette solo la Roma (squadra) passata in secondo piano su vari fronti, prima osstadddio poi er merchandising, la plusva er mare mosso er tacco sgonfio!!!

    • Hic Sunt Leones says:

      Ma non è mica obbligatorio ascoltare una radio sola…
      Detto ciò, Pallotta è sempre scarsino (sottile eufemismo) quale comunicatore.
      I radiolari sono spesso accecati dall’ostilità preconcetta verso la proprietà. E troppi commentatori sono lanzieli.
      Ma non è il massimo dell’eleganza augurare il fallimento ai propri avversari.

  4. Stefano71 says:

    Austini gasperini l ha detto a te che dice di no……. ma falla finita…..trattalo da top allenatore e fagli un contratto buono e vedi se dice di no…..a pennaioli

    • Ilario - no allenatori provinciali, no p&p, no plusvalenze. says:

      E perchè bisognerebbe trattare da grande allenatore uno che non lo è?
      gasperini è un allenatore di provincia, come EDF.
      Quando ha provato a mettere il naso fuori dalla provincia s’è rivelato ridicolo ed è stato liquidato tempo qualche settimana.
      E’ buono per galleggiare nella mediocrità e nell’irrilevanza ed è giusto che percepisca cifre direttamente proporzionali a ciò.
      Tanto è evidente che l’ASR non può aspirare ad altro, con pallotta.
      Allenatori provinciali, p&p e plusvalenze; anonimato e irrilevanza.
      Per questo gasperini è perfetto.

      • stefano71 says:

        continuate a raccontare caxxate come ha fatto a fallire all’inter che lo prende e dopo 14 giorni l ha mandato via… non glia ha preso i giocatori per il suo modo di giocare? di che stiamo parlando? di quelli che possono venire è il migliore …vedi conte cosa ti ha detto?…..
        se non compri cosa vuoi?…per lo meno il genoa e l’atalanta di gasperini hanno sempre giocato a calcio con i giovani

  5. Nome says:

    Sono stufo di commentare Pallotta. Oggi Caputi nel suo commento ha ricordato che questo squallido personaggio è un anno che manca da Roma quando tra l altro c’è ne sarebbe stato bisogno specie nelle partita di qualificazione CL e per dare slancio in un finale di campionato in ottica di conquista del quarto posto. Ogni tanto fa qualche dichiarazione sullo stadio o per dire chi venderà il prox anno ma si può andare avanti così.. è ormai deriso da Tutti, Conte ha declinato facendo capire che non ha i mezzi, Sarri Idem … non so cosa dobbiamo ancora spettarci.. il prox anno parti per giocarti forse la EL e nel 2024 i giochi sono pressoché finiti per chi avesse letto quale sarà l evoluzione del calcio che conta.

  6. Dego says:

    Io da sempre ho difeso questa società,perché ritengo che siano state fatte cose molto positive. Sono anche – allo stesso tempo- convinto che si possa e si debba continuare a migliorare soprattutto nella gestione sportiva del club,ma anche sui ricavi. Il discorso sulle radio di Pallotta,se da una parte è comprensibile (anche viste le infinità di cattiverie e falsità che sparano a 360°) non avrebbe dovuto – a mio modesto avviso – dichiarare pubblicamente che si augura possano fallire.Roma Radio invece,come già detto,dovrebbe modificare la propria linea ed in modo forte. Si parla poco di Roma,ma tanto di ciò che dicono gli altri e questo è quantomeno noioso all’invero simile.E poi, bisognerebbe essere precisi per essere creduti.Liverpool fattura poco meno del doppio e non 4 volte noi!

  7. Robbo 1 says:

    La solita parata di personaggi dell’etere il cui solo intento e’ quello di denigrare l’as roma . Ogni occasione per essi sembra essere quella buona . Per far sì che tacciano per sempre il tifoso giallorosso per fortuna possiede un’arma micidiale . Il tasto OFF dell’apparecchio radiofonico…

  8. L'evangelista says:

    Pallo’ dopo che hai fatto chiude pure le radio che fai’? America’ facce tarzan

  9. Ilario - no allenatori provinciali, no p&p, no plusvalenze. says:

    Che poi se il cameriere austini ci dice che pure un provincialotto come gasperini ci snobberà potete immaginare quello che ci spetta.
    Davvero finiremo con giampaolo, andreazzoli o iachini.
    Grazie pallotta.

    • Monika says:

      A questo punto temo che rimpiangeremo anche Giampaolo!

  10. Pasquino says:

    Certo che Pallotta veramente si commenta da solo… Menomale che parla poco perché ogni volta che parla….

  11. Nome says:

    Siamo messi male.

  12. Falcao83 says:

    Secondo me si focalizza troppo l’attenzione su Pallotta che come molti imprenditori ha delegato la gestione a manager pagati profumatamente.
    Questi manager, secondo me, hanno lavorato bene sugli aspetti legati al marketing ed al brand, ma sono stati disastrosi sul piano sportivo.
    Anche l’idea, in un momento di difficoltà di trovare l’uomo della Provvidenza che ti risolva tutti i problemi (Conte o Sarri), denota dilettantismo.
    Possibile che Monchi abbia potuto portare a termine la sua opera di distruzione senza opposizione quando già a dicembre 2017, con la volontà di vendere Dzeko e Ninja a campionato in corso, era palese il suo stato di delirio di onnipotenza? Possibile che si sia dovuto aspettare il coma irreversibile della squadra prima di sostituire Monchi e Di Francesco (che…

  13. Timothy says:

    V A T T E N E….. tu e la tua pletora di calzascarpe!

  14. Roma=Amor says:

    Di Giovambattista non parla oggi? Però so che scrive! Ecco la sua ultima str ambata..: la Roma ha incontrato prima della semifinale di andata Ten Hag! Se fosse vera la notizia (io la credo inventata solo perché è lui che ne parla..) perché non l’ha tirata fuori a suo tempo? Forse che dopo la querelle-Conte meglio proporne una nuova per parlate, parlare e parlare? Uno svergognato ha più pudore e dignità…

  15. notte fonda says:

    secondo me rimane Ranieri. con una squadretta messa su a risparmio con le plusvalenze – chi ha le clausole va via facile mi sa, più un paio di giovanotti,scegliete voi, – e qualche prestito che rientra. Una squadra da quinto sesto posto. pallotta ora non va via perchè non credo ci sia qualcuno al mondo che si possa comprare sto pachiderma che è la Roma sto momento a delle condizioni accettabili. può essere che magari mollino Tor di Valle e decidono che ne so? fuori dal Comune di Roma tipo Fiumicino. E’ l’unica possibilità. Non se ne esce sennò…. non a breve, scordameselo proprio…

  16. Dark Dog says:

    Falcao83, certo che è possibile, di che ti scandalizzi? Quando si regalava Salah, quando a gennaio, in piena stagione ed in piena Champions Monchi si accingeva a sbarazzarsi del Ninja e di Dzeko e noi eravamo inorriditi qui sul forum 4/5 professori di se stessi dicevano che eravamo da lazie, guai a lamentarsi, guai a dire che questa società stava facendo errori mostruosi, ci hanno attaccato in ogni modo a furia di morali, amarcord, “quando c’era a Rometta nessuno se lamentava e se mangiava Er pane e mortadella”, “siete depressi e frustrati” (se come no?), bla bla bla. Ed a furia di bla bla bla siamo tornati all’anno zero. Eccoli serviti.

  17. Fra74 says:

    Paglia ha scritto ciò che anche io ho commentato nei post. Non si può paragonare i reds con la Roma. Si parla del fratello bostoniano ricco del Liverpool senza sapere che il Liverpool fattura 3 volte noi. Ma come sono bravi certi a spalare letame gratuitamente

  18. Gaetano da sarno giallorossa.ZANIOLO NON SI TOCCA says:

    Progetto giovani con Luis Enrique e mi va’bene
    Progetto corsa e lavoro con Zeman e non và bene
    Garcia e non va bene, quando tiriamo in porta
    4/5 radio a spalare letame ogni giorno con MARIOne in testa
    Mattioli,Damascelli e company magnano,bevono e fot*** a Roma e sputano veleni contro la Roma e i Romani.
    SPALLETTI era tornato a Roma perché in quel momento non se l’incu. ..nessuno e solo per bastonare Totti, insultato tutti i giorni con Vecchio,e’finito,e’il male della ROMA, solo qua sopra e in qualche tesi di laziali ( radio radio?)
    Difra ci ha portato in semifinale champions e non era buono..
    E PRUZZO? CHE DICE? che l’ambiente non c’entra niente? Verginello.
    Solo una cosa, accomunano tutte le ROMA dal 1927 ad oggi le porcherie del sistema, del Palazzo e arbitrale.

  19. antano says:

    sempre e solo FORZA MAGGICA ROMA !!!!!!!!

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili