“ON AIR!” – CATALANI: “Di Francesco ha sette vite come i gatti”, AUSTINI: “Roma superiore a Inter e Milan, campionato da 4,5”, CORSI: “Pallotta, Monchi e Di Francesco sono la nostra rovina”, MELLI: “I giallorossi meritavano lo scavalco”

Feb 04, 2019 25 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “La Roma ieri sembrava un’altra squadra ieri, sembrava un altro allenatore… Di Di Francesco ho apprezzato il voler continuare a insistere sul gioco che vuole fare… Ieri la Roma ha ricominciato a giocare come vuole il suo allenatore…aggressione alta, linea alta…se fai le cose bene, funziona ed è bellissimo… Spesso però questa determinazione non c’è, e se manca la determinazione in questo sistema di gioco vai incontro a figuracce… La contestazione? Ognuno fa quello che vuole pagando il biglietto, ma non è facile giocare nel tuo stadio dove ti schifano i tuoi tifosi…la Roma gioca una delle sue migliori partite, ed è stata fischiata… In uno scontro diretto per la Champions è un bel problema non avere i tifosi al proprio fianco e quindi c’è stata questa difficoltà in più… La Roma è più forte di Milan e Inter e il voto al campionato per ora è 4,5…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Non guarisce il dolore per la sconfitta di Firenze e l’eliminazione dalla Coppa Italia…quella sconfitta brucerà per molto tempo…forse farà parte della storia della Roma… La partita di ieri è un’altra partita… Ero terrorizzato, perchè forse abbiamo affrontato la squadra del momento… La Roma non è stata sfortunata, ma di certo non è stata fortunatissima… De Rossi? Non gli ho fatto sconti come calciatore…confesso che mi sono portato dietro cose tipo il rinnovo… Ma ieri sera mi ha addirittura commosso…dovrei chiedere scusa per essere stato severo sul giocatore, ma non mi sono mai permesso di parlare della sua vita privata…perchè come uomo lo amo, vorrei avere un amico o un figlio come lui… I fischi? Non sono arrivati per la prestazione di ieri… ”

Ugo Trani (Rete Sport): “Ieri ho visto poco 4-3-3, e ho visto molto 4-1-4-1…era abbastanza evidente… Schick ieri fa una delle sue migliori partite per intensità e qualità… Io penso che si andrà avanti con questo sistema di gioco, cambiare ancora sarebbe sbagliato… Di Francesco deve andare avanti con la sua idea di calcio… Non mi stupisce la Roma di ieri, ma il Milan che non è riuscito a dare il colpo di grazia quando poteva farlo… Loro si sono giocati male la chance…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Se ancora ti aggrappi alla prestazione di un giocatore di 36 anni, vuol dire che c’è stata una grande lacuna nella programmazione e nella costruzione della squadra da parte di Monchi… Che facciamo quando non c’è De Rossi, torniamo alla settimana precedente? Karsdorp ha dato qualche buon segnale, ma non è che la settimana prima fosse un disastro e ora è diventato Dani Alves… Se la squadra gioca compatta, uno come lui ci guadagna… Se vai in sofferenza dietro, lui rischia lo svarione…lui deve consolidarsi nel ruolo e e se non lo metti nelle condizioni, lo esponi a figure barbine…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Se continuate a dire che la Roma ha lottato e non andava fischiata, siete la rovina inconsapevole della Roma…perchè quella consapevole sono Monchi, Pallotta, Baldissoni e ci metto anche Di Francesco… Ma dopo un 7 a 1 e gli insulti ai tifosi, la Sud ha fatto sentire la sua grandezza: perdete, fate quello che vi pare, ma non vi permettete di insultarci… Sono contento più per quello che è successo allo stadio che del risultato…basta con questi giocatori che insultano la gente…e basta con Pallotta… Finalmente ho ritrovato una Sud cattiva, tosta… Per quanto riguarda la partita di ieri, la Roma meritava di vincere e De Rossi è imprescindibile…però non hai vinto, manco col Milan…”

David Rossi (Roma Radio): “Col pareggio non sai mai se il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto… L’atmosfera era pesante, fischi alla squadra, com’era giusto che sia… La Roma è partita bene, poi ha incassato il gol di Piatek…Donnarumma è stato decisivo… La Roma ha giocato una buona partita complessivamente e avrebbe meritato di vincere, se non fosse altro per le occasioni da gol create… C’è rammarico soprattutto vista la sconfitta dell’Inter… Il quarto posto si è allontanato di un punto, perchè negli scontri diretti è avanti il Milan…quindi siamo due punti sotto ai rossoneri.. Roma sfortunata? Non sono d’accordo, il portiere è un giocatore avversario…Donnarumma tra 3 o 4 anni sarà il portiere più forte del mondo… La Roma ha buttato al vento tante partite…se non avessi perso punti con Spal, Chievo o Bologna e ora saresti terzo comodo… Karsdorp? Sta dimostrando che giocando con continuità ha delle possibilità che non abbiamo ancora visto fino in fondo, e se riesce a metterle in pratica poi ci divertiamo…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Sono entrato allo stadio pensando al peggio e invece ti accorgi che il peggio non c’è… Di Francesco ha sette vite come i gatti…quando sembra l’ultimo appuntamento, riesce a ribaltare la situazione… La Roma ieri sera meritava di vincere…. Ora rimani così, non sai se guardare la salita o la discesa… questa squadra prima sembra un esercito in ritirata, e subito dopo rialza la testa… Però le umiliazioni rimangono e sono difficili da mandare giù… Questo è un campionato con tante squadre sull’orlo della crisi di nervi… Guardate l’Inter e Spalletti…”

Chiara Zucchelli (Rete Sport): “Se la Roma faceva il suo poteva arrivare a giocarsi il secondo posto col Napoli… Per com’è questo campionato, potevi arrivare terza tranquillamente e non lontano dai partenopei…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Io rispetto il pensiero di tutti, anche di chi vuole vedere l’esclusione di Kolarov per un errore che poteva risparmiarsi ma passato alla celebrità perchè immortalato, perchè suppongo che episodi del genere ne succedono a centinaia ogni giorno a Roma… Le scritta sul muro a me non piace, mi dà fastidio… E’ troppo facile, diventa una pasquinata senza però ironia di Pasquino… Dopo Firenze pensavo fosse il capolinea di Di Francesco… Nessuno lo avrebbe confermato sulla panchina…Monchi e la Roma lo hanno fatto… ”

Roberto Renga (Radio Radio): “Monchi lo stava mandando in prestito Zaniolo, ve lo ricordate sì? E’ stato Di Francesco a bloccarlo dicendogli di farlo rimanere qui… Lui gioca 45 minuti splendidi, poi scompare nei secondi tempi…ma di sicuro migliorerà… Io mi auguro che rimanga Zaniolo per tutta la carriera, come ha fatto De Rossi… Questo è un pareggio che accontenta di più il Milan, la Roma meritava di vincere, l’ha giocata con più grinta e qualità… Il Milan non m’è piaciuto, e non so se per merito della Roma o per demerito dei rossoneri…”

Franco Melli (Radio Radio): “Zaniolo è un regalo della provvidenza per consentire alla Roma di avere qualcuno dopo Totti… De Rossi pare intramontabile, sembra che deve smettere ogni anno, ma se gioca così diventa imprescindibile… Io ho visto solo un grandissimo giocatore nel Milan, che è Donnarumma…sta diventando davvero il più grande portiere italiano…di gran lunga… La Roma meritava di vincere, meritava lo scavalco…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Piatek è un grande realizzatore, ma non mi dite che ha fatto una grande partita…ha toccato quell’unico pallone durante tutta la partita… Il Milan col Napoli ha fatto una grande partita, ieri è stato un disastro… De Rossi ha fatto una partita straordinaria…il vero testimone lo passerà lui a Zaniolo… Di Francesco ha trasformato una squadra allo sbando in una squadra vera…nel primo tempo no, però nel secondo tempo ho visto una squadra… Ho visto anche trasformato Dzeko… La Roma meritava di vincere, ha giocato un secondo tempo straordinario… Gattuso è veramente bravo, ha ammesso di aver trovato una grande Roma e che i giallorossi avrebbero meritato di vincere…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Ieri sono emerse delle cose chiarissime… Nzonzi non può giocare in questa Roma.. Forse si è capito anche che c’è bisogno di gente che ha più gamba…a me Pellegrini è piaciuto tantissimo…è stato un motorino perpetuo… La Roma meritava di vincere? Sì ma ci sono degli episodi arbitrali che sono molto importanti e contano molto nella lotta al quarto posto…dobbiamo essere sinceri..perchè se capitava contro la Roma…se gli dai il rigore, non so se la Roma è in grado di recuperare…e poi è importante anche per Lazio e Atalanta, la Sampdoria…i terzi interessati…è importante…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 25 commenti

  1. L'evangelista says:

    Condivido ogni singola parola di Mario Corsi.. Cesaro’.. Il lecchino de radio propaganda ha affermato che lo stadio ha fatto bene a fischiare il circo, qui mo che dite? Potete esse d’accordo pure voi da brave pecorelle?

    • Semplice - Pallotta il Grande says:

      Condividere le parole di Marione ti qualifica come prosciuttaro o boccalone.

      Scegli tu.

    • romano e romanista -no infami no papponi- says:

      come fai a chiamà l’altri cesarò se quella trasmissione fa ancora le canzoncine ai derby vinti e non solo
      tifate ASR SE CI RIUSCITE NO LE RADIO.

    • *El Flaco* says:

      @L’Evangelista!
      Penso che a tutto vi sia un limite:
      Pecora ce sarai Nessuno ti dà il diritto di offendere Ma chi ti credi di essere???
      Non difendo la Società Non difendo nessuno Ma una cosa la dico senza timore:
      Mai una volta che l’avessi sentito parlar bene della Magica Neppure dopo un buon risultato
      Di conseguenza Corsi Mi stà sempre di più sulle @@ Pieno di rancore, per me è solo un Hater che formenta odio trà i tifosi Sinceramente, dai soggetti che la pensano in questo modo, il sottoscritto ce gira al largo Come ha detto @Nome I campi son pieni di erba gratuita
      Comincite a brucà… Bon Appetit! 👍🤣
      Forza Roma For Ever!!!

  2. Roma=Amor says:

    Eccoli qui, siori e siore: il circo riparteee!!!

  3. Nome says:

    Dalle parti di Formello c’è un bel pascolo che vi aspetta sia a te che a Corsi.
    Approfittatene l’erba è gratuita!
    Forza Roma!!!

  4. Nico says:

    Sei un padre e vedi che tuo figlio sbaglia e cade tu da padre lo incoraggi oppure lo fischi lo mortifichi in pubblico? Beh ci sono padri e padri e vero così com’è vero che ci sono tifosi e tifosi però credo che da padre avrei magari rimproverato mio figlio in privato così come speravo spero che la Roma la mia vita se deve essere contestata come giusto che sia venga contestata a trigoria uno due giorni interi ma non durante una partita perché fai il male di tuo figlio non il bene secondo il mio inutile forse parere..

  5. LivingRome says:

    Alla fine chi semina raccoglie.. Vengono fuori le cose buone, il tasso tecnico di cui disponiamo e anche qualche gradita sorpresa come Zaniolo.. Ma vengono fuori pure i tanti errori commessi la scorsa estate. EDF da una parte vittima perché si vede cambiare la squadra continuamente per via del trading fatto con i calciatori e un po’ carnefice per via dei suoi tanti errori sul campo e fuori. Attualmente non credo sia sostituibile ma non perché sia chissà chi ma semplicemente perché ormai conosce il clima e l’aria pesante, insomma un po’ d’esperienza la sta facendo. Io non sarei contento di ritrovarmi un Sousa o un Panucci che con tutto il rispetto porterebbero un’aria di cambiamento giusto all’inizio per poi ripiombare puntualmente nei nostri problemi attuali. Insomma forza ragazzi…

  6. L'evangelista says:

    Nico quando tuo figlio cade ripetutamente nello stesso modo tu che fai? Il pupazzo è consapevole di tutto

  7. CRIS. TURBOGIALLOROSSOEUSEBIODIFRANCESCO says:

    Festival degli orrori le radio…
    La vera rovina siete solo voi e chi vi dà retta.

  8. Nome says:

    Ancora c è gente che difende questa squadra, questa società e questo allenatore. Quanti 7 a 1 bisognerà aspettare. Per favore. Perdere 7 a 1 nel 2019 è un’ onta indelebile per una squadra di serie A. Qui è bastato un pareggio per gridare al miracolo, con questa mentalità non si va da nessuna parte.

    • Sciabbolone says:

      7 a 1 o 1 a 0 sempre eliminato eri.
      Nel terzo millennio ancora parliamo di onta indelebile…(magari da lavare col sangue). Il Medio Evo è finito, se non te fossi accorto…
      Io ancora godo dell’eliminazione del Barcellona e di una semifinale di CL….

  9. Tony says:

    Come già scritto, uno o due momenti di flessione durante la stagione sono accettabili, specialmente dopo una campagna acquisti di uscite e di entrate discutibili.
    La partita di ieri dimostra che la componente essenziale dei numerosissimi cali è la mancanza di serietà della società, della squadra e anche dell’allenatore. Per Di Francesco la motivazione è unica: per non colpire la società si addossa le colpe.
    Fondamentale, i giocatori non hanno bisogno di mental coach ma di acqua e pane

    • Sciabbolone says:

      Fatti il conto dei torti arbitrali, degli infortuni…La partita di ieri dimostra che la componente essenziale dei cali è questa. Il ritorno di De Rossi docet.

  10. Gaetano da sarno giallorossa.ZANIOLO NON SI TOCCA says:

    Cari mariones,quaglie infiltrate, giornalisti vassalli. Etc. ect
    Il CADAVERE RESPIRA ANCORA NON E’MORTO…
    molta gente stava aspettando come i Condor e gli Avvoltoi che la preda spirasse e poi banchettare con la carcassa..e’andata male.
    Detto che uno e’libero di contestare, fischiare ed esser incaz per il 7-1 on e’che noi cesaroni non possiamo essere felici per la prestazione. Senza SAN PALO E SENZA SAN JASCIN,protettore dei portieri avversari che vengono a Roma, ieri sera finiva 5-1
    Ora basta con il 7-1,venerdì prendiamo a pallonate il Chievo e aspettiamo PARMA -INTER, se il Palazzo ce lo concede domenica stiamo a -2 dal terzo posto…dai tanto RIMPIANTI Spappetti ( che aveva capito tutto..) e dal NINJA ( che sta sfoderando prestazioni da AVANTI UN ALTRO. .)

    • Nome says:

      Ma invece l’arbitro? Non parli dell’arbitro che ha graziato dall’espulsione Pellegrini e non ha fischiato un rigore al Milan?

  11. Tony says:

    E non c’entrano niente i commenti dei radilari, tutti, da cui mi dissocio completamente. Ancora c’è qualcuno che associa il proprio commento a quello dei radiolari. Ma come si fa? tra radiovenditori, ex rapinatori, giornalisti a gettoni, ballerini per una notte, alcolisti e chi più ne ha più ne metta, ancora siete divisi tra radio x e radio y?
    Guardate con i vostri occhi che la AS Roma è una società che, al momento, non ha una struttura forte e appassionata come è forte e appassionato il seguito dei suoi tifosi.
    Forza Roma

  12. Zi bah: FOCENECUP CLUB BALLOTTA NO MONEY NO TITULI says:

    A balloooooo..tanto te ne vai nartra vorta a focene!! Quanto te ce voi scommette?

  13. Zi bah: FOCENECUP CLUB BALLOTTA NO MONEY NO TITULI says:

    Infondo sto marione dice solo la verità. .certo una verità che fa male ..male solo ai laziesi perdentis perché non l accettano…io non so ne Pro marione ne Pro galopeira etc.so solo Pro curva sud (la mia famiglia) e ovviamente pro maggica..di sicuro non so pro ballotta da focene ..chi difende Ballotta l inconcludente vuol dire che ha degli interessi ovvio..e perché mai uno dovrebbe difenderlo? Ahhh perché pia e sarsiccie del terminillo..solo così a spiega..che ha vinto Ballotta? Er nulla cosmico ..è un perdente è la sua condizione .senza offesa a ballo facce sta cortesia fatte da parte ..so 10 che perdi…basta no?Non credi?

  14. Alex2 says:

    Di francesco vittima? Non vi ricordate che pure lo scorso anno abbiamo fatto cagare in campionato. Date questa squadra ad un allenatore buono e già stavamo sopra l’inter

    • Mark Black says:

      L’anno scorso la Roma è arrivata terza e valeva quella posizione; però pensa che la rosa attuale della Roma sia migliore di quella di Inter, Milan e Lazio è eresia dato che noi stiamo con solo 12 giocatori buoni in squadra (i titolari + Perotti che però è sempre rotto) mentre le altre ne hanno di più. Infatti chi dice che questa squadra valga ancora oggi il 3 posto è il solo Austini che, essendo lo schiavetto di Baldissoni, non può MAI criticare nessun dirigente della Roma, Monchi incluso nonostante è palese che abbia fatto un mercato da 2 in pagella.
      Quindi altro che EDF (che comunque non è esente da colpe), gli artefici di sto schifo di stagione sono da ricercare soprattutto tra quelli sopra di lui (presidente, DS, e gli altri dirigenti)

  15. Gaetano da sarno giallorossa.ZANIOLO NON SI TOCCA says:

    No no se la decisione dell’arbitro e’a mio favore prendo e porto a casa. L’AIA E TUTTI i suoi servi devono aprire un mutuo ventennale di favori per noi, e forse manco bastano per restituirci tutti gli scudetti e le gioie che ci hanno sottratto per secoli

  16. Alberto says:

    Io vorreo dire a Di Giambattista di no parlare di episodi arbitrali, primo perché sullo 0 a 0 De Rossi viene colpito volontariamente da Piatek lo si vede benissimo e Calabria la palla contesa in area con Dzeko la prende con la mano, Dzeko era vicinissimo lui lo sa che la palla non l’ha toccata per questo chedeva la var.
    Forza Roma Daje

  17. Fra74 says:

    Ormai cambiare non servirebbe a niente specie x le alternative che sento.. Sousa Panucci.. Ma si scherza??? Avanti con il Difra.. Prox 3 partite devono essere 9 punti!possiamo ancora farcela x la Champions.poi a giugno si tira le somme.. Sarri o Gasperini e si inizia a ragionare.

  18. Nico says:

    Il 7a1 guarda caso lo prende la squadra che vive in una città esasperata per milioni di motivi giusti e condivisibili la squadra che è costretta a vivere in mezzo a milioni di radio che fanno solo rumore poi per carità e ovvio che le colpe non solo di radio e chiacchiere da bar

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili