“ON AIR” – AUSTINI: “Meglio il vecchio Nainggolan o l’attuale Pellegrini?”, CATALANI: “Impressionato da Zaniolo, ha due piedi splendidi”, CORSI: “Nzonzi non può giocare in serie A ad alti livelli”, RENGA: “Dzeko è un chierichetto impaurito”

Nov 08, 2018 38 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.

Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Cska squadra modesta? Non sono d’accordo…per me è una squadra inesperta, ma ha messo molto in difficoltà la Roma sia all’andata che al ritorno… Non dico che è stata un’impresa, ma non penso sia una vittoria banale… Dzeko? Ieri l’ho visto stanco… La Roma di Champions è un’altra storia…perchè? Rimandate le parole di Dzeko in conferenza e capite tutto…non è per niente casuale… “La Champions dura poche partite e bisogna giocare con tutta la forza”… Quano riusciremo ad aumentare il numero di impegno di partite da sei a 38 allora forse ci sarà una grande Roma pure in campionato…Io da provocatore nato continuo a chiedere se il Nainggolan dell’anno scorso era migliore dell’attuale Pellegrini? E lo Strootman dell’anno scorso era superiore all’attuale Nzonzi?”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Se la Roma battesse il Real Madrid, tra botteghino e vittoria, immaginate quanto si metterebbe in tasca… Per questo vi dico di abituarvi…a me come a voi una Coppa Italia farebbe impazzire, si tornerebbe a festeggiare a Testaccio per due o tre sere…Ma alla Roma se gli domandate la Coppa Italia o la Champions League, lo capite da soli da questi numeri… La Roma ieri ha fatto il suo dovere…pensate se avesse pareggiato, e c’è andata vicina… Il Cska è una squadra scarsetta, e invece si è sofferto un po’ anche in undici contro dieci… Non voglio sminuire il CSKA, ma ho visto una squadra molto alla portata della Roma.. Il gol di Pellegrini era in fuorigioco, e se ci fosse stato Orsato al Var lo avrebbe annullato…probabilmente lo avrebbe annullato anche se fosse stato regolare… Mourinho lo detesto ma da ieri mio è più simpatico, perchè detesto molto di più la Juve…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La vittoria di ieri? Turiamoci il naso…com’è venuta è venuta, intanto però siamo agli ottavi di Champions…la Roma dovrebbe perdere col Viktoria Plzen e col Real, e il CSKA dovrebbe vincerle tutte, anche a Madrid…insomma possiamo dire che siamo tornati agli ottavi…chissà se poi la Roma il poro Pallotta tirerà fuori soldi visto che il centrocampo della Roma fa acqua da tutte le parti… Tutti dicono che Nzonzi ha fatto una grande partita, ma lui non può fare una serie A a grandi livelli… La Roma deve lottare per arrivare quarta, e questa è la cosa più importante… La Roma non è che dopo ieri giocherà per vincere la Champions o lo scudetto… Noi stiamo lottando per arrivare agli ottavi, e ormai ci siamo quasi, e lottiamo per arrivare quarti…perciò lasciamo perdere i complimenti e pensiamo a battere la Samp…non abbiamo fatto niente di che…”

Maurizio Catalani (Tele Radio Stereo): “Le cose che mi sono piaciute ieri? Questo Zaniolo, ha due splendidi piedi… poi Lorenzo Pellegrini che mi sembra cresciuto e diventato un giocatore importante…mi dà fiducia Olsen più di quanto immaginavo… Manolas è uno di quei giocatori che va conservato assolutalmente… E mi è piaciuto Kluivert, per la prima volta sul serio… Ci sono segnali positivi… Tre punti importanti non solo in chiave Champions ma anche per quella serenità che questa squadra non ha… Ora in campionato puoi concentrarti fino a febbraio, perchè in Champions sei passato o da primo o da secondo… Dopo che il Cska aveva battuto il Real Madrid, non avrei mai pensato che la Roma si potesse trovare a questo punto qui del girone…

Chiara Zucchelli (Rete Sport): “Sicuramente la Roma deve dimostrare ancora tanto…non ha incontrato né Barcellona né Psg…ma vedere che viene da tre vittorie consecutive in Champions, che è l’unica delle italiane ad aver vinto,è una bella iniezione di fiducia…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Dzeo sembra che ti fa un favore in certi momenti…distaccato proprio..ma anche Schick è irritante quando va in campo… Faccio fatica a trovare giocatori che siano andati oltre il sei più… Dzeko merita l’insufficienza…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Ieri salvo Manolas, il primo tempo di Nzonzi, nel secondo gli è calato, Pellegrini che è un periodo che gli riesce tutto, e Kluivert che però contro la difesa a tre trae dei vantaggi perchè va sempre all’uno contro uno… Se Dzeko continua a giocare così, più chierichetto che mai…sembra un fantasma impaurito… Se non segna lui, Kluivert non è uno che fa gol… Ho visto crescere Cristante, e questa è una buona notizia.. Ma è difficile dare voti sopra il sei…sono quasi tutti da 5,5…”

Franco Melli (Radio Radio): “Ho visto una Roma ancora un po’ febbricitante…ci sono alcuni giocatori che sono l’ombra di se stessi…Il problema Dzeko si fa sempre più ingombrante, è irritante…è il più grave problema della Roma…gioca con troppa sufficienza… Leggermente meglio Nzonzi, ma in difesa ci sono ancora dei problemi… Kluivert merita di giocare, Zaniolo è un giovane interessante… Qualcosa c’è stato, ma non vedo la squadra autorevole dell’anno scorso… L’obiettivo era vincere e c’è riuscita, ora l’obiettivo è che questo possa migliorare una situazione che non è lusinghiera…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Qualificazione blindata per la Roma, dovrebbe succedere la fine del mondo… Però sinceramente a me la roma non ha convinto…anche se vale l’articolo quinto: ha ragione chi ha vinto… Per me i dubbi dopo ieri sono cresciuti ancora di più… Per me la Roma ha fatto un passo indietro rispetto alle ultime in campionato, dove mi sembrava in crescita… Il CSKA in dieci poteva pareggiare…forse era Mosca, forse faceva troppo freddo… Ora vediamo che succede domenica contro la Samp… la fase difensiva del CSKA non esiste…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Alla fine il più arrabbiato era Di Francesco…si deve giocare meglio…però ragazzi, due pareggi su campi difficili in Italia e una vittoria fuori col Cska, vuol dire che la Roma è viva… Certo, i russi hanno giocato in dieci quasi tutto il secondo tempo…undici contro undici stavano uno a uno… Mi sembra una Roma in ripresa, ma vanno valorizzati alcuni singoli… Kluvert è buono, Pellegrini ha un piede magico…ma alcuni giocatori come Dzeko sono carenti..non si capisce questa involuzione, a volte dà sui nervi, sembra che ti stia facendo un favore… Il problema secondo me va rintracciato nei singoli…La Roma in undici contro dieci non può rischiare in quel modo…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 38 commenti

  1. Max75 says:

    Ma!!!!
    Che commenti stupidi e banali
    Non capisco perché questa redazione continui a mettere questi commenti anti romanisti
    😱

    • Verità - REGNA JOKER - says:

      Perché ognuno tira l’acqua al suo mulino..

    • michele says:

      ma esiste una rubrica cosi per la formellese lo sapete?

  2. Anonimo says:

    Fegatini spappolati, ma come rosicano ma come rosicano. ..ma come rosicano. ..ahhhhhhhh maalox gaviscon buscopan Amaro digestivo Giuliani
    Soluzione Schoum per i fegati ingrossati

  3. BrunoConti7 says:

    Pezzentoni morti de fame

  4. rr says:

    ciarlatani omini de merxa invece che rompere li cojo.. mica lo dite che ieri unica vittoria italiana è della roma che era l’unica a giocare in trasferta. BUFFONI

  5. zanna says:

    Il Marsiglia sta a crtoni , non succede ma se succede poi ve voio vede piagne . Spalatori seriali

  6. Roma Alé - Tifoseria Ridicola says:

    Si può dire che se ieri avevamo uno Dzeko “normale” e non la sua controfigura, quella che ha fatto il primo anno qa Roma, ieri gliene facevamo 4 e oggi i commenti erano di tutt’altro tenore?

    si può dire che se avevamo, non dico icardi … ma pavoletti… avevamo 6 punti in più in campionato?

    Detto questo.
    Lo scorso anno Dzeko fa un periodo, fra dicembre e gennaio abbondanti, che pensare di venderlo al chelsea è una liberazione.
    Dopodiché ridiventa il fortissimo giocatore che è capace di essere.

    Ma una squadra con le ambizioni della Roma può dipendere dai “periodi” di *un* giocatore?

    E abbiamo lo stesso problema con Kolarov.
    L’apporto che danno in periodi “no” è insufficiente.

    Il sostituto di Dzeko sarebbe Schick. Ma quello di Kolarov?

    Questi sono i limiti…

    • Mark Black says:

      Dzeko ha questi momenti perché non riposa mai, gioca sempre e quindi è anche abbastanza comprensibile che abbia momenti in cui gioca al minimo delle sue possibilità e gestendosi. Il problema è la mancanza di un’alternativa nel suo ruolo (Perotti è rotto, Schick è semplicemente una pippa infame) a differenza di tutte le altre grandi che hanno alternative serie ai loro bomber (Mandzukic, Milik, Lautaro, Cutrone e pure Caicedo che quest’anno sembra essere diventato un buon calciatore) mentre noi se Dzeko non gira, come sta accadendo ultimamente, dobbiamo affidarci a qualche santo perché non abbiamo NULLA x rimpiazzarlo e ripeto NULLA

      PS. Non accetto risposte come “È colpa di EDF se Schick fa schifo”: per 42 mln non c’è santo che tenga, devi mangiare letame e cagare diamanti IN OGNI…

      • Roma Alé - Tifoseria Ridicola says:

        Stiamo dicendo la stessa cosa.
        Non esiste la “responsabilità di Di Francesco”, perché lui vede i giocatori in allenamento e in campo e se non mette Schick preferendo un Dzeko scarico, un motivo c’è.

        Non può nemmeno inventarsi strane alchimie con “falsi nueve”. Ad esempio sono convinto che Elsharawi potrebbe giocare in quel ruolo: ha l’istinto dei movimenti giusti, ma nelle ultime settimane, con Kluivert e Perotti infortunati, non c’erano alternative.

        Senza contare che mettere Elsharawi al posto di Dzeko significherebbe la definitiva bocciatura di Schick, ed è un investimento troppo importante per fare una cosa del genere.

        Quindi Schick va testato, seriamente. In allenamento e in partita, come centravanti titolare.

  7. Simone says:

    Qualcuno mi spiega perché DiFra ha levato Pellegrini e Kluivert che erano gli unici che stavano producento occasioni pericolose???

    • erik971 says:

      Lorenzo perchè si era addannato tanto ed era un po’ stanco essendo quello che sta giocando di più e senza risparmiarsi, quindi normale che abbia scelto di sostituirlo con Zaniolo che era più fresco e che comunque ha fatto bene, Kluivert perchè a volte fa cose da “ragazzino” mollendo gli avversari… ha MOLTO potenziale MA deve imparare che se vuol sfondare non può giocare solo a “strappi” e poi lasciare fare agli altri, i giocatori che possono permettersi cose del genere sono pochissimi al mondo, lui DEVE ancora pedalare! Un allenatore DEVE guardare quello che si fa MA anche quello che NON si FA, cosa molto più difficile per chi è spettatore (anche perchè spesso non si ha la competenza di capire COSA è richiesto ad un giocatore).

      • Simone says:

        grazie! ok Per pellegrini condivido, per Kluivert no. Era il miglior momento della partita per lui, con un uomo in più gli spazi si stavano aprendo e con la sua velocità stava creando danni agli avversari. Era anche un bello spettacolo per noi tifosi

  8. Nome says:

    Tanto per fare una provocazione (ma fino ad un certo punto): io vedrei Dzeko trequartista fisso. Lui ha piedi buoni, sa smistare bene la palla, la sa difendere, sa fare passaggi smarcanti mentre farà sempre più fatica a segnare con regolarità.

  9. Stefano says:

    Commenti non solo banali, ma anche e soprattutto iniqui e tendenziosi, di parte, e certo non di fede GialloRossa. Almeno mettetici la faccia ! Dichiarate la vostra vera natura gobba o quagliaresca !

  10. Red&Yellow says:

    Il sostituto di Kolarov è LUCA PELLEGRINI che purtroppo si è preso una distorsione
    Nel caso c’è anche SANTON
    non è colpa di Monchi se gioca sempre Kolarov perché i sostituti nel suo ruolo CI SONO

  11. Aragon says:

    Renga ha bisogno di un esorcista…

  12. Luca says:

    Austini sempre irritante!
    Ma lo sono un pò tutti a dire la verità…

  13. Mark Black says:

    Austini ricomincia a parla del suo nemico giurato, iniziando a dire che Pellegrini è meglio di lui; io direi di andarci piano, ok che devi spara letame suo Ninja perché ha litigato con Mauretto, ma Pellegrini (che col cambio di modulo sta rendendo in maniera pazzesca e mi sta facendo ricredere) è un mese che gioca a questi livelli mentre Nainggolan ha fatto anni interi su questi standard
    Quindi piano coi paragoni e poi se smettesse di lecca il c**o e iniziasse a fare il giornalista seriamente sarebbe più che gradito, ma tanto non lo farà mai, meglio i soldi che la dignità

    • erik971 says:

      Però alla fine ha ragione Austini: chi sta giocando meglio e da trequartista, il Ninja o Pellegrini? Io dico che il Ninja è stato fortissimo per 2 anni e mezzo, poi al primo rinnovo sostanzioso è sicuramente calato e Spalletti lo ha spostato come trequartista perchè non aveva più la corsa di prima. Ora vi chiedo: avete visto l’inter, quanti “scorpioni”, il suo recupero palla tipico ha fatto? Ve lo dico io neanche uno, e lo scorso anno neha fatti pochi, molti meno del precedente. Il Ninja sta “finendo fisicamente”, così come Strootman non è un giocatore che vale 4,5M di ingaggio a stagione. Poi si può discutere delle prestazioni dei sostituti, se andavano presi altri profili, MA non sul discorso che dei cambiamenti ANDAVANO FATTI. Anzi il problema pare siano più “i rimasti” che i…

  14. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Ho sempre massacrato Austini ma insultarlo che lecca ect ect..mentre i rosico rosico di radio radio, sono secoli che leccano i potenti, mi fa ridere di crepapelle. .maalox maaaaloxx ahhhhh .
    che ha fatto a JUVE? Ha perso!
    Pero ‘Ronaldo ha fatto nu Bell gol

  15. SOLO LA ROMA says:

    quelli della doppia radio: quando un giorno la vostra squadra riuscirà a fare la Champions potete capire le difficolta di questa competizione ma adesso i vostri commenti fanno solo capire quanto rosicate. Forza Roma

  16. American braggart says:

    Dkezo non é mai stato il fuoriclasse che la gente crede. É sempre stato molto discontinuo e per questo puo fare prestazioni meravigliose o da fare pena. Sennó il City se lo sarebbe tenuto. E quando dico che ha i piedi fucilati é perché a puorta vuota sbaglia dei goal clamorosi, come anche fa dei goal difficili, ma non é un giocatore decisivo, nel senso che nei momenti che ci sarebbe bisogno che segnasse, fa delle pippate incredibili. Non da la sicurezza che poteva dare un Batistuta o un Totti. Insomma non ci si puo aspettare molto da lui.

    • Stefano says:

      Piedi fucilati ? Spiacente ma …puo avere 1000 difetti tranne quello, forse non rammenti i tantissmi passaggi che fa anche di lunga gittata che permettono alla squadra di salire e anche i tanti gol di notevolissima difficoltà che possono essere fatti solo da che ha una raffinate tecnica. Forse confondi l’amotività colla scarponeria 🙂

    • Adelmo says:

      La sicurezza la danno i numeri, e lui fino ad agosto (visto il rendimento di questi due mesi tralascerei sperando sia temporaneo) aveva una media goal migliore perfino di Batistuta: 0,53 reti a partita contro lo 0,39 dell’argentino. La terza migliore di sempre nella storia della Roma dopo quelle di Manfredini (0,59) negli anni ’60 e Volk (0,66) negli anni ’30.

      In poche parole, il miglior bomber degli ultimi 50 anni, cioè dal 68 in poi.

      Periodo nel quale hanno giocato Totti, Batistuta, Pruzzo, Boniek, Voeller, Montella, Delvecchio.

      Quindi l’ennesima mancanza di rispetto per una campione della AS Roma ti sgama per l’ennesima volta, se mai qualcuno ne avesse dubbio.

      Quindi discontinuo non direi, se la statistica dice ciò.

      Neanche te sei discontinuo, si, a sparalle.

  17. Ingolstadt3 says:

    Interessante la teoria di galopeira..Pallotta che non gli interessa una finale di C.Italia a Roma una supercoppa in America gli sponsor etc..Ancora meglio.gli telefona x dirgli che il calcio non è tutto.”Schick sei giovane pensa alla ragazze””Nango come va in discoteca?”ragazzi a Natale pensate alle ferie e a divertirvi al diavolo la forma”..immagino lo scoramento sul 2 0 col Chievo..oppure gli telefona prima di giocare col Bologna o la Spal e gli dice di divertirsi.di pensate solo alla Ch league

  18. Ingolstadt3 says:

    Probabilmente ha anche parlato con Orsato..”mi raccomando nel dubbio infierisci tanto a me interessa solo la Ch league” e dillo ai tuoi colleghi..Ma la stampa a Roma che alcool o droga usa?deve essere roba veramente forte

    • Adelmo says:

      Fai caso ad una cosa, e dimmi se non c’è una regia dietro.

      1) spunta l’interesse per Kretinsky

      2) Rosella sensi dice Basta cessioni, pensate alla Roma e non allo stadio

      3) Mezzo mondo vuole Under

      uno che legge che pensa? ecco, pallotta che vende tutti se ne deve anna’, lo dice pure rosella.

      Rosella, che non vendeva, lei regalava.

      Rosella voleva fare lo stadio con un progetto basato su un rendering del cuggino che aveva il pc nuovo.

      quindi non deve pensare allo stadio, aho, sarà una coincidenza ma è quello che pensa pure caltagirone.

      Ai Lupetto & affini, che consapevolmente o meno si adoperano per dare eco (per quanto limitato dalle loro possibilità) a questa regia occulta, che vuole solo fermare il cammino della Roma, dobbiamo chiedere, chi sono i nemici?

  19. Paola says:

    Austì meglio entrambi, è inutile il giochetto che fai.Che lecchino! Forza Roma!

    • Adelmo says:

      allora la mettiamo così, chi dei due metteresti in panchina? Nainggolan o Pellegrini?

      a meno che non ritieni sia meglio, e a ragione, che si possa giocare in 12.

      anzi io vorrei giocassimo in 15.

      perché sono vincente 😀

  20. Romatiamo says:

    Ah corsi tu E tutti si gufi abbiamo vinto e siamo ai16 ….
    Forza Roma

  21. Paola per adelmo says:

    Volevo dire meglio averli tutti e due in squadra come l’anno scorso.A centro campo siamo in Emergenza, ed entrambi di ruoli ne possono fare più di uno.Che anche ad avere cambi di qualità non mi farebbe schifo!

    • Adelmo says:

      Nainggolan è scappato da Spalletti proprio perché gli hanno detto che quest’anno Pellegrini avrebbe giocato di più, anzi, avrebbero puntato su di lui.

      Parliamo tanto dei giovani romani, poi li vogliamo in panca?

      Pellegrini quante partite da 90 minuti ha fatto l’anno scorso?

      dai su, siamo seri.

      se per te Pellegrini sta facendo rimpiangere Nainggolan padronissima, per me vendere un 30enne a quella cifra, e al suo posto metterci un giovane nazionale e romanista al midollo, è un passo avanti.

      Poi certo, se vuoi tutti, benatia, marquinhos e manolas, me sa che ti sfugge il piccolo particolare che nel calcio di oggi le risorse economiche sono limitate a quanto incassi, e contrariamente a quanto i beoti sognano, non sono infinite, neanche per i cinesi di suning.

    • erik971 says:

      Per tua informazione manco all’inter che ha Gagliardini e Vecino il Ninja fa più il centrocampista, gioca solo da trequartista al posto di Valero (quello che Spalletti voleva fortemente alla Roma e che PER FORTUNA Sabatini non gli ha preso perché, come il Ninja, era sulla via del tramonto fisico già allora… ma all’allenatore interessa solo l'”oggi”, l’anno prossimo o tra sei mesi si vedrà, mentre un DS deve pensare anche agli anni a venire) perché non ha più la forza di 3 anni fa per fare la mezzala.

  22. Paola per adelmo says:

    Nessuno dei due siamo in Emergenza ed entrambi sanno fare più ruoli.È questo quello che volevo dire.L’anno scorso hanno giocato insieme quindi?Le grandi squadre hanno grandi centrocampisti.A me inoltre non farebbe schifo vederli alternarsi nel ruolo nella stessa partita per far ammattire gli avversari.Forza Roma!

    • Masetti primo portiere says:

      Non dimenticare Zaniolo, l’affare l’abbiamo fatto con lui. Non mi sbilancio mai sui giovani, ma in lui vedo le stimmate del predestinato. Classe, fisico, personalità. Tra un paio d’anni il Ninja sarà al tramonto e non credo che nel frattempo l’Inter avrà vinto campionato o CL. Noi avremo i due migliori centrocampisti italiani, e giovani per di più. Non per nulla Monchi ha accettato l’offerta quando hanno ceduto per Zaniolo. Se ne pentiranno, sono certo…

  23. Fra74 says:

    Ragazzi Batistuta è venuto da noi qndo era quasi a fine carriera facendo cmq il 1anno da dio.a Firenze era un bomber spietato.Totti neanche a parlarne… Uno dei calciatori italiani più forti e completi in assoluto.non scherziamo x favore.. Dseko è bravo ma niente a che vedere con questi 2 ne con Cr7 o chesso ibrahimovic… I campioni fuoriclasse sono altri in attacco non dseko.

  24. American braggart says:

    Come giustamente dicono altre persone Dzeko non é un fuoriclasse! É uno che quando gli va bene segna dei goal difficili, ma su 10 palle che gli dai ne mette dentro 2 e allora non é decisivo. Inutile, tirare fuori le statistiche Adelmo! Non da la sicurezza che darebbero altri bomber che quando devono mettere la palla dentro lo fanno, lui non sai mai se lo fará. Si mangia un sacco di goal, se é quel gran fuoriclasse che dici, allora perché il City lo ha venduto e in ogni caso perché non lo hanno comprato squadre piu blasonate? Mi viene da ridere con le tue teorie, patetico.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili