“ON AIR!” – ROSSI: “Una catastrofe, su questa Roma ci sbagliavamo”, LO MONACO: “La squadra non crede più in sé stessa”, CORSI: “Giocatori senza palle e dirigenza che vuole solo arricchirsi”, FOCOLARI: “E’ stata una vergogna”

Gen 31, 2019 43 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Giocare in quel modo è stato un suicidio…sì, ci sono stati degli errori dei giocatori, ma se tu allenatore non ti accorgi che quel gioco non lo puoi fare, allora non puoi allenare la Roma, non puoi allenare a certi livelli… La Roma non è una squadra…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Non pretendete dai giocatori che amino la maglia, tanto non la amano…loro amano i contratti…ma almeno rispettate la maglia e onorate il contratto…questo dovreste imporre alla società, e non chi ci compri e chi ci vendi… Ma se non siamo i primi noi a onorare la maglia… Non permettiamogli di trattare così quei colori che voi non avete mai tradito… Dzeko e Cristante hanno litigato? Meno male! Almeno c’hanno il sangue che gli ribolle dentro le vene! Avete visto i giocatori che si scansavano? Ma li avete visti? Ma vi rendete conto?”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Roma è percepita come una fogna da tutto il mondo…e la squadra è la stessa cosa…è percepita come una squadra di ragazzine stupide…di signorine…senza palle…con una dirigenza che sta qui per arricchirsi… Pallotta non vuole fare solo lo stadio, vuole fare una città intorno… Non si può fare! E qual è la cappa nera? L’informazione, la politica, sia nazionale che comunale… La colpa non è solo dei 5 stelle ma anche dei quattro cazzari del PD…questa è una città dove c’è una cappa nera dove tre sindaci lontanissimi tra loro si sono trovati d’accordo a fargli fare uno stadio e una città intorno su terreni che neanche hanno ancora comprato, cancellando tutte le regole che ci sono…nessuno di voi avrebbe potuto farlo, solo Pallotta! Con questa storia dello stadio noi non vedremo mai una bella Roma…perchè lui sta cercando di accumulare soldi su soldi con questa squadra vendendo tutti i giocatori, uno per uno, per avere lo stadio e tutto il resto… ”

David Rossi (Roma Radio): “Il tempo delle parole è finito…è il tempo delle azioni positive…mi auguro che qualcuno dica e faccia qualcosa da Roma… Quando le cose vanno male, tutte le cose che si dicono sono giuste… La speranza è che chi deve mettere in pratica i correttivi, le scelte per cambiare questa situazione speriamo lo faccia subito… Io spiegazioni non ne ho… Ieri è stata una catastrofe… Noi pensavamo che la Roma non potesse essere così brutta, evidentemente ci sbagliavamo…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Ormai basta fare un copia e incolla…ogni anno, anno e mezzo succede sempre la stessa cosa…è un processo immaginabile…la situazione è questa… Non è che Di Francesco è un ciuccio sceso dal cielo per rovinare i piani della Roma, ma un allenatore che vive sempre le stesse cose…non vedo nulla di diverso dai suoi predecessori, come non vedo nulla di diverso per chi lo dovrà sostituire… Non so cosa dire, dovrei ripetermi su tante cose… Sono riusciti a far diventare il tifoso il primo nemico della squadra, e sono riusciti a far litigare i tifosi tra loro, hanno diviso una città su Totti… Di solito è il tifoso che reclama se le cose vanno male, ora invece è il giocatore o la società che mandano affanculo i tifosi…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Pioli sarebbe stato più elegante se a fine partita avesse detto che la Roma stava vivendo uno psicodramma invece di dire che è stata la partita più bella, che sono stati grandissimi… No, non siete stati grandi, giocavate da soli ieri sera… La Fiorentina è una squadra che bene che va arriverà sesta in campionato, è una buona squadra con un fuoriclasse che è Chiesa… La Roma dal 40esimo minuto di Bergamo non ha più interrotto la sua partita e ha proseguito ieri a Firenze…non crede più in sé stessa…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Io non riesco più a capire Totti…vorrei un suo intervento… Lui sta lì, non è un dirigente…quando fanno le promozioni Baldissoni diventa vicepresidente, Fienga diventa il CEO… E Totti che è l’unico uomo a cui il tifoso della Roma è aggrappato, lui sta lì che mi pare un salame…con tutto il rispetto… Francesco, batti un colpo… Lui ha scritto dopo Bergamo che sta vicino alla squadra…e no! Tu dovresti appiccicarli al muro!

Roberto Renga (Radio Radio): “Perchè prendersela con Totti? Lui non conta… Ringraziate che esiste, perchp dopo un suo intervento le cose a livello arbitrale sono cambiate… Ma quando fanno i summit negli Usa o a Londra, lo chiamano mai? Lui può fare solo il presidente… Ma con chi si mette a discutere se un giocatore si comporta male o se sa tirare di destro o di sinistro…con Pallotta? Schick e Pastore non si possono far giocare insieme…ma perchè ha giocato Pastore? Può essere stata solo la società a chiederli di farli giocare, perchè non ha nessun senso umano… Di Francesco dovrebbe lasciar perdere…farebbe una grandissima figura se dicesse che se ne va ma che se ne dovrebbero andare anche tutti quelli che hanno costruito questa squadra, e tutti quelli che festeggiano per lo stadio, per le plusvalenze, per un tweet in più…il calcio è un’alta calcio… Di Francesco, dai una dimostrazione di chi sono gli uomini e chi invece i caporali…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Dimissioni di Di Francesco? A Coverciano la prima cosa che ti insegnano è che non ci si dimette mai…Io non credo siano contro di lui, ma non hanno un nocciolo duro e quindi è un lavoro complicato… Come se ne esce? Chiudendosi a Trigoria, spegnendo tutto e mettendosi a lavorare per fare una partita decente domenica col Milan…”

Franco Melli (Radio Radio): “In una società dove pochi hanno dignità, secondo me prima di Di Francesco dovrebbero dimettersi Monchi e poi Baldissoni…se nessuno di questi si dimette, perchè si dovrebbe dimettere lui?”

Furio Focolari (Radio Radio): “Non si può perdere 7-1, è una vergogna, i giocatori si devono vergognare. Si può perdere, ma non così… Di Francesco? Le dimissioni non si danno, la barca non si abbandona mai…e poi perchè dovrebbe perdere tutti i soldi? Al limite lo devono licenziare…la società non si assume responsabilità… Ma la società Roma, con 18 dirigenti, ma chi è? E’ una cosa che non si capisce… E’ una cosa proprio brutta… Di Francesco non si deve dimettere, ma le colpe ce le ha anche lui…questa formazione non stava in piedi, lo dicevamo anche ieri prima della partita… Ho letto che Schick aveva dato segni di risveglio…ma dove? Contro una squadra di serie C! E c’è gente che continua a dire che è un giocatore importante…ma di che cosa?!”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 43 commenti

  1. Roma=Amor says:

    Neanche leggo, ma un vaffa “politico” non lo nego a nessuno di questi ciarlatani. Buona giornata

    • TifosoGiallorosso says:

      Saremo l’unica squadra che non vincerà lo scudetto al centenario.

      E aggiungo: l’unico vero ciarlatano è Pallotta e chi lo sostiene

      • Semplice - Pallotta il Grande says:

        Eh invece i bei tempi di Ciarrapico come dimenticarli.

        É finito il magna magna.

        • Andrea says:

          Io sono esterrefatto, ma come si può difendere Pallotta??
          invece di ricordare ciarrapico ricordiamoci di Viola e Sensi.
          In otto anni non hanno vinto nulla ieri abbiamo preso sette gol dalla fiorentinaaaaaaaaaaaaaaaa
          e tu difendi Pallotta che ha messo su una squadra di seghe con un ds ridicolo, qui va tutto male e non cambia nessuno per risparmiare uno stipendio.
          Ma vattene a Boston tu e pallotta

    • NessunobisNome says:

      E un Vaffa dal nostro cuore al fruttivendolo di Boston glielo vogliamo negare?
      Non dimentichiamoci che sono dieci anni che ci promette mari e monti e finora abbiamo vinto lo ZERO assoluto.
      Adesso, come fa quasi ogni anno, cambierà allenatore e Ds, che darà in pasto ai tifosi inferociti.
      e ricomincerà la giostra.
      A giugno il buon Sparlotta venderà quel pochissimo di buono che è rimasto e ricomincerà la presa in giro di Roma e dei Romani.
      E continueremo a fare gli stessi discorsi…

  2. slimer says:

    sacrosante parole. adesso vojo senti i sparlottiani del sito. che vergogna.
    so mesi che lo diciamoooooooooo!!!
    lo stadio nun lo faiiii
    e presto te ne andraiii

  3. Barrett says:

    A fine stagione stadio o non stadio si pentiranno di non aver voluto cacciare i soldi per un tecnico che riporti semplicemente la normalità

  4. La Scimmia Nuda says:

    Perotti o non Perotti questo è il banco dei cxli rotti.

    Inutili altri commenti.
    SILENZIO STAMPA.

  5. alessioXL says:

    Daniele Lo Monaco dice che Chiesa è un fuoriclasse…
    Questi “giornalai pennivendoli” dovrebbero tacere invece di sparare fregnacce…
    Un giocatore che ha realizzato :
    nel 2016-17 27 partite in serie A 3 goal
    nel 2017-18 36 partite in serie A 6 goal
    nel 2018-19 21 partite in serie a 5 goal
    Se gli lasciano 40 metri di campo, 2 contro 2 oppure 3 contro 3, lo fanno sembrare o diventare Neymar.
    questo fenomeno ha segnato 14 goal in 84 partite facendo l’attaccante…
    Ahahahahaha!
    Non segna neanche a calci e Lo Monaco lo considera un fuoriclasse…
    Il problema a Roma oltre la qualità dell’allenatore e di alcuni giocatori , sono anche questi pseudo giornalai…

    • David One says:

      APPLAUSI, il mio pensiero su chiesa in un messaggio , BRAVISSIMO.
      E’ un giocatore MEDIOCRE che a Under gli può solo allacciare gli scarpini.

  6. Pasquino says:

    Di Francesco nn è in grado .
    Monchi non è in grado.

    Pallotta l’ unica cosa che può fare è licenziare entrambi… Poi la Roma sarà da 3/4 posto… Perché comunque c hai gente come Schik, Pastore, Nzonzi.. quindi più di tanto nn puoi fare…
    E piano piano ricostruiremo… Con un allenatore capace ed un ds capace…
    Tanto la Juve è inarrivabile, la Champions inarrivabile…ma magari una Europa League o una Coppa Italia tra un paio di anni ce la possiamo prendere..
    È tutto qui.

  7. Diego74 says:

    Marione vox populi! E ora dai dite che sono un marione’s e che dice questo per interesse personale

  8. Michele says:

    Io sono certo che anche il bistrattato Ferrero farebbe meglio alla presidenza della Roma.
    Meditate gente, meditate.

    Vuoi la verità? Pallotta è il male oscuro che sta’ divorando la Roma.

    • Semplice - Pallotta il Grande says:

      Come no. Sicuramente. Magari sfrutterebbe la Roma per salvarsidalla bancarotta e dalla guardia di finanza.

  9. Nome says:

    Non li leggo e sento mai sti micragnosi accattoni, ma una parte del commento de Catalani fa riflette:
    “Sono riusciti a far diventare il tifoso il primo nemico della squadra, e sono riusciti a far litigare i tifosi tra loro, hanno diviso una città su Totti. Di solito è il tifoso che reclama se le cose vanno male, ora invece è il giocatore o la società che mandano affanculo i tifosi”
    Questa verità probabilmente fa male quanto l’umiliazione de ieri. Abbiamo permesso che ci facessero litigare tra noi, che ce mettessero l’uno contro l’altro, a noi che siamo TUTTI tifosi della Roma. Ve rendete conto de quanto è grave sta cosa? Ve rendete conto che non abbiamo manco piú il diritto de dije “Svejateve” che i senza palle viziati te insultano pure? Ci rendiamo conto dove c’hanno fatto arrivà?

    • *Anonimo* says:

      Applausi!
      Figurate,qui s’offendono pure se je dici che è stupido insultasse e litigà tra noi…
      Ma esse messi NOI tifosi in riga dai calciatori,il non capì chi je dia a questi sta faccia tosta visti gli immondi spettacoli che ci propinano,e il ridicolo di cui ci stia coprendo agli occhi dell’intero mondo calcistico e non questa dirigenza dalla testa in giù escluso nessuno,ste cosa me fanno incazzà infinitamente de più…

  10. corespin says:

    Lacchè di m___a!!!!

  11. paolo70 says:

    pallotta fa solo trading con la Roma. mandi via DF ma prenderebbe un altro signor si che non chiede campioni e asta zitto su tutto…mandi via il cialtrone di siviglia ma tanto verrebbe una altro a fare trading anche se sicuramente piu competente (difficile trovarne uno peggiore). magari torna sabatini ahah… quello punta al trading e alla speculazione edilizia con la banca ….neanche co lo stadio cambierò qualcosa.

  12. Fabio-Alatri says:

    Lo spogliatoio conta. Queste catastrofi si sono ripetute negli ultimi anni…gli anni del regno condiviso. Chi vuol capire capisca

  13. Mark Black says:

    Caro Austini, l’anno scorso la squadra c’era ed aveva ottenuto pure dei buoni risultati, poi i tuoi idoli/stipendiatori l’hanno smantellata.
    Quindi non prendertela solo con l’allenatore se abbiamo fatto sta figuraccia (anche perché 10 mesi fa lui stava qui e lo ritenevi il nuovo messia del calcio mondiale) ma guarda anche sopra di lui (sempre se ti è concesso dal tuo capo Baldissoni)

  14. Tony73 says:

    Totti non parlava quando le cose andavano male da giocatore e non lo fa adesso da dirigente. Solo che sa giocatore ha coltivato il suo orticello, ora sta preparando quello per il figlio.

  15. Jacopo says:

    La verità è che Di Francesco non si dimette perché sa che razza di creste hanno fatto su acquisti come quelli di N’zonzi, Pastore, Bianda.
    Se io fossi al suo posto mi roderebbe assai, se venissero fatte non solo sulla mia pelle, ma pure sul mio stipendio, e anche io punterei all’esonero.

  16. Vito says:

    Noi tifosi di periferia possiamo fare poco. Chi vive a Roma e dintorni forse può fare qualcosa. Disertare lo stadio,A malincuore, fate crollare gli introiti di questa pseudo società, forse finalmente succederà qualcosa

  17. Sperotto says:

    Mi ripeterò ma per me l’unica strada percorribile continua a rimanere quella di Daniele De Rossi in panchina, a fine anno, comunque vada, vendi tutto quello che puoi vendere, incassi più che puoi, compri un po’ di ragazzi promettenti, ma poi lo fai lavorare in pace e non gli rompi le palle per almeno 5 anni non vendendo più nessuno. Altre strade sarebbero solo placebo o soluzioni temporanee non a lungo respiro. È solo il mio pensiero…

  18. Fra74 says:

    Gli sparlottiani rispondono subito.. X l ennesima volta… Ma cosa c’entra Pallotta Co ste figure di merda????? Ma se ti fai umiliare da squadre di mezza tacca non hai un gioco una fase difensiva imbarazzante senza cattiveria senza palle senza schemi con 3 mila infortuni muscolari ma mi spiegate santo dio cosa cazzo c’entra Pallotta???? Lui fa trading ok ma ha dato cmq a Monchi 200 milioni in meno di 2 anni. Ma come si fa a negare la verità??? Che non sia presente ok. Ma neanche si può dargli colpe che non ha. Il mercato non lo fa lui.

  19. Costantino says:

    Penso sia inutile commentare certi uomini e certi calciatori non esistono più,sono solo ricordi..la maggior parte dei calciatori di oggi sono frutto delle enfasi giornalistiche. Degli allenatori non parlo, poiché per me hanno contato sempre poco nell’economia di una squadra.La società? Be…bocca taci!!! In mezzo ci siamo noi,i tanto bistrattati tifosi,quelli che non capiscono nulla,quelli che vengono sbeffeggiati,insultati,ma gli unici a cui la maglia conti qualcosa…

  20. Adiba says:

    Di fra non si dimette perché a Firenze c’era da salvare gli investimenti per Schick e pastore e glieli hanno imposti. Dal momento che ho visto la formazione ho temuto il peggio. Nzonzi non morde, pastore è un ex giocatore e schick fa le piroette e mkn la butta dentro.
    Di fra non vuole lasciare la Roma, ma deve trovare un gioco,altrimenti è meglio che vada…

  21. L'evangelista says:

    Roma non è percepita come un fogna, ma semplicemente come un circo… Dove sono quei personaggi pittoreschi che ogni santissimo giorno vogliono insegnarci come si fa il tifo? State in riunione per ricevere gli ultimi versetti del vangelo bostoniano? I laziali non sono Cesaroni, boccaloni come voi. Fate più tenerezza di loro

  22. Marco says:

    Se la rosa nei nomi non e’ inferiore a quella di un genoa o di un Frosinone o di un Cagliari qualsiasi allora non è un probema di rosa se prendi sette pallini.
    Nessuna squadra a noi inferiore è la Classifica dice che ce ne sono in abbondanza finisce così male. Quindi se non e’ un problema di rosa e’ un altra cosa: Il tipo di gioco messo in campo. Nient’altro. A meno che ora vogliamo dire che la roma è da B. La. Roma è da vertice ma semplicemente non sta giocando a calcio

  23. SOLO LA ROMA says:

    questa società ridicola mi deve far prendere per il c@@o pure da quelli della doppia radio ecco a che siamo arrivati. Forza Roma

  24. Stefano55 says:

    Dopo la partita con l’ Atalanta,come al solito Di Francesco si e’ preso i meriti per il primo tempo,e ha accusato palesemente i giocatori per il secondo tempo per essersi fatti rimontare.Questo 7-1 e’ figlio di quelle accuse rivolte ai giocatori,ci si puo scommettere!

  25. BrunoConti7 says:

    Esattamente quello che dice Fra74..

  26. Marco says:

    Di Francesco adotta un tipo di calcio che si può fare solo con certi giocatori e forse nelle squadre minori dove i giocatori non si sentono frac@zzo. Come allenatore non è male ma una squadra con lui può avere dei picchi in alto e in basso paurosi a seconda della forma dei giocatori e dello stato mentale. Quindi chi si ostina a dire Pallotta questo è quest’altro non capisce che e’un problema tecnico vero e proprio. La stessa rosa con un altra guida non sarebbe arrivata in semifinale di Champions e non avrebbe preso le sette pappine dalla Fiorentina.

    • Temperino says:

      sono d accordo su tutto, meno che sullo stato mentale. Gente che a 29/30/33 anni se sente insicura, scende in campo co la paura e subisce le pressioni della piazza…è inaccettabile. Inoltre, sapendo chi è DiFra e i pro/contro del suo gioco, perlomeno faje na squadra adatta a lui. Se serve Hateboer invece de Nzonzi, lo prendi. Se serve rogerio invece che kolarov, lo prendi. Non saranno campioni (manco quelli che c avemo lo sono, però ce costano caro) e non me faranno vince niente lo stesso. Ma almeno me evito ste prese per il cuxo e ste figure de merd@.

  27. Gaetano da sarno giallorossa.ZANIOLO NON SI TOCCA says:

    Purtroppo la squadra mi sembra spaccata,anzi il rapporto fra giocatori e allenatore. Avevo percepito sta cosa a Cagliari, quando a 30 secondi dalla fine, con 7 difensori in campo,di cui tre centrali, in 11 vs 9 prendiamo un gol in contropiede ( anche allora con un intervento goffo di Manolas più o meno come quello del 1-0 ieri, già rivederci l’azione, lui la palla la vede, sembra che stia per spazzare col destro, ma stranamente si gira e si superare dal pallone. .). Comunque torniamo a noi, dicevo l’atteggiamento ostile verso l’allenatore lo percepisco solo io?
    Per il resto cosa dovrei dire a Renga prr esempio?
    Segue. .

  28. Gaetano da sarno giallorossa.ZANIOLO NON SI TOCCA says:

    Renfa ancora insiste sulle dichiarazioni di Totti che hanno cambiato gli arbitraggi contro la ROMA, sei un miserabile, parlami e Giacomelli che non arbitra la lazzie da più di un anno..parli dei messaggi sul web? Allora li leggi? E leggi questo dei um vassallo senzs colonna spinale delle strisciate,del NAPOLI e di Lotito tuo..

  29. Marco says:

    Temperino io pure penso che devi fare una squadra per l’allenatore ma penso
    pure che se hai buoni elementi e sei un allenatore capaci trai il meglio da quello che hai e non continui a forzare delle cose. La rosa della Roma e’buona non eccezionale ma potresti farci molto in Italia. Tu con una macchina da corsa bassa che fa 300 allora non ci puoi fare le corse di rally. E’ la stessa cosa.

  30. Matt says:

    Focolari ci spieghi che colpa ha schick se ieri abbiamo preso sette gol

  31. Stefano55 says:

    Ma se giochi contro un’ attacco,formato da Simeone,muriel e chiesa lasci tutti quegli spazi,e inoltre giochi non troppo a favore dell’ allenatore,ma che risultato si spera di ottenere!se durava un’ altri 10 minuti sarebbe stata una catastrofe,anche se poi secondo me la Fiorentina un po’ ha infierito, vista la situazione in cui eravamo messi.

  32. curvasudforteromana says:

    La Fiorentina ha sicuramente infierito e lo dimostra l’esultanza al settimo gol….uno schifo, però c’è anche da dire che anche Noi sogniamo una Squadra “Cattiva e Implacabile” come la Nostra Tifoseria…..temo che non vedremo mai tutto questo con una Società di pezzenti che ci considerano “clienti” e che dei colori e della nostra Storia non je ne frega un caxxo! Pallotta Vattene! GO HOME!

  33. GIMMIPORKBYBOSTON says:

    Perso per perso, non mi faccio prendere dallo scrupolo di lasciare sola la squadra, allo stadio non ci vado. Tanto più che non fanno la mossa nemmeno di annunciare cambiamenti di nessun tipo. L’unica e nemmeno così incisiva cosa che resta è la diserzione.

  34. prep says:

    qualcuno spiegasse a lo monaco/mago otelma che il bimbominxxia chiesa non è un fenomeno: lo è diventato grazie alla difesa della roma, disposta a presepio.
    certo che, se tu hai di fronte un attacco formato da velocisti come quello della fiorentina, fare la linea difensiva come quella di ieri è un suicidio tattico.
    lo stesso suicidio, commesso da di francesco a liverpool

  35. Stefano55 says:

    Matt,schick non ha le colpe per i gol che si prendono,ha le colpe per quelli che non riesce a fare!

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili