“ON AIR” – AUSTINI: “Stop pesante allo stadio, è il giorno più bello per chi odia la Roma”, RENGA: “Preoccupato per il futuro del club”, CATALANI: “Temo il dramma sportivo”, ROSSI: “Sciacalli in azione, ma fossi in loro aspetterei”

Giu 13, 2018 51 commenti by

onair2
SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.

Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “E’ il giorno più bello della vita di chi odia la Roma…guardate le facce sorridenti… è il trionfo di chi ha messo in dubbio delle cose senza mai saperne nulla… Dallo stadio della Roma passa il futuro ad alti livelli di questo club…non c’è una Roma all’altezza della Juve senza stadio, non c’è strada alternativa… Mai come stamattina viene messa in discussione questa operazione…è un fulmine a ciel sereno totale… La riflessione che mi viene da fare senza conoscere le carte, è che la cosa paradossale si corrompe per una procedura che dura da sei anni…e allora senza corruzione quanto sarebbe durata, venticinque? Che cosa succede per la Roma? La procedura verrà congelata, ve lo posso anticipare, ma non verrà cancellata…con tempi imprecisati…è uno stop pesante con un enorme interrogativa sulla tempistica… Pallotta ha deciso di non parlare…e diciamo a quelli che stanno facendo caroselli che non c’è nessun indagato che fa capo all’As Roma…”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Raffica di arresti nell’ambito dello stadio della Roma… E’ evidente che questa cosa creerà uno sconquasso nel progetto stadio…la Roma non è coinvolta…si parla di corruzione e associazione a delinquere… L’iter era già complicatissimo, ora ci saranno altri problemi… Più che di Pallotta, ci interessa capire che succede a questa città…io parlo più da romano che da romanista… Prima di scrivere la parola fine su questa vicenda, purtroppo, passerà del tempo…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Quando succedono queste cose non ci dovrebbero essere fazioni né da una parte né dall’altra…soltanto riflettere e basta… Quello che abbiamo detto nell’arco di questi anni non è stata una denuncia fatta perchè quello era brutto o antipatico, ma perchè c’erano cose anomale… Sindaci che prima dicevano che lo stadio non si doveva fare, e poi dire che era un grande progetto… Dopo abbiamo visto delle cose, che io ero basito…lo stadio lo fanno perchè sono troppo potenti, si vedeva che c’era qualcosa che non quadrava…erano troppo potenti anche per noi… Adesso però dico altrettanto palesemente di aspettare le 12 per ascoltare la conferenza stampa di Ielo… E’ un pm molto duro… Futuro della Roma di Pallotta? Bisogna vedere quali sono i reati…se l’anomalia è sul terreno dello stadio, lì è un problema…”

Ugo Trani (Rete Sport): “E’ un brutto colpo per la città…Mafia Capitale continua… Io non ho mai parlato della questione stadio perchè non me ne occupo…mi permetto però di dire che questo non era lo stadio della Roma, ma lo stadio per la Roma…per giocarci… prendiamoci questo piccolo merito, perchè per questo ci siamo presi tanti insulti… La Roma non ci va di mezzo, ma ci va di mezzo la sua immagine…”

David Rossi (Roma Radio): “Ci sono nove arresti per lo stadio della Roma…Siamo ancora nell’ambito delle ipotesi…io aspetterei… Già sono partiti gli sciacalli…già ho sentito risatine…esultanze… Non capisco perchè un tifoso della Roma dovrebbe esultare per una notizia del genere… Tra l’altro non sappiamo come si risolveranno le cose…se ci sarà un nulla di fatto, se la cosa andrà avanti, se riguarda direttamente la costruzione dello stadio o se sono comportamenti intorno a questo progetto…non sappiamo ancora niente… Inviterei gli sciacalli as aspettare, tanto a rovistare tra le macerie c’è sempre tempo… Per quanto riguarda i tifosi della Roma che speano che lo stadio si faccia, non è un buon risveglio…sono notizie che ti fanno pensare che le cose non stanno andando nel verso giusto… Le cose vanno fatto nel rispetto delle leggi…vediamo che ipotesi vengono fatte, che tipi di elementi vengono portati…aspettiamo la conferenza stampa di questa mattina per capire qualcosa di più… La Roma non viene toccata da questo provvedimento, nessun personaggio del club è coinvolto da questi provvedimenti e questo aumenta la curiosità…vogliamo capire di cosa si sta parlando…ancora non ci sono dettagli…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Sarò brutale, ma l’unica cosa che mi interessa è la Roma come squadra….di fronte a degli accadimenti che non la riguardano giuridicamente ma nel senso pratico, essendo il suo presidente uno dei due soci insieme a Parnasi che doveva costruire lo stadio della Roma…dico doveva perchè la formula dubitativa mi sembra evidente…la mia preoccupazione da tifoso è che a cascata succedano dei fatti per cui io assisterò al dramma sportivo della Roma…questo mi preoccupa…del resto non me ne può fregare di meno…”

Chiara Zucchelli (Rete Sport): “In tanti ci scrivono che è una fortuna che lo stadio non sia della Roma…ma quando lo dicevamo qua che non era della Roma, ci si mangiavano…e invece adesso tutti a dire meno male che non è di AS Roma…”

Roberto Renga (Radio Radio): “A me dello stadio non mi convinceva quasi niente…ma la Roma mi sta a cuore e sono molto preoccupato… Se lo stadio non si fa, Pallotta ha sempre detto che se ne va… Se se ne va devi trovare un altro acquisrente… Ma c’è un altro acquirente? C’è la banca…che poi dicono sia Unicredit alle spalle di tutto…e non è un bel futuro…guardate cosa ha fatto la banca a suo tempo, quando prese la Roma ai Sensi…e a chi l’ha data e come l’ha data ancora ce lo chiediamo….la Roma mi preoccupa… ”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma in quanto società sportiva non c’entra perchè lo stadio non è della Roma ma sarebbe l’impianto dove andrebbe a giocare la squadra in affitto…

Mario Mattioli (Radio Radio): “Cinque anni fa mi accorsi che c’erano 23 ostative, ognuna delle quali impediva la riuscita del progetto dello stadio della Roma…però mi prendevano per matto… Ed invece io ho continuato.. Mi aspetto adesso qualcosa anche nei confronti della società americana dello Stadio, sono loro i datori di lavoro. La Roma calcio non c’entra nulla. Pallotta e i suoi devono rispondere delle varie irregolarità palesi, oltre a Parnasi…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 51 commenti

  1. Amedeo says:

    Mi sento di dover chiedere scusa agli sciacalli, iene, avvoltoi, corvi e in genere a tutti gli animali ai quali la legge di natura – e solo quella – impone comportamenti necrofagi. Scusa a loro per averli lungamente associati a tutti quegli esseri umani, spesso rivoltanti individui, che si beano compiaciuti delle disgrazie della Roma, qualche “tifoso” compreso.

    • S.P.Q.R. says:

      gli sciacalli stanno festeggiando . ci sono cose che non capisco……prima per la corruzione prendevano milioni ,,,,,,ora questi si accontentano di una futura assunzione di un parente e di 25000 euro …..boh ma chi sono totò e peppino ,

  2. Nome14 says:

    Non perché sono romanista e non voglio crederci… francamente cerco sempre di mantenermi distaccato… ma in questa storia c’è qualcosa che non mi torna.

    Allo stato attuale sarei molto più sorpreso se l’inchiesta fosse solida che non il contrario.

    Staremo a vedere.

  3. massiroma82 says:

    Ma radiolone sta facendo la morale a qualcuno?! C’è solo l’AS ROMA

  4. Pseudo says:

    Quando c’è puzza di carogna escono fuori i saprofagi.

  5. Sin City says:

    Porto Fiumicino = BLOCCATO
    Aquarium Eur = BLOCCATO
    ex Torri Finanze = BLOCCATE
    Vela Calatrava = BLOCCATA
    Stadio Roma = BLOCCATO
    Nuvola Fuksas = FERMA
    METRO C = 11 ANNI di LAVORI

    quando la classe dirigente di un paese e’ formata da vigliacchi papponi e imbroglioni il risultato e’ questo.
    Terzo Mondo

  6. write says:

    Català, tu il dramma sportivo lo vivrai sempre finché non ricominci a magnà con la Roma.

    E’ inutile che fai sta manfrina, sei stato tanato da tempo.

  7. alessandro says:

    Allora, sia chiara una cosa…quando dicevo che c’erano ombre sui soggetti coinvolti venivo deriso, additato che ero “l’ennesimo personaggio buffo” che appariva qui. Forse sono più una Cassandra.

    Detto ciò, oggi, vanno fatte le scuse a tutti i comunicatori e giornali che hanno evidenziato dubbi su questo progetto.

    Magari lo stadio si farà, io questo non lo so…bisogna vedere quanto sono potenti i personaggi coinvolti.

    Sarà ancora una volta colpa delle Radio? può essere che i proprietari non hanno mai colpe e solo attenuanti?

    • Amedeo says:

      Quindi, secondo te, si dovrebbe chiedere scusa ai laziali e a tutti quelli che con la Roma non ce magnano più, scusa a un essere immondo come De Cicco, l’infida penna di Caltagirone, un personaggio quest’ultimo che a quanto pare a te andrebbe bene, oppure Mattioli e soci? Ma dai…
      Una curiosità: ti rileggi quando scrivi?

      • alessandro says:

        Io sono della roma e quasi sempre non sono d’accordo con l’operato di questa società.

        Io mi rileggo, e so cose che voi non sapete. Mi avete preso in giro. Ora beccatevi questa. E ribadisco, io non so se lo stadio si farà, a questo punto. Ma sapevo che c’erano delle cose strane. Punto. Mi avete preso in giro ed ecco che la realtà emerge.

        Ribadisco…tra i costruttori, non devi cercare mosche bianche, ma…chi sa fare gli impicci giusti. Odio caltagirone ma lui è un mago nel fare queste cose.

        PS: se ti capita passa per malafede, chiedi ad un paio di residenti li e poi risentiamoci qui…ok?

        • Amedeo says:

          Quindi la Roma è colpevole di non aver scelto “chi fa gli impicci giusti”. Caro Alessandro, non ce l’ho con te, non mi sei neanche antipatico, ma- scusami – più parli più sei disastroso.

          Dici di sapere, ma in realtà non sai nulla. Non menzionare Malafede (con la”M” maiuscola, un nome una divinazione) perchè posti come quello, Lunghezza, Roma Est, Porte di Roma e Grottaperfetta sono il mio vissuto quotidiano (nel senso che intervengo giornalmente a risolvere gli scempi che le aziende dell’orbita Caltagirone hanno lasciato ai poveri abitanti).

          • alessandro says:

            Amedé, ti attacchi alla maiuscola per evitare di attaccarti altrove…pessima giornata, eh?

            Proprio perché frequenti i quartieri costruiti da Caltagirone, dovresti sapere che a Malafede, erano previste una serie di opere pubbliche che non sono mai state costruite. E’ uno che quando si tratta di costruire, lo fa. E alla roma serviva questo. Parliamoci chiaro, se andiamo a vedere le carte, anche con Parnasi si oltrepassava il limite della speculazione edilizia. Almeno mi prendevo uno che lo stadio me lo faceva costruire. E senza problemi.

            Io vivevo vicino a Tor di valle e ti assicuro che la zona non ci sono le infrastrutture per sostenere il flusso di persone verso lo stadio: a quelle persone non ci hai mai pensato? Ai residenti, dico.

          • Amedeo says:

            Hai detto bene Alessandro, “pessima giornata”, oggi, come per tutti i romanisti che si rispettino. Tu, invece, vedo che gongoli….

        • Semplice - Pallotta il Grande says:

          alessandro, quindi:
          – esperto di alta finanza;
          – confidente di calciatori di serie A;
          – esperto statista.

          altro?

        • Adelmo says:

          Me sa che agli abitanti non ci hai pensato te, la Roma ci ha pensato eccome.

          Il ponte cassato dalla Raggi ti permetteva di arrivare dall’autostrada al torrino senza passare per il viadotto della magliana, o per le traverse della trafficatissima via ostiense.

          Ma siccome lei non vi vuole bene, ecco che si è creato il problema.

          Oggi è una marana piena di spazzatura, domani sarebbe un centro importante per tutto il quadrante.

          Chi non vuole lo stadio non è della Roma, puoi dire quello che ti pare.

  8. Nome says:

    Il giorno in cui Pallotta andrà via (presto) Austini sarà un giornalista finito. Senza dritte, senza notizie, senza contatti seri nel mondo del pallone, senza capacità di analisi, senza conoscenze calcistiche nè contabili. Dovrà cercarsi un lavoro. E a parte il somelier e l’assaggiatore di caffè non ci sono tanti altri lavori in cui è fondamentale l’uso della lingua (e non parlo dell’inglese).

    • Verità - IN ATTESA DEI COMUNICATI UFFICIALI - says:

      Austini è un super protetto del sistema. Te lo dico perché mi hanno appena cancellato un commento in merito.

      • Semplice - Pallotta il Grande says:

        Austini è un galoppino. Fin dai tempi del norcino.

  9. Monika says:

    Non c’è bisogno di fare i nomi ma gli ignoranti, analfabeti di cui si riportano i peti che fuoriescono dalla loro bocca fanno vomitare!

  10. Er cozzaro nero says:

    Pervertiti!

  11. piedone says:

    Io non riesco a capire: in quell’area c’era un grande ed importantissimo ippodromo dedicato al trotto; c’erano spettatori, addetti ai lavori, cavalli, allibratori, scommettitori, strozzini e feccia varia; c’era anche un ristorante interno dove si cenava benino tra una corsa e l’altra.
    Oggi perché non può starci uno stadio di calcio con i suoi annessi e connessi?

    • S.P.Q.R. says:

      pidone se oggi sentivi il suonato di Mattioli su radio pecora pecora capivi il perché. spero che la asroma monitorizzi radio pecora pecora e agisca di conseguenza .

  12. Semplice - Pallotta il Grande says:

    Parassiti.

    Il finale è già scritto.

  13. michele says:

    fate vomitare……forza roma

  14. Ma che stamo a fà says:

    Mi piace commentare e esprimere giudizi sportivi, apprezzare una manovra di mercato o dissentire su qualche acquisto che non ritengo a volte adeguato. Quando però vengono a galla situazioni del genere, presunte o verosimili, mi vien voglia di dare un taglio a tutto, far finta di essere semplicemente uno spettatore disinteressato e stare ad aspettare. Il fatto è che la situazione mi rode così tanto che non mi basta pensare che questo succede perché siamo in Italia ed è andata sempre così. Questo schifo distrugge i sogni di tanta gente onesta che aspetta che un giorno le cose possano definitivamente cambiare. Ma è pura utopia…Il calcio per come la vedo io è un’altra cosa

  15. Fabiolone says:

    Non sono mai stato un fan della dirigenza della Roma ma oggi, ingoio un piatto di merdax e Pallotta. Da oggi stiamo in guerra e solo uniti si vince. Nella vicenda stadio la Roma è parte lesa e va tutelata, con Parnasi non c’entra niente. Oggi 13 giugno sarà ricordato come “giorno del sorcio” (laziale e pantegana del tevere).

    • Roma, solo Roma, Roma e basta! says:

      Parole sante, oggi è il giorno in cui bisogna difendere La Roma, a prescindere dalle opinioni che si possono avere nei confronti dell’attuale proprietà.
      La Roma è una parte di noi, un’amore che ci è stato tramandato dai nostri padri.
      NON LASCIAMO LA ROMA DA SOLA.

  16. Alex says:

    Sentito un po’ di tutto. Penso sia chiaro che lo stadio non si farà, penso sia chiaro che la Roma ha subito un grave danno economico oltre che di immagine. Implicazioni ormai tantissime ( sto pensando allo sponsor) e purtroppo è appena cominciata. Basta vedere i capi di imputazione e il PM a capo dell indagine per capire che il peggio deve ancora venire. Ci sono 9 persone in carcere e ora che si arriva al riesame già molti di loro avranno accusato pure la nonna pur di uscire di galera. La colpa di tutto questo ? Personalmente penso sia di Pallotta, un incapace, questi sono i fatti che lo dimostrano. La responsabilità è di chi ha fatto certe scelte, inutile fare dietrologia o inventare scuse puerili dando la colpa a chicchessia ..

    • Amedeo says:

      Quindi se Pallotta si fosse appoggiato a un “altro” costruttore avrebbe scelto il cavallo vincente. Dico bene? Sicuramente quest'”altro” interlocutore sarebbe stato a capo di un sistema limpido, lineare, efficiente e totalmente estraneo alle solite logiche clientelari. Un santo, in pratica. Sicuramente questo “altro” soggetto sarebbe stato proprietario di aree più idonee alla costruzione di uno Stadio, oltre che titolare di importanti mezzi di comunicazione.

      • Alex says:

        C è un detto che dice chi va per questi mari questi pesci prende. Ora, ti dico con cognizione di causa, che i buon Parnasi, dall inchiesta Scarpellini, passando per mani pulite ( leggi i verbali di Buzzi) ti dicono chi è Parnasi. Il PM Ielo ( ha in mano tutte queste inchieste, per ultima Mani pulite) del buon Parnasi sa vita morte e miracoli. Il buon Lotito , laziale si ma stupido no, queste cose le aveva subodorate ( non ci voleva un genio) tant è che ben informato, due settimane fa, ha fatto la battuta. Non siamo il Burundi e in un paese complicato come il nostro non ti improvvisi costruttore, tra l altro pianificando una colata di cemento pari a quella di una città medio piccola. Io giudico i fatti e i fatti mi dicono che Pallotta è un mediocre come ho sempre sostenuto.

        • Alex says:

          Intendevo mafia capitale ma penso si sia capito..

      • Alex says:

        Per quanto mi riguarda, Pallotta avrebbe potuto poggiarsi anche al Totò Rina bei costruttori con giornali, politici a suo favore e chi più ne ha.. io giudico i fatti e i fatti mi dicono che è uno sprovveduto ( nell accezione negativa del termine). Non stiamo qui a fare i perbenisti o gli anti romanisti o a tirar giù la solita pippa sul nostro paese ( tra L altro, già che ci siamo, vorrei ricordare che siamo molto meglio degli altri anche in termini di corruzione e mi sono rotto i coglioxi di ascoltare queste cazzate da grillino o giustizialista vari) sto/stiamo qui a giudicare l operato di un manager che fa il presidente della As Roma e per quanto mi riguarda prima si leva dal caxxo è meglio è. A me non piace, avrò la libertà di dirlo ?

        • Step by Step QUOTO FABIO says:

          dillo dillo pure.
          Tanto è uguale
          …..anzi guarda,scrivilo ad intervalli di 15 minuti.

  17. Anonimo says:

    Stamattina ho saputo che a Renga sta a cuore la Roma, mattioli se non apri bocca farai il piacere a tante persone, ma proprio a tante.

  18. L’evangelista says:

    Mattioli, lo sa’ l’evangelista a chi sei figlio

  19. romano e romanista says:

    SO ARRIVATI GLI SCIACALLI DEL “TE L’AVEVO DETTO”

  20. Silvio says:

    mi chiedo soltanto come hanno fatto a Torino a fare lo Stadium in tempi accettabili, mentre a Roma non è possibile. Dove sta la differenza tra gli Agnelli e noi? in Piemonte non sono anche loro italiani, cioè ladri e corruttori? prego Dio di non avere mai davanti qualcuno anche minimamente responsabile di questa merda…. i laziali hanno poco da ridere, sono a Roma anche loro…. addirittura i pm parlano di un nuovo tipo di tangente, i posti di lavoro….
    dite a Salvini che sui barconi per l’Africa dovremo salirci noi, perché neanche quei poveri cristi avranno l’idea di raggiungere l’Italia di questo passo, ma saremo noi a trovar un mondo pulito nel continente nero in futuro.

  21. Max41 says:

    Mattioli (soprattutto, ma non solo) da denuncia per diffamazione immediata. Spero che qualche ‘addetto ai media” in societa stia prendendo nota, ci sarà da divertirsi quando sarà evidente che La Roma di per sé non c’entra niente…

  22. Silvio1967 says:

    ….

  23. Max41 says:

    Mattioli (soprattutto, ma non solo) da denuncia per diffamazione immediata. Spero che qualche ‘addetto ai media” in societa stia prendendo nota, ci sarà da divertirsi quando sarà evidente che La Roma (e la “societa americana di Pallotta”) di per sé non c’entra niente… Spero che l’ira vendicativa di Pallotta sia proporzionale alla calma che mostra alla stampa, e si abbatta su di loro senza pietà. Sogno vere e proprie liste di proscrizione a Trigoria: tu entri, tu no, ma perché io no scusa? , perché il presidente ha detto che je stai sur ca@@o Mattio’ !

  24. Silvio says:

    ……..

  25. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Mattioli parlami della ndrangheta allo stadium…i kitam…i KItastramuo..e ronkitamu…

  26. Ales says:

    Mattioli, Pallotta non deve rispondere proprio a nessuno, a certi giornalisti prima di mettere un microfono in mano dovrebbe essere fatto un test di sobrietà e soprattutto spero che a rispondere davanti ad un giudice delle menzogne continue nei confronti dell’As Roma sia tu, James ti prego portalo in tribunale questa mezza sega.

  27. Anonimo says:

    Appena letta la notizia ho alzato gli occhi al cielo,e su una nuvola improvvisamente ho visto sto flash…
    “30maggio 2018”
    “Lotito:farò lo stadio prima della Roma…”

  28. Robbo 1 says:

    Atri carichi di letame rovesciati su as roma a sulla sua proprieta’ da una serie di diffamatori seriali al soldo di alcuni ben noti potentati locali . Da tali individui meglio tenersi alla larga…

    • Nome says:

      ….Il tutto con la regia di Lotirchio!!!!

  29. Hic Sunt Leones says:

    Come ho scritto altrove, l’evento corruttivo postula l’ottenimento di un vantaggio indebito. Può prospettarsi in cambio del rilascio di un provvedimento doveroso. Esempio: lo vuoi il nullaosta paesaggistico che ti spetta? Passami 25000 euracci e te lo do subito anziché fra un paio d’anni. Oppure può prospettarsi in cambio del rilascio di un provvedimento illegittimo. Esempio: il nullaosta paesaggistico te lo sogni la notte ché il progetto è uno scempio, ma in cambio di 25000 euracci te lo faccio avere a casa.
    Non mi pare esattamente la stessa cosa. Nel secondo caso, l’iter defungerà. Nel primo, il ritardo sarà funzionale alle verifiche di legittimità del caso.

    Avviso per tutti quelli che dicono “ve l’avevo detto”. L’avete detto. Non lo ridite più d’ora innanzi. Grazie.

  30. rr says:

    M I S E R A B I L I

  31. Leks says:

    Mi hanno insegnato che quando non ho niente di interesante da dire e’ meglio stare zitto. Perche’ questi signori non restono un po’ a pensare prima di dare giudizzi????!!!!! Sarebbe meglio, saranno piu rispettati

  32. Blouson Noir Fucking Idiot - NO INFAMI NO CESARONI says:

    Leks… hai ragione, nessuno dovrebbe farsi influenzare dai giudizZi altrui… forse bisognerebbe farsi influenzare dai libri di grammatica.

  33. umbrogiallorosso says:

    Sembra strano che arrivati a questo punto, quando è tutto pronto, o quasi, per la prima

    pietra, dopo stucchevoli ritardi e ripensamenti, chi ti arriva? la magistratura, che apre

    un inchiesta apparentemente seria con tanto di arresti.

    Non sarà che il progetto da fastidio a qualcuno?…non lo so ma mi pare tanto un innesco

    ad orologeria che arriva e fa’ esplodere tutto al “momento giusto”..

    Non credo più a questo paese da molto tempo, non si capisce più nulla..chi è la vittima e chi sia il carnefice.

    Confido comunque nel miracolo ed in una risoluzione che faccia partire una volta
    per tutte questo benedetto stadio prezioso, per la Roma, e per ciò che rimane del
    calcio italiano..

    forza roma, daglie pallotta, non ti arrendere,

    alla fine avrai ragione tu..

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili