“ON AIR!” – TRANI: “Il destino di Di Francesco è segnato”, AUSTINI: “Monchi ha deciso, non si cambia allenatore”, PRUZZO: “Juve nettamente favorita”, CORSI: “Ma se la Roma tira fuori le palle…”

Dic 21, 2018 19 commenti by

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Se il sogno del romanista è Conte, figuriamoci se si indigna per Lippi…  Secondo me non si fa, non è sul tavolo in questo momento… la notizia è che la Roma a un certo punto c’aveva pensato, sia a lui che a Capello… Sappiamo che rapporti ha Capello con Baldini, e lavorando per Suning aveva contatti con Massara… Capello avrebbe un senso solo se sei disperato… Ma metterlo dentro la dirgenza, non è di certo uno che non sta al posto suo…sarebbe la Roma di Capello all’esterno… Monchi una decisione l’ha presa: non si cambia l’allenatore…può essere una scelta sbagliata, ma va preso atto di questa sua scelta… Poi se tra tre mesi sarà costretto a cambiare tecnico per disperazione, diremo che avrà sbagliato a non farlo prima…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Quando vi raccontano che questo è il momento più basso della Roma, non è vero…è una menzogna…è perchè siete giovani e non lo sapete… ”

Ugo Trani (Rete Sport): “Parlare di Juve-Roma mi risulta difficile, c’è troppa differenza… Io mi auguro che la Roma faccia una grande partita, ma su che basi…La Roma secondo me deve giocare a quattro in difesa, sennò la snaturi… Kolarov non rende a tutta fascia…a meno che non la metti bassa, ma la Roma in quel modo non ci sa giocare… Io senza Dzeko, farei un 4-3-3…Zaniolo con Zonzi e Cristante, e tre punte…se devo affondare, affondo così…la Roma così ci sa giocare, ci si è allenata…con la difesa a tre fatica, avete visto contro il Genoa… Di Francesco? Non lo so, ormai non ci sto capendo più niente… Secondo me lui è segnato…ma non penso che possa saltare dopo la Juve…c’è una partita tre giorni dopo…ma il suo destino mi sembra segnato… Lui non è riuscito a imporsi con la società quando ha visto che sul mercato le cose non avevano funzionato…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Tra Juve e Roma ci sono 20 punti di differenza, ma la Roma può fare qualcosa di magico… Anche in passato, quando c’era una differenza enorme, la Roma faceva belle partite, anche se succedeva più all’Olimpico… Quando sei sfavorito del tutto è bello… La Roma ha poche chance, ma ce l’ha…se tira fuori una partita con le palle…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Trovo allucinante il modo nel quale viene raccontata la Roma… Dal punto di vista dei risultati, tolta la Juventus, non ci sono delle squadre che in Italia e in Europa hanno ottenuto risultati migliori della Roma… Dal punto di vista degli atteggiamenti non ci si può lamentare dei dirigenti della Roma, sul mercato si possono fare delle valutazioni…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Di Francesco sa già di aver finito un’esperienza, di essere agli sgoccioli… Quali speranza ha Di Francesco di restare? L’uomo ombra della Roma ha già scelto… Questa persona non solo non si presenta a Roma perchè gli fa schifo metterci piede, ma continua a decidere per un’azienda…ma come può una società andar bene…come può…con lui e con Monchi che fa i danni che fa…”

Chiara Zucchelli (Rete Sport): “Da quello che so Di Francesco sa di non essere un condannato a morte…ha visto bene la squadra in questi giorni…sa di potersi ancora giocare le sue carte per salvare la panchina… secondo me se fa sette punti, ma anche sei, nelle prossime tre partite, resta…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Le previsioni dicono Juve, ma la Roma nelle occasioni più difficili tira sempre qualcosa in più… Schick? Se pensi di usare Dzeko nel secondo tempo, non puoi fare una tattica completamente diversa ma devi mettere uno che sembri un centravanti… Pronostico? Uno…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Anch’io penso che la Roma farà una grande partita, d’orgoglio, ma per quello che può fare in questo momento… La cosa che mi preoccupa è vedere Santon che marca Ronaldo… Vista così dovremmo dire: “Lasciamo perdere”...ma la partita va giocata… Però se andate a vedere le quote, la Roma vincente ha le stesse possibilità del Chievo contro l’Inter…vi rendete conto… Ma la cosa importante oggi sono le dichiarazioni di De Rossi… ha detto che l’infortunio è talmente grave che parla già di fare l’allenatore, non andrà più a giocare in America… Pronostico? Uno…”

Franco Melli (Radio Radio): “Schick? Io non lo farei giocare, la Roma non deve fare prove ma andare sul sicuro… se Dzeko va in panchina, perchè allora non parte titolare? Io comunque avrei trovato qualche altra soluzione, come Zaniolo… Pronostico? Ics…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Ho saputo che a Pallotta gli riferiscono le bugie, allora ho deciso di andare a Boston per incontrarlo e proporgli un dossier verità. Gli voglio fare delle proposte di comunicazione. Non mi è mai capitato di vivere una vigilia di Juve-Roma così moscia e un po’ mi dispiace. Bisogna prendere atto di un calo dei giallorossi rispetto agli ultimi anni. La Roma non è stata pronta a sostituire Totti e De Rossi…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): Juve nettamente favorita, ci dobbiamo affidare alla legge dei grandi numeri… Dopo il Genoa spero che sia un’altra delle mie squadre del cuore a fermare i bianconeri. Certo, se guardi la classifica, ti viene una tristezza… Non contano i giocatori che scendono in campo, ma la prestazione. Serve una come quella contro l’Inter per stare in partita e cercare di fare risultato. Ma se la Roma gioca come contro il Genoa, allora è durissima…”

Redazione GR.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 19 commenti

  1. zanna says:

    Ilario lascia perdere , non sa chi sei e vorrà continuare a non saperlo.

    • Semplice - Pallotta il Grande says:

      Ilario ilario parla di dossier verità. Ahahahaahah. Una vera chicca.

  2. Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

    “L’uomo Ombra” al quale si riferisce il rancoroso Catalani è ovviamente Franco Baldini,Dirigente ODIATO ALLA MORTE per esser stato colui che avviò l’operazione “SOTTO’STO TETTO NUN SE MAGNA PIU’COME UNA VOLTA,MO’VE ATTACCATE AR C….”
    Operazione poi perfezionata dall’altrettanto Odiato Baldissoni.

    Ponetevi un interrogativo:
    Perché gli Opinionisti Anti-Societari più feroci ed avvelenati sono proprio i 60enni?
    Anno più anno meno?

    “vuoi trovare l’arma del delitto?
    Devi porti le domande giuste”
    (cit.)

    • gennaro romanista di Rimini says:

      Step, io ne propongo un’altra di citazione:
      ” Vuoi scoprire l’autore del delitto?
      scopri il movente.”

  3. zanna says:

    Ilario dimenticavo : Non ti riceve neanche se cammini in ginocchio sui ceci.

  4. Guido says:

    Spero Juve 5 Roma 0 voi dovete rendervene conto serve un umiliazione perché cambino le cose senza fallimento totale non cambierà mai nulla

    • Anacronistico says:

      Bravo, questo è lo spirito giusto!

    • Roma ALé says:

      Tu se la finestra fa passare gli spifferi rompi il vetro, vero?
      se la macchina ha graffi ti butti addosso a un albero, no?
      se hai un dolore articolare ti dai una martellata sul ginocchio, giusto?
      se hai fame, digiuni, suppongo…

      bravo. complimenti.
      ci scrivi pure su un sito che si chiama giallorossi.

      corri a casa che olimpia ha fatto l’uovo.

      • Masetti primo portiere says:

        Hai dimenticato il poveruomo che per fare un dispetto alla moglie…

    • S P Q R says:

      e bravo guidarello …. tu si che sei un grande tifoso della roma ! ahahahahahahaha

  5. *El Flaco* says:

    Da non crederci.
    Come già detto, su sti’ scribacchini neanche mi esprimo piu’
    Alla faccia delle maldicenze.
    Gente che vorrebbe uno come Sousa o Lippi, sulla panca della Roma neanche và presa in considerazione, Ma veramente si pensa che si andrebbe meglio Pura illusione!
    Parlamose chiaro: La realtà è una sola:
    Al momento (a parte forse Conti), non ci sono Allenatori da Roma
    Tale sostituzione porterebbe solo altri “trombati” e trà un mese saremmo punto e a capo
    Per quanto riguarda il giudizio su Monchi
    Anche se, la voglia di Prenderlo a Calci è tanta, rimando tutto alla fine di Gennaio.
    Voglio veder come si comporta
    Sperando che non siano vere, le voci che leggo sui prossimi acquisti!
    Forza Magica!

    • *El Flaco* says:

      Ops: ho messo una i di troppo Conte non Conti. Lapsus
      Vabbè passiamo oltre. Piuttosto che commentà sti caciottari:
      anche se non dovrei, meglio attaccarse ad una bella Carbonara 😍 👌
      *El Flaco* Bon appetit! 😋 👍 😉

  6. Guido says:

    Ragazzi di Francesco non è esente da colpe perché se tu giochi con il 433 ti propongo no pastore coric cristante tutti trequartisti devo dire no voglio 2 mezze ali e devi importi almeno sul ruolo dei giocatori e non far arrivare degli adattati se sei arrivato in semifinale hai il diritto almeno di chiedere 2 mezze ali e comunque perché non ha detto no a Juan Jesus santon???? Perché almeno non chiedere giovani difensori di talento non parlo di Varane ma almeno prendere qualcosa meglio di Juan Jesus e santon dopo una semifinale

    • Mark Black says:

      Ma secondo te uno che in vita sua ha allenato Pescara, Lecce o Sassuolo come può andare a questionare l’operato di Monchi o di Baldini (gente con altri curricula) o di Parlotta o a pretendere qualcosa? La realtà è che dal 2011 ogni allenatore preso (incluso Buciano) in sede di mercato e di decisioni societarie non conta una mazza ma deve pensare solo ad allenare al meglio i calciatori presi dalla società e prendendosi in faccia tutta la m***a se le cose non vanno bene anche se ha le minori colpe visto che o ha una rosa corta o piena di pippe strapagate, giocatori finiti o talentini ancora acerbi o altro ancora (es. le sconfitte con Lazio, Napoli e Lione con Spalletti causate soprattutto dalla rosa corta e a corto di energie). Ergo ora EDF, bravo tecnico, sta pagando colpe non sue

  7. fgr says:

    banda de cialtroni dovete sta zitti e muti.

  8. Filippaccio says:

    Un allenatore non è solo colui che sceglie modulo e giocatori. Le componenti sono molte. C’è una componente tecnico-tattica, una di fiducia, una di rispetto, una di gestione. Da fuori, e sottolineo da fuori, sembra che Di Francesco abbia perso la stima e la fiducia della squadra. Non so se Lippi o Sousa possano essere meglio tatticamente, anche se la Fiorentina del primo anno di Sousa giocava un signor calcio. Credo che invece le altre componenti, e togliere alibi ai giocatori, possano far propendere per un cambio di allenatore. Credo infine che Di Francesco, sia troppo un galantuomo in un mondo marcio. E dal punto di vista umano, mi spiace enormemente per lui.

  9. Masetti primo portiere says:

    Oggi voglio ringraziare IRadio per avermi donato una giornata piena di buonumore. Non riesco proprio a smettere di ridere…

  10. Nome says:

    Date retta, finirà che la juve non infierirà sulla Roma e la partita finirà 2-0 per loro, siamo a Natale dopotutto.

  11. Gaetano da sarno giallorossa says:

    Nella mia povera esistenza mai avrei pensato DI leggere “spero in un 5-0…bla bla…Laziale?juventino infiltrato.?semplice antisocietario? Spero che ti vada di …

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili