Osvaldo: “L’amore dei romanisti è talmente grande che si trasforma in odio. Il calcio è bellissimo, il problema è chi ci lavora”

Gen 14, 2019 5 commenti by

NOTIZIE AS ROMA – Pablo Daniel Osvaldo, cantante della band ‘Barrio Viejo’ ed ex calciatore della Roma, in un’intervista rilasciata al quotidiano “La Nazione” ha parlato anche del suo passato nella capitale e del suo rapporto con i tifosi giallorossi. Queste le sue parole:

Roma significa molto per me, ho bellissimi ricordi di questa città, tantissimi amici: e ora che non gioco più nella Roma è bellissimo tornarci. Purtroppo lì i tifosi ti amano di un amore talmente grande che alla fine finisce di trasformarsi in odio“.

Quando vede un pallone, che effetto le fa?
Lo prendo e comincio a palleggiare. Il calcio è una delle cose più belle della vita, il problema sono quelli che ci lavorano.

Il compagno meno rock che ha avuto in squadra?
Beh, ovviamente Francesco.

Totti?
Sì, perché ascolta musica davvero pessima (ride, ndr). Ora che torno a Roma lo incontrerò e mi dovrà regalare il libro perché io compro quelli di Bukowski, non si suoi (ride ancora, ndr).

(La Nazione)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 5 commenti

  1. Franco says:

    E cosi’ canti e leggi il poeta maledetto…pero’se ti capita un pallone…
    …non sei ancora finito…fai sempre in tempo…sei sempre il benvenuto.

  2. Carlo84 says:

    Ma tu non eri quello che a Roma Juve dopo il gol sei esploso con Conte sbeffeggiando i tifosi della Roma?!
    Per favore….fai silenzio

  3. Franco says:

    in questa Roma Osvaldo come il “pane”, magari avercelo…sai che me ne fotte del passato.

  4. romano e romanista -tifoseria ridicola- says:

    quale amore tu l’hai pagata sulla tua pelle la strafottenza dei finti tifosi lo fanno solo per interessi personali, decidono loro chi deve restà e andà via
    prima te mandano via poi te se rimpiangono non te preoccupà lo fanno co tutti

  5. Franco says:

    Osvaldo inveri (e non solo, vedi episodio con Lamela) contro il suo tecnico Aurelio Andreazzoli per avergli concesso poco spazio nella partita…Osvaldo era un giocatore di personalità, grande carattere e fumantino…forze quest’ultimo motivo per allontanarlo da Roma…lo stesso carattere di Schick “tali uguali”….ma fatemi il piacere…avercene adesso centravanti con le sue caratteristiche, la sua personalità….
    …”decidono loro chi deve restà e andà via prima te mandano via poi te se rimpiangono non te preoccupà lo fanno con tutti”…questo è un tuo modo di vedere la sua questione con Roma e il tifoso romanista…personalmente non mi riguarda.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili