Pallotta, la verità non (ancora) detta

Mag 20, 2019 40 commenti by

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – James Pallotta non parla, ma sa come distribuire urbi et orbi le sue idee. Il presidente della Roma segue da lontano l’evolversi della situazione dopo il “no” rifilato a Daniele De Rossi alla richiesta di un altro anno di contratto e, se pur amareggiato per le incessanti proteste dei tifosi, non ha nessuna intenzione di rivedere la sua posizione:Se vogliono gettare m… su di me bene, ma io non torno indietro”.

Da oltreoceano emerge una nuova verità su quanto accaduto con il centrocampista, molto lontana da quella diffusa negli audio Whatsapp in cui Daniele raccontava la sua versione dei fatti: Pallotta avrebbe offerto a De Rossi un contratto da dirigente a vita nella Roma, che ha rifiutato perché intenzionato a giocare un altro anno e non interessato a una carriera come quella di Francesco Totti.

Nell’ottica di avere due giocatori per ruolo, il presidente si è reso conto che rinnovando il contratto a De Rossi avrebbe avuto il posto solo per un altro centrocampista difensivo titolare. Ma cosa sarebbe successo se il nuovo acquisto si infortunasse alla seconda partita di campionato e Daniele avesse firmato per un altro anno? Si è domandato Pallotta. La risposta è chiara: De Rossi si sarebbe dovuto caricare sulle sue spalle tutte le responsabilità del reparto. Cosa che avrebbe messo nei guai la Roma, soprattutto dopo aver analizzato i numeri della stagione appena trascorsa: 1511 minuti giocati, 22 presenze su 47 partite disputate, 90 giorni di stop per una grave lesione alla cartilagine del ginocchio, a cui bisogna aggiungerne altri 20 per problemi muscolari.

Una decisione netta presa su suggerimento di Baldini e sicuramente applicata con modi discutibili, ma che nell’ottica di una più attenta gestione aziendale dovrebbe permettere alla Roma di avere un futuro senza incognite. Rompere con De Rossi ha significato per Pallotta aprire un nuovo ciclo, cominciato con la “pulizia” del club partita dal licenziamento di Di Francesco, Monchi, alcuni scout, il medico sociale, il responsabile dei fisioterapisti e che continuerà nelle prossime settimane. A Boston sono certi che questa “pulizia totale” darà spazio a nuovi professionisti che “non si prendano cura in primis di sé stessi”.

(Il Messaggero, G. Lengua)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta Dario - 40 commenti

  1. Tony73 says:

    Non ha tutti i torti, ma sei poi, da romani e romanisti, dobbiamo difendere e difendere sempre i giocatori romani, allora è cestino dover navigare nella mediocrità più assoluta, e la nostra storia lo conferma.

    • TifosoGiallorosso says:

      Infatti da quando ci sono gli americani, che di romano non hanno nulla, abbiamo vinto due trofei l’anno.
      La mediocrità l’ha portata Pallotta.

      La Romanità è un valore aggiunto. Chiedete al primo Spalletti quanta è stata fondamentale la figura di Bruno Conti…oggi, messo ai margini – gli ultimi giocatori forti del settore giovanile li ha portati lui.

      Pallotta ha portato macerie…Ranieri ha spiegato, sabato, cosa ci attende per il futuro più vicino.

      • Nome says:

        bruno conti è stato rinnovato da pallotta, così come de rossi che era in scadenza e rosella si era guardata bene dal rinnovarlo. Con rosella ddr sarebbe andato via da un pezzo.

        totti è dirigente, c’è anche nela nell’organico, Conti checché se ne dica è ancora lì, quindi de che stamo a parla’? ci sono più romanisti nei quadri dirigenziali ora di quanti non ce ne siano mai stati, e con DDR ce ne sarebbe stato un altro.

        date fiato ai tromboni solo per fare rumore, non per fare musica.

  2. riky says:

    Non ha tutti i torti come dici tu, ma la modalità è stata di una schifezza unica, poi nello spogliatoio in una squadra senz’anima un giocatore del genere non guasterebbe, detto questo vediamo cosa accadrà, intanto da quando c’é lui la bacheca é piena di polvere e ragnatele, i fatti sono questi..

  3. Claudio Amore says:

    Ammettere e correggere i propri sbagli è segno di intelligenza…

  4. Magellano says:

    Se Totti e De Rossi non fossero stati Romani da tempo che non stavano più a Trigoria ma soprattutto non ci sarebbe stata alcuna polemica …
    È giusto estirpare questa abitudine di tifare prima i calciatori
    A me sembra che del bene della Roma intesa come squadra alla fine interessa veramente a pochi

  5. Lando Milone says:

    Pallotta deve solo ringraziare Ranieri, grazie al quale, NONOSTANTE IL SUICIDIO DELLE MILANESI,

    la Roma ha buttato a mare sei punti decisivi contro la nauseabonda Inter spippettiana, il quasi retrocesso ed imbarazzante Genoa di Prandelli e la goliardica banda De Zerbi (contro cui il tanto vituperato Di Francesco aveva fatto 7 punti su 9 all’ andata)

    Senza contare il deprezzamento di Zaniolo, trasformato in un fantasma dal grande tecnico romano.

    Complimenti a Franco Baldini..

  6. Sebino says:

    E’ un ragionamento ovvio, ma noi siamo emozionali e la ragione ci fa un baffo . I nostri idoli, totti e de rossi, sono quelli che hanno sempre rifiutato di mettersi il gps durante gli allenamenti il che avrebbe consentito di misurarne l’intensita’ e l’efficacia, e negli ultimi 5/6 anni di carriera hanno trotterellato in campo (strapagati). Vogliamo vincere? Iniziamo a cambiare Questi atteggiamenti

    • Magico60 says:

      ..pienamente d’accordo SEBINO!!! Forza ROMA

  7. Gladio says:

    Ma pensa che ragionamento fino ha fatto sto Pallotta su De Rossi e stranamente tutto sto fiorire di competenze calcistiche, di statistiche e di analusi non ne ha messe in pratica manci una quando quel pezzente di Mobchi acquistava gente che ha passato una stagione in infermeria oppure non ha mai giocato o di certo giocatori come Nzonzi che ad oggi non sono di certo la copia di De Rossi. Sto ragionamento lo ha fatto il Messaggero o il fenomeno che sta a Boston che ha difficoltà a capire anche un fuorigioci nel calcio?

  8. Yellow red says:

    Domenica sarà allo stadio insieme a trump e un manipolo di marines!! Trump ha preso a cuore la sua storia vedendo striscioni anti pallotta anche in siria! Salvate il soldato pallotta ha esclamato trump! La moglie di trump ha risposto : chi è sto pallotta? Già il nome mi fa ridere.. E x protesta verrà in curva sud!! Brava melania!daje roma.. Daje curva sud.. Grazie ddr!!

  9. Emanuele says:

    La colpa per nn essere entrati in champions è esclusivamente di giocatori e allenatore e infortuni, la rosa è la terza se nn la seconda in Italia, la società nn c’entra niente, ha affidato la parte tecnico sportiva al migliore a detta di tutti, ora tutti a gettare merda, forza Roma sempre.

    • Gladio says:

      Ragionamento un pò semplicistico se alla fine si pensa a chi ha fatto cosa e a chi ha scelto chi.
      Di Francesco stava al Sassulo ed è stato chiamato dalla società/proprietà a venire ad allenare la Roma non c’è venuto di sua spontanea volontà o ha bussato alla porta. Di Francesco aveva fatto delle richieste sul mercato il DS, preso sempre dalla società non è che ce lo hanno regalato, ha fatto scelte diverse. I giocatori gli ha comprati la società su indicazione del DS Monchi, poi se il DS non c’ha capito un caxxo era la società a sollevarlo dall’incarico così come se i giocatori presi non erano funzionali al gioco o non all’altezza della Roma era sempre la società a redarguire il DS. Una società una squadra la gestisce, non va solo in tribuna il we a vedere la partita come va e poi si…

  10. Nome Murdoc says:

    Nessuno ha mai sostenuto che la società abbia sbagliato nel “fine”. Ma tutti, o quasi, abbiamo criticato nel “come” sia stato trattato Totti prima e De Rossi dopo. Nessuno può essere talmente deficiente da non capire che un giocatore a quasi 40 anni ed un altro “acciaccato” a 36 debbano smettere. Come non può essere talmente deficiente da non capire che lasciare il calcio giocato, per un calciatore, è doloroso. Si sarebbe dovuto agire diversamente ed accompagnare degnamente le nostre bandiere al ritiro. Questo viene rinfacciato a Pallotta e compagnia. Mettere Totti a fare la rappresentanza non ha senso. Gli voglio bene, ma a mio modesto parere non è quello il ruolo. E’ un uomo di campo, sa di calcio, sa riconoscere il giocatore di valore. Quello dovrebbe essere il suo ruolo.

    • Chico says:

      Nessuno è così deficiente da non capire che è ora di smettere…
      …eppure mi pare che Totti e DDR non l’hanno capito

    • Nome says:

      Scusa ma che significa “accompagnare degnamente”? a Totti hanno fatto una festa unica.. allo stadio a DeRossi hanno offerto il posto di vice dell’amminiostratore deelegato…Ma che altro cazzo doveva fare la società??? accettare supinamente che i giocatori solo perchè romani comandassero al punto da decidere loro come e quando smettere di giocare??? siamo seri…per favore

  11. LucioBecker says:

    La Sud ha indicato la strada luminosa: via Pallotta, niente stadio e cessione a due soldi ar Viperetta. E causa di Pallotta al Comune, che pagherà coi soldi dei residenti della Capitale, dopo una causa che durerà 15 anni. Nel frattempo Super Mario avrà l’esclusiva delle radiocronache e ogni 5 anni la Lega farà vincere al club una bella Coppa Itaglia. La Sud dell’Olimpico sarà totalmente ricoperta di figurine di Anna Frank con la maglia della Roma, appiccicate dagli stessi che oggi contestano Pallotta, con la supervisione dei loro maestri della Nord. Il futuro è della Roma, complimenti e auguri.

    • Lazio in b says:

      Sta sud che poi è annata a prende pastore cristante santon Olsen ecc. Ma come se fa! C’avevi quer genio de monchi in casa, scelto da Baldini er top manager… Potevano lavorare in pace e invece la sud ce s’è messa de traverso…

      • Frank says:

        😀 😀 😀 tutta colpa della Sud e di Salvini ….questi so i laureati itaGliani!!

  12. One Love says:

    Comunque secondo me tutti i pallotta boys che ci sono al mondo commentano su questo sito altrimenti qualcosa non mi torna. Basta parlare con qualcuno accendere una radio leggere un giornale per capire l’odio che c’è verso questo Pseudo presidente ed invece qui è sempre spalleggiato BAh

  13. One Love says:

    Luciobeker è riuscito a raccogliere tutti i luoghi comuni in un unico messaggio.

    • Sciabbolone says:

      Mai sentito parlare di “maggioranza silenziosa”?
      Se si stampa una notizia a grandi lettere, la gente pensa che sia indiscutibilmente vera (Jorge Luis Borges).

  14. Stefano55 says:

    Io credo che de Rossi sia un’ aizzatore di folle,e bene fa’ la societa a rinunciare a lui.Totti e’ piu’ moderato e sicuramente merita almeno piu’ rispetto,De Rossi ,oltre secondo me a non raccontarla giusta,creerebbe il malcontento nello spogliatoio alla prima occasione! Sinceramente non lo vorrei neanche come dirigente , da l’ impressione di uno che come ti giri ti pugnala alle spalle !

  15. leo59 says:

    A questo punto non serve sherlock holmes per capire che l audio lo ha registrato appositamente e fatto mettere in rete lo stesso de rossi che si professa tifoso della roma , secondo me è tifoso del portafoglio come dimostrato ai tempi di rosellina , cmq oggi sono certo di una cosa non voglio piu sentire giocatori romani e romanisti , per me devono scendere in campo muti , riguardo al discorso spogliatoio con o senza de rossi , ho visto che differenza ha fatto quest anno con una squadra che bastava vincere le ultime 2 partite per entrare in champion, con un romano e romanista che tira fuori sto casino prima dell ultima partita che poteva essere decisiva per la champion , tanto perchè ci tiene alla roma ,complimenti e grazie de rossi ma da oggi fuori dalle balle

    • Finalmente uno che dice l'esatta verità senza farsi intimorire Nome says:

      Finalmente uno che racconta la verità senza farsi intomorire da tofoserie interessate a destabilizzare la Roma Bravo concordo in tutto con te !!!

  16. Anonimo says:

    Luciobecker nel frattempo tu rimani comodamente a casa a digitare i tuoi anatemi. Allo stadio non ti fai vedere. A protestare sotto il campidoglio per lo stadio manco a dirlo. Manco uno sdrigione a sostegno del tuo pallottola e Marione continua fare i milioni alla facciaccia vostra, pure del poro birillo di luciobecker.

  17. Nome says:

    La logica dei due giocatori per ruolo mica è un dogma della fede.

  18. Dario says:

    Certo, come no, prima ci venite a dire che il fruttarolo non ha mai messo bocca nelle questioni tecniche e ora ci venite a dire che lo avrebbe fatto. Altra contraddizione: DDR avrebbe formato un contratto a gettone, quindi potevi pure averne tre di centrocampisti difensivi e se non ti andava bene non lo facevi giocare e non spendevi un euro. E basta con le favolette, dai!

    • Marco N says:

      Bravo Dario, ma dimmi, sarebbe andata bene a DDR?

      • Dario says:

        Lo ha proposto lui il contratto a gettone, mica io, quindi sì, gli stava bene.

  19. Monika says:

    Si programma prima,il post Totti ed il post De Rossi doveva già essere stato costruito prima del loro addio e già alla fine della scorsa stagione o,massimo,all’inizio di questa,doveva essere annunciata l’ultima stagione di De Rossi.Sono fortunati,hanno fatto della loro passione una professione,ma,per quanto,De Rossi sia un uomo con interessi al di fuori del calcio,ha pur sempre vissuto in un mondo non paragonabile con quello dei comuni mortali,è entrato a Trigoria ad 11 anni e conosce se stesso come calciatore,non siamo ciò che facciamo,ma,in questo caso,è facile che professione e identità si fondano,per quanto ricchi e privilegiati,andrebbero accompagnati con maggior tatto al cambiamento

  20. Paolo B says:

    Va bene tutto, per assurdo anche il “repulisti” (e credetemi faccio fatica ad accettare Francesco e Daniele, la STORIA recente della a.s ROMA messa alla porta) ma non si abbatte un “senatore”, Il leader carismatico dello spogliatoio a 2 giornate dalla fine con TUTTI i giochi aperti… glielo si dice il 27 maggio, porco giuda..! Vogliamo parlare di “opportunità”? Di competenza forse? DILETTANTISMO ALLO SBARAGLIO, ALTROCHÉ!

  21. Maarcvaal says:

    De Rossi ha dimostrato di essere ancora utile giocando. Quando ha giocato è sempre stato uno dei migliori, ha dato equilibrio e grinta. A me ha stupito proprio questo: ha 35 anni (a 38 Brighi ci ha regalato ieri l’Europa) e in questa stagione seppur con l’infortunio è stato Uno dei migliori cosa si fa: viene cacciato. Ho capito che l’essere romano e romanista per Pallotta non è un valore aggiunto (se permettete per me si) ma non può neanche diventare un problema!

  22. Alessandro says:

    Per favore VATTENE!!!!

  23. gianluca says:

    A rega’…..meglio ricominciare dai giovani!!!!! In fondo coi top player che avemo vinto? Manco la Coppa Italia, vinta dagli odiati cugini….Insomma noi coi TOP neppure la coppa del nonno, i cugini senza una coppa Italia…me chiedo un motivo ci sara’? gli anni scorsi sempre terzi e chempions….Ma cosa abbiamo alzato al cielo???? Nulla…..abbiamo dato via un sacco di giocatori a due dracme…Shala, Allison, Strotman,Benathia,Marchinio,e chi piu’ ne ha piu’ ne metta….Adesso sicuramente via Manolas, Dzeko,e forse Zaniolo. Questa è la storia che si ripete per noi Romanisti. che ce volete fa’. Annamo avanti così…con la Roma sempre nel cuore.

    • Romanelcuore says:

      Tiramo a campà che è meglio nel frattempo il Napoli ha quasi acquistato Ilicic.

  24. Nome Murdoc says:

    Cara Monika è lo stesso mio pensiero, questo è infatti quello che ho espresso….vallo a dire a Nome e Chico. Ribadisco che Totti e De Rossi dovevano essere accompagnati diversamente e degnamente al ritiro. Lasciamo stare il ruolo offerto da Pallotta…paracuxata…non abbiamo l’anello al naso. Non dimentichiamo che Pallotta si è servito di Spalletti per far fuori Totti e De Rossi per un anno intero non ha avuto un colloquio con la società per conoscere il suo futuro, salvo a conoscerlo a campionato finito. Dai su, potevano e dovevano essere gestiti meglio e ve lo dice uno che non ha risparmiato critiche nei confronti di Totti per il suo ruolo nello spogliatoio e nei confronti di De Rossi per lo stipendio da nababbo a fronte delle assenze dal campo !

  25. Luciano says:

    È vero che quest anno de Rossi ha avuto difficoltà fisiche ma molte dovute ad una preparazione fatta male dai professionisti della Roma vedi gli altri atleti e si è dovuto riempire di antinfiammatori per coprire quel ruolo che solo lui sa interpretare, ma se lei è onesto dica che è per risparmiare sull ingaggio, e poi non ci piace come gestisce la nostra squadra che è differente dal calcio o professionismo americano.

  26. Mauriroma says:

    A meno che non sia dato sapere a me tifoso la vera situazione della cartilagine del suo ginocchio tale da escluderlo da un rinnovo , ritengo che anche per solo 20 25 partite da giocatore e le altre da uomo spogliatoio come traghettatore dei giovani sarebbe stato ancora utile e la cifra de destinargli non sarebbe stato un gran problema, credo si sarebbe accontentato. Il segnale della società è di un taglio netto, una scommessa presente e futura forte sui giovani, un risultato massimo di arrivare in cl…speriamo la strategia sia quella giusta perché un anno puoi saltare la cl ma poi se non la raggiungi anche il secondo o il terzo Nike e altri disinvestono e il tuo patrimonio societario ossia valore del parco giocatori si riduce…Pallotta ai posteri l’ardua sentenza.

  27. Antonio says:

    «Nell’ottica di avere due giocatori per ruolo, il presidente si è reso conto che rinnovando il contratto a De Rossi avrebbe avuto il posto solo per un altro centrocampista difensivo titolare. Ma cosa sarebbe successo se il nuovo acquisto si infortunasse alla seconda partita di campionato e Daniele avesse firmato per un altro anno?Si è domandato Pallotta.»
    Leggo commenti positivi a questa pseudo idea dell’immobiliare.
    Quando finirete dif arvi prendere per i fondelli?
    Perchè se la sua idea è questa bisognerebbe capire perchè si affronta una stagione (la scorsa) con un terzino dx solo acquistandone uno rotto e uno da adattare, oppure come si è arrivati da due anni a non aver sostituti di kolarov (Luca Pellegrini docet),o una squadra imbottita di trequartisti senza mezzali di ruolo o…

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili

Cancella riposta