Pallotta sempre più distante da una Roma a pezzi

Set 24, 2018 64 commenti by

EDITORIALE – La legge di Murphy ci insegna che quando una cosa può andare male, statene certi, andrà male. Ed è quello che adesso iniziano a temere molti tifosi della Roma. Il negativismo più tetro pervade ogni cosa che riguarda la squadra giallorossa. Nessuno poteva pensare, nemmeno il pessimista più accanito, che si potesse perdere in quel modo ieri, a Bologna. E ora comincia a serpeggiare il timore che anche battere il piccolo Frosinone, ancora fermo a un punto, possa diventare un problema serio per questa squadra.

Era scontato che sulla graticola ci finisse Di Francesco, per quanto mi riguarda il minor responsabile di questo dramma sportivo a cui stiamo assistendo. Il mister ha fatto i suoi bei errori e non è affatto immune da critiche, ma ha anche parecchie attenuanti, dovendosi barcamenare tra giocatori che sembrano improvvisamente la pallida copia di quello che erano, un direttore sportivo che con la cessione di Strootman ha mandato segnali preoccupanti in ogni direzione, e un presidente che sembra sempre più lontano dalla Roma.

E oggi è proprio a James Pallotta che va il mio pensiero più allarmato. Il presidente parla sempre di meno, le sue dichiarazioni sul momento nero della squadra si sono ridotte a un semplice “sono disgustato”, dandomi sempre di più la sensazione di essere distante anni luce dalla Roma e dai suoi problemi. Il discorso stadio procede a rilento e dal Comune sta per essere annunciato l’esito della due diligence sui flussi del traffico che potrebbero allungare mortalmente i tempi della realizzazione dell’impianto, mettendo una pietra tombale sul progetto e, di conseguenza, sull’impegno di Pallotta nel club.

Per molti questa notizia potrebbe rappresentare una liberazione, per me invece sarebbe più un preoccupante salto nel buio che porrebbe una serie di domande sul futuro del club. Come uscirebbe di scena Pallotta? Penserà di smembrare la squadra per rientrare degli investimenti fatti? Quale futuro si prospetterebbe per la Roma e con quale proprietario? Il rischio è che il caos a cui stiamo assistendo in questi giorni possa sembrare calma piatta rispetto a quello che potrebbe succedere nel prossimo futuro. Sono troppo pessimista? Forse. Ma in momenti come questi, dove tutto viene avvolto da un aurea di negatività, viene da pensare che la legge di Murphy non sia poi così un paradosso.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 64 commenti

  1. @tsaf says:

    mettendo da parte tutti i discorsi sul vendere/comperare i giocatori, JP pensava di applicare la filosofia americana del professionismo al calcio in europa, in particolare in italia e ancora più in particolare a roma….ecco è qua che ha toppato di brutto, se ai “nostri” calciatori non metti addosso un mastino che fa al 100% le tue veci (come se fosse il padrone) questi fanno quel che ca%%o vogliono e credo che EDF sia troppo una “brava” persona….io sarei per vendere tutti e tenere il mr perché mi sono stufato molto di vedere delle ballerine col tutù giocare al calcio, altro che moduli di gioco e giocatori fuori ruolo….

  2. Nome14 says:

    Inquietanti e logici interrogativi.
    E’ difficile che si presenti dal nulla lo sceicco di turno. Molto difficile.
    E’ più facile che a fronte di compratori “nostrani” senza molti quattrini, Pallotta venda per rientrare dei soldi spesi, consegnando al suo successore una squadra depotenziata e totalmente da ricostruire.

    E’ quello che sperano i fautori del tanto peggio tanto meglio. Gli amanti del salto nel buio.

    In realtà, aldilà degli umori del presidente, resta il fatto che anche la volontà più determinata di disfarsi della Roma, si scontra con una semplice considerazione di natura commerciale: non si vende quando sei in crisi.

    Basti pensare a quanto hai pagato questi giocatori e quanto potresti ricavarne al momento: remissione totale.

    • Diego says:

      Caro Nome 14, i compratori nostrani non possono permettersi la Roma! La loro occasione l’hanno avuta 7 anni fa! Ad oggi, la Roma ha raggiunto una valutazione troppo alta! Se pur si vendesse senza il progetto dello stadio -ipotesi assai improbabile perché lo stadio, pur con dei rallentamenti, andrà in porto- la valutazione del club, ad oggi, sarebbe non meno di 400 milioni, con grandi possibilità di essere più vicina ai 500 che non ai 400. Gli italioti alla Lotito ,De Laurentiis, Ferrero neanche a parlarne, Della Valle etc sono intervenuti in situazioni sull’orlo del fallimento ed a cifre da universo parallelo rispetto al valore dell’AS Roma di oggi. Ci si doveva e poteva preoccupare 7 anni fa (Angelucci per esempio) ma oggi no! Se passerà di mano, sarà ad una potenza!

    • Diego says:

      … Concludo dicendo che la crisi della Roma di ora non influisce minimamente dal valore raggiunto dalla società e dal brand, che continua a crescere a dispetto dei disfattisti a prescindere! Ragazzi, stiamo parlando di una crisi (grave questo si) di inizio stagione! Il valore commerciale del marchio AS Roma è tutt’altro par di maniche.

  3. Er Pupone says:

    Mor**cci tua Pallotta! Hai smembrato la squadra per dare il segnalo “senza stadio, niente Roma competitiva”!
    Ti ho sempre difeso perche credevo in te, ma dopo una stagione dove non avevamo bisogno di soldi hai venduto quasi tutti i giocatori più forti della nostra squadra e sopratutto quelli che amano la Roma!
    Un bel mor**cci tua veramente!

  4. Pasquino says:

    Fiori’, stamo ai titoli di coda… Lo Stadio salta, Pallotta svende, e se ricomincia … In quanto alla Rometta beh, il lavoro l hanno portato avanti da anni già ce l’ abbiamo.
    Semo romanisti.
    Semo maledetti.

  5. Master Mosquton says:

    Ma questo ha capito che questa “azienda” che lo disgusta è una sua proprietà????

  6. Domenico says:

    Perché non avete detto così di spalletti che è l’unico che ci ha fatto vincere qualcosa dopo capello?No si era opposto a non far giocare più Totti a 41 anni.

    • lupacchiotto apuano says:

      perchè Spalletti ha preferito andarsene all’ Inter. La questione Totti è stata soltanto una scusa per non ammettere di essere un mercenario come tutti

      • Dario says:

        Il bello è che non riescono a vedere neanche le realtà più evidenti, il pelato è pure recidivo, considerato che era stato beccato a Londra a fare il casting come allenatore del Chelsea nel 2008, quando avrebbe dovuto essere il tecnico della Roma. Tanto aveva Totti a coprirne tutte le magagne…

  7. Cognome says:

    La verità è che a Pallotta della squadra non è mai frecato nulla. Lui pensa solo allo stadio e ad intascare le plusvalenze. Sta sempre a Boston o a Londra senza seguire la squadra. A che serve un presidente così? Via al più presto lui e anche lo spagnolo tirapiedi.

    • Anto says:

      Tipo i presidenti di PSG, Liverpool, Inter, Manchester, Milan e via dicendo.
      ma che ce devi annà a cena?
      Ma secondo te gli operai della Fiat si lamentavano che on vedevano Gianni Agnelli in fabbrica???

      Di tutte le critiche fatte a Pallotta, questa è la più ridicola:
      c’è la dirigenza per quella, Pallotta è il proprietario, sono due cose diverse.

      Perchè pensi che arriva lo sceicco o il miliardario russo e va a vive a Torvajanica pe’sta vicino a Trigoria?????

      • Luca says:

        Psg, liverpool, inter manchester hanno tutte una persona che rappresenta la proprietà anche l’inter ad esempio. Il presidente Zhang ha mandato suo figlio a Milano. Noi niente solo dirigenti che cambiano ogni 2-3 anni. La roma avrebbe bisogno di una figura alla Galliani…che purtroppo non vedremo mai.

        • Anto says:

          Luca, Baldissoni è entrato nel CDA nel 2001, ed è diventato DG nel 2013.
          Sono oltre 5 anni.
          Il figlio di Zhang è un ragazzino che sta a Milano a fare la bella vita, ha il potere decisionale dei tulipani intorno al Meazza.

          Su, Pallotta si può criticare per tante cose, ma questa della distanza è un nonsense.

          • alessandro says:

            Ti piacciono questi 500 euro

      • Nome14 says:

        quanto a ridicolaggine, bilanci certificati alla mano, non è male pure quella “intasca le plusvalenze” … che se chi afferma queste cose non fosse una mera nullità, sarebbe da denuncia per diffamazione

  8. Cor core says:

    Ma che c’entriamo noi con gli americani?
    Noi siamo piagnucolosi buoni a nulla servi sempre pronti a farsi aiutare raccomandare per poter fregare meglio il prossimo
    Implacabili con i deboli indulgenti con i potenti…a chiacchiere i veri fenomeni mondiali nella realta’ un popolo ridicolo e arretrato
    Avanti con un presidente romano e romanista che ci rappresenti davvero

    • Dario says:

      Almeno non facciamo una guerra all’anno, da quei sottosviluppati che siamo…

  9. KAWASAKI1962 says:

    Se Pallotta si farà da parte ce ne faremo una ragione. L’unico problema è che, verosimilmente, ciò coinciderà con il naufragio del progetto stadio.
    Con o senza Pallotta ci risolleveremo, ne sono certo, ma per salvare questa stagione occorre una terapia d’urto. Non chiedetemi cosa occorre fare, se lo sapessi non sarei qui a scrivere minchiate sul forum.

    • Hic Sunt Leones says:

      Magari venderebbe il progetto stadio insieme alla squadra. Tanto, che se ne farebbe? Qualcun altro lo adatterebbe a nuovi terreni, se il Comune frenasse su Tor di Valle, come ci si attende per via della Legge di Murphy.

      (Come vedi, a minchiate sul forum c’è chi ti surclassa agevolmente…) 😊

  10. paolo70 says:

    a questo punto preferisco provare a vedere con una possibile nuova proprietà…anche un salto nel buio…almeno una speranza ci sarebbe….con pallotta è certificato che non ne abbiamo nessuna ne oggi ne domani.

  11. Anto says:

    Parla di Pallotta è come parlare del tempo.
    In 8 anni non ho sentito il nome di UN compratore interessato.
    Per il Milan, l’Inter, altre società dei nomi son venuti fuori, qui mai nessuno
    (e capisco anche perchè, sarebbe lo stesso per la Lazio).
    Per cui può piacere, non piacere, ma questo è.

    Non sono assolutamente d’accordo con la frase del Sig. Fiorini:
    ” Di Francesco, per quanto mi riguarda il minor responsabile di questo dramma sportivo a cui stiamo assistendo”.
    In base a cosa?
    Chi mette giocatori fuori ruolo?
    Chi giocatori fuori forma? Chi ha provato il 433 per 2 mesi e poi altri 4 moduli in 4 partite mischiandoli continuamente?
    La rosa è sicuramente più forte di Chievo e Bologna. Bastava scegliere modulo e giocatori giusti. Perchè il MINOR responsabile?
    Il principale.

    • Fabianone alias Guardiola says:

      Pienamente d’accordo sulla tua analisi per ciò che riguarda l’ allenatore, non è adatto ed è il principale responsabile.
      Purtroppo non si dimetterà mai.

    • Leo59 says:

      non dirmi che non lo sai? leggendo qua abbiamo una serie infinita di compratori da soros all arabo , al cinese miliardario sono tutti fuori trigoria ad implorare pallotta di vendere, potremmo comrarla anche noi come hanno scritto oggi con 80 milioni, si compra , facciamo una colletta cosi entro 3 anni vinciamo anche la champion , concordo con te che con sti giocatori chievo e bologna si deve vincere e che di francesco per me è il maggior responsabile .

      • Bah : focenecup club ballotta says:

        Posso comprare io la roma tanto per non vincere un caxxo ce so bono pure io non credi?
        Almeno io so romanista e ballotta no… Vuoi mette?

      • Anto says:

        La cosa fantastica è quando leggo: Pallotta s’è fatto prestare i soldi dalle banche.
        Ma tu pensa!!!
        Quindi visto che la FCA ha 24 miliardi di debiti con le banche viene fuori che gli Agnelli sono dei pezzenti.
        Poverini.

        Sfugge il dettaglio che a Pallotta i soldi per finanziarsi l’acquisto e il rifinanziamento della Roma li hanno dati.
        Se ci prova uno di noi ci prendiamo una scrivania sulle gengive.

        • Dario says:

          Il senso del tuto discorso lo condivido solo in parte, in Italia basta avere amici politici e in banca ti accolgono come un re.

    • Memore del passato says:

      E grazie al cavolo che non hai sentito parlare di un compratore interessato!

      Chi è quel magnate fesso che acquisterebbe una società che fino allo scorso anno veniva valutata 600 milioni di € al netto della buonuscita da sborsare a Pallotta… senza però la certezza di uno stadio di proprietà?

      Prima che la comprasse Di Benedetto però c’era un certo George Soros interessato.
      Peccato che l’Unicredit (con presidente lo juventino Geronzi) si era opposta all’acquisto per evitare che l’as Roma diventasse veramente la squadra più forte d’Italia!

      • Anto says:

        Scusami,
        di Soros ci sono le interviste.
        Disse che chiese una due diligence e uno studio sullo sviluppo del Brand,
        capì come stavamo messi,
        e salutò.
        Forse se gliela regalavano avrebbe investito.

        Fosse anche venuto,non è esattamente uno che si diverte a buttare soldi sai?

        • Memore del passato says:

          Ma scusami tu, Anto,

          lo dichiarò persino Pallotta che l’affare saltò per “alcuni avvocati”.

          Ma i legali di chi?
          Della controparte, ovviamente, dato che il gruppo Soros aveva già pronti gli assegni per 280 milioni di euro. Ossia, i legali della Sensi che, sotto la pressione di Unicredit, nel giorno della trattativa da concludere, si inventarono la favola della miglior offerta appena ricevuta di 400 milioni e passa di euro pronti ad essere stanziati da un fantomatico gruppo arabo.

          Quindi, la “due diligence” o raccolta d’informazioni sulla trattativa fu richiesta giustamente da Soros per la regolarità della trattativa, visto che Geronzi lo juventino se ne usci con la bufala del gruppo arabo per dissuadere UNO TRA I 10 MAGNATI PIU’ POTENTI AL MONDO ad acquistare la Roma!

  12. stetris says:

    Bisognerebbe che Pallotta passasse la mano, ma ciò è impensabile.
    Però potremmo fargli capire che con la Roma non può fare tutto questo “schifo”.
    Quindi noi tifosi che possiamo fare oltre che protestare sui social? Praticamente un bel niente!
    Possiamo non andare allo stadio, o non comprare il biglietto. Ma cambierà qualcosa? Secondo me NO!
    Poveri noi che siamo gli unici e soli che ci rimettiamo qualche cosa: il nostro amore tradito, la nostra passione e il nostro immenso senso di appartenenza.

  13. Max giallorosso di Avellino 💛❤ says:

    Distante? Ma mi spiegate quando è stato vicino alla nostra Amata ROMA ? Ah si in dieci anni solo una volta per buttarsi nella fontana durante l’impresa storica con Allison Nainggolan e Strottman in campo per giunta , grande James 👍 o grandi quei 3000 encomiabilii tifosi ieri a Bologna ? Presi in giro per l’ennesima volta da te caro James, Baldini & company ? Ma no dai noi siamo soltanto i fucking idiots , già già già, caro James nel bene o nel male sempre più Forza ROMA 💛❤ , tu sempre più business 👍

  14. Alessio says:

    Ma le milanesi hanno lo stadio? i formellesi hanno lo stadio? Sta storia dello stadio sta stufando. In Estate sono stati venduti prospetti e ne hai comprati altri, altamente inqualificabili e fuori ruolo. Di chi e’ la colpa? Del nostro caro DS che ha comprato tanto e male! Chi corre al centrocampo?!?! Pellegrini?Nzonzi?De Rossi?Pastore?Cristante? Giocatori che, nel loro DNA, sicuramente non hanno la corsa! Tenere Strootman (l’unico rimasto con quelle caratteristiche) vi faceva schifo, addirittura col mercato chiuso? Di Francesco ha solamente la colpa di non essersi fatto sentire abbastanza e la cattiva abitudine di far giocare i ragazzi fuori ruolo. La verita’ e’ che mi fanno tutti schifo

  15. Gio says:

    Vai via e portate via tutti quelli che girano a trigoria e non …dicesi Baldini….che ogni volta che c è lui….c è il terremoto

    • Nome14 says:

      come nel 2001 in effetti

  16. Chico says:

    Lo stadio non è garanzia di vittoria. Tante squadre con lo stadio non vincono, altre senza vincono. Lo stadio sicuramente aiuta ma occorre in primis la volontà di vincere della proprietà. VINCERE NON COMPORTA GUADAGNARE DI PIÙ, ANZI…aumentano a dismisura i costi (ingaggi, premi…). Ma secondo voi può fregare qualcosa ad un faccendiere americano, appassionato di basket, di vincere con la Roma? Ma cosa deve fare di più per dimostrarlo? Dirlo apertamente? Perché ormai manca solo quello…

  17. Anonimo says:

    non è vero, tra giugno e luglio è sempre vicinissimo alla squadra. Anzi, ora perfino ad agosto…

  18. Monika says:

    Riuscire a cedere la Roma ad un prezzo ragionevole,già gli consentirebbe di rientrare dei soldi investiti,molto più che cedendo i giocatori,unico asset che da un valore alla AS Roma,certo che se chiede 500 mln non troverà acquirenti. I soldi investiti per i progetti dello stadio sono a bilancio della AS Roma?Lla società dello stadio non era ancora stata costituita, i soldi finora spesi fanno parte dei circa 280 mln di debito con Goldman&Sachs?

    • Nome says:

      In una delle ultime interviste Pallotta ha detto che i ritardi per lo stadio riducevano l’operatività sul mercato della Roma, perché toglievano risorse per circa 1 milione di euro al mese a causa degli interessi.
      A parte l’incongruenza dello speculatore visionario che rileva una società a leva per poi lamentarsene degli interessi che la stessa produce, ci avevano sempre raccontato che i costi di avviamento per lo stadio erano a carico della TdV Spa.
      Quindi tecnicamente gli interessi avrebbero dovuto riguardare il debito acceso dalla TdV Spa.
      E invece pare che ricadano sulla As Roma Spa.
      Che cosa bisogna dedurre? Prova a spiegarmelo tu.

  19. STEFANO says:

    Si però anche Pallotta che ci percula allegramente ha rotto, meglio il salto nel buio. Nei giorni dell’arresto di Parnasi disse, a mo’ di dispetto, che avrebbe venduto Ningolann ed
    Allison, salvo poi dire che scherzava. Qundi questo è il nostro amato presidente disgustato.
    Parafrasando Primo Levi ” SE QUESTO E’ UN UOMO”.

  20. Anonimo says:

    Massa di rim

  21. Juri says:

    È cosa ha fatto questo popolo di celebro lesi per mettere pressione alla politica per fare lo stadio …. unica speranza di raggiungere la Juve a prescindere da chi sia il presidente ??? Cosa ha fatto nel frattempo questo popolo di sottosviluppati che ora si lamenta dei risultati. Cosa???!?

    • Alvin says:

      La Juve la raggiungi solo se la Raptor mette i soldi come li mette la FCA (vds acquisto CR7 e sponsor sulla maglia). Se fai 50000 abbonati a Tor di Valle li puoi fare pure all’Olimpico, non sono i 2 mln di affitto al CONI che non ti fanno campare. Se compri Messi la sua maglia la vendi pure su Marte e all’Olimpico c’entrano 30000000 persone, gli sponsor fanno a gara e magari vinci pure qualcosa. L’Udinese ha lo stadio di proprietà.

  22. Rr says:

    Per me bilanci formali o non bilanci formali( visto che scrivono tanti esperti sull’argomento) Pallotta/unicredit con diverse tecniche sia finanziarie che contabili che gestionali sono gia rientrati di tanto: non sarebbe ameno sperare in un passaggio di mano.

  23. Francesco says:

    Ma chi crede ancora che se se ne andasse pallotta la Roma sarebbe allo sbando? I compratori si trovano. Nel peggiore dei casi arriva un altro come lui che fa trading. Per fare un esempio se Ferrero venisse a Roma farebbe trading come alla Samp, ma con più soldi perché la Roma ha più introiti ed al contrario se pallotta andasse al Sassuolo farebbe trading con meno soldi perché gli introiti sarebbero di meno

  24. Matteo says:

    Sinceramente a mio parere il processo di rientro del capitale da parte di Pallotta è già iniziato…e la campagna acquisti di quest’anno lo dimostra.

  25. Sly says:

    L’articolo, secondo me, sbaglia sicuramente nell’alleggerire la posizione di Di Francesco, mentre critica fortemente anche Pallotta.
    Il problema che solleva, e che anch’io mi pongo, è che non si è fatto avanti ancora nessuno per rilevare la Roma.
    Mentre se a Pallotta, come sostengono in tanti, non gli importa niente della Roma ma vuole solo fare cassa, allora il rischio che svendi tutto il possibile per rientrare degli investimenti è più di una possibilità.
    Oppure, e questo è il potrebbe andare anche peggio di cui parla l’articolo, visto che non glie ne importa nulla, per non far fronte ai debiti contratti con le banche potrebbe far fallire la società e si ripartirebbe dall’inizio (C2) come nel gioco dell’oca.
    FORZA ROMA (dolce sarà la primavera giallorossa – cit Bernardini)

  26. Rod says:

    Concordo pienamente con l’articolo.
    E forse questa ridda di cessioni altro non è che il primo segnale di un disimpegno del presidente, che altri non è che un uomo di affari. Svanito lo stadio svanito l’affare. Meno d’accordo sulla lontananza.

  27. Max giallorosso di Avellino 💛❤ says:

    … È poi ci sono gli 11 spolliciatori verso 👎 che sono vicino alla Roma proprio quanto lo è James finora ! Già! Spero che siete Romanisti più di me anche se io personalmente,non mi sono mai permesso di spolliciare una sola stronzata letta finora , una sola megacazzata letta finora , mai permesso perché sono sempre più convinto che e un sito di giallorossi convintii, bah , sarò troppo buono . Sempre Forza Roma 💛❤nel bene o nel male ,e poi vengono gli spolliciatori 👎

  28. David One says:

    Non disperate cari amici romanisti, io ho l’impressione che sia tutto fumo quello che sta succedendo e tutte le chiacchiere che si stanno facendo, vedo che abbiamo perso 2/3 partite su 6 ma alla fine siamo ancora li,in lotta per tutto.
    Se questo è il fondo ,beh lasciatemelo dire, la vittoria finale la vedo raggiungibile.
    Se la Roma peggiore di questi ultimi 7 anni che rema contro società e allenatore con un 19 enne in campo perde solo 0-3 a casa dei pluricampioni di europa per mezzo di gol stupendi al 45′ al 60′ e al 90’… quest’anno è arrivato il momento per vincere qualcosa e ne sono sicuro.
    Pallotta è il presidente ed in quanto tale va rispettato. Abbiamo elevato la statura economica della società e pareggiato i conti con uno stadio in cantiere e quest’anno se non…

  29. gianux says:

    Spero con tutte le mie forze che la Roma si risollevi, anche se non è semplice e non sarà in un attimo. Però, al di là di quello, sta emergendo il problema vero: manca un progetto che abbia come obiettivo le vittorie sportive. E’ ormai un fatto abbastanza chiaro.

  30. Max giallorosso di Avellino says:

    È tu ? Caro Juri ? Cosa hai fatto ? È pure Voltaire diceva : ” non sono d’accordo con te, ma darei la vita per consentirti di esprimere le tue idee, darei la mia vita affinché tu lo possa dire ” 👍 tifa Roma va , ora come ora più che mai , che stiamo nella stessa barca naufragando in un mare di merxa ( Tutto lo stivale… ) 💛❤ solo ROMA a prescindere!

  31. nessuno says:

    Mi sembra di ricordare le stesse situazioni di Viola prima e di Sensi dopo, passerà anche questa ,a men o che non decida di vendere la società (tutto è possibile) ma non mi sembra che ci sia qualcuno che abbia interesse a comprarla fino ad oggi ,spero che tornino a giocare seriamente

  32. nessuno says:

    Mi sembra di ricordare le stesse situazioni di Viola prima e di Sensi dopo, passerà anche questa ,a men o che non decida di vendere la società (tutto è possibile) ma non mi sembra che ci sia qualcuno che abbia interesse a comprarla fino ad oggi ,spero che tornino a giocare seriamente , FORZA ROMA 😎 FORZA LUPI

  33. Gianni says:

    Ritengo Pallotta il meno responsabile. La proprietà dà gli input riguardanti il lato economico (ok non possiamo fare spese pazze perchè James non ha i soldi e per il FPF) ma chi agisce sono i manager, a loro è demandato il compito di fare il mercato e di costruire la squadra. Per esempio…l’input era che dovevamo andare a pari? Ok vendi Alisson (oltre ai vari Gonalons Defrel ecc) e prendi 2/3 giocatori e non rivoluzioni la squadra. Però poi viene la responsabilità del tecnico…quasi tutti i nuovi giocatori sono arrivati per il ritiro e comunque la rosa rimane molto forte, più forte di tante squadre che ci stanno davanti ma non riesce a dare una fisionomia chiara da 2 anni. In ultima analisi i giocatori…ma davvero serve Guardiola per battere il Bologna come dice DeRossi?

  34. Luca says:

    Se si è stufato la vendesse che aspetta,smembrarla ora non può più,più smembrata di così,che vuoi smembrare.

  35. Fra74 says:

    Ragazzi premetto vhe sec me se molla pallotta c é il nulla.ma chiedo agli amici romanisti che stanno a roma e conoscono roma….ma Angelini?Mr tachipirina?ho sentito che a risorse economiche sta messo bene.o no?chiedo lumi a chi vivendo a roma ne sa di piu.

  36. Gianni says:

    Concludo il pensiero sui giocatori….non voglio sentire parlare di alibi vari tipo cessioni o altro ma stiamo scherzando? ma è modo di approcciare le partite questo? Certe partite DEVONO essere portate a casa perche guadagnano 10 VOLTE in più dell’avversario perchè sono 10 volte più forti, se lo devono mangiare il campo. In sintesi, per me, Pallotta ha meno colpe di tutti, la dirigenza è giusto che venga giudicata a fine anno, ma nell’immediato per queste figuracce la responsabilità è dei giocatori e del tecnico.

  37. Robbo 1 says:

    Caro Fiorini in questi momenti un vero romanista deve mantenere saldissima la fiducia nella propria Societa’ rimanendo molto sereno . As roma adesso e’ un grande Club che ha tutte le risorse e tutti gli strumenti a disposizione per superare brillantemente queste difficolta’ . La crisi tecnica che sta vivendo la prima squadra non c’entra nulla e ci mancherebbe altro con l’iter del nuovo impianto di Tor di Valle . Credo che una volta risolte in qualche modo le problematiche di campo si potra’ attendere l’esito di questa due diligence sui generis della signora Raggi che non potra’ che essere positivo . Di li’ si dovrebbero come auspicano i proponenti conoscere i tempi certi dell’approvazione della delibera sulla variante al PRG e il ritorno del progetto in Regione per l’atto…

  38. Zenone Pallotta Forever says:

    La Roma costa ogni anno 200 milioni di euro in più di quello che incassa di fatturato.
    Pertanto se uno si limita a considerare il saldo positivo registrato con la campagna acquisti-cessioni ,parlando di reinvestire quello che si è guadagnato con la vendita di uno o più giocatori,non ha capito un bel niente,come la stragrande maggioranza dei Piagnoni Rinnegati Abbacchiati che popolano questo sito.

    • Alvin says:

      CR7 è stato acquistato con i soldi della FCA non degli incassi dello stadio né con le plusvalenze e sul petto ha una scritta Jeep sempre riconducibile alla Fiat e di conseguenza alla famiglia Agnelli e così fanno pure i vari proprietari delle squadre che vincono. La Roma purtroppo ha un presidente che i soldi li ha ma non li caccia e sono fatti. Monchi non è il più bravo Ds del mondo ma il più bravo ragioniere. Quale presidente non vorrebbe un dipendente che gli fa fare i soldi?

  39. GS2012 - James Pallotta blablabla says:

    articolo come sempre ineccepibile…
    vorrei anche evidenziare il rischioso salto nel buio che si farebbe perchè ad oggi un eventuale acquirente della ASRoma si accollerebbe un buffo della GS, erogato da Unicredit, di oltre 200ml con una squadra che, tranne per i valori nominali sulla carta, equivale al primo anno… quindi un’eventuale acquirente dubito che possa essere il Ferrero di turno, anche se credo che con una chiara comunicazione ed un eventuale ritorno all’anima romanista potrebbe riacquistare più consensi, in fin dei conti non vinceremmo domani come non vinciamo oggi e magari avremo un Presidente presente da attacare in caso di insuccessi…
    DajeromaDaje!!!

  40. Alvin says:

    La storia ed i fatti (ed i sindacalisti incaxxati n.d.r.) dicono che la Juvemmerda ha acquistato CR7 dopo l’ok del fu Marchionne, prelevando soldi dalla cassa della FCA. Noi siamo costretti a vendere ogni anno i più forti per fare le plusvalenze perché il presidente, per regolamento non può mettere soldi di tasca sua…. Boh?
    A sto punto spero che l’FBI americana faccia una bella verifica alla Raptor e sequestri almeno metà del capitale dello sciacallo tanto noi camperemo e moriremo di plusvalenze.

  41. HERBERT says:

    er viperetta incombe ….

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili