Porto ai raggi X: ecco la squadra che affronterà la Roma negli ottavi di Champions

Dic 17, 2018 14 commenti by

AS ROMA NEWS – Un mercato, come di consueto, improntato ai giovani e alle scommesse che ha visto anche cessioni di un certo peso  (Diogo Dalot, Ricardo Pereira, Willy Boly e Miguel Layun), non ha condizionato il rendimento di una formazione, il Porto, che ha deciso di affidarsi ancora all’emergente Conceição come tecnico. Dopo 18 partite tra Portogallo ed Europa, i risultati danno ragione all’ex Lazio e Parma, primo in patria e qualificato agli ottavi come testa di serie in Champions League.

Percorso in Europa
Cammino quasi netto in Europa per i lusitani, fermati solo a Gelsenkirchen all’esordio e poi capaci di infilare cinque vittorie di file: il girone probabilmente era il più agevole, ma per una squadra costretta a rifondarsi con frequenza, la qualificazione come prima in classifica non poteva essere un risultato scontato.

Schalke 04-Porto 1-1
Porto-Galatasaray 1-0
Lokomotiv Mosca-Porto 1-3
Porto-Lokomotiv Mosca 4-1
Porto-Schalke 04 3-1
Galatasaray-Porto 2-3

La stella – Iker Casillas
Con 100 vittorie in Champions League, il portiere iberico, addirittura in odore di ritorno in Nazionale per sollevazione popolare, è un punto di forza indubbio per il Porto. Zero minuti saltati in Liga NOS e Champions League, l’ex Real Madrid sta giocando a livelli altissimi e ha dalla sua quella esperienza internazionale che ben pochi compagni possono vantare.

L’undici tipo
Conceição schiera i suoi uomini con un 4-3-3 che può facilmente trasformarsi in 4-2-3-1 con l’avanzamento di un centrocampista, che sia Otavio o Herrera, o con l’inserimento di una mezzapunta come Hernani o Soares. Più stabile la difesa, dove l’esperienza di Maxi Pereira e Telles è compensata dalla gioventù di Militao e Diogo Leite.
Casillas; Maxi Pereira, Felipe, Militao, Alex Telles; Oliver Torres, Herrera, Otavio; Brahimi, Marega, Corona.

Fonte: Tuttomercatoweb.com

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 14 commenti

  1. Jkc! says:

    Ci poteva dire malissimo. Ma cmq attualmente il porto ce spacca.

  2. Roma, solo Roma, Roma e basta! says:

    Abbiamo una rosa migliore della loro, ma giochiamo malissimo ora. Se tra due mesi il gioco migliora possiamo farcela.
    Nei singoli (cristante, kluivert ) vedo dei miglioramenti, ma ancora non siamo una squadra, soffriamo troppo e contro tutti.
    A gennaio io investirei tutto ( se abbiamo qualcosa da spendere) sulla difesa. Almeno un centrale ( di livello) da affiancare a manolas andrebbe preso.
    L’allenatore non mi fa impazzire e se ci fosse la possibilità di prendere jardim o Blanc io proverei.
    Forza Roma.

  3. ALVIN says:

    Io ricordo che ieri sera non ha giocato Barcellona Genoa. Sulla carta sono tutte più forti di noi, pensiamo a sabato e a non prendere un’imbarcata, per il Porto c’è tempo.

  4. Roma Alé says:

    Intanto se a gennaio ie toiemo herrera mica sarebbe male…

  5. Andrea says:

    Unica squadra tra tutte che si è classificata prima con un bottino di ben 16 punti.. Siamo stati fortunati senz’altro, ma il passaggio del turno è tutt’altro che scontato.. Ora lavorare lavorare e lavorare..

  6. Nome says:

    Squadra abbordabile, occhio però a non sottovalutarli

  7. Leo74 says:

    Da quello che ho visto ieri, il centrocampo a 3 da più garanzie e questo Zaniolo non può restare fuori. Con il rientro di Pellegrini serebbe opportuno passare al 4 3 1 2 con Derossi davanti la difesa (che diventa il III difensore dato che i terzini devono spingere tanto non avendo esterni), Cristante e Zaniolo interni e Pellegrini dietro Dzeko e Elsharawy o Schick. Under e Klyvert potrebbbero essere giocatori devastanti per i secondi tempi magari passando dal 4 3 1 2 al 4 3 3.
    Florenzi oltre a poter fare il terzino dx con Santon, potrebbe rientrare nel valzer degli interni e giocarsi il posto con Cristante. Anche Pastore addirittura potrebbe rientrare spostando Pellegrini interno.

  8. Lupacchiotto Prealpino says:

    Leo74, purtroppo “questo Zaniolo” resterà fuori dagli ottavi di CL… s’è fatto buttare fuori nella sciagurata trasferta di Plzen….

    • Realista says:

      Zaniolo? forse Luca Pellegrini…

    • erik971 says:

      Uno che mi confonde Zaniolo con Luca Pellegrini o è un laziale (cioè un topo di fogna e dall’odore direi di si) oppure è uno che è inutile che parli di Roma se è romanista… perchè significa che non è abbastanza interessato/informato, quindi si dedichi al Curling e si levi dalle b***e.
      Il problema della democrazia è che è brutta ma non c’è niente di meglio, il problema della democrazia digitale è che è FINTA e basta… se chiunque può palare di qualunque cosa e credesi, che so, migliore di Pallotta, Monchi e Di Francesco, parlando per frasi fatte prese a prestito (la plusvalenza, la difesa a 3…) perchè, quello stesso, per farsi un operazione non si prende quello che posta meglio su un forum di medicina invece che un professionista?

  9. AsRoma1927 says:

    Se non ricordo male è Luca Pellegrini che si è fatto buttare fuori

  10. Zenone says:

    Al Porto pensano che in panchina c’è ancora Luciano Spalletti,l’artefice del disastro casalingo ai Preliminari di 3 anni fa…con De Rossi schierato centrale e Emerson Palmieri terzino…

  11. RONRON says:

    Ci poteva andare peggio, ma comunque rimane una squadra forte, prima nel suo girone….seconda considerazione: ci ha già eliminato in malo modo (non giocammo granchè bene), qualche annetto fa (eliminatorie champions). Vediamo di prepararci adeguatamente perchè è una squadra con grande tradizione ed esperienza nelle coppe europee e non sarà facile eliminarli

  12. Nome says:

    Rispetto a due anni fa con Spalletti i rapporti di forza si sono spostati verso il Porto. Noi non sappiamo neanche con quale allenatore li affronteremo.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili