EDITORIALE – Nemmeno battendo il Real cancellerebbero l’onta subita

Nov 24, 2018 81 commenti by

UDINESE ROMA REAZIONI – La cosa peggiore che sta facendo questa Roma è inculcare l’assuefazione alla sconfitta nell’animo rassegnato del tifoso. E questo non posso accettarlo. Non ci si può abituare a certe figuracce. Perchè la partita di oggi finisce dritta dritta nel novero di quelle umiliazioni che la squadra ci sta facendo vivere quest’anno.

L’elenco comincia a farsi dolorosamente lungo. E se questa squadra piccola e priva di motivazioni pensa di lavare l’onta subita battendo il Real Madrid e vincendo il girone di Champions, si sbaglia di grosso. E’ inaccettabile pensare di fare prestazioni di livello solo nelle partite di cartello. Non può bastare vincere un derby per mettersi a posto la coscienza e pensare di poter fare certe figure contro Spal, Bologna, Chievo e Udinese. Quel provincialismo d’altri tempi non ci appartiene più.

Questa mentalità è intollerabile. Qualcuno spieghi a questi giocatori che i punti sono sempre tre, sia che batti il Frosinone, la Juventus o il Real Madrid. Qualcuno, per favore, gli spieghi che se non batti Chievo, Spal, Bologna e Udinese, l’anno prossimo la Champions la vedrai giocare davanti alla televisione. Sempre che gli interessi davvero qualcosa. O sempre ammesso che qualcuno non stia già pensando di giocarla con la maglia di un’altra squadra.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 81 commenti

  1. Giuseppe says:

    Condivido in pieno.
    Il primo a pagare mi dispiace ma deve essere l’allenatore. Francesco Rocca subito!

    • alessandro says:

      A giusé, ma pensi che Rocca moltiplichi pani e pesci? Il problema è che in due anni, monchi ha smontato la squadra che aveva ottenuto il record di punti in campionato. Ed i sostituti non sono stati all’altezza dei partenti. Guarda il rendimento di Pastore, e quello di Nainggolan. E guarda quante partite hanno giocato. Tutti i pallotta boys dicevano che Radja era sregolato fuori dal campo e che avrebbe giocato sempre meno partite. Pastore, invece, bravo ragazzo, ma quanto gioca?
      Vogliamo parlare di Schick? I sostenitori di questa società dicevano che avrebbe segnato più di Salah…se l’allenatore chiede Mahrez e gli portano schick la colpa è la sua?

      Attaccamento alla maglia. Ma quale giocatore potrebbe sentirsi attaccato alla causa della roma se è sacrificabile per una plusvalenza?

      • Zenone says:

        Pastore non gioca perchè non scende in campo …Nainggolan scende in campo ma non gioca uguale…
        PS : ma la partita orribile che ha fatto col Barcellona l’ho vista solo io?

        • sampeiz says:

          infatti sono sicuro che non baratteresti pastore o cristante per riavere naingollan….tu difendi l’indifendibile!

  2. David One says:

    Bravo, ci siamo stancati, vogliamo una testa, decidessero loro quale, la Roma non può esser stata ridotta cosi impunemente.
    Qualcuno DEVE PAGARE.

    #AsRoma4ever

    • Nome says:

      Non ti preoccupare, come quasi ogni anno, pagherà l’allenatore e magari anche il DT.
      Del resto sparlotta li usa come parafulmini con i tifosi quando le cose vanno male…
      Naturalmente prenderà un altro allenatore da quattro soldi, venderà quel poco di buono che ormai c’è rimasto, e la giostra ricomincia.
      Dopo otto/nove anni che non si vince nemmeno la coppa del nonno, ancora non si è capito il giochino del fruttarolo bostoniano?

  3. Stef73 says:

    Pallotta menestrello bostoniano. Il vero Romanista ti schifa.

  4. Salvini unico capitano says:

    Concordo (ma dubito che riusciremo a battere il Real)

  5. Pasquino says:

    Bravo André così ti voglio… Vedi che vieni al discorso mio? Io so giusto un pelino più naif ma siamo lì…
    Un abbraccio.

  6. Völler says:

    Sottoscrivo al 100% le sue parole. Aimè!

  7. Chico says:

    Caro Fiorini, purtroppo invece siamo nel pieno “fulgore” del classico provincialismo romano. La Lazio qui la guardano tutti e già il fatto che “laziale” sia l’accusa più abusata e che molti la ritengano un’offesa grave, dimostra come restiamo molto legati all’orticello locale. I calciatori non fanno altro che adeguarsi a questa comoda realtà che gli permette di impegnarsi seriamente in pochissime partite. La Champions? Lì si gioca al massimo perché quella è la vera vetrina per essere notati (e acquistati). Si raccoglie ciò che si semina…

    • rr says:

      te la dico grossa: la lazio ci supera come squadra, come allenatore e ci pareggia come presidente.

      • piedone says:

        E sì, l’hai detta talmente grossa, che hai scritto ‘na fregnaccia.

    • Nico er Pirata says:

      Chiave di lettura interessante e, temo, ormai provata dai fatti.

      Per me, entrando nel merito del “campo”, la nostra è una crisi di tempi di gioco: non giocare quasi mai di prima o a 2 tocchi e, soprattutto, non fare mai scelte rapide in campo (se io riesco a contare almeno fino a 4 dopo quasi OGNI PASSAGGIO, evidentemente, il possesso diventa sterile) che sia perché non si fanno i giusti movimenti senza palla o perché chi porta palla non ha capacità/coraggio di tentare la giocata il risultato non cambia.

      Giocando con questi tempi di gioco, QUALSIASI squadra professionista che scelga di chiudersi in difesa ha possibilità di organizzarsi e non rischiare. Tanto le basterà per avere la meglio su questa Roma.

      • Romoletto says:

        Hai centrato al 100% il principale Problema di questa squadra. Non esistono giocate di prima o quanto meno veloci. Punto.

  8. AYCE says:

    Andrea, sottoscrivo ogni singola parola di quello che hai scritto

  9. manlio says:

    Di Francesco deve essere SOSTITUITO……………SUBITOOOOOOOOO

  10. rr says:

    Andrea sono vecchio, ho visto a 15 anni Ginulfi parare un rigore a Pelè…
    Lasciami dire: 1) è un errore grossolano insistere con lo stesso allenatore (pur concedendogli tutte le varie attenuanti di tipo societario) 2) il ritiro per questi viziati ha già dimostrato di essere un buon .. analgesico. 3) sai cosa mi capita ? ero abituato tanti anni fa alla radio e da quando ho potuto vedere la Roma in TV non riuscivo più a staccarmene; ebbene da più di un anno ho disfetto abbonamento (pensa a che punto mi hanno portato).
    Evitiamo su questo sito di spolliciare favorevolmente i Pallotta boy altrimenti diamo sempre ragione ai traditori di Roma.
    Grazie

  11. Tony says:

    Bravo Andrea, tutto giusto.
    Almeno tu sei uno pulito, qui siamo tutti avvelenati e non credevo saremmo arrivati a tanto.
    Diamoci una svegliata!

  12. S.P.60 says:

    Caro Sig. Fiorini ma perché chiedere grinta, determinazione, bava alla bocca in ogni partita a giocatori che sanno perfettamente che in caso di offerta vantaggiosa la società se li vende? Personalmente io farei il minimo indispensabile se lavorassi in una azienda che non ci pensa due volte a sostituirmi se gli conviene.

  13. Gianluca Blasi says:

    Sono 3 mesi che strilliamo “Di Francesco via!” Questo è quello che meritiamo e meritate perché nessuno cambia questo allenatore ! Siamo veramente dispiaciuti ma pure incazzati ! C’è solo la nostra amata Roma💛❤️.

  14. Senza Trofei Ma Con Le Trofie says:

    Battendo il Real dimostri cosa hai in mente, battendo la Juve in TIM Cup pure! Perdendo contro queste squadre invece non si fa altro che alimentare l odio contro tutti giocatori allenatore etc e vedo molti tifosi che cambiano umore sperando in una ventata di vittorie affilate che tarda ad arrivare.
    Io non cambio umore per me battiamo il Real, ma ciò non cambia l inettitudine di Ramon, via Salah dentro Shick alla stessa cifra, avevo già capito quanto fosse somaro questo ds… Finora non mi sbaglio e col tempo che passa la mia tesi si rinforza di più vedendo come sta operando malissimo quel raccomandato di Ramon 👎

  15. Mark Black says:

    Onta è un parolone messo lì a caso, le onte sono il 26/05 o Roma-Spezia, questa sconfitta è solo figlia della squadra che abbiamo: piena di pischelli che ovviamente vanno a corrente alternata, con degli onesti mestieranti e 2/3 giocatori forti (che se fosse stato x la società sarebbero stati già venduti); i giocatori forti li avevamo, li abbiamo ceduti e rimpiazzati con giocatori non all’altezza di chi è partito; l’unico giocatore preso quest’anno che non sta facendo male è Olsen, ma che comunque non è al livello dell’Alisson dell’anno scorso, che era un dio, gli altri sono il nulla o quasi.
    Questa squadra è da 6 posto, e seriamente, ma cosa vi aspettavate dopo sto mercato ridicolo dove abbiamo regalato Nainggolan, il giocatore + forte che avevamo, all’Inter???

  16. Zitti e pedalare says:

    Caro Fiorini…se pensi che sia solo una questione di mentalità…non hai capito niente…

    Nelle partite di cartello la Roma gioca negli spazi, spesso in contropiede…

    Il problema nasce quando la partita la devi fare tu…hehehehe…tocca esse capaci…perché in Italia le partite di calcio sono come quelle a scacchi…mossa e contromossa…

    Per questo i profeti della panchina non hanno mai funzionato in Italia…

  17. Lupo del SUD says:

    90 MINUTI DI APPLAUSI

  18. L’evangelista says:

    Signor fiorini, ma che dice? Pensa che i cesaroni ci invitano a salutare queste sconfitte con orgoglio perché meglio del pupazzo americano non possiamo pretendere.. hanno fallito tutti, i pecoroni per primi

  19. Robbo 1 says:

    Egregio Fiorini parlare addirittura di onta o umiliazione per una gara che ritengo non certo delle peggiori e persa in circostanze molto episodiche quasi al limite dell’irripetibile la trovo una provocazione che non aiuta di certo il dibattito tra utenti. Come al solito in questa Citta’ non si riesce a giudicare con razionalita’ ed equilibrio le gare sia in positivo che in negativo . Partire dall’analisi del risultato finale come lei fa per tirare conclusioni a babbo morto sull’intero scorrimento della gara non mi pare tecnicamente utile . Da lei mi sarei aspettato qualcosa di piu’ e di meglio . La ritengo un’occasione mancata…

    • piedone says:

      Essere straincavolati per il risultato è una cosa, ma giudicare solo in base al risultato è un’altra. Sono d’accordo con Robbo. L’unica precisazione da fare, a mio giudizio, è che siamo stati inferiori all’avversario per quanto attiene la grinta. E non è poco.

      • Robbo 1 says:

        Caro Piedone e’ ovvio che di fronte ad una sconfitta ci sia un po’ di scoramento e delusione . Abbandonarsi agli insulti dopo le sconfitte come fanno alcuni utenti o ai peana come fanno altri dopo una vittoria anche fortunosa non da alcun contributo utile alla discussione tra sportivi sebbene accomunati dalla stessa fede calcistica a parte i soliti infiltrati. Quella grinta e quella rabbia a cui lei fa riferimento nel ns. caso in molte gare del passato si e’ trasformata solo in ulteriore confusione tattica. Io parlerei semplicemente piu’ che altro di scarsa determinazione offensiva ….

    • Masetti primo portiere says:

      Caro Robbo 1, oggi non ce la faccio proprio ad essere in sintonia con le sue affermazioni. Certo che non potrà annoverarmi nel nugolo di “sfascisti”, le dico che le affermazioni di Fiorini e di Chico più su sono, ahimé, perfettamente condivisibili. Le dirò di più, dopo mezzora avevo la nettissima premonizione di come sarebbe finita. I nostri calciatori sfoderano la prestazione solo in determinate occasioni e ciò è inaccettabile. E ci sta bene convenire su questa ipotesi. Perché l’altra unica possibile sarebbe che essi stessi fossero dannatamente inadeguati, assieme a chi li allena. Poiché non lo credo e sono convinto che sulla carta questa rosa possa al massimo essere inferiore a due squadre, non resta ciò che è stato illustrato da Fiorini.

      • Robbo 1 says:

        Caro Masetti mi piace confrontarmi con lei perche’ lo ritengo un romanista vero come ne sono rimasti in pochi e certamente in buona fede quando critica . Quando guardo le partite non riesco a guardare mai oltre cio’ che sta accadendo in campo in quel momento proprio perche’ di beffe crudeli come tifoso giallorosso ne ho vissute abbastanza . A me la squadra stava piacendo nell’esecuzione di temi tattici interessanti sebbene costretti ad avere poca profondita’ a causa dello schieramento totalmente rinunciatario dell’avversario . Se poi si riferisce come io credo al presentimento che dopo dieci vittorie consecutive sui friulani potesse accadere una giornata disgraziata questo e’ un altro discorso …

        • Masetti primo portiere says:

          Sono alieno da qualsiasi frequentazione con la scaramanzia. La mia premonizione scaturiva esattamente da ciò che vedevo in campo. Io purtroppo di temi tattici interessanti non sono riuscito a vederne, tranne un’azione nel primo tempo chiusa dal solito tiretto di interno di ElSha. Per il resto ho visto un palleggio monotono e sterile, consentito dall’avversario che aveva tutto l’interesse a creare spazio alle spalle della nostra difesa. Non è un dramma la nostra odierna differenza di vedute; molto più preoccupante la situazione della nostra classifica, purtroppo…

          • Fabianone alias Guardiola says:

            Masetti perdi tempo, non riconoscono la realtà nemmeno davanti al fatto compiuto.Sembra che si parli di una squadra che eccelle in successi, che in questo campionato è prima ed oggi ha inciampato su una buccia di banana.
            Non si rendono conto della gravità della cosa e che i punti persi contro Udinese, Chievo,Bologna,spal ed atalanta (squadra c) sono irrecuperabili.
            Leggevo qualche stralunato che scriveva che siamo solo all’ inizio…peccato che un terzo di campionato è andato e siamo in scarsa media 60 punti.
            La follia incontrollata Porta deliri del tipo “è più importante la Champions”…Non Si rendono nemmeno conto che li è importante andare avanti ma mai come arrivare quarti in campionato.
            Senza l’ ultimo posto utile per tornare in CL il ridimensionamento sarebbe totale.

          • Masetti primo portiere says:

            Fabianone, in realtà non è che si sia chiusa bottega dopo non aver centrato neanche una EL nei primi due anni. Il miglior campionato, il primo di Garcia, è venuto proprio dopo di quelli. Lascia stare chi gioca ad interpretare un ruolo sapendo benissimo di farlo, e non parlo di Robbo :). Non centrare la CL sarebbe cmq gravissimo, soprattutto in virtù dei 4 posti disponibili. Io resto convinto, e magari sbaglio, che non ci siano 4 rose superiori alla nostra in Italia. Quindi cerco le cause altrove. Fatico a capire la frase “è mancata determinazione davanti”, mentre altrove è andato tutto bene. Ma soprattutto accettare che sia stato così. Se lo pensi davvero, devono volare stracci, ritiro in Barbagia e allenamenti alle 8 del mattino. Altrimenti passi per fesso…

  20. Michele says:

    È una agonia sto’ campionato.
    Ne vinciamo una e ne perdiamo un’altra.
    Non se ne può più.
    Anselmo a Trigoria a protestare.

    Ribellione Romanista!

  21. mauriroma says:

    giocatori non complemeentari…badti pensare nzonzi e crustante ..passo lento gran fisico ma sempre gioco on appoggio mao in lancio insomma il compitino..unico degno di qualche nota tecnica e dinamismo Pellegrini..Schick poi per tre gol di nuovo sopravalutato e oggi solita prova incolore, quanto lo dobbiamo aspettare…poi giovani di belle speranze e capelli tinti piu selfie che altro…il calcio è altra cosa…

  22. riky says:

    Non sono deluso per nie te, purtroppo sapevo già che quest’anno sarà così… Ma che bel gioco che abbiamo…anche se oggi ha perso, anche il real ha già cambiato allenatore…monchi ha detto che se va via DF va via anche lui? 2 piccioni con una fava

  23. Zenone says:

    Se la Roma batterà il Real Madrid ne parlerà Tutta la Terra Tutta…se la Roma avesse battuto l’Udinese ,ne avreste parlato solo voi qui dentro…una minima differenza di vedute…io mi tengo la mia e vi lascio la vostra…

  24. Monika says:

    Temo che nel finale si sia risposto da solo! In Champions si mettono in vetrina!

  25. Jack Sparrow says:

    Articolo condivisibile anche per le virgole…

  26. Luca says:

    Il problema è quello si sentono tutti di passaggio difficile così tenere alta la concentrazione.

  27. Lupo 57 says:

    Via di Francesco e monchi cambierà poco ma così è intollerabile.

  28. Solo Curva Sud says:

    Via Ramon e Eusebio punto

  29. Faaa says:

    Annate a lavorá al corriere dello sport e a la gazzetta dello sport dite un pacco d caz…e
    Semo ridicoli e basta………..

  30. Lando Milone says:

    Quindi il Real (con fatturato da 800 mln ed i più grandi fenomeni della terra) umiliato dall’ Eibar, andrebbe preso a sassate e sputacchiato da tutta Europa.

    Non ditemi che vincono (cioè rubano) le Champions perchè un organico di quella forza dovrebbe contendere ogni anno il Triplete…ed in invece in Liga fanno ridere da almeno tre

    • AYCE says:

      Mi sa che il Real ha vinto un po’ più di noi, Liga e CL comprese.
      Paragone che non regge

      • Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

        il Real ha 100 milioni di tifosi in tutto il mondo, e fanno Share.
        E quindi fatturato.

        La Roma ha forse 2 milioni di tifosi
        30.000 scarsi a Roma Città.
        È un miracolo che si rimane in Serie A.

  31. Un capitano says:

    Il problema è che la prossima ce l’Inter e se perdemmo pure quella so caxxi

  32. AlessiaASR says:

    Vedo che molti si meravigliano del termine onta o della frustrazione di questo editoriale per la sconfitta di oggi. Forse non avete compreso una cosa del pezzo del buon Andrea: che l’umiliazione non è aver perso con l’Udinese. Ma l’aver perso con Spal, Bologna, Chievo, Udinese. Una clamorosa serie di partite perse (o pareggiate) contro squadre RIDICOLE. Poi se vi sta bene anche questo, è un problema vostro.

  33. Romolus1964 says:

    Sappiamo giocare solo negli spazi, sono 2 anni che si vede se si ha voglia. E’ l’allenatore, non i giocatori (che non saranno cime). Diverse squadre di onesti mestieranti con allenatori mai sentiti ci hanno fatto a fette. Cacciare Di Francesco, e’ assolutamente inadeguato a una piazza come la nostra. A parte 3/4 squadre, tutti si chiudono con noi e quasi sempre ci puniscono. Lui non sa cosa farci…

  34. Andrea Fiorini says:

    Ho letto con attenzione e interesse tutti i vostri commenti. Ringrazio chi ha apprezzato, ma anche chi non ha condiviso il senso del mio editoriale. Come ha già detto AlessiaASR (che saluto), l’onta non è stata la sconfitta di oggi, ma il fatto che questa sia arrivata dopo una serie inaccettabili di batoste che reputo umilianti per una squadra come la Roma. Il problema tattico? E’ indubbio che la squadra vada in difficoltà contro avversarie che si chiudono, ma non penso che sia questo il principale motivo di certe sconfitte. Resto convinto che per battere certe squadre non servano grosse intuizioni tattiche, ma solo un po’ di sana cattiveria.
    Un saluto e un abbraccio a tutti voi. E sempre, SEMPRE, forza Roma.

    • Vegemite says:

      Questo è il risultato di quando togli l’anima ad una squadra.
      Monchi ha venduto non solo qualità ma anche personalità.
      Risultato, una squadra più debole e senza carattere.

  35. Blouson Noir Fucking Idiot - NO INFAMI NO CESARONI says:

    Come dissi ormai anni fa, la sconfitta più grande di questa dirigenza e proprietà non si manifesta nella mancanza di vittorie e anelate conquiste di trofei.

    L’essenza della nullità è rappresentata dalle continue promesse disattese e le ripetute prese in giro ai tifosi in buona fede (e anche agli ultras per altri versi, ma mi fermo ai tifosi “normali”…).

    Il capolavoro della malafede è la insanabile e mastodontica frattura creata ad arte, scientemente e consapevolamente, nella tifoseria, articolata e catalogata in buoni (signorsi signore) e cattivi (pensiero critico e ribellione antipresaperculo).

    Inutile dire da che parte stanno le pecore nere.

    * FREEDOM *

  36. *El Flaco* says:

    Ammetto che “me piagne un pò er core” però non posso non condividere l’articolo.
    Quindi i miei complimenti! 🙂
    Anche perchè simili constatazioni mi sembra che la vadi facendo da quella stramaledetta partita con la Spal Sbaglierò ma secondo me li ed oggi ci siamo giocati il Campionato.
    Spero che i fatti mi smentiscano e che la Roma faccia un grande girone di ritorno Ma ammetto che ahimè mai come adesso, la qualificazione per la Cl la vedo sempre più dura Ora come ora siamo da metà classifica (Grasso che cola)
    Magari verrò smentito dai fatti Ben venga Sarei il primo ad esserne lieto Mi pare ovvio.
    Vedremo a fine Campionato come andrà a finire.
    Però diamine adesso come adesso l’amarezza è tanta!!!
    Brucia diamine se brucia… -.-*

  37. KAWASAKI1962 says:

    Assuefazione alla sconfitta… Che roba è? Conoscete tifosi (di qualsiasi squadra o sport) che si sono abituati a perdere? Piuttosto non seguono più la squadra (e questo è un rischio concreto e reale, la disaffezione).
    Conoscete sportivi (praticanti) che si abituano alla sconfitta? Io non ne ho mai conosciuti; eppure di sport ne ho fatto un po’… La domenica successiva cerchi comunque di vincere, ci mancherebbe altro.
    Il problema è molto più semplice: questa squadra non fa paura a nessuno. Contro di noi chiunque scende in campo con la speranza di fare risultato. E spesso ci riesce. Tutto (o quasi) da rifare.

    • Masetti primo portiere says:

      Analisi da condividere, se non fosse per le dichiarazioni di un paio di protagonisti dell’anno scorso, guarda caso quelli tanto rimpianti. Nainggolan: “A Roma sto bene perché posso fare la mia vita”. Strootman: “Dopo il girone di CL e la vittoria nel derby(!) ci siamo rilassati”. Immagina le stesse dichiarazioni fatte altrove, tanto per non essere criptici, nella città della Mole. Nell’ultimo Milan-Juve, col risultato di 0-2 e un uomo in più, a due minuti dalla fine, io vedevo i dannati zebrati andare a pressare alto i difensori avversari come se non ci fosse un domani. Tu, sinceramente, vedi lo stesso spirito e atteggiamento nei nostri? Possibile che non facciamo paura a Bologna, Spal, Chievo e Udinese? Se è così, siamo da retrocessione, perché le squadre suddette lo sono.

      • KAWASAKI1962 says:

        Sono convinto che questa squadra, collettivamente, non ha un carattere “dominante”. A livello di personalità dei singoli, tolti Kolarov, DDR, Fazio e Manolas, c’è il deserto. Vuoi sapere secondo me chi è la delusione più grande finora? NZonzi; un campione del mondo che non ha leadership, un gregario strapagato che non tenta mai una giocata sopra le righe e che ha già ampiamente dimostrato che non farà mai la differenza.
        Olsen, NZonzi e Pastore al posto di Alisson, Strootman e Nainggolan. Il risultato della disequazione è sotto gli occhi di tutti. E’ ingiusto buttare la croce sui giovani, hanno bisogno di tempo e lo sappiamo, ma sulla scelta dei titolari Monchi è indifendibile. Sorvoliamo su Karsdorp e Schick… Che incazzatura…

        • Masetti primo portiere says:

          Purtroppo di quei 4, per diversi motivi, è rimasto solo Manolas a dare garanzie. Su Nzonzi non mi trovi molto d’accordo: è sempre stato un giocatore importante nelle squadre in cui ha giocato. Dipende cosa ti aspetti: se la giocata di qualità, allora non è il tipo. E’ giocatore che però si sente eccome in mezzo al campo. Per me è superiore allo Strootman attuale. Sempre in un contesto che funziona, ovvio. Nainggolan è stato in realtà sostituito da Pellegrini, paradossalmente unica vera nota positiva della stagione. Su Pastore è inutile dire di più o di meno, grave errore, lui sì. Karsdorp è un altro mistero, perché in quel paio di volte che l’ho visto era ben altro. Schick stenta solo nella Roma. Qualche altra domanda è lecito porsela, secondo me…

  38. Nonoseimoltomejote! says:

    Paradossalmente i 7 campionati vinti dalla Juve sono stati un’ottimo “ombrello” per Pallotta.
    Se per esempio negli ultimi sette anni ne avessero vinti “solo” 3, due l’Inter, uno il Napoli e uno il Milan (per non dire gli sbiaditi) sai le zampate nelle terga!

  39. Wolf says:

    Ciao Andrea, hai espresso la verità sulla situazione della nostra amata Roma, e ci vuole coraggio a non ammettere che facciamo figuracce con squadre minori. Abbiamo tanti problemi e per me la causa di tutto questo, si chiama Monchi. È lui che ha fatto delle scelte impopolari ed ecco i risultati dopo quasi mezzo campionato, non c’è scusa che tiene, ha sbagliato troppi acquisti.

  40. Bennie Salazar says:

    Caro Andrea, il punto credo sia proprio quello con cui hai chiuso l’articolo. Inutile girarci intorno: per molti di questi giocatori la Roma altro non è che una vetrina per un salto più grande. Nessuno, dai giocatori ai tifosi ormai, percepisce l’intenzione di costruire una squadra per vincere, tutti sono vendibili, tutti sono di passaggio, e allora perché impegnarsi ogni domenica quando bastano 90′ in Champions per farsi vedere? Tanto se poi in Champions non ci vai, è chiaro che la squadra la smantellano, più di quanto già avviene ogni estate. Sempre che non si faccia sto stadio che poi sembra diventato il vero motivo per cui ancora esiste un’AS Roma. Un saluto.

  41. Cucs says:

    Il problema principale qui.. Oltre a Pallotta.. È che dopo l ennesima rivoluzione e cessione di big. Perché Allison njnja e strootman in una botta sola è follia pura.. I big rimasti.. Dzeko,manolas,kolarov,fazio..se so rotti le paxxe.. E giocano solo le partite di cartello.. Si vede Palesemente.. I giovani vanno in difficoltà perché non sono fenomeni e non vengono aiutati da un atteggiamento così… E infine un gioco che praticamente è inesistente. Altre 2 3 cessioni importanti e la Roma sarà finita. Io non mi capacito di questo scempio.

  42. Dark Dog says:

    Non esistono giocatori lavativi e giocatori che sgobbano, esistono piuttosto grandi giocatori (compresi i campioni ed i fuoriclasse) ed i giocatori mediocri, il grande bluff americano, un sogno ormai del tutto svanito per la quasi totalità dei romanisti, sta nel fatto che questa proprietà (in un mare di menzogne) ha scientemente progettato un tritacarne finalizzato all’ingrasso di porcellini calciatori da scannare (nz’allenava più, Er capodanno) e rivendere; una penosa catena di montaggio che non contempla la crescita per la vittoria ma solo il penoso galleggiamento per i soldi della Champions. Siamo al punto zero, siamo già la sesta forza del campionato con soli 2/3 giocatori su cui fare plusvalenza, la pacchia è finita.

  43. GS2012 - James Pallotta blablabla says:

    peccato dover leggere questi articoli ineccepibili sulla ARoma sempre più in queste occasioni, in poche parole credo abbia sintetizzato perfettamente lo stato d’animo di molti tifosi romanisti…
    a poco più di 1/3 di stagione possiamo tracciare alcune linee…
    l’altro anno ha detta di tutti e dello stesso DS abbiamo visto una ASRoma a metà, da quest’anno abbiamo una chiara ASRoma targata Monchi
    il famoso valore di oltre 300ml della rosa (che ho più volte domandato se contribuivano ai 515ml di valore della ASRoma) conta nel confronto con gli oltre 800 del Real ma non conta con i poco più dei 100 dell’Udinese
    l’appetito vien mangiando… evidentemente qui sono tutti (calciatori, allenatori, dirigenti e presidente) già sazi, ci fosse stato 1 che si fosse incaxxxto!!!
    CeSoloLaRoma!!!

  44. Dark Dog says:

    Non mi stancherò mai di ripeterlo, la cessione di Salah seguita dalla pantomima Marez mi ha fatto capire che questa gentaccia non merita il mio pathos. Dio se li portasse via, sono nauseanti ed incapaci, quel simpaticone di De Laurentis con acqua Lete ed introiti di gran lunga inferiori ha fatto miracoli tenendo i migliori, basterebbe una buona gestione ma questi non sanno cosa sia.

    • ROMANO 1 says:

      E pensa caro Dark che il tanto bistrattato De Laurentis ogni anno si insaccoccia pure bei soldi. Certo ha venduto Lavezzi ma preso Mertens,Callejon; Koulibaly; ha venduto Cavani e con la metà dei soldi ha preso Higuain poi venduto al triplo e rifatto la squadra. Quest’anno ha venduto a 65 milioni Jorginho e preso alla metà Ruiz più giovane e per me anche più forte e consegnato la rosa a un grandissimo allenatore; chiamiamolo fesso…ma a noi che ce frega c’avemo ER MAGO e il presidentissimo grande benefattore che si è svenato per la Roma.

      • Masetti primo portiere says:

        …e pensa tu che è contestato dai suoi tifosi più di quanto non venga contestato da noi Pallotta!

  45. *El Flaco* says:

    Io a questo punto rincaro la dose e propongo un bel titolo:
    “Nubifragio pomeridiano su Udine La Roma nella bufera.
    Di Francesco e Monchi sotto accusa.
    Sconfitta bruciante e giocatori ridicoli!”
    Dite che esagero? Può darsi però adesso è cosi’ che mi sento…
    Chissà magari domani andrà meglio. Anche se ci credo poco -.-*
    Proviamo a rilassarse un pò’
    Se pur se la vedo molto ma molto dura.
    Lascio un saluto
    Buon proseguio a tutti Alla Proxima 😉

  46. Un capitano says:

    Vorrei anche ricordare come vada quest’anno il prossimo saranno disponibili solo due posti champions uno alla rubentus uno all’Inter che grazie a suning e a monco compra giocatori veri a due spicci ma prende anche Marotta che sappiamo bene chi è, ma tanto noi contrattacchiamo con BALLOTTA da non confondere con il portiere da Lazio e il fenomeno da baraccone de siviglia vende male compra peggio

  47. Vegemite says:

    E si avvicina il giorno del giudizio.
    Quello della gara contro l’Inter.
    Scontato pronosticare un goal di Naingollan contro di noi, forse pure decisivo.
    Non me lo auguro, ma lo temo.

  48. Vegemite says:

    Potete prendervela con Eusebio quanto volete.
    Ma c’è un dato incontrovertibile.
    Quando la Roma si schiera dall’inizio con una maggioranza di giocatori presi da Monchi le figure di merxa sono una costante.

  49. BrunoConti7 says:

    100/100 che Segni Nainggolan..è scritto

  50. P says:

    Come volevasi dimostrare!!! Basta basta basta. Se manca manolas in difesa facciamo risere. Passaggi infiniti in un tiki taka del nulla senza mai uno che tiri in porta. Cross in area ma chi deve riceverli? Mai un senso di gioco in.verticale con incursori che vadano a concludere. Possesso palla sterile e poi si perde palla ed un medio calciatore si beve mezza roma per concludere l’uno a zero che è vergognoso. Basta sbattete fuori sti mezzi esperimenti e comprate calciatori che almeno sappiano dare un tiro in porta,ma soprattutto sbattete fuori subito sta mezza pippa di allenatore da sassuolo o.poco più. Grz

  51. Gaetano Procopio says:

    Mi autodenuncio nei confronti della Proprietà del pacchetto azionario AS Roma e denuncio Unicredit Bank per affarisimo nei confronti di Società quotate in birsa nonché per procurato disinteresse di un prodotto dove migliaia di risparmiatori hanno negli anni dato sia fiducia sia i guadagni di una vita a persone evidentemente non all altezza dell i investimento del prodotto As Roma denuncia alla Consob una situazione di speculazione del tipo approsimativo e superficiale. L AS Roma quatata in Borsa deve garantire determinate garanzie.

  52. Stelux says:

    Ormai l’incompetenza tecnico tattica penso sia palese…..gravi mancanze caratteriali….ormai io non mi aspetto più nulla….tagliare subito lo stipendio a queste fighette

  53. riky says:

    La cosa più bella è che tifiamo tutti la nostra squadra del cuore con pensieri diversi, ma di base tutti vogliamo il bene della Roma! Purtroppo se dalla dirigenza si fanno cavolate, ne risente l’allenatore che non riesce a far giocare a pallone la sua squadra. Anche per colpa sua, ne risente la squadra che se non vince si demoralizza, colpa anche loro che dovrebbero avere una mentalità e attributi diversi e ne risentiamo noi che puntualmente ci aspettiamo partite e risultati differenti… Se sbagli il mercato se non riesci a far giocare bene la tua squadra è se non fai risultati il prossimo anno col ciufolo che vai in Champions, poi? Ci vendiamo trigoria per ripianare il bilancio?

  54. Mardocheo says:

    La verità è che questa squadra non ha gioco e non l’aveva manco l’anno scorso solo che l’anno scorso con derossi strootman e naingolan con Dzeko che aveva più voglia si riusciva a portare il risultato ma sempre faticando tantissimo specie con le squadre scarse. Oggi stesso gioco migliaia di passaggi e nessuno che tenta la giocata, le ali non puntano mai l’uomo x saltarlo, non attaccano mai la porta x creare spazi nessuno taglia x ricevere un passaggio in verticale. Risultato non si tira mai in porta

  55. Hic Sunt Leones says:

    Questa squadra è da psicanalizzare.
    Non è inferiore per organico a Chievo, SPAL, Bologna e Udinese. Può essere male assemblata, condizionata da infortuni e all’inizio fuori forma. Ma oggi, no.
    È una squadra che non offre quel che vale sulla carta: priva di personalità, intermittente nel rendimento, incapace di soffrire. Ha ragionissima chi ha scritto che non fa paura a nessuno. Colpa dei giocatori, del tecnico, di tutti?
    La partita era importante per mantenere una continuità di successi, e poteva far recuperare punti su due avversarie. Invece, niente. Ancora una volta, ha steccato dopo la pausa. E la si doveva vincere, altro che rigore non dato!
    Ora, come si salverà la stagione? Vincendo col Real? Sarebbe il minimo sindacale…

  56. LucioBecker says:

    Egregio Direttore, mi permetto di segnalarLe una cosa. Con Garcia la Roma era arrivata ad un punto di sfacelo totale; poi le piante che vegetano a Trigoria (i dirigenti, voglio dire) si resero conto finalmente che era giunto il momento di cambiare. Venne Spalletti e quegli stessi giocatori, accusati di non impegnarsi, infilarono un anno e mezzo piuttosto buono, mi pare. Poi, se Lei mi dice che adesso non c’è un allenatore libero del livello di Spalletti, allora Le rispondo: discutiamone.

  57. nessuno says:

    intanto famo sti 3 punti con il real poi continuiamo a discuterne ,

  58. Stefano55 says:

    A Fiorini direi di non contarci troppo,se battiamo il real,Di francesco e i giocatori saranno di nuovo degli eroi,e cosi’ continuera’ la giostra infinita!

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili