Ranieri o Massara: a chi dobbiamo credere?

Mar 18, 2019 32 commenti by

EDITORIALE – Le ultime settimane da romanista sono state un autentico caos. Via Di Francesco, via Monchi, via il medico sociale e alcuni fisioterapisti. E il repulisti avviato prima del finale di stagione potrebbe non fermarsi qui. La cacciata dell’allenatore e l’arrivo di Ranieri hanno sortito l’effetto che immaginavo: non c’è stato alcun cambiamento di rotta miracoloso, ma anzi la squadra ha continuato a manifestare quei problemi da cui è afflitta da tempo immemore.

Sapevo che arrivare in Champions in questa situazione sarebbe stato quasi un prodigio, e dopo la sconfitta contro la Spal pensare che questa squadra possa recuperare quattro punti al Milan e sei all’Inter è pura utopia. Credo che questa sorta di rassegnazione che mi pervade ormai da settimane sia dovuta da quella stesso sentimento che scorgo negli occhi e soprattutto nelle prestazioni dei nostri giocatori quando vanno in campo. Ed è deprimente perchè, classifica alla mano, questa stagione potrebbe ancora regalare speranze.

In questi giorni di pausa per le nazionali dovrò dunque cominciare a prepararmi all’inevitabile: il temuto mercato di lacrime e sangue che ci aspetta senza Champions. Perchè questo sarà. E a poco servono le parole dette dal ds Ricky Massara nel prepartita di Spal-Roma: “Non arrivare tra le prime quattro non cambierebbe le strategie del club che ha una società solida“. Dichiarazioni di circostanza che nascondono ben altre verità.

Verità che da buon testaccino ha voluto spiattellarci in faccia Claudio Ranieri dopo l’umiliazione subita contro la compagine ferrarese: “Senza Champions saranno in parecchi a cambiare aria”. E noi sappiamo già quali sono questi parecchi: Manolas e Dzeko in primis. Poi probabilmente anche Cengiz Under. Anche se il più corteggiato sarà di certo Nicolò Zaniolo. Ma ripartire dalla cessione del giovane più talentuoso che abbiamo sarebbe la dolorosa dimostrazione che non esiste un vero progetto da cui ripartire.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 32 commenti

  1. Claudio says:

    Se cacciassero tutti tranne Zaniolo sarei strafelice… purtroppo non si può fare. Ma una decina io sarei d’accordo a mandarli via. Chi? Olsen, Karsdorp, Fazio, Jesus, Marcano, Nzonzi, Schick, Pastore, Santon e ahimè anche Dzeko. Champions o meno.

    • Nome says:

      anche florenzi please

  2. Pallotta vai a casa - tifosi 30 denari says:

    Non mi pongo nemmeno la domanda perché questa pseudo società vive di menzogne.

  3. Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

    Caro Fiorini

    Parli di “Mercato ESTIVO lacrime e sangue”
    Io mi guardo allo specchio ed ho ancora la giubba da neve e gli scarponi imbottiti.
    Ho le tartarughe ancora in letargo.

    Dai retta a un fesso:
    Nun ce pensa’.

  4. Vegemite says:

    Monchi ed Eusebio erano sulla carta un bel connubio. L’incapacità del primo e qualche errore del secondo ha prodotto la situazione attuale.
    Per il futuro, se fosse Sarri il prescelto, il nostro nuovo DS dovrebbe essere qualcuno in grado di seguire i diktat dell’allenatore, accontentandolo in tutto e per tutto.
    Quindi non Sabatini, uno che sugli acquisti non vuole imposizioni da parte dei tecnici ma semplicemente carta bianca.
    Io punterei sul duo Sabatini – Di Francesco

    • Temperino says:

      Sabatini-DiFra e ricominciamo da dove avevamo finito. L allenatore che vuole una mezzala e un esterno destro e il direttore che je compra quattro trequartisti e una seconda punta. Secondo me un DS (qualunque esso sia) deve prima assecondare le esigenze del mister (nei ruoli, non tanto nei nomi) e poi, perché no, portare qualche scoperta personale (stile marcos).

  5. Gaetano da sarno giallorossa.ZANIOLO NON SI TOCCA says:

    Caro Fiorini,sono stato molte volte, d’accordo sui suoi articoli, stavolta no. Potevamo ancora, e non e’detta l’ultima parola, agganciare non solo il quarto posto,ma il terzo, purtroppo sabato e’andata in scena l’ennesima porcheria arbitrale ai nostri danni. In quattro minuti nel secondo tempo si e’decisa una gara che poteva portarci 3 punti. Sul rigore nostro ci sta il rosso. Il rigore loro e’inesistente. Io non scommetto più da 10 anni, ma mi sarei giocato anche la casa che ieri sera avrebbe vinto l’inter. Diverso sarebbe stato il discorso con la Roma attaccata a tutti e due le milanesi. Ma una volta visto il risultato di Ferrara ecco che il milan gioca, stranamente male e l’inter in scioltezza..segue..

  6. *El Flaco* says:

    Concordo su tutto, ci mancherebbe altro. Zaniolo a parte.
    Comunque aspetteri a sfasciarmi la testa, prima ancora di essermela rotta.
    Giustamente qui qualcuno dirà: Più scassata di cosi’… E’ vero Però:
    Forse sarò un sognatore, un incallito ottimista ma come se dice:
    La speranza è l’ultima a morire… possano ancora recuperare 🙏🤞
    Quindi, aspettiamo la fine del Campionato poi tireremo le somme. 👌
    Mai mollare 👍👍👍👍👍
    E fù cosi’ che lo Crocifissero 😋😇 Pazienza 😃
    💛💓Forza Roma💛💓

  7. Anto says:

    Però l’isterismo non aiuta mia.

    Manolas ha una clausola, come Pellegrini. Una messa da Sabatina, una Monchi.
    Ora, a parte il fatto che mi sfugge chi voglia pagare 35ML per Pellegrini,
    può andare via con la Champions o senza. Ma penso resterà.
    Manolas non so. Chiaro che se arriva qualcuno che gli offre il doppio diventa dura.
    Ma di nuovo anche se fossimo arrivati terzi cambiava poco.

    Dzeko ha 33 anni. Quest’anno è in flessione. Lo sarà probabilmente ancora di più a 34.
    Quando sento parlare di rinnovo mi gira la testa.
    Se rimane un anno nulla in contrario, ma forse è il momento di salutarci in gloria.

    Under… Ma che ha fatto finora? Meno di Elshaa. Io spero rimanga, ma parlarne come se fosse Robben… E penso rimarrà per mancanza di offerte adeguate.
    E idem Zaniolo.

    • Vegemite says:

      Le clausole di Manolas e Pellegrini le ha messe entrambe l’andaluso.
      Dzeko è un grande centravanti: ci penserei 1000 volte prima di rinunciarvi.

      • Nome says:

        Te lo ricordi Batistuta ultratrentenne nell’anno dello scudetto? Grandissimo centravanti. Ti ricoordi cosa fece l’anno successivo
        ?

  8. Gianrico Semolara says:

    Le bugie di questa società sono vergognose

    • Nome says:

      anche i tuoi commenti.

  9. Gaetano da sarno giallorossa.ZANIOLO NON SI TOCCA says:

    Vorrei chiederti( se posso darti del tu) che ne pensi del caso GIACOMELLI -LAZIO,perché questo arbitro dal 13.12.2017, da Lazio -Torino non arbitra più la lazio, e nemmeno e’stato più designato ne come quarto uomo ne al Var. Di contro pero’ogni volta che CI e’capitato a noi, ci e’costato qualcosa a livello di punti ( a me personalmente solo bestemmie) e Rocchi e Orsato, e Irrati e Manganiello quante ce ne devono fare ancora?
    Io ho scritto dei punti buttati da noi, tra Chievo,Cagliari e Atalanta. Ma il resto e’troppo evidente che ciboemaluzzano perché vogliono MILAN e INTER in Champions. Anche loro hanno vinto giocando uno schifo. Non solo noi. La differenza la stanno facendo gli episodi arbitrali sempre a noi sfavorevoli. Cosa ne pensi?

    • Chico says:

      Gaetà, te lo dico con simpatia: tu sei ossessionato dagli arbitri. Prova a farti qualche domanda: come gioca la Roma? Quanti gol ha subito la Roma in campionato? Quanti ne hanno subiti le squadre rivali? Se la Roma andasse miracolosamente in CL, tu saresti soddisfatto di quello che hai visto in questa stagione? Se un Presidente dovesse pensare che è solo colpa del sistema, avrebbe stimolo a rinforzare la squadra? Pensa, pensa, ripensa…e poi datti una risposta. Saluti

  10. Chico says:

    Fiorini, le faccio una domanda: ma non crede che il ridimensionamento che terrorizza tutti comporti un’ulteriore perdita economica? Ritiene pensabile competere per il quarto posto indebolendo la squadra mentre presumibilmente le milanesi si rafforzeranno? E pensa che una società così attenta ai soldi ed al brand rinunci serenamente agli introiti ed alla visibilità della CL per un numero indeterminato di stagioni?
    Pensi alle campagne acquisti di quando non ci siamo qualificati, specialmente a quella del 2013-14.
    Un saluto

    • Nome says:

      Io me la ricordo quella campagna: azzeccammo tutti i giocatori: De Sanctis, Benatia, Maicon, Strootman, Gervinho e non vendemmo Pjanic e Castan preziosissimi. Quante volte può capitare una cosa del genere? Quante volte è successo nella storia della Roma?

  11. stefano 63 says:

    ma….perchè non pensiamo che il campionato va finito?….poi si agisce !!!!

  12. AleSsandRo says:

    Mi trovo daccordo con Anto, alla fine, che vadano via in “molti”, in caso di non raggiungimento della zona CL, è pura utopia: i “molti” a cui noi tifosi speriamo non hanno mercato o se lo hanno, sarà in lidi che a lor signori non piacciono, percui aspettiamoci di rivedere quei “molti” ancora a Trigoria. Tra i “papabili”, oggettivamente solo alcuni dovrebbero essere intoccabili. Se Dzeko e Under andassero via, io personalmente non mi straccerei le vesti, vorrei avere ancora Zaniolo e Manolas, loro si, ma su quest’ultimo la vedo dura, non tanto per la clausola, ma quanto per il suo procuratore. Quanto a DDR, è ora di salutarlo, paradossalmente con gli anni, sta pure giocando meglio e più concretamente di tante stagioni passate, ma è perennemente infortunato, sicchè basta rinnovi.

  13. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Mah, dirò che secondo me molti giocatori hanno bisogno di una iniezione morale e devono essere allenati bene.
    Ma non vedete come stanno? Vanno a 2 all’ora…
    Sono distrutti quando giocano, cacciare via tutti mi sembra illogico.
    Io continuerei a puntellare la squadra con un allenatore TOP PLAYER e uno staff altrettando di livello. Poi dopo si può dire chi è asino e chi no.
    Sembrano tutti fracichi, e mandarli via tutti sarebbe un fallimento completo!
    -Sistemare porta
    -Mantenere Manolas titolare e Fazio per la panca, e fare innesti alla Sabatini in difesa( Castan , Benatia per intenderci ) via gli altri difensori
    -Via Pastore
    -Via Shick
    -Nzonzi lo terrei per la panca
    Se servono soldi via Dzeko e punterei profili alla Lewandovski con esperienza Europea. Sabatini sa come fare…

  14. maurizio says:

    Ma perché dire “Non arrivare tra le prime quattro non cambierebbe le strategie del club che ha una società solida” dovrebbe escludere il fatto che “Senza Champions saranno in parecchi a cambiare aria”?A parte
    ddr,zaniolo,manolas,forse faraone,chi altro si è meritato di restare?

  15. Joe says:

    Il problema grave è aver comprato due che dovevano essere titolarissimi e fare la differenza a costi alti ed ingaggi faraonici e lunghi. Nzonzi e Pastore saranno 2 zavorre per i prossimi 4 anni, conviene darli via rimettendoci. Grazie MONCHI.

  16. Monika says:

    Ci sono poche cessioni eccellenti da fare e tanti,troppi,difficili da sbolognare,non credo azzereranno tutto questa estate,cercheranno di rientrare tra le prime 4 (difficile,perchè le altre si rinforzeranno e avranno i soldi della CL) ma faranno un trading forsennato per più anni di seguito,niente di nuovo

  17. Roby says:

    Se secondo tanti esperti o fatti passare per tali schick e tutto sto fenomeno un fuori classe non lo mettono mai nei possibili partenti

  18. Gianrico Semolara says:

    I tuoi, caro “nome”, sono ANONIMI

    • Nome says:

      anche i tuoi commenti

  19. KAWA62 says:

    Primo: numerosi componenti dell’attuale rosa potrebbero essere ceduti senza grandi rimpianti
    Secondo: se la Roma non si qualificherà per la CL, alcuni dei pezzi migliori potrebbero chiedere loro la cessione
    Terzo: abbiamo toccato con mano cosa vuol dire affidare la direzione tecnica ad un incompetente
    Quarto: le basi per la prossima stagione vanno gettate subito, costituendo uno Staff tecnico composto da persone serie, competenti e che sappiano cosa è la ROMA
    Quinto: il prossimo ds, chiunque esso sia, dovrà essere un esecutore della strategia di mercato decisa dallo Staff tecnico, cui resta subordinato
    Sesto: nei contratti dei calciatori il peso della retribuzione variabile (premi) deve essere attentamente bilanciato rispetto alla parte fissa. Prendere o lasciare.
    E si riparte.

    • Masetti primo portiere says:

      Beh, applausi…

  20. Nome says:

    Olsen, può rimanere come secondo. Mirante, Kardsorp, Fazio, JJ, Santon, Marcano, Under, Dzeko, Perotti e Coric possono andare e portarci più soldi possibili, Nzonzi, Cristante, Schick, da provare con altro allenatore, Pellegrini, Zaniolo, Elsha, Manolas, uomini da tenere, DDR da congedare, Kolarov, Florenzi, Pastore e Kluivert possono rimane o andare, per me è indifferente. Defrel, Peres, Gerson e compagnia rientrante, che vadano da dove sono venuti, possibilmente portando anche loro la vil pecunia… Questa sarebbe la mia campagna cessioni/mantenimenti che vorrei. So che sarà impossibile, ma sperarci non costa nulla!!!

  21. Fabianoe alias Guardiola says:

    Caro fiorini, ci manca che in questo disastro ci mettiamo a dare retta pure ai fessi per i quali perdere è bello perché pure più di 20 anni fa era così.
    Manco fossero realmente romanisti poi, l’ Unico contatto che hanno con la Roma è la radio in streaming singhiozzante e per una volta che sono andati allo stadio lo hanno ripetuto 200 volte; vanno in gita😂.
    Questi sono il pane quotidiano della coppa plusvalenza.

  22. Nico says:

    Perché solo a Roma e difficile comprare ottimi giocatori a buon prezzo? Pjatek 30 milioni e non 40 come schik bakayoko e costato meno di zonzi meno di cristante.. E difficile comprare politano? L’Inter ha speso meno rispetto alla Roma per defrel..

  23. Luigi romanista partenopeo says:

    Vorrei essere smentito, ma parlare di possibile qualificazione in Champions dopo queste prestazioni è pura utopia.
    I nostri non stanno in piedi, molti sono già con la testa da un’altra parte, lo spogliatoio, che se ne dica, è spaccato chissà da quanto tempo e per finire ora inizia la parte di calendario più rognosa con il napoli, le trasferte a Genova, l’inda a Milano, la rube a Roma.
    Questa squadra è ad un passo dallo sbragamento, rischiamo addirittura di finire dietro agli sbiaditi.
    Fossi nella società a giugno farei un repulisti completo tenendomi solo Zaniolo e qualche altro. AMEN

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili