Ritiro Roma, parla il nutrizionista: “E’ l’alcool il peggior nemico di un atleta”

Lug 11, 2018 17 commenti by

LE PAROLE A ROMA TV – Guido Rillonutrizionista della Roma, ha rilasciato un’intervista alla tv ufficiale del club giallorosso nel terzo giorno di ritiro a Trigoria. Queste le dichiarazioni del dottore che si occupa dell’alimentazione dei calciatori:

Che cos’è la nutrition station? 
E’ il punto di riferimento per staff e giocatori per la sana nutrizione. I giocatori si pesano tutte le mattine e devono fare un test dell’urina. Questo serve per vedere l’idratazione. Valutiamo la composizione corporea per capire come raggiungere l’obiettivo migliore per ogni singolo atleta. Diamo dei consigli per quando tornano a casa.

I calciatori hanno una dieta?
Si tutti gli atleti hanno un piano personalizzato. Una dieta di un portiere non è paragonabile a quella di un attaccante. La prima cosa che varia è l’apporto calorico e la divisione dei nutrienti.

Ci sono differenze tra diversi giocatori di movimento?
Lì si può fare un discorso un po’ più generico ma comunque il concetto di individualità è sempre alla base.

La dieta cambia durante l’anno?
Si a seconda dei periodi cambia. Non tutte le fasi della stagione sono uguali e quindi si deve modificare a seconda di quelli che sono gli allenamenti.

Come cambia il tuo lavoro al cambiare degli orari delle partite?
Cambia tantissimo. Più le partite sono vicine più il mio lavoro diventa difficile. Bisogna essere pronti a qualsiasi tipo di modifica. In funzione dell’ora della partita andiamo a modulare l’ora dei pasti.

Nella partita a mezzogiorno che si fa?
Il brunch. Una colazione con qualcosa che può ricordare il pranzo.

Ci sono alimenti vietati?
Sono contrario agli alimenti vietati. L’unico nemico legato all’attività sportiva è l’alcool. Ci sono altre cose che possono essere regolate come i dolci o qualcosa legato al fast food.

Qualche raccomandazione quando i giocatori sono in vacanza?
Si consegnamo delle linee guida ai giocatori. Cerchiamo di limitare le scelte negative.

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 17 commenti

  1. Nome says:

    Punto.

    Uno al san paolo e uno all’inter.

  2. Trp says:

    capito radja?
    ps: gli voglio un bene dell anima ma, secondo me, lui non ne vuole troppo a se stesso e questo ha delle conseguenze negative sulla sua professione e quindi sula roma e quindi su di noi tifosi. e non trascuriamo il fatto che é un professionista pagato milioni per fare il suo lavoro, che é il piu bello del mondo, sempre secondo me…
    forza roma sempre

  3. Ales says:

    Messaggio subliminale al Ninja

  4. Nonoseimoltomejote! says:

    Se fossi stato calciatore questo sicuramente me stava sul ca@@o.
    Senza se e senza ma.

    • leo59 says:

      Ti faccio un esempio Ronaldo 34 anni prende ancora 30 milioni netti , ti verrà in mente che se sei un calciatore piu curi il tuo fisico e piu continui a guadagnare anche andando avanti con l età ?? se non ci ragioni sopra e fai il calciatore sei un demente

  5. Luca says:

    Sembrano dettagli questi,ma nel calcio di oggi non si può fare a meno di un bravo nutrizionista.

  6. Osk says:

    Anche di alcuni giornalisti…

  7. Avanti Curva Sud says:

    La Pravda comunica a tutte le radio e tutti i siti
    ++ L alcool fa male , abbiamo fatto un affare a cacciare nainggolan++
    Ripeto ++ L alcool fa male, abbiamo fatto un affare a cacciare nainggolan++

    • Nome74 says:

      Rimane sempre il fatto che nessuno della società ha mai detto che Nainggolan fosse un alcolizzato quanto “Le parrucchiere” che scrivono sui social.

  8. Senza Trofei Ma Con Le Trofie says:

    L avra pagato Ramon per fargli dire così 😂, almeno la trattativa ha preso un alibi e i tifosi romanistoidi so tutti contenti.
    Poi ci sta chi come me invece pensa che é stato svenduto per 2 fusaie e non sostituito con un Top Leader di ruolo.
    Ma sono solo supposizioni

  9. Hic Sunt Leones says:

    Ecco spiegato perché non sono un atleta 😋

  10. Gentle Giant says:

    Caro Avanti Curva Sud, che l’abuso di alcol faccia male non ce lo deve dire la Pravda. Basta rivolgersi al medico della ASL, oppure basta fare un giro su qualche sito di medicina.
    Negare l’evidenza non aiuta nessuno. Ed è innegabile che il rendimento del Ninja in questo campionato e nella fase finale del precedente (ultima partita buona Inter Roma con sua doppietta) sia stato molto al di sotto dello standard a cui ci aveva abituato.

    • Nome says:

      Siamo seri, Nainggolan è tossico e alcolizzato dalla diretta instagram di Capodanno. Sono 3 anni che non salta una partita (con Garcia, Spalletti e DiFrancesco), ci può stare che magari è un tantino stanco. La storia del Nainggolan alcolizzato è solo un alibi per la cessione perchè con il suo ingaggio ci paghi 2 Cristante.

      • Zitti e pedalare says:

        Non si capisce a chi dovrebbe servire un alibi per cedere un giocatore…

  11. Andrea says:

    Ragazzi seriamente ma che cazxo ve fumate. Nell’articolo nessuno ha scritto che nainggolan è un’alcolizzato o è stato cacciato per quello. Il motivo è disciplinare né sono convinto. Siete veramente in malafede.

    • Trp says:

      scusami andrea ma nessuno dice che nell articolo ce scritto ció. semplicemente ce scritto che se sei atlata devi fare una vita da atleta 24h su 24, 365 giorni all anno finche lavori/giochi a pallone nella fattispecie.
      l aggancio alla vicenda di radja se ce é velato. la conclusione l ho tratta io e altri utenti del forum e la convinzione di cio mi é data dalle prove che lo stesso radja mi ha fornito via social e interviste. a piu riprese. nessuno mette in dubbio ció che il ninja ha fatto in campo (sono sardo me lo godevo giá ai tempi del cagliari 😉 ) e’un grande e sara sempre un grande ma la storia alla roma, secondo me, principalmente, si é conclusa a causa di ció, non a causa del rendimento o dell impegno messo in campo dal ninja. sempre secondo me.
      forza roma sempre

  12. nessuno says:

    Sono tra quelli che pensa che se Maradona (è un esempio)invece di fare na vita sregolata tra coca , alcool e altro la sua vita calcistica sarebbe durata molto ,molto di più e pur giocando nel Napoli ci avrebbe deliziato ancora con le sue giocate TOTTI ha potuto giocare fino ai 40 anni con una vita regolata, grazie a chi era intorno ,una società se ci tiene fa di tutto per tenerlo nelle migliori condizioni e per la gioia dei tifosi ,

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili