Roma a pezzi. Lite tra Dzeko e Florenzi dietro il ritiro

Set 25, 2018 25 commenti by

LITE DZEKO FLORENZI ROMA – Nelle parole e nei pensieri di chi alberga a Trigoria non c’è altra via che il massimo sostegno a Di Francesco, nel calendario di chi osserva «disgustato» da Boston ci sono due appuntamenti della verità marchiati di rosso.

In quattro giorni, tra il derby regionale di domani con il Frosinone e quello cittadino di sabato con la Lazio, l’imputato Eusebio si gioca la Roma, condotta cinque mesi fa in semifinale di Champions e adesso in una falsa partenza da 5 punti in altrettante giornate di campionato. Il primo giorno del ritiro punitivo nel ranch di Trigoria è scivolato via tra l’immancabile confronto allenatore-squadra e il voto di fiducia al tecnico rinnovato dal duo dirigenziale Monchi-Baldissoni.

Frosinone e Lazio, con possibile appendice con il Viktoria Plzen in Champions e l’Empoli dell’ex Andreazzoli, prove d’appello per ritrovare una squadra smarrita che nel disastro di Bologna ha anche lanciato segnali di scollamento nervoso. Prima in campo, dove Dzeko e Florenzi hanno avuto un animato botta e risposta in pubblico, poi negli spogliatoi, quando un paio di senatori hanno allestito un confronto a volume più alto del solito.

Scene spiacevoli che hanno indotto Di Francesco, poi avallato dalla società, a calare la carta del ritiro per cercare di riaggiustare i cocci. Se non ci riuscirà il tecnico della rimonta impossibile rifilata al Barcellona, il sogno americano, quasi impossibile, è quello di affidare l’eventuale opera di restauro ad Antonio Conte.

(La Stampa, M. De Santis)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 25 commenti

  1. Luca says:

    Ma non scherziamo Conte non verrà mai ad allenare la Roma di Pallotta.

    • alessandro says:

      Con conte, risolveresti il problema fino a fine anno, e non so neanche se riusciremo ad entrare in champions.

      L’anno prossimo, rivedremo questa roma.

      I giocatori forti sono finiti, c’è rimasto poco da vendere (Dzeko, Florenzi, Manolas).

      Pallotta, vattene!

  2. write says:

    Ho sempre “odiato” il derby, perché in genere è più quello che c’è da perdere che da conquistare. Ma mai come quest’anno arriva a cecio, non abbiamo niente da perdere e può essere l’unica possibilità di cambiare rotta e rivedere i topi* tornare nelle fogne.

    Topi: coloro che ci sguazzano a vedere la Roma perdere, giornalisti e pseudo-tifosi che siano.

  3. davide says:

    Dzeko nell’ultima ha fatto pena, ma Florenzi prima di potersi permettere di dirgli qualcosa deve tornare indietro nel tempo e rinascere coi piedi dritti.

    Sempre stato convinto che il mercato si sarebbe dovuto fare con bello de nonna e fenomeno Pellegrini in primis.

    • Memore del passato says:

      Disamina perfetta, Davide.

      Torto o ragione che abbia lo scarpone presuntuoso di Vitinia, vorrei proprio sapere con chi dei compagni di squadra (ed ex) non ha ancora litigato.

      Uno così non sarebbe capitano neanche nella Procaccolese.

  4. Michele says:

    C’è poco da litigare, occorre solo rimboccarci le maniche. Florenzi tu sei di Roma, romanista, magari cerca di farglielo capire.

    Noi siamo romani gente togata!

    • Ales says:

      Tu sei tutto tranne che Romano e Romanista, cambia forum Juventino de …

  5. Giaco says:

    Il sogno della società è Donadoni, che avvallerebbe la cessione di sua moglie se lo chiede il presidente…

  6. Semplice - Pallotta il Grande says:

    De Santis era lì. Penna alla mano e prendeva nota. Sciacallo.

  7. michele says:

    io ero fuori degli spogliatoi e ho sentito apostrofare de santis figlio di p……

  8. Giallo Rosso says:

    Due prime donne che percepiscono in due 7,5 Ml di €.
    Cifra mostruosa per un Bradipo ed un poco identificato giocatore.

  9. Verità says:

    Mercoledì c’è Italia-Serbia di volley.
    Non vediamoci 22 giocatori che giocano contro la Roma.

  10. Elleioenne says:

    Se si litiga vuol dire che il fuoco dentro c’è!

  11. curvasudforteromana says:

    Edin daje na cinquina e rimandalo da Nonna! Forza Roma….torneremo forti piu’ di prima….sul cuore la Lupa Capitolina!

  12. slimer says:

    dzeko sta sempre a rompe er cazzo pensasse a mangiasse meno gol, che per carità ne ha fatti di belli, ma.sta sempre a litiga. zitto e pedala. poi tutti co florenzi se.la piano perché è piccoletto senno sai le pizze. cmq sia florenzi si adatta e si cala.in.più ruoli per la roma. no che è poco identificato. mentre dzeko appensa.je.metti schick o un.qualsiasi problema. piagne subito

  13. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Ormai è palese la squadra gioca contro la Società che gli paga lo stipendio, non tutti ma la maggior parte , però qui molta gente delira che serve solo cambiare l’allenatore per risollevare il morale, fatto sta che quelli venduti non ce li ridà indietro nessuno.
    Cambiare in una stagione e mezza 8 titolari su 11 per mania di (inettitudine) grandezza da parte del beota spagnolo e JP non ha fatto altro che incrementare il malcontento dei pochi campioni rimasti escluso i Romanisti che nel bene o nel male giocherebbero anche se la Roma andasse in Lega Pro ( DDR) Di Francesco è chiamato a un compito più difficile del fare l’ allenatore si ritrova a fare anche da psicologo, Ramon si bea dell’operato, JP invece è scomparso se non ie fanno lo stadio venderebbe la squadra indebolendola…

  14. Nonoseimoltomejote! says:

    Ancora con Conte?
    Mica bisogna avere tre Nobel per intuire che a queste condizioni, con questa squadra, con questa società che smantella ogni anno provando a trovare il jolly, Conte verrebbe col picchio!
    Piuttosto al suo posto aspetterei il botto di Spalletti o di Gattuso.
    Piuttosto riesumiamo Radice, lui si.

  15. Obbiettivo says:

    Viste le ultime prestazioni é foga agonistica é più testaccino Dzecko che il caro Florenzi fresco di rinnovo. Almeno lui è sconfortato dalla solitudine la davanti ma cocco de nonna meno male che è Romano che pena.

  16. Nomegiancarlo says:

    ma certo che se ne sentono de cazzate!

  17. Nome says:

    Dzeko ammetto che è un signor giocatore ma non è il mio centravanti ideale. Il mio Ideale rimane a Higuain/Icardi/Aguero/Levandosky.. altre caratteristiche. Per esempio, Shick potrebbe diventare uno di quelli citati. Sia chiaro non voglio assolutamente discutere il valore di Dzeko .

    • Fabianone alias Guardiola says:

      Hai nominato dei fuoriclasse, Dzeko è un grande giocatore ma non è mai stato un fenomeno.
      Magari schick diventasse come quelli che hai citato…

    • sampeiz says:

      a me dzeko non ha mai convinto ma schick è una sola di livello galattico!
      io nella squadra di due anni fa avevo 3 intoccabili, salah, naingollan, manolas….mi hanno lasciato il peggio dei 3!

  18. grillo1965 says:

    Quante c@@@ate , che ambiente di merda , vergognatevi tutti ! Società giocatori mass media e pseudo tifosi !!

  19. Silvio1967 says:

    Dovunque i giocatori litigano tra loro, di più se le cose vanno male, e quando succede i giornali ci vanno a nozze, è il loro pane. Per me in ogni caso Dzeko è insostituibile nella Roma e uno dei più forti in Europa. E criticare Florenzi è inconcepibile. Non c’entra che sia Romano, quello è un valore aggiunto. E’ un giocatore forte, un Nazionale indiscutibile. Un titolare della Roma.

  20. David One says:

    Icardi fuoriclasse?!?!?!?
    Ahahahahahahahababbaabanahahahahahahahahahahahahahaahahahahahahhahahahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahajajahahahahajajaj

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili