Roma-Feyenoord, GARCIA: “Il loro gol era in fuorigioco, ma non molliamo. La stagione è lunga, nulla è perso”

Feb 19, 2015 13 commenti by

garcia 3

AS ROMA NEWS (Mediaset Premium) – L’allenatore giallorosso, nel rispondere alle domade dei cronisti, prova a vedere il lato positivo della situazione:

Poca fortuna.
Ci siamo abbassati troppo, eravamo meno compatti. Abbiamo avuto le occasioni per vincere la partita, possiamo aggiungere che il loro gol era in fuorigioco. Non molliamo, ora dobbiamo segnare a Rotterdam.

Autositma?
Dico sempre che questa squadra ha bisogno di fiducia. Solo così gioca bene e si può prendere dei rischi. Noi non molleremo. Ora ci dobbiamo concentrare sul campionato.

La crisi è solo nei risultati?
Per ora si, non bisogna paragonarci allo scorso anno. Faremo di tutto per tornare alla vittoria all’Olimpico. I giocatori danno tutto, la stagione è lunga: faremo in modo di sfruttare le occasioni.

La famosa preparazione atletica?
Abbiamo iniziato la stagione in maniera ottima. L’avversario non ci è sempre superiore. Bisogna essere più esplosivi, dobbiamo rischiare con la testa più che con le gambe. Sappiamo che possiamo vincere con tutti, dobbiamo dimostrarlo.

Il gol degli olandesi sembra in offside.
Il giocatore è in fuorigioco, nessun sospetto, è così. Il momento è questo, dobbiamo fare di tutto per far girare anche la fortuna.

 

GARCIA A ROMA TV

Nel primo tempo barlumi di una Roma conosciuta. Nel secondo tempo il film di questo periodo.
Una buona analisi. Forse è stato più un problema mentale. Sbagliamo ad abbassarci troppo. Sull’1-1 c’è stata anche sfortuna, ma c’è stata la volontà di andare avanti, peccato che non è arrivato il secondo gol. Ma non è finita, adesso sappiamo cosa fare: segnare a Rotterdam

Il Feyenoord?
Sappiamo che sul piano collettivo sono una squadra che sa tenere palla. Sull’1-0 gli attacchi rapidi sono stati un’arma importante ma il gol subito ha cambiato un po’ le cose. C’è da dirlo, nulla è perso. Il gol incassato ci da meno possibilità ma ce la possiamo fare e andremo a Rotterdam per farcela.

Squadra molto bassa,segno di insicurezza?
E’ per questo che parlo di testa più che di fisico. E’ normale proteggere il risultato, ma non è un atteggiamento che ci porta a dare fastidio all’avversario. Dobbiamo trarre una lezione da questa sera, più che il possesso palla serve un pressing importante, come quello fatto nel primo tempo. La fiducia deve restare alta e forse i giocatori prendono meno rischi, ma non è così che possiamo chiudere una partita.

L’iniziativa lasciata al Feyenoord. Mentalmente è come se si sta andando indietro.
Quando si è in vantaggio non è un problema lasciare il possesso palla, ma mollare il pressing. Non è un atteggiamento tattico sbagliato, ma dopo serve mettere l’atteggiamento giusto per pressare in avanti. Per me non abbiamo sofferto uqasi nulla, solo questo gol in fuorigioco, e abbiamo avuto occasioni per segnare e per vincere con più di un gol. Ma è la storia del nostro momento, ne usciremo.

Autore dell'articolo

The author didnt add any Information to his profile yet

Commenta la notizia - 13 commenti

  1. blackjack says:

    al solito: bla bla bla bla ma dalla prossima, bla bla bla bla. Doumbia? Ma per favore…….Non bastano i nostri pjanic e comp. andiamo a cercare giocatori rotti e ininfluenti. Qualcuno ha sicuramente delle colpe. Ed oltre a questo ci hanno anche distrutto la città. Incredibile

  2. gabry1975 says:

    la pazienza ha un limite.. fuorigioco si o no ho visto con dispiacere la cosa che ci manca da tanto tempo.. la cattiveria.. vedo altre squadre e vedo gente che si ammazza su ogni pallone.. noi camminiamo.. non so di chi sia la colpa ma sono amareggiato.. rimpiango la squadra di spalletti dove avevamo gente che giocava con il CUORE… ogni partita era una battaglia.. adesso non sappiamo chi siamo.. che tristezza..

  3. Stefano says:

    La Roma nelle gambe non regge piu di 40 minuti è un dato di fatto evidente

  4. ivan says:

    Blablablablabla da stasera inizia a pensare alle scuse per domenica a verona a chiacchierone!

  5. Emilio says:

    La preparazione atletica estiva è stata completamente sbagliata. La Roma è la squadra meno veloce della serie A. Non corrono, hanno le gambe pesanti. Puoi essere anche forte tecnicamente ma se gli altri vanno a 100 all’ora e tu a 50, fai fatica con tutti anche col Parma. Stasera gli olandesi hanno corso come forsennati tutta la partita, noi arrivavamo sempre secondi. Verde è più brillante degli altri perchè, presumo, ha fatto la preparazione atletica della Primavera.

  6. sil83 says:

    Garcia ripetitivo come il gioco della Roma. Il campionato è lungo? La mia pazienza no! Chi sta remando contro la Roma? C’È qualche giocatore str… Che sta contro Garcia? Fate un tempo da leoni e uno da pecora. Andate a lavorare tutti visto che siete milionari e apingete per aumenti di ingaggio poi vediamo verde che prende mille euro ed è stato il migliore. Guardatevi allo specchio e fate gli uomini… quando volete giocare lo fate e quando no aspettate il pareggio c’è qualcosa che non va. Questa é l’ultima partita che vedo da scempio un altra così e sarà contestazione a trigoria ma di quelle serie…attenzione

  7. Andrea says:

    Ivan sei un laziale i cancelli de fornello so aperti
    Hahahahah

  8. MattoDellaRoma says:

    Credo che Garcia abbia capito da un pezzo che la squadra non ha più la convinzione e l’entusiasmo di una volta. Ma non può fare altro che difenderla, anche contro l’evidenza. Altrimenti finirebbe come Ranieri, Spalletti o Zeman.

  9. GiovanniASR says:

    Andre’ , lascia stare Ivan, il laziale sei te e sei stato tanato da tempo. Per te i cancelli di Formello si sono ormai richiusi, ma alle tue spalle e a quelle dei gufi come te. Forza Roma sempre alla faccia tua e di tutti i gufi laziali.

  10. Red says:

    Meno male che qualcuno qui ragiona…

  11. Gerry says:

    Chi va in campo ? Spalletti dice che da Roma e’ scappato, perché ? Chi sono i calciatori che c’erano anche con Spalletti? Chi fa finta di giocare? Chi comanda nello spogliatoio? Bene date queste risposte bisogna fare pulito e ripartire con nuovi calciatori pronti a dare tutto senza mettere bocca sulle scelte dell’allenatore. Forza Roma

  12. pinguino says:

    Garcia i ritrornelli stancano se alla lunga nn sono seguiti dai fatti…almeno in parte Due mesi di risultati mediocri e prestazioni deludenti sono troppi.Preparazione atletica completamente sbagliata…impostazione della squadra basata su alcuni elementi cardine sbagliata…mancanza cronica di attaccanti con confidenza del gol. Gervinho..il tanto decantato Gervinho segna un gol ogni 5/6 palle gol che gli capitano.E da sempre..nn da oggi.Poi chi c’e’? Totti che nn entra in area da anni? Florenzi che nn e un attaccante? ljaic che e sostanzialmente un rifinitore? I compromessi reggono x un po forse poi i nodi vengono inesorabilmente aò pettine

  13. Gladio says:

    Che devo di! Boh. So sincero, ieri c’avevo creduto sembrava che la squadra era scesa in campo con l’atteggiamento giusto, per cercare la vittoria, la zampata di Gervinho ed il gol; e vai, mi sono detto, se so svejati ed invece dopo il gol di nuovo il passo indietro, quell’atteggiamento di sazietà come se avessimo già vinto, la mancanza di aggressività e quello smarrimento sul campo, l’assenza di risolutezza nel tirare o attaccare la porta avversaria, a non lasciare niente a l’avversario. Svanito tutto e si è andatia vanti così fino alla fine.
    A questo punto non so più che pensare, magari veramente ce vo no psicologo a Trigoria, ma il punto è che così diventa un massacro. Ogni partita è come se scendessi in campo contro il Real, nun se po continuà così.
    So disperato! Veramente non so più che pensare! A sto punto facesse giocà la Primavera se è più in forma per dare una scossa ai tiotlari, per stimolarli. Così non andiamo da nessuna parte.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili