Roma, Pallotta tiene le distanze

Lug 11, 2019 40 commenti by

AS ROMA NEWS – Il tifoso giallorosso si rende conto di un fatto: non è più la Roma di Francesco Totti e Daniele De Rossi e in più il presidente Jim Pallotta va a cena con Luciano Spalletti, per tanti il nemico che ha contribuito all’addio al calcio proprio del numero 10. Un paradosso. Lo è almeno per tanta gente che continua a non ritenere normali neppure questi meeting lontani dalla Capitale.

Pallotta è in Italia ma a Roma non si fa vedere, non è venuto neppure per l’avvio della stagione (se fosse entrato a Trigoria, avesse parlato con Fonseca, i dirigenti etc etc, chi lo avrebbe visto? Sarebbe stata un’occasione per dare un segnale) qui da Jim arrivano solo lettere accorate, comunicati, appelli e anatemi contro i vari mezzi di comunicazione e con la stampa non si confronta dal 16 giugno del 2015, conferenza di prima mattina a via di Ripetta. Storica. Un’assenza, per tanti immotivata: Pallotta non ha voglia di andare incontro a contestazioni, visto che i tifosi sono arrabbiati. E in città si discute proprio di questo: serve fisicamente qui, il presidente?

Il dibattito è aperto. Totti, il giorno del suo saluto da dirigente ha ricordato quanto fosse importante la presenza del padrone. La Roma ha sempre avuto gestioni di questo tipo: da Viola a Sensi, gente che, come raccontano, controllava che tutte le luci a Trigoria fossero spente, prima di tornarsene a casa. Altri tempi, chiaro. Questo oggi è improponibile, molti club sono gestiti da manager e da proprietari fuori sede, così è la Roma. Ok, ma possibile che non ci sia un’occasione per farsi vedere, specie se sei a due ore da qui?

CITTÀ BOLLENTE – Possibile che un allenatore, nuovo, debba mollare il suo primo allenamento per andare a Siena e parlare con tutti i dirigenti, tra l’altro due di questi, li vede tutti i giorni a Trigoria? L’ultimo Pallotta all’Olimpico è più di un anno fa: la sera di Roma-Barcellona, per poi finire a farsi il bagno nella fontana di Piazza del Popolo. Quella notte era un eroe, la gente lo ha scortato in Hotel, esaltandolo, pure con qualche coro non raccontabile qui. Più di un anno dopo, nessuno, o forse pochi, sarebbero disposti a scortarlo con il sorriso, la maggior parte lo contesterebbe. E lui questo lo sa ed evita.

Pallotta non si è visto né per la presentazione della nuova sede, assente anche la sera dell’addio alla Roma di De Rossi. Era passato a metà giugno scorso, prima di andare in vacanza sulla Costiera Amalfitana: una toccata e fuga, il periodo dell’arresto di Parnasi. Non fortunatissimo, in effetti. Lo stadio, appunto, per molti tifosi l’unica cosa vera che interessa a Jim e forse questa assenza è anche un messaggio alla Raggi. Adesso è a due ore dalla Capitale, nella campagna toscana, da Firenze a Siena, posti meravigliosi ma lontani dai cuori giallorossi, che non capiscono certe scelte. Non era nemmeno opportuno trascinare il suo consigliere Franco Baldini qui, lui altro uomo poco gradito alla piazza. Pallotta, portando le riunioni in Toscana (e un mese fa a Londra) ha protetto Baldini e se stesso. Due che tra i tifosi, in questo momento, vivono una totale assenza di gradimento. I tifosi si sentono messi da parte, quasi abbandonati. Tutto questo avrà una fine? Forse solo con i risultati, almeno quelli.

(Il Messaggero, A. Angeloni)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 40 commenti

  1. Nome says:

    Pallotta non è all’altezza di fare il presidente di una squadra di calcio.

    • Spider says:

      NO !! Certi tifosi non sono all’altezza della Roma !!!!!

  2. Sciabbolone says:

    Eh, certo, se Pallotta stesse a Trigoria avremmo già vinto almeno un paio di campionati.
    Il Menzognero non sa più che inventarsi per andare contro quello che vuol fare uno stadio senza il permesso del palazzinaro.
    Il problema è che c’è chi lo segue.

    • AYCE says:

      No Sciabbolone, il problema è il nostro “capitano d’azienda” in quell’azienda non si fa vedere da più di un anno. Questo con il Messaggero, con lo stadio è con i “tituli” (come direbbe qualcuno) non c’entra proprio nulla. È semplice policy aziendale.

    • Andrea says:

      Sicuramente le cose andrebbero meglio poi rimane sempre uno squattrinato, ma la presenza è ovvio che servirebbe, se nelle aziende non ci fosse mai il capo avrebbero tutte meno redditività. E’ sicuro

    • TifosoGiallorosso says:

      Non vinceresti nulla perché pallotta è un nullatenente, un povero parvenu del calcio europeo, padrone di un sogno più grande di lui.

      Il calcio non è la F1. Hanno accusato il più grande pilota di tutti i tempi, Michael Schumacher, dii non aver mai imparato l’italiano: questo perché, in F1, gli ingegneri vengono da tutto il mondo e parlano esclusivamente inglese – la prima lingua al mondo.

      Il più grande asset, prima ancora della sua irrisoria partecipazione nei Celtics (a boston non sanno chi sia) e del negozietto di gnocchi, è la Roma. E lui credo che non abbia mai detto neanche “Forza Roma” in italiano. Anche lo sceicco del PSG parla francese, e qualcosa ha vinto. E qualche soldo l’ha cacciato

  3. Pluto5 says:

    Spiegagliela tu…Ahahah

    • Blouson Noir Fucking Idiot - NO INFAMI NO CESARONI says:

      Meglio così, non ce lo vogliamo.
      Ballotta Rabbit.

      Contestazione Globale.

      Pollice verso non ti temo, allo stadio (forse) ci vedremo…

  4. Magico60 says:

    …un articolo veramente deprimente e fazioso… e ci costa pure parecchio come contribuenti (finanziamento alla stampa!!!). Non so dove vive chi ha scritto queste quattro ca@@ate ma di sicuro si sa chi frequenta….e non sono buone frequentazioni! fattene una ragione, è finita l’epoca dei magna pane a tradimento…sempre FORZA ROMA

    • AYCE says:

      I contributi statali alla stampa sono stati cancellati

      • Magico60 says:

        contributi? ho parlato di finanziamento…. che può essere diretto o, in varie forme, indiretto e in Italia c’è ancora caro AYCE..e non la ritengo nemmeno una cosa negativa, ma purtroppo quando leggo un articolo così deprimente e fazioso penso che l’autore potrebbe fare altro nella vita….sempre Forza ROMA

  5. Gil69 says:

    Angelo’ spegni le radio pure te

  6. Zenone - Mea Culpa says:

    Come primo atto formale di questa giornata,sperando in una positiva conclusione,intendo rivolgere pubblicamente scusa alla Redazione tutta e ai Moderatori di GR.net per le reiterate intemperanze contenute in recenti post a Loro inviati.
    Non aggiungo altro,su motivi e scusanti.Sarei contento di poter continuare a scrivere su questo Sito.Unico merito che mi attribuisco è di non aver ” piagnucolato” con la Redazione,come hanno fatto in passato alcuni Avventori del Sito.
    Con l’occasione,confermo la mia assoluta fiducia e fedeltà all’operato del Presidente della Roma,James Pallotta. Sarò pure uno screanzato,ma mai un rinnegato.
    Concludo con un saluto sincero a tutta la Redazione e soltanto ai Romanisti Veri del Sito.

    • Dario says:

      Tra i Romanisti Veri del Sito non sei considerato, naturalmente.

  7. Stefano55 says:

    Non mi meraviglio di questa sua latitanza,come viene avvistato viene contestato e sbeffeggiato,nonostante secondo me stia facendo degli sforzi per riportare questa squadra in alto,al suo posto anche io me ne starei ben lontano da Roma,in fin dei conti i tifosi lo contestano, e lui in questa maniera vuole far capire che disapprova i tifosi!Comunque poi mi sembra che sia ben rappresentato a Trigoria,e la sua assenza talvolta ha solo la parvenza di Alibi per la mancanza di risultati sportivi della squadra,in caso contrario nessuno chiederebbe la sua presenza. Forza James,i veri tifosi sono con te!

    • Chico says:

      Ancora con questa storia dei veri tifosi? I veri tifosi tifano la Roma, non i Presidenti o qualche calciatore. Il presidente può essere stimato o meno, finisce lì. Pallotta al momento non ha la mia stima, non mi da la sensazione di stare dalla mia parte (come tifoso), non mi da la sensazione di avere un interesse comune al mio, non mi da la sensazione di amare questa squadra. Invece è forte il sospetto che abbia solo interessi speculativi in quanto finora è questa l’unica cosa che ha dimostrato. Saluti, “vero” tifoso

  8. Alba,Fortitudo,Roman says:

    Per me è un vanto che non venga a Roma siamo almeno riusciti a tenerlo lontano, a riprova di chi dice che è cosi superiore che la contestazione di noi semplici TIFOSI DELLA ASROMA non lo preoccupa. Se è cosi vieni a trovarci allo stadio e prenditi la giusta contestazione per i disastri fatti. Vuoi essere amato spendi per la prima volta qualche tuo dollaro e compra giocatori decenti e non scarti di grandi squadre. Se non c’era sabbatini avevi già sloggiato. Cmq speriamo arrivi presto questo ok allo stadio cosi sparisci. Una notizia, le due squadre milanesi investiranno due miliardi di euro di investimenti privati solo per un’area sportiva non un quartiere. Meditate se riuscite pallottini

  9. Diego74 says:

    Allora sec voi è normale interrompere la doppia seduta di allenamento per andare a Siena che c’è il tuo presidente che t’aspetta per un incontro. Il lavoro è lavoro pallotta poteva benissimo muovere il culo che in 2 ore era a trigoria. Aveva detto “sarò di più a Roma con la squadra, gli starò più vicino” . . Preside’ . . Hai detto un’altra fregnaccia????

  10. Gaetano da sarno giallorossa.ZANIOLO NON SI TOCCA says:

    Articolo da 4 soldi,uso e consumo per gli antisocietari. .

  11. Ilario - no allenatori provinciali, no p&p, no plusvalenze. says:

    Nessuna sorpresa, a Roma questo soggetto non metterà più piede.
    Per fortuna.
    Poi vabbè, per smettere di farci vergognare tocca aspettare che molli.
    Auspicabilmente presto, dopo aver intascato tutto il plusvalenzabile.
    PALLOTTA VATTENE.

  12. Johnny B says:

    A me, che Pallotta stia a Boston, a Roma o a Shangai frega assolutamente zero.

    Sopra i 10 dipendenti, non è con la presenza che si dirige un’azienda, ma con la delega.

    E delegare significa mettere la persona giusta al posto giusto, e supportarla.

    Probabilmente negli ultimi due anni questa cosa è stata fatta male.
    Spero solo che abbia imparato la lezione e che stavolta vada meglio.

  13. Nome says:

    Sono Romanista e difendo la Roma…senza se e senza ma.
    Pallotta Italo Americano, padre padrone, attaccato da stampa, tifosi e forse …sistema.
    Pivello sicuramente nel mondo del calcio, nel quale è costretto ad affidarsi a professionisti (giudicati i migliori in circolazione) che hanno fallito le scelte e gli obiettivi. Che è stato aspramente criticato (pur non avendo vinto niente) per aver tenuto la Roma nel Gota Europeo e Internazionale e …diciamo quasi sanato la posizione debitoria della società e mantenuto, nonostante lo tzunami interno, La As Roma ancora sulla breccia.
    Anche io, come Giulio Cesare per portare avanti i miei obiettivi, avrei cercato di mantenermi lontano dai Senatori Romani e da Bruto!!!!
    Buona giornata a tutti…e Forza Roma sempre!!!!!!!!!!!

  14. Anonimo says:

    cosa avrebbe sanato pallottola spuntata???
    😂

  15. Stefano55 says:

    Ognuno la vede come vuole,ma se si tifa Roma,non si puo’non considerare nel bene o nel male il presidente che la Rappresenta nel mondo.Se vai in Tibet e chiedi ai Bonzi,chi e’il presidente della Roma,ti dicono james Pallotta,se gli chiedi chi sono Ilario,Nome,Blouson o altri ti risponderanno che sono i nomi di cani da caccia o da compagnia!Quindi meditate gente,meditate!

  16. Frank says:

    Non ha ancora dimostrato nulla deve ripartire da zero e mettere Roma e la Roma sopra ogni cosa altrimenti il rapporto con tifosi non verrà mai risanato. Sembra che gli anni passati buttati nel cesso al momento non siano serviti a niente…è vero che sono arrivati giocatori di un certo spessore ma è altrettanto vero che per l’ennesimo anno sono partiti i più forti che avevamo in rosa, Manolas (napule’) El Sha ed un giovane molto promettente…Pallo’ devi caccia’ li money e fare bagaglio degli errori commessi in passato altrimenti passa la mano! Un altro problema è quello che “voci di popolo” vogliono tenere Schick e vendere Zaniolo (il mostro Barella) io non ci voglio credere ho piena fiducia in Petrachi!

    Forza Roma!

  17. Nome says:

    Ma il proprietario del Milan chi è? Avete mai visto la faccia? Ha mai parlato con i calciatori? Quante volte è andato a milanello?

  18. Ivan says:

    Sanato?😂😂😂😂😂ancora più de 200 mln di euro da ridà a G&S…ha sanato però 😂😂😂😂😂

  19. Robbo 1 says:

    Articolo che ci fa ben comprendere come quello capitolino sia un ambiente geneticamente malsano e dal quale il ns.Presidente James Pallotta fa benissimo a tenersi a debita distanza. I miasmi emessi quotidianamente dai vari organi di informazione definiscono la cornice mediatica entro la quale dar vita ai piu’ turpi attacchi verso la proprieta’ statunitense dell’as roma…

  20. 007 says:

    Quanti parlano di cose di cui non hanno la minima esperienza e percezione…. Tanti parlano di aziende di diritti e doveri dei CEO o degli AD ed in vita loro in una azienda al massimo hanno fatto le consegne per DHL o UPS.
    Questa la vera peculiarità di un forum social.
    Un ragazzino di 16 anni che parla di metodologia gestionale finanza e magari al massimo gestisce una paghetta da 30 euro a settimana.

    • Blouson Noir Fucking Idiot - NO INFAMI NO CESARONI says:

      Io sono laureato in Economia vecchio ordinamento e master finanza aziendale.
      Lavoro in Accounting di una società prodotto di un un gruppo finanziario multinazionale francese con 180 mila dipendenti nel mondo.

      Posso parlare di questo argomento?

      Grazie.

    • Romanelcuore says:

      007 da sempre hai difeso questa azienda ottenendo zero risultati, come il tuo presidente, la laurea in questo caso non ti è servita a nulla a volte è meglio tacere e scendere dal piedistallo.

      • 007 says:

        Io difendo semplicemente la mia squadra.
        Solo questo so fare.
        Ciò detto
        Chi parlava di voi 2 ?
        Ma chi vi pensa?
        La mia era solo una riflessione.

  21. ZI BAH : FOCENECUP CLUB POLLOTTO ER PERDENTE DE FOCENE says:

    Bo l unica cosa che mi spiacerebbe è che un giorno ballotta vada via.. Cosi pero non potro dirgli che è un perdente buono solo pe anna a pia li cefali a focene

  22. Teo ◆ T. ASR No Zerbino o Copriwater Ammeregani says:

    Ma sparlottino a inizio stagione:
    “Cefali Chiapparoli”restera’sempre a FOCENE BEACH per i SUOI Abbonati
    as Azienda

  23. Luca says:

    Con tutta quella campagna di odio che gli hanno scatenato contro non viene a Roma perché ha paura della propria incolumità e secondo me fa bene

  24. SardoRomano says:

    Tra un’aperitivo e una cena in costa smeralda dicono che il vero padrone a trigoria e’ l’avvocato Baldissoni e l’americano e’ il pollo da spennare. Sono solo voci ma credo che un fondo di verità esiste.

  25. Andrea says:

    il peggio del peggio del peggio, probabilmente anche di più.
    speriamo duri poco

  26. Rod says:

    Il problema non è la presenza o meno, ma i risultati.
    Se vince può anche starsene su Marte, al tifoso interessa poco e niente.
    Il problema è che non ha vinto nulla finora nonostante i proclami e le centinaia di milioni girati inutilmente.
    Siamo sempre al punto di partenza.
    Per me non è un presidente ma un commerciante. Ovviamente se commerciando vince titoli va benissimo.
    L’unica cosa che c’era a Roma erano le bandiere, le vittorie non ci sono mai state. Adesso non ci sono neanche più quelle. E’ ovvio che la gente non può vederlo.
    Potrebbe riabilitarsi solo portando un trofeo, ma non mi pare che sia sulla buona strada.

  27. Sthil says:

    Il più grande presidente insieme a Franco Sensi che la Roma abbia mai avuto, ancora me li ricordo i cori ” Viola caccia li sordi, Franco Sensi bla bla bla” L’Americano o fruttarolo come voi lo chiamate non ve se copre proprio, perché con gente come voi e non solo lui ce se soffia er naso. Comunque quelli che si augurano il male della Roma non sono veri tifosi ma solo merxe laziali. Solo La Maglia

  28. Fra74 says:

    Tifoso giallorosso il tuo astio verso Pallotta ti fa dire delle castronerie inaudite. Peggio di un laziale! Forse tu ti confondi col de lamentis.. Lui si che come asset ha solo il Napoli e fa soldi con quello… Visto che la filmauro è un azienda che fa pari e patta tra ricavi e spese… Quindi fai una cosa.. Tifa Napoli! Pallotta a livello finanziario è di un altro pianeta. E non lo dico io… Basta informarsi sul web… Ok ti insegno io tranqui.. Vai su Google e digita James Pallotta e poi leggi… Ah dimenticavo.. Pallotta non è solo.. Ce ne sono altri 2 nel cda della Roma.. Ruane e D Amore. Leggi anche di loro già che ci sei…

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili