Sabatini: “Ho sofferto a vendere certi giocatori alla Roma. Pastore? Al PSG si è totalmente seduto”

Gen 12, 2019 54 commenti by

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Tornato in salute, dopo la crisi respiratoria che l’ha costretto tra ospedale e casa nell’ultimo periodo, Walter Sabatini è tornato in televisione nel programma “Rabona” in una puntata dedicata al calciomercato.

L’ex ds della Roma è tornato a toccare alcuni momenti della sua esperienza giallorossa: “Ho sofferto a vendere certi giocatori a Roma, ma era un problema che la società doveva affrontare non potendo contare sui fatturati che avevano le metropoli del calcio italiano”.

Tra i calciatori che potevano fare molto di più in carriera, Sabatini cita uno degli attuali componenti della rosa romanista: Pastore è venuto a 19 anni a Palermo, giocava un calcio che non si può nemmeno immaginare, poi è andato al Psg e si è totalmente seduto, gliel’ho anche detto. Mi dispiace perché poteva fare di più”.

Fonte: Rai 3

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 54 commenti

  1. Nico says:

    Come non era attribuita a te la colpa delle cessioni non dovrebbe essere attribuita a monchi..E questo non significa che la colpa sia di pallotta..E la Roma che non ha i fatturati di Milan e Inter juve speriamo che prima o poi questa cosa sia capita o superata grazie allo stadio.sczezny Alisson marquinhos benatiá naigollan strootman pjanic lamela gervignho salah oggi questi campioni vestirebbero ANCORA la nostra maglia se si poteva dare loro un ingaggio adeguato

    • Nome says:

      Questa estate non c’erano problemi de soldi o fatturato, visto che era il piú alto nella nostra storia grazie a Sabatini. Lo stipendio inutile che diamo a gente come pastore Juan Jesus marcano, poteva tranquillamente esse dato ad Alisson. Te ricordo che in du anni monchi ha dilapidato piú de 200 milioni pe fa mercato, soldi che Sabatini non c’ha mai avuto a disposizione, costruendo comunque na grande Roma. Nun paragonà la cioccolata col letame, almeno pe quanto fatto a Roma. Sabatini all’Inter ha portato skriniar e zaniolo, monchi da noi marcano e Schick. Basta solo questo

      • Marco says:

        Ancora con sta storia del piu alto fatturato della nostra storia, senza la cessione del ninja e nonstante i soldi della champions, la Roma chiudeva il bilancio in rosso di circa 40mln.

        Non vale nulla avere un fatturato alto se chiudi il bilancio in rosso. Il fatto e uno, la Roma per potere stare in alto, deve spendere piu di quello che ricava. Dovrebbe essere semplice ma chi e in malafede non lo vuole vedere.

    • Senza Trofei ma con le Trofie says:

      Sì, solo che con Sabatini te vendevi 1 top all anno, con Ramon smonti mezza squadra e stai peggio de prima.
      la pausa me sa vha fatto dimenticà quanto a metà stagione ancora giochiamo talmente male che quelle di bassa classifica non vedono l’ora di venire a fare punti con noi…mi sa ve sete scordati del disastro di mercato che ha combinato il cassiere dei miei stivali, e il macello che sta a combina Pallotta che se sta a compra i terreni e della squadra frega niente, vabbe contenti voi !

    • Andrea says:

      Si è vero, se non hai soldi non puoi comprare calciatori.
      Io la ferrari non me la posso permettere e quindi non me la compro.
      Se Pallotta una Roma vincente non se la può permettere poteva evitare di comprarla.

    • Gino Primamavalle says:

      Quello che scrivi secondo me è la sacrosanta verità. Purtroppo…..

  2. Antoniop says:

    Nico, meno male qualcuno che anziché gettare veleno senza cognizione di causa, capisce la situazione e la giudica come tale, bravo

  3. Franco says:

    non ce ne parlare Sabatini…almeno tu risparmiaci.

  4. Azael says:

    Oooohh…finalmente qualcuno che riesce a comprendere il motivo delle vendite della Roma…pallotta non ci guadagna nulla dalle cessioni dato che queste ultime servono a coprire i buchi di bilancio…ricordo che i bilanci della Roma sono sempre in passivo…peraltro essendo una società quotata in borsa non può neanche prendersi i soldi come lo intendono molti tifosi…ecco perché ci serve lo stadio

    • Nome says:

      Dove sono i soldi di alisson e strootman, col quale c’era stato promesso un grande acquisto?

      • Azael says:

        Caro Nome i grandi acquisti non te li puoi permettere finchè la roma non avrà il suo stadio proprio perchè non può permettersi grossi ingaggi per via del fatturato ridotto…i bilanci sono in negativo perchè attualmente la roma costa più di quanto fattura, quindi figurati se può mettere a bilancio giocatori da 8 milioni l’anno… eppure è talmente semplice da comprendere che perfino un bambino riuscirebbe a farlo

        • ROMANO 1 says:

          Azael se è un problema di ingaggi non prendi N.Zonzi e Pastore, 30enni, riconoscendogli ingaggi quinquennali sui 4 milioni netti l’anno che,al lordo, fanno quasi 8. Senza considerare il 32enne Marcano a 2,2. Se è per coerenza Monchi non è neanche coerente.

          • Azael says:

            ROMANO1 a maggior ragione pensa uno di 8 che fanno 16 al lordo…che poi, non ho capito…rompete le scatole che la roma prende solo giovani e poi rompete le scatole quando la roma acquista giocatori 30enni di esperienza…maaaaaaah…il tifoso romanista è di natura incomprensibile

          • ROMANO 1 says:

            No Azael rompo le scatole per le sconfitte e pareggi con squadre modeste, la classifica e il non gioco. Il tutto nel contesto generale di una situazione economica non florida anche determinata dai numerosi errori di mercato in sole 2 sessioni del presunto Mago come Gonalons, Moreno, Silva, Defrel, Karsdorp, Marcano, Pastore e anche Schick. Fai il conto dei soldi spesi e rapportalo al rendimento fornito da ciascuno di questi. Per gli altri vedremo ma attualmente la posizione di classifica parla chiaro. Non si può dire ora che non ci sono soldi per coprire ruoli essenziali. Mancano almeno un centrale, un terzino (destro o sinistro fai tu) un sostituto di De Rossi e un esterno alto a destra dove, di ruolo, c’è solo Under per ora ben 3 goals. Esperto Pastore? forse ma rotto da tempo

    • Nome says:

      Non capisco perchè da 4 anni viaggiamo in campionato su livelli appena superiori alla Lazie che pure non ha stadio, fatturati minimi, piccoli budget, pochi sponsor, debiti ecc….

  5. Nome says:

    Monchi è l unico che non si era accorto di Pastore.

    • Temperino says:

      Stranamente però, lo stesso Sabatini lo stava prendendo in prestito oneroso lo scorso gennaio all Inter. Aveva chiuso a 5 MLN subito e 20 per il diritto di riscatto. Poi i cinesi si tirararono indietro all ultimo e saltò tutto. Di lì a poco, il buon Walter, diede le dimissioni. Te lo eri dimenticato o pensavi che non se lo ricordasse nessuno ?

      • Colorado says:

        Cosa ben diversa dal prenderlo a 40 mln. Che vuoi stare a discutere dell’operato di Sabatini? Ancora facciamo mercato grazie a lui.

        • Temperino says:

          Mo’ Pastore è costato 40 milioni….vabbè

        • ROMANO 1 says:

          Non solo Colorado,alcuni continuano a dimenticare che in semifinale di Champion, a parte il solo Kolarov, con quali uomini ci sono arrivati? Lo ripeto ancora una volta perchè evidentemente c’è ancora qualcuno a cui fa difetto la memoria. E continueremo a fare mercato con gli uomini di Sabatini ad iniziare da Manolas e continuando con Dzeko ed Elsharaawy che da solo ha segnato più di Kluivert e Under messi insieme oltre alle 2 fantastiche perle dello scorso anno con il Chelsea. Dzeko pagato 15 milioni; Monchi impara.

  6. La Scimmia Nuda says:

    Io starei buono a definire Pastore “bollito”… aspettate che ritrova la pecorella smarrita e sarà una certezza per la nostra Roma (due goal uno più bello dell’altro in uno stato dove non è al limite delle sue possibilità ne sono una prova). Il talento e la finezza di Pastore sono indiscutibili.

    FORZA PASTORE FACCE SOGNA’!

    • Nome says:

      Sicuramente avrà tempo per dimostrarlo , magari quando lo stadio sarà pronto. Tra l altro è giovanissimo e sappiamo che certi giovani hanno bisogno di tempo per carburare. Poi è uno con l ingaggio basso e potrebbe trasformarsi, in un futuro prossimo in una grande opportunità di plusvalenza.

    • Nomemau48 says:

      magari avessi ragione tu

    • KAWA62 says:

      Scimmia Nuda, sul talento di Pastore non si discute, siamo d’accordo. Il problema sta nelle sue condizioni fisiche, che definire precarie è generoso, e nell’eccessiva concorrenza che si è creata (vai a capire perché) nel ruolo da lui preferito. Così quando tornerà in una forma accettabile, chi si dovrà sacrificare: Lo.Pellegrini, Zaniolo Cristante, lo stesso Coric o, nel futuro prossimo, Alessio Riccardi? E alla prima partita sottotono il buon Pastore sarà crocefisso dalla critica. Senza dimenticare che ha 30anni. Detto questo, spero che si riprenda in fretta e dia il suo contribuito alla causa. Daje.

      • La Scimmia Nuda says:

        Rispondo più dettagliatamente per far capire la mia visione. E’ ovvio che sono state fatte nella scorsa sessione di mercato delle considerazioni errate, ad esempio una è: aver imbottito di trequartisti la squadra. Adesso però analizziamo: Zaniolo è stata una bella e inaspettata sorpresa poiché altrimenti assieme a Coric avrebbe dovuto maturare come riserva, Cristante lo trovo più un centrocampista di incursione e non un trequartista puro, lo stesso Pellegrini si è scoperto ultimamente portato nel ruolo perciò Pastore sarebbe dovuto essere il trequartista/(mezzala…) aggiuntivo per il cambio modulo. Questo avrà pensato Monchi. Urge mercato di riparazione (veri giocatori di ruolo) e urge il nostro tifo per il Flaco (denigrare è inutile e deleterio).

        • Nome says:

          Scimmia nuda, dobbiamo dirci la verità. Il fatto che denigrare / contestare sià inutile lo sappiamo ma le nostre inutile lamentale vanno viste come uno sfogo per la continua delusione di veder sempre vincere gli altri e non veder mai arrivare il nostro turno. Qui alcuni di voi contesta addirittura questo sacrosanto diritto sulla base di un credo ancestrale una sorta di setta. Mi sembra ovvio che nella partita con il Torino si inizierà a tifare dal primo minuto e continuare se si vince ma contestare se si perde perlomeno il sottoscritto. Il diritto di critica lo rivendico , fa parte delle civiltà democratiche mentre quello che professano alcuni di voi ha un matrice ottusa che non ha mai aiutato processi di miglioramento.

  7. Francesco76 says:

    Ma quanto ci manchi Sabatini…almeno potevano sognare ad occhi aperti ed emozionarci. ..Due anni di mal di stomaco con il mago di Siviglia e 8nsegna più ogni settimana la solita banale intervista portà sfiga preparata. ..Perché?

  8. L'evangelista says:

    Pensa un po’ nico che il fatturato già si conosceva per cui la domanda è semplice :perché proclami sapendo già di non poterli mantenere? Aggiungo, perché continuare ancora a prendere in giro le persone sapendo già che la parola vittoria non é prevista nel dizionario di Unicredit? L.’unica cosa che dovrebbero dire è la seguente :qui si vende (non si vince) per sopravvivere

    • Robbo 1 says:

      Caro Evangelista quando la cordata statunitense acquissto’ l’as roma aveva davanti a se’ solo due strade in attesa dello Stadio di proprieta : O gestirla come fanno con i loro club vari Cairo Lotito Della Valle o Saputo con pochissime spese e pochissime entrate e nessuno avrebbe di noi potuto obbiettare anzi lei ne sarebbe stato felice o al contrario aumentare la competitivita’ e di conseguenza il fatturato attraverso l’aumento dei costi . Le molte cessioni e le relative plusvalenze che lei tanto detesta sono state il volano per alimentare proprio questo meccanismo corroborato dagli ottimi risultati sportivi . Il tutto ci e’ stato spiegato a piu’ riprese dalla ns. dirigenza ma evidentemente lei come al solito era volutamente distratto…

      • Nome says:

        Con l unica differenza che i club da lei citati non hanno 250 milioni di debiti è sono stati sotto FPF per 10 anni. Tra l l’altro la Lazio ha vinto qualcosa in più di noi se non sbaglio. Poi esiste anche il Napoli che stranamente non cita nei suoi esempi , forse è volutamente distratto.

  9. Marco says:

    Il napoli non ha tutto questo fatturato. 2016 – 179 milioni e 2017 – 200 milioni. L’inter 2016 – 179 milioni e 2017 – 262 milioni, il milan 2016 – 179 milioni e 2017 – 200 milioni. La Roma 2016 – 218 milioni e 2017 – 171 milioni. l’unico club che smontato una squadra quale sara? boh….

  10. Robbo 1 says:

    Affermazioni condivisibili quelle del ns. ex d.s. e che denotano la grande sofferenza interiore dei dirigenti quando si tratta di cedere campioni per motivi di bilancio . Cosi’ come lo e’ stato purtroppo anche nel caso di Salah. E’ chiaro a tutti come Javier Pastore sia il calciatore di tutta la rosa dell’as roma provvisto di maggior tecnica individuale insieme forse a Edin Dzeko . Dispiace tremendamente che a causa di problematiche di vario tipo queste doti abbiano fatto solo capolino sul campo da gioco…

  11. Lando Milone says:

    Con buona pace di Sabatini (che in Argentina lo scippò – dirottandolo su Palermo – a Pierpaolo Marino che lo aveva quasi assicurato a De Laurentiis) Pastore a Parigi si è seduto in panchina, sin da subito.

    Quando Al Kelaifi ha capito ľ enorme sola rifilatagli da quel filibustiere di Zamparini.

    Gli attuali 4,5 mln di stipendio del flaco, sono per me un mistero tanto assurdo quanto i 28 mln “spesi” dal fumante per Iturbe.

    • Adriano says:

      Mi sembri intelligente lando. Guarda lo sponsor sulla maglia della Roma e troverai la risposta.

  12. Paola non ha detto che pastore... says:

    …è bollito ma che si è seduto, che tradotto significa che avrebbe potuto essere un giocatore molto più grande di quello che è, non è cresciuto quanto il talento lasciava intravedere. È questo che fa la differenza tra fuoriclasse, campioni, ottimi e buoni giocatori. In ogni caso spero che possa riprendersi e essere utile alla Roma. Al momento la scommessa di monchi e tutt’altro che vinta.Speriamo bene e Forza Roma.

  13. Paola, Sabatini non ha detto che pastore... says:

    …è bollito ma che si è seduto, che tradotto significa che avrebbe potuto essere un giocatore molto più grande di quello che è, non è cresciuto quanto il talento lasciava intravedere. È questo che fa la differenza tra fuoriclasse, campioni, ottimi e buoni giocatori. In ogni caso spero che possa riprendersi e essere utile alla Roma. Al momento la scommessa di monchi e tutt’altro che vinta.Speriamo bene e Forza Roma.

  14. Franco says:

    è incredibile, anche Rete Sport fumenta cessioni eccellenti…
    …se si vuole rinforzare la squadra e non si riesce a vendere Pastore,Karsdrop,Marcano,
    Bianda…che si provi a vendere Florensi o El Shaarawy……avanti cosi!…
    …Pallotta ha fatto il primo acquisto e nessuno sapeva niente?

  15. alieno sdraiato says:

    questo personaggio ricorda la tachicardia annuale che scadeva ogni 30 giugno, la stessa che ha portato ignobilmente il centrocampista migliore della stagione 2015-16 alla corte della juve. Hanno fatto storia le sue continue amnesie in ruoli cruciali, adottando la politica nota come “un colpo al cerchio e uno alla botte” a discapito di un elementare tetto salariale. Nessuna società di serie A avrebbe firmato contratti mostruosi con semplici gregari (altrove Juan Jesus guadagnerebbe un milione all’anno, bonus compresi, ad essere generosi) od intavolato clausole rescissorie a dir poco surreali.
    E’ un modus operandi troppo passivo per essere accettato

  16. La Scimmia Nuda says:

    @Paola: io non mi riferivo a Sabatini (ottimo e coscenzioso professionista) ma i tifosi che mettono in croce Pastore. Concordo sull’enigma dello sproporzionato ingaggio osservato da Milone (però si sa, il “nome” e il club dal quale è stato acquistato PSG implica uno stipendio sanguinoso). Monchi avrebbe dovuto virare altrove ma il “latte è stato versato; la mia energia la spendo sostenendo un giocatore e non facendolo sentire una melma (è controproducente oltre che inutile).

  17. Nico says:

    Noto con dispiacere che è inutile spiegare in tutte le salse che non è colpa di nessuno se la Roma è una piccola bottega rispetto al centro commerciale come possiamo indicare con il nome juve Milan e Inter azz ma siete duri di testa😅.. pallotta ha fatto un affare comprando la Roma ok ma è anche vero che per farla diventare grande ci vuole tempo pazienza e stadio non centra il portafoglio di pallotta..Se fosse acquistata dall uomo più ricco del mondo la Roma si troverebbe con lo stesso fatturato lo capite o no? Pastore e stato preso per far vendere più maglie e con la speranza di ritrovare un ottimo giocatore perché nessuno si compra la maglia di zaniolo cristante..

    • KAWA62 says:

      Dai Nico, che Pastore è stato preso per vendere più maglie, nun se po’ senti’…
      Che poi la maglia della Roma più venduta è ancora quella di Totti. E non è un gran segnale.

      • ROMANO 1 says:

        Caro Kawa molti continuano anche a dimenticare che dopo Totti quelli che più attiravano e entusiasmavano i tifosi erano Nainggolan e Strootman (a parte Salah e Alisson ma sorvoliamo) e questo la Società lo sapeva benissimo. Infatti, nonostante per svariati e anche validi motivi avessero da mesi deciso di cederli, molto ma molto scorrettamente il primo lo hanno utilizzato per promuovere la campagna abbonamenti e l’altro lo hanno venduto a campionato iniziato,sessione di mercato in entrata e campagna abbonamenti concluse quando qualcuno attendeva quello “più forte di Malcom” (Che ne dice senor Monchi?).Con quale fine? incassare le plusvalenze delle cessioni e qualche centinaio di tessere in più. Certo le maglie di almeno 7/8 giocatori di Monchi non se le prendono neanche gratis.

    • Masetti primo portiere says:

      Occorre vendere circa 500k maglie di Pastore per ripagare la spesa. La vedo dura. È stato un “affare” difficilmente giustificabile e comprensibile, soprattutto per la dimensione attuale della Roma.

      • ROMANO 1 says:

        Esatto Masetti, aggiungi altri 700/800 Kg. di maglie comprendendovi il ricco ingaggio quinquennale. Almeno tu obiettivamente riconosci gli errori (come del resto fai spesso). Le maglie di Pastore le può comprare solo lui per tentare di regalarla ai figlioli di qualche amico che poi la conservano per riciclarla alla prima occasione come i portafotografie d’argento,ottimi per le comunioni.

  18. *Anonimo* says:

    Pastore è tesserato per l’AS Roma,qyindi è ovvio che si faccia il tifo per un suo recupero ai massimi livelli,nonostante qualche sparuto fenomeno esulti al grido di VE L’AVEVO DETTO!
    Piuttosto,ad essere sinceri,l’unica cessione dell’era Sabatini per cui provai vera differenza di quella di Benatia…sarò io…sarà perché non c’ero abituato…boh…

    • *Anonimo* says:

      Sofferenza fu,no differenza di,mortacci der T9!!!

  19. Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

    Sono straconvinto che il non ancora 30enne Pastore comincerà ben presto a macinare gioco.
    E da lì in poi,attingendo al meraviglioso archivio del sito,si riderà😁

    • Nome says:

      Si, come Cristiano Ronaldo che non avrebbe segnato nel difficilissimo campionato italiano, nevvè? Lol

      • Step by Step "LUIS ENRIQUE È INCOMPETENTE" says:

        MAI fatto commenti tecnici su CR7 come su nessun’altro.

        Già il web è sovraccarico di fenomeni
        non c’è bisogno che mi ci metto pure io.

      • Fabianone alias Guardiola “gonalons è meglio di Pirlo” says:

        Nome non tirare in ballo ovvietà per favore..,qui ancora stiamo aspettando con ansia il ritorno di Mario turbo Rui e l’acquisto di Silvestre lo scudo.
        C’ era sinisa,qualche tempo fa in un noto ristorante, che sussurrava ad amici di amici consigli per il calciomercato capaci di ingolosire i palati più fini; i 2 nomi appena fatti sono un esempio lampante di fenomenite conclamata.

  20. P says:

    Allora sarà artrosi il problema al ginocchio Saba?

  21. Robbo 1 says:

    Non e’ assolutamente vero come sostiene Lando Milone che Javier Pastore abbia fallito al PSG . I numeri dicono proprio l’esatto contrario . Per non parlare dei trofei vinti . In un club in cui egli si e’ visto raggiungere in rapida sequenza da Lavezzi Di Maria Lucas Moura Cavani Verratti Draxler Ibrahimovic Neymar e Mbappe’ e’ chiaro come abbia faticato a reggere tale concorrenza e complice qualche acciacco fisico a mantenere un posto da titolare. Come egli sia ancora considerato al Parco dei Principi lo abbiamo potuto dedurre dalla recente accoglienza per una premiazione e dal volto estasiato di Al Khelaifi…

    • Nome says:

      La gioia di El Khelaifi nel guardare pastore dipende dal fatto che non je deve piú pagà lo stipendio a sto bidone. Il parco dei principi ha salutato con calore persino Thiago Motta, cioè, fatte du domande, lol. Me so messo a cercà e non ho trovato una sola occasione in cui pastore, in sette anni a Parigi, se sia reso fondamentale pe il psg.

  22. Fabianone alias Guardiola i “fenomeni del web” vincono nel calcio con la proprietà transitiva says:

    Qua ci sono alcuni che usano verso gli altri termini tipo “fenomeni” ma al tempo stesso da fenomeni veri si ingolosiscono citando i trofei degli altri. Questi geni vanno sempre a bearsi dei trofei portati da monchi in Andalusia ed ora gongolano persino per quelli di Luis enrique ottenuti in terra catalana.
    La stagione orripilante del mr. spagnolo a Roma cominciata con una eliminazione nei preliminari di Europa League contro una squadra di dilettanti e finita con una classifica in campionato pietosa che, non ci permise nemmeno di raggiungere gli stessi preliminari della seconda competizione europea…È indicativa.
    Nel calcio la proprietà transitiva non esiste, se no invece di giocare a battitasto andate a Siviglia e Barcellona a reclamare una parte della loro bacheca…

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili