Stadio, la Roma non commenta e si fida del Campidoglio

Dic 06, 2018 10 commenti by

AS ROMA NEWS – Commenti ufficiali non ce ne sono né dal Campidoglio né dalla As Roma. L’unica dichiarazione sulla vicenda Stadio la rende l’assessore all’Urbanistica, Luca Montuori: “I tecnici di Comune e del Politecnico di Torino devono incontrarsi per capire come chiudere la relazione integrativa, con alcuni chiarimenti che ci sono stati chiesti. È arrivato uno schema, dei grafici sulla mobilità, ora i tecnici si devono incontrare, si devono parlare, per capire i gradi di confrontabilità con i dati del Campidoglio. Le risposte dipendono anche dalle domande che vengono poste”.

In realtà, la relazione del Politecnico di Torino apre una voragine enorme nell’idea di “#unostadiofattobene”, hashtag usato dal mondo grillino per rivendicare la versione 5Stelle del progetto ereditato da Ignazio Marino e Giovanni Caudo. Le bocche sono cucite e ci si limita a rispondere riferendosi a questa relazione solo come a una bozza preliminare.

L’idea, come trapela anche dalle parole di Montuori, è che in qualche modo si possa riuscire a ottenere una seconda relazione, quella finale il cui arrivo è atteso entro il 9 gennaio, più morbida, in grado di garantire alla Raggi quel famoso bollino blu che al Sindaco serve come il pane per convincere i suoi consiglieri riottosi a prendere parte alle votazioni per variante e convenzione urbanistica, a oggi previste fra febbraio e marzo del prossimo anno.

Silenzio ufficiale anche dalla società di Pallotta, in procinto di acquisire il pacchetto Stadio da Eurnova. Ci si limita solo ad osservare come il parere non abbia nessun valore legale e che l’unico atto legale è il via libera della Conferenza di Servizi. Che data già un anno.

(Il Tempo)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 10 commenti

  1. albi no quaglie messaggero leggo etc.. says:

    Alcune critiche alla società possono essere giuste,MA siamo da anni ad alti livelli e stanno sfiancando pallotta con lo stadio. Stadio che ci permetterebbe un ulteriore salto di qualità. Dovremmo tutti unirci e tifare sempre Roma e sperare in sto stadio e future intuizioni di mercato

  2. *El Flaco* says:

    Non fraintendetemi però: “Politecnico di Torino”🐒🙈🙉🙊🐒🦍🐓🤣😂🤣
    Senza aggiungere altro. Sarò malizioso? Forse… 😇
    Comunque sullo Stadio attendo gli sviluppi e rimango ottimista 👍🤝😃
    💛💖Forza Magica!!!💛💖

  3. Giallorossi says:

    Il progetto iniziale prevedeva la costruzione di 3 torri progettate da un architetto di fama mondiale ed un ponte altrettanto bello e funzionale alla mobilità, era tutto perfetto.
    Poi…per la vostra incapacità lo avete distrutto, solo per non costruire le torri, avete tolto il ponte e adesso siete nella m**a.
    SE RIUSCITE A FAR SALTARE UN PROGETTO DA 2 miliardi perderete 2 milioni di voti…

  4. Cucs says:

    Mi prendevate x il culo quando ho detto sarebbe più facile buttare giù il Flaminio e farlo li.. ( provocazione).. Ma credo che in fondo sto stadio mai si fara’… Appena Pallotta capisce questo la Roma sarà in vendita.

    • A. S Roma! says:

      Cucs lassa perde bastano i tuoi pollici verso per commentarte…

  5. LucioBecker says:

    La Roma si fida del Campidoglio… annamo bene… fidarsi di questa cialtrona e dei suoi compari… Molti dei quali non vedono l’ora di far crollare tutto e lasciare Tordivalle così com’è. Con la scusa del traffico… che hanno voluto loro tagliando il Ponte di Traiano dal progetto originario. Le torri illuminate di sera erano stupende, ma i cialtroni non le volevano…

  6. Diego says:

    Ovvio e normale come la Roma consideri questo studio di questo politecnico ininfluente, perché,di fatto, a livello normativo e legale, lo è!!! Chiaro messaggio! Tra l’altro in Itlaia, paese che vive di campanilismi! Tra l’altro, in nome della trasparenza,si da uno studio del genere ad un soggetto terzo ed esterno al quale non si potrebbe dare alcuna responsabilità e di conseguenza, a pagamento e quindi, se si volesse essere maligni, non certo garanzia di trasparenza! Ma stiamo scherzando? Siamo governati da incompetentui! Paese di Pulcinella! Per carità! Comunque… lo stadio si farà e presto… molto presto!

  7. Gladio says:

    Ma serve il politecnico di Torino per capire che far convergere circa 50.000 persone allo stesso orario in un unico posto ti collassa traffico e mezzi pubblici se non ci sono adeguate infrastrutture a smaltirlo? Marino aveva tanti difetti ma di certo aveva chiaro che Roma esigeva infrastrutture per sopportare i flussi al nuovo stadio. La giunta Raggi per pavoneggiarsi di saper gestire il progetto e la finta vena green ha distrutto un progetto praticamente già approvato che andava solo ritoccato od intregrato. La politica del “è merito mio” ha provocato solo disastri e quedto si va ad aggiungere alla lunga lista.

  8. Sono passati 17 anni says:

    Questa amministrazione è sempre stata contraria allo stadio dell Roma a Tor di Valle.
    Non ha voluta dire un NO chiaro e tondo dall’inizio, ha scelto la strategia di Fabio Massimo il Temporeggiatore tesa a logorare le forze nemiche senza combattere in campo aperto.
    Pallotta si sarà logorato i cosiddetti…..

  9. nessuno says:

    ma asto punto maxi risarcimento e mesa in mora del comune per inadempienza , facendo pagare a loro e non ai cittadini ,ritardi e l’ostruzionismo finora manifestato

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili