Stadio Roma, Dorrett: “Il genio dietro a tutto è Pallotta, vuole creare una casa per la sua squadra”

Mar 13, 2018 14 commenti by

AS ROMA NEWS – Gordon Dorrett è l’anima della Forrec, la società specializzata in parchi a tema cui è stato affidato il compito di far vivere lo stadio della Roma e tutto ciò che gli ruoterà attorno. Dorrett è diventato, di recente, il direttore esecutivo dei progetti e si occuperà, quindi, in prima persona del nuovo stadio: “Il genio dietro a tutto è Pallotta – le sue parole riportate da blooloop.com -. Vuole creare una nuova casa per la squadra, abbiamo ascoltato e capito la sua visione e ci siamo subito intesi al volo. Ci siamo chiesti perché i romani dovessero fare mezz’ora di macchina per venire a visitare questo posto? Dovrà esserci il senso della scoperta e il senso del movimento e sarà uno degli spazi per persone tra i più studiati al mondo”.

Sarà dato ampio spazio anche alla Hall of Fame: “Stanno avendo molto successo in Europa. Con una storia da raccontare, lo stadio e il tour dello stesso, diviene una combinazione naturale”. Sulle sculture: “Vogliamo costruire un parco artistico con delle sculture. Saranno predisposte delle aree dove sarà possibile ammirare delle opere contemporanee o, eventualmente, anche opere prese in prestito dalle maggiori istituzioni artistiche di Roma. Stiamo studiando una serie di soluzioni tecnologiche. Ci potrebbero essere degli enigmi, degli indovinelli, mentre cammini, semplici nomi scritti sui mattoni, potrebbe esserci lo stemma della Roma, potrebbe trattarsi di stelle del passato. Mentre vaghi puoi usare indizi per rispondere alle domande. Devi quindi trovare vari artefatti che riguardino il sito e la squadra, sia in forma normale che in forma virtuale”.

Sui parcheggi: “I tifosi saranno entusiasti di questo. Le persone potranno semplicemente arrivare e parcheggiare”. L’idea alla base di tutto: “Non sarà il tipico centro commerciale con neanche un briciolo di immaginazione. Ci sarà davvero molto in ambito di intrattenimento e di cibo, ma la vendita al dettaglio sarà di nicchia. Le piazze sono state tutte progettate per essere completamente multifunzionali, ad ogni livello, da spazi da pranzo molto intimi fino ad una capacità che possa raggiungere le 10 mila persone. Una potrà essere perfetta per un evento aziendale, un’altra per una sfilata di moda o uno show di auto”.

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 14 commenti

  1. Nessuno says:

    Famo sto stadio

    • ciccio says:

      Famo sto stadio mi sta bene ma e’ importante anche e soprattutto il contorno……..arrivera’ il giorno che scoveremo/compreremo un altro Messi e ce lo teniamo finche’ non diventa nonno !!

  2. Zenone - Pallotta Forever says:

    Per me leggere che Pallotta è un Genio è come dire che il.Tevere sta a Roma…

    • Gennaro romanista di Rimini says:

      Il Tevere a Roma? Ma quando mai! Sta a Milano!!

    • Francesco says:

      Solito zotico Romano…..Forza Roma e daje Pallotta

  3. Joe_giallorosso says:

    Probabilmente neanche ci rendiamo conto dell’opera che verrà fatta. Credo che molti faranno notevoli passi indietro dopo aver visto quello che verrà costruito. Forza Roma!

  4. Vegemite says:

    Pochi Presidenti 6 anni fa avrebbero avuto la progettualità che ha avuto Pallotta. Eppure il progetto Stadio della casa dei tifosi della Roma è diventato un elemento di divisione invece che di aggregazione. Peccato che il progetto con le Torri via stato accantonato, lo trovavo più bello e funzionale dell’attuale. Anche se leggo molte critiche verso di lui, non cambierei Pallotta con nessuno dei Presidenti delle altre società di A.
    Auguri Presidente!

  5. stef73 says:

    Genio…..

  6. Cheyenne says:

    Sono convinto che a piccoli passi (a tratti minuscoli) il Presidente stia facendo una grande Roma.
    Presto la coop “Fruttarolo straccions caccia li sordi” sbatterà i denti.

    • Cheyenne says:

      si contano i primi incisivi…

  7. Ziopeppo says:

    Mi raccomando non lesinare con il mercato ortofrutticolo, terrei un banco pronto per marione & co. da affidargli a vita.

  8. Fabio says:

    Annus domini 2030: la As Roma gioca nel suo stadio da 7 anni e da 5 anni vince lo scudetto consecutivamente e deve fare una finale di Champions. Le Radio Romane che campavano sparando della As Roma non hanno più argomenti da anni e hanno chiuso i battenti. Mario Corsi fa il gladiatore davanti al Colosseo e vende in nero biglietto di ingresso . Gli altri, con un po’ di materia grigia hanno aperto con gli ultimi risparmi un banco ambulante di ortofrutta visibile a Porta Portese….sogno a occhi aperti! Ahahahaahaba!!

    • erik971 says:

      Sai qual’è la parte più impossibile del sogno: Corsi che fa il gladiatore e gli altri a Porta Portese perché se la Roma cominciasse a vincere tranquillo che salgono tutti sul carro del vincitore (specialità in cui in Italia siamo stra campioni del Mondo!!!). Corsi direbbe qualcosa tipo: “non ce l’avevo con Pallotta serviva a stimolarlo e GRAZIE A ME ha fatto una grande squadra…è il più grande presidente della storia della roma e io l’avevo sempre sostenuto”.
      Ci sono cose indelebili: la lazie m***d, la giuventus che ruba e la faccia da posteriore di certa gente!

  9. Adelmo says:

    per la prima volta nella storia di questo sito un post su pallotta senza quaglie e mariones ad insultarlo.

    sono commosso….

    un pensiero alla diaspora antiromanista, e ai campioni dellla classifica provvisoria, quelli che rosella ci portava ai quarti, quelli che la squadra va rifondata senza vendere nessuno, sennò è smantellamento.

    forza Roma, godiamoci i quarti, spero che il morale dopo oggi ci tenga saldi al terzo posto.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili