Stadio Roma, Grancio: “Stop definitivo a questo scempio. Tifosi, non fatevi prendere in giro: l’impianto non sarebbe del club”

Apr 17, 2019 82 commenti by

AS ROMA NEWS – Cristina Grancio, consigliera DemA al Comune di Roma, ex M5S, è intervenuta nella trasmissione “Cosa succede in città”, condotta da Emanuela Valente, sulla delibera per annullare la dichiarazione di pubblico interesse sullo stadio della Roma Tor di Valle, promossa da lei e da Stefano Fassina, consigliere di Sinistra per Roma. E’ cominciato l’iter in Campidoglio, saranno cinque le commissione capitoline che valuteranno la richiesta di Grancio e Fassina, prima che venga poi discussa e votata in Aula Giulio Cesare. In Commissione Sport il voto è stato rinviato.

Perché il parere secretato dell’Avvocatura Capitolina fu secretato.
“Prima di accordarsi con la Roma nel febbraio del 2017, facemmo una riunione di maggioranza, eravamo quasi tutti presenti. La sindaca Raggi ci chiese: ‘Se l’Avvocatura capitolina supporta la possibilità di andare in annullamento e di chiudere la fase dello stadio della Roma a Tor di Valle siete tutti d’accordo per procedere?’. Ci fu un sì unanime. Partì la richiesta all’Avvocatura ma la risposta non arrivò, o probabilmente arrivò prima alla Sindaca. Nel frattempo si fece l’accordo con la Roma, lasciandoci a tutti a bocca aperta. Fu una scelta calata dall’alto. Mi ricordo noi consiglieri Cinquestelle seduti attorno a un tavolo con un grillo che telefonicamente ci fece i complimenti per l’accordo. Ma quale accordo?! Ma come? Avevamo detto tutti sì all’annullamento se l’Avvocatura ci avesse dato delle illegittimità da perseguire per annullare e invece? Credo che il parere sia stato secretato perché non si potesse far uscire. Altrimenti come si poteva giustificare il cambio di rotta sullo stadio?”.

Annullamento del pubblico interesse e conseguenze.
“L’annullamento è previsto per delle illegittimità presenti nel testo degli atti che sono definiti autorizzatori. Siccome l’Avvocatura aveva rilevato delle anomalie sulla legittimità di questi atti allora l’annullamento era percorribile. E’ inevitabile che la Roma impugni il provvedimento, lo dice lo stessa Avvocatura. Occorre che nel provvedimento ci siano situazioni dichiarate di illegittimità e non fantasie, affinché quel provvedimento possa restirere a un’impugnazione della società. Nella delibera non ho messo qualcosa che Grancio e Fassina si sono inventati. Sono delle illegittimità riscontrate dall’Avvocatura e quindi mi sento di portare avanti questa delibera”.

Sui tifosi della Roma.
“Sono convinta che la legge sugli stadi non sia nata per facilitare la realizzazione degli stadi ma per creare città con la scusa dello stadio. Questo è stato il primo danno. Ai romanisti dico non fatevi prendere in giro, lo stadio non sarà della Roma ma una società di cartolarizzazione con sede in Delaware (Usa) paradiso fiscale di cui nulla si sa. Anche questa è una delle illegittimità. La legge sugli stadi non è stata fatta perché la proprietaria dello stadio debba essere una società ci cartolarizzazione, la proprietaria deve essere la Roma che invece diventa l’affittuaria. Tutte queste situazioni dovrebbe far riflettere il tifoso romanista. Lo stadio è stato è stato strumentalizzato.”

Lo scopo della delibera di annullamento di dichiarazione di pubblico interesse.
“Dare uno stop definitivo a questo scempio a Tor di Valle e dare la possibilità all’Amministrazione capitolina di scegliere un’altra area, anche propria. E non bisogna per forza utilizzare la legge sugli stadio.

Sul progetto dello stadio della Roma.
“In Italia sono stati realizzati altri stadi, penso a quello della Juve. Le altre Amministrazioni non hanno impiegato anni per costruire lo stadio, perché hanno voluto realizzare lo stadio o poco più dello stadio. Quel contorno che serviva a sostenere la società sportiva. A Roma si vuole realizzare una città, perché? Non perché serve”.

Fonte: Radio Cusano Campus

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 82 commenti

  1. Andrea says:

    Finalmente hanno scoperto a chi dare il premio nobel per l’economia.
    E a me che me frega se lo stadio non è della Roma?
    Perchè adesso è della Roma?
    E’ da sempre che lo stadio gioca in stadi di mexda non suoi.
    Dovrebbe dispiacermi se giocasse in un impianto TOP non suo?
    Fuori di melone completamente.

    • S P Q R says:

      pensa in che mani è la politica ……povera italietta massacrata da questi incapaci fannulloni evasi alla vanga….nel caso della granchio evasa a sturare i cessi con le mani. lo stadio e la ASROMA saranno sempre assieme , anche in caso di vendita della società. è stata la prima clausola messa dal sindaco marino .

  2. Enrico says:

    Tutto questo xche ti hanno fatto fuori! Si allo stadio, no a tutti gli speculatori politici!

  3. Amedeo says:

    A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e lasciar fuoriuscire una fiatella nauseabonda stile sorcio morto fra i denti, talmente mefitica e assassina da stendere un cinghiale a cento passi di distanza.

  4. Colonnello Kurtz says:

    troppo spazio dedicato a chi raglia.

  5. La10aGoicoechea says:

    Manica di deficienti, Dio vi fulmini

  6. Nome PFM says:

    Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire come stanno le cose in verità. Complimenti

  7. riky says:

    Perché magari si creano tanti posti di lavoro? Si da da mangiare a migliaia di bocche? Lei se lo é chiesto?

  8. Azgiallorossa says:

    Alle prossime elezioni prendi lo 0,02. Addio
    P. S. Pure fassina

  9. Leks says:

    Buongiorno Romanisti!
    Adesso ho capito. Stadio non sara della AS Roma, ma AS Roma giocherebbe in un stadio “suo” e paga l’affitto alla societa proprietaria dello stadio, che non è Olimpico per pagare l’affitto all municipio. Per questo sorride la Sig.ra????? Che scempio da parte loro.

    Forza Roma Sempre

  10. Nome says:

    lo stadio sara di proprietà di una soceta la tvd con sede a milano. sei cosi inetta che nn ti informi neanche sulle cose più elementari. il vero scempio e vedere che un tale investimento possa essere ostacolato da un esigua minoranza di sconosciuti consiglieri assoggettati a mentalita arcaiche e poericolose

  11. Magellano says:

    In pratica ha dato degli imbroglioni a Pallotta and Co.
    Ora se la società è seria non potrà ignorare questo intervento

  12. Testaccino says:

    Non l’avevo mai vista ,che bella donna,deve essere anche intelligente,ma ha ancora il banco de frutta sulla Tiburtina?I broccoletti che ho preso da lei un burro si sciolgono in bocca

  13. Romeo90 says:

    Il problema non è lei ma chi l’ha eletta

    • Dario says:

      Oddio, mi sa che ti sei perso un pezzo: questa è stata eletta con il M5S e ora è col PD, quindi il problema con tutta evidenza è lei, non chi l’ha eletta.

      • Romeo90 says:

        Se chi l’ha eletta confonde il PD con demA … Il problema è ,con tutta evidenza, chi l’ha eletta

      • CittadinoRomano says:

        Per puntualizzare la Grancio fa parte di “Dema”, ossia un movimento culturale divenuto politico da poco, di cui il rappresentante è De Magistris, non ci azzecca nulla con il PD.
        Senza entrare in politica, ma quello che sta succedendo è perfettamente in linea con il programma elettrorale di chi ha vinto, bastava informarsi prima di votare. Il loro piano era ristrutturare il Flaminio.
        Quello che è cronaca è che per costruire lo stadio ci vogliono le cubature delle torri poichè prodicevano opere per almeno 300 milioni… Adesso il solo stadio con l’annesso serpentone valorizza quattro spicci e le opere pubbliche, devono essere pagate dallo Stato, ergo non c’è più l’utilità Pubblica. e possono sostenerlo senza smentita.. Prima o poi avremo lo stadio, magari dopo le prossime elezioni..

  14. PoP's says:

    #votoachifalostadio questo lo capiscono sicuro al 100%

  15. Zenone Pallotta Forever says:

    Sei la principessa deggli Abbocconi…gli stessi che vi hanno dato il 67% delle preferenze e adesso dicono…Chi io?

  16. orange says:

    questa me sa che ha proprio preso un GRANCIO!!!.eh eh eh eh

  17. Alba,Fortitudo,Roman says:

    Io se fossi la Roma la querelerei cosi smette di ragliare.

  18. Jack S says:

    e certo quando pallotta se venne la Roma, l’impianto se lo mette in saccoccia e se lo porta in america…. ho la nausea de sti squallidi

  19. leo59 says:

    A me invece , che pago le tasse qua a roma mondezza ecc ecc , mi piacerebbe sapere tramite un bravo avvocato se ci sono i termini nel caso la Roma faccia causa al comune e i stessi siano costretti a pagare , se io posso fare causa a loro visto che saranno le mie tasse a pagare i loro errori , sarebbe simpatico se ci fossero gli estremi .
    Poi un ultimo particolare e credo che qua debba per forza di cose intervenire la Roma , la stessa è una società quotata e intervenire cosi su temi inerenti e importanti a mercati aperti puo danneggiare il titolo

  20. Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

    Non si capisce quale sia l’obiettivo concreto di tutta questa manfrina.

    La Normativa è Normativa
    Non viene interpretata
    E non va a sentimento.

    È un po’ come esclamare PALLOTTA VATTENE ben sapendo che tanto se ne va quando e se lo decide lui.

    Un Paese di bambini.

  21. Frank says:

    Allo Stadio di Proprietà dell A.S. Roma ce credono solo i Ciceruacchi e sto giro Ballotta ha preso un GRANCIO bello grosso 😀

    • Sly says:

      Ciceruacchio, al secolo Angelo Brunetti, è stato un patriota romano e italiano che ha combattuto al fianco di Garibaldi per la Repubblica Romana.
      Era un personaggio assai noto nella Roma dell’epoca, ben voluto dal popolo, con una dialettica assai forbita, nonostante per le sue origini umili non avesse potuto studiare.
      Per tanto un romano vero, a prescindere dalla fede calcistica o da qualsiasi altra cosa, dovrebbe sentirsi onorato dall’essere apostrofato con tale nome, di contro un romano vero non dovrebbe MAI usarlo per sbeffeggiare od offendere qualcuno, perché in realtà sta offendendo se stesso.

    • Sly says:

      Ciceruacchio, al secolo Angelo Brunetti, è stato un eroe e patriota romano ed italiano, che ha combattuto al fianco di Garibaldi nella sfortunata parentesi della Repubblica Romana ai tempi del Papa Re.
      Un romano, a prescindere dalle sue opinioni sportive, politiche o quant’altro, dovrebbe essere fiero di venir etichettato con tale appellativo, che sta a significare il coraggio del popolo verso il sopruso dei regimi despoti.
      Essere paragonato a Ciceruacchio è un onore per me che ho Roma nel sangue e nel cuore.

      • KAWA62 says:

        Sly, per questo post meriti un applauso, anzi, un abbraccio.

      • Amedeo says:

        Grazie SLY!!!

  22. Dark Dog says:

    Caxo ma a Roma non eravate tutti romanisti? Ma solo a me quando dico che è ridotta come la periferia di Kingshasa dite che sono un patetico esterofilo? Quando si sono presentati questi qua avevano scritto in fronte “Lo stadio Non si fa”, adesso due conti, vi hanno privato di olimpiadi, stadio, ex mercati generali, no prolungamento Rebibbia-C.Monastero, no Cittadella Tim (che la fanno a Milano che è meglio) e li avete votati (Romanisti de Roma), poi però un non romano si azzarda a dire che Barcellona è una città fantastica e guai. Sono allibito da cosa sta diventando Roma, soprattutto la gente.

    • Hic Sunt Leones says:

      No, io non te lo dico. Condivido le tue amare impressioni.
      Città in caduta libera, uno squallore totale. Viene voglia di fuggir via.

    • Sciabbolone says:

      Dark, quasi mai d’accordo con te sulla Roma, su questo purtroppo concordo.
      Il problema riguarda Roma, ma è molto più vasto: la classe politica italiana attuale vale meno di zero.
      Unica consolazione è che Francia e Germania non se la passano meglio.

  23. Tony73 says:

    Ok va bene, ma chi ha sottoscritto tutti i vari permessi che hanno portato l’iter allo stato attuale costando a PALLOTTA oltre 75 mln di euro? Se non si fa più lo stadio chi restituirà i soldi val nostro presidente?

  24. Jack S says:

    sarebbe anche ora che pallotta vi lasci in mutande…
    paladini della retorica e del fancazzismo generale… pagati per ciarlare del nulla cosmico… 9 anni di guerre politiche cambio di sindaci per non fare unka.. vergognatevi sparite dall’italia… papponi

  25. Anonymous says:

    Tra un mese ci sono le europee tra 2 anni le amministrative a roma. Tranquilla che presto vi dissolverete..

  26. VERY ZENO ASROMA#FROM BOSTON GAME FINISHED says:

    La conclusione è che quell’area diventerà il suo più grande mausoleo! Una, che sia una,neanche per sbaglio!
    A si una ne ha azzeccata,il suo più grosso introito con il granturco bostoniano.
    Spettacolo Pallò.

  27. Temperino says:

    Interessante…la Grancio dice che bisogna rispettare le leggi e me sembra pure giusto, ma non tutte. Per esempio quella sugli stadi si può anche ignorare.

  28. PAOLO70 says:

    questo significa bye bye pallotta

    • Sciabbolone says:

      Questo significa che non hai capito come funziona il mondo.

  29. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Impossibile comprare mezzo quartiere di Roma per specularci con un appalto.
    Progetto troppo ambizioso, bisogna invece ristrutturare un impianto già esistente tipo il Flaminio

    • leo59 says:

      Yessss li i spettatori vengono portati direttamente in elicottero a spese del comune
      hahahahahahahahah

    • Sciabbolone says:

      Al centro di Roma? Ma dove vivi?
      Io che abito al Flaminio me lo ricordo quando la Roma (e quegli altri) giocarono allo stadio Flaminio: l’Apocalisse.
      Lascia stare, nun è cosa.

      P.S. E del doppio vincolo sul Flaminio (Sopraintendenza e eredi Nervi) che mi dici?

  30. slimer says:

    tic toc tic toc tic toc
    countdown….
    bye bye sparlottino…

  31. Diego says:

    Grancio Grancio… l’unica presa in giro è vedere certa gente fare politica! Che vergogna!

  32. Yván Bragagnini says:

    Verdad que la ignorancia es atrevida, es obvio que el estadio no pertenece a Roma, cómo existe en muchos países con otros equipos, el estadio es para que la Roma se a local porque su presidente Pallotta lo hace con inversiones privadas y todos los ingresos del mismo serán para Roma, el estadio se hace para Roma y el equipo tendrá será local en ese estadio, la propiedad sera en una concesión por una cantidad determinada de años, para ser más claro si Pallotta vende sus acciones no se llevará el estadio en avión o e un barco se le seguirá pagando la concesión hasta que termine,,,,, Entendiste bestia.

  33. slimer says:

    ovvio che scherzavo..spero si faccia lo stadio..almeno sparlotta sparisce

  34. controtutto5 says:

    infatti ora lo stadio è della Roma…..basta ragli!!!! abbiamo lo orecchie sanguinanti per aver sentito caxxxate su caxxxate!!!!! un’altra zona? ma se Tor Di Valle è stata scelta su non so quanti siti proposti!!! ma li leggono gli atti questi?ma in che mani stiamo? Granchio de sabbia!! leggiti gli atti!!! lo devi fare!! è tuo dovere!!!

  35. David One says:

    Ma statte ZITTA … GALLINACCIA

  36. Zioeppo says:

    Scusate ma ieri ogni volta che sentivo i tifosi nello rubentus stadium, pensavo alla bolgia che sarebbe lo stadio della Roma, altro che Anfield… con il pubblico vicino al campo in casa sarebbero 3 punti automatici contro ogni squadra, anzi secondo me tante squadre neppure si presenterebbero.
    Non me ne frega niente di chi è lo stadio o quanti ricavi potrà portare alla Roma, basta farne uno bello e non fatiscente come l’olimpico, ma ve l’immaginate che atmosfera sarebbe? Con il calore del pubblico pure Santon diventerebbe il nuovo Nela.

  37. Masetti primo portiere says:

    La fisiognomica della signora conferma che le teorie lombrosiane sono state liquidate con una certa approssimazione…

  38. Roma=Amot says:

    Amedeo ha segnato la traccia (meglio star zitti che dare certezze di come si è.) e Magellano ha aperto la via (querela..)! Io ne faccio una summa: non so se augurare alla Grancio “l’incapacità di intendere e di volere” o “una condanna per diffamazione”! Ad ogni modo s’è tirata da sola fuori dalle balle con queste dichiarazioni… Solo un deficiente la seguirebbe!!!

  39. Tony Banks says:

    …st’acidona oligofrinica… ogni tanto sarebbe mejo se se facesse dà ‘na bottarella, così s’addolcisce n’ pochetto…

  40. paola una delle cose che non potranno essere costruite nell'impianto a tor di valle sono le unità abitative!!!!!! says:

    Ignorante e somara, altro che si costruiranno nuove città! anzi no in mala fede. Omette di dirlo per il suo interesse, tranquilla il grande Calta ancora deterrà a lungo il monopolio delle costruzioni delle unità abitative, sulle altre costruzioni (stadio) vi dovrete arrendere, il calta perderà un affare mica da ridere. Forza Roma, anch’io #votoachifalostadio

  41. Hic Sunt Leones says:

    Ciao, Grancio e Fassina, addio.

  42. 007 says:

    Prima parli di delibere e di protocolli amministrativi…
    Poi ti infili nella storia dello stadio di Pallotta e non della Roma (come se la roma fosse di lotito)… e fai gli appelli ai romanisti.
    Questa e’ La dimostrazione chiara che sei prevenuta e ogni aggancio e’ valido per spingere contro la as Roma. Magari puoi anche dire che lo stadio non si deve fare perché e’ Brutto ..no?
    Vedrai che fine farai le prossime elezioni ..mangiapane a tradimento

  43. Hic Sunt Leones says:

    Vogliamo fare un po’ di chiarezza?
    In sintesi: l’art. 1, comma 304, della Legge n. 147/2013 (Legge di bilancio 2014) ha introdotto un procedimento più snello (e particolari forme di finanziamento) per la realizzazione degli stadi.
    Il comma 305, effettivamente, puntualizza che gli interventi del comma 304 sono realizzati prioritariamente “mediante recupero di impianti esistenti o relativamente a impianti localizzati in aree già edificate”; ma “laddove possibile”. Qui è possibile? Si parla di rimodernare il Flaminio. Peccato non sia acquistabile, essendo pubblico, e comunque contenga 30000 posti, mentre Pallotta ne vorrebbe 55000 (5000 in meno rispetto al progetto originario, tagliati dalla sindaca, val la pena ricordare).
    (segue)

  44. Alberto says:

    La storiella sui tifosi non attacca più, già ci ha fregato la Raggi ed il romano lo freghi una vilta sola. Tu cara Granchio sei contro la Roma e contro i tifosi della Roma e vorresti vederci andare in serie B. Non so per quale squadra tifi, comunque prima della Roma ci vedrai la Lazio in seri B. Poi vedrai che la prossima squadra italiana a vincere la Champions sarà la Roma, non so tra quanto ma sarà la prima. Schiatta de rabbia.
    Forza Roma Daje

  45. Hic Sunt Leones says:

    La Legge però era troppo restrittiva e non rendeva appetibili gli investimenti in stadi delle società sportive, dato che gli interventi del progetto dovevano essere “strettamente funzionali alla fruibilità dell’impianto e al raggiungimento del complessivo equilibrio economico-finanziario dell’iniziativa e concorrenti alla valorizzazione del territorio in termini sociali, occupazionali ed economici e comunque con esclusione della realizzazione di nuovi complessi di edilizia residenziale”.
    Così è intervenuto il D.L. n. 50/2017, che all’art. 62 amplia l’alveo degli interventi assentibili. Ora possono comprendere “anche la costruzione di immobili con destinazioni d’uso diverse da quella sportiva, complementari e/o funzionali al finanziamento e alla
    fruibilità dell’impianto”.

  46. Hic Sunt Leones says:

    Quindi: ma questi tizi sanno di cosa stanno parlando? Le norme se le sono studiate? Pensano che alla fine la realtà dei fatti non verrà fuori? Sono veramente disposti a prendersi la responsabilità di bloccare tutto?
    In che mani siamo…

  47. Paolo B says:

    Non sono stupito da questa notizia… non essendo MAI stato un sostenitore di pallEtta non può rattristarmi ciò che sapevo GIÀ….mi spiace x i fratelli romanisti che si erano illusi, questo si…

  48. Marco N - Forza Presidente, SI allo sto Stadio- says:

    Maledetti nullafacenti. Zavorra dell’umanità.
    Falliti nella vita. Possiate sparire nelle fogne da cui siete usciti.

  49. Romano e romanista says:

    Voi avete preso in giro gli italiani e i romani che vi hanno votato e siete peggio di quell’altri.

  50. LucioBecker says:

    Spiegare a Grancio la questione proprietà stadio, perchè non l’ha capita. Evitare insulti anche se difficile (ma dice che non “banna” nessuno, forse perché sa che se li merita). Pagina fb Grancio.

  51. Mau da Ostia says:

    A Londra il tottenham la scorsa settimana ha inaugurato L OTTAVO Stadio per il calcio di Londra ; Roma dovrebbe essere la città più importante al mondo, possibile non si capisca L importanza di questa struttura anche a livello sociale ? Sono avvelenato con questi inetti di qualsivoglia schieramento siano , Fassina per primo ; Lo stadio è urgente altrimenti facciamo la rivoluzione contro chiunque si metta contro . Siamo esausti

  52. Dark Dog says:

    Hic Sunt Leones, dici una cosa sacrosanta, città in caduta libera, una città fuori da tutti i contesti che rendono una città tale (se no sei un paesone), ma se si arriva al punto di vergognarsi di avere come capitale la città più bella del mondo vuol dire che romani e politici tutti (e ci metto pure i visitatori) hanno fatto schifo per 50 anni, attenzione però a dirlo, qualcuno permaloso e con senso di protagonismo si inalbera perché poverino non capisce il senso (o fa finta di non capire). Io mi chiedo, ma questi bei romani che appena gli tocchi Roma (aoh te vado de capoccia) dove stanno tutti i giorni? Dove stavano mentre politici, mafiosi e concittadini stupravano la loro città? Chi ha votato i 5stelle? Perché Roma è tutta uno scarabocchio?

  53. Fabio-Alatri says:

    Lo stadio (se lo farà Pallotta) sarà di Pallotta che caccia “li sordi” per farlo, così come la Roma, che ha ricomprato dalla banca! Poi chiunque volesse “acquistare” potrà farlo soddisfacendo le richieste della proprietà.

  54. Pallotta vai a casa - tifosi 30 denari says:

    Lo stadio lo deve fare chi è degno di rappresentare la Roma. Questa presidenza non lo è.

  55. Nome says:

    No allo stadio della Roma!!! A Roma solo (lo stadio de) la Lazio!!!!

  56. Mary says:

    Ancora co o stadio $$$$$$$$$ Nun lo volete popo capí che Sparlotta o stadio $$$$$$$$$$ nun lo farà mai? E vabbè, continuate a credece…..

  57. Claudio53 says:

    #VOTOACHIFALOSTADIO
    Uniamoci sotto questo hashtag. Di tal genere, ormai, deve essere l’aggregatore tematico del tifoso romanista. Cominciamo ad esporlo allo stadio e alle manifestazioni. Siamo tanti, facciamo lobby. Curiamo i nostri interessi. difendiamoci da chi, sistematicamente, ci viene contro. BASTA!

  58. Maarcvaal says:

    Ma ci rendiamo conto di cosa dice questa tipa? Ci meravigliamo poi che non si riesce a fare nulla in questa città.

  59. Amedeo says:

    DD stavolta voglio esser accomodante. Dunque tempo fa mi presi i rimbrotti dei sostenitori di Virginia perché, e non ci voleva un esperto di teoria politica, su queste pagine avevo previsto lo sfacelo attuale. Tanti romanisti hanno votato 5S e oggi paghiamo tutti per questo. Che Roma attraversi una fase di decadenza è sotto gli occhi di tutti, personalmente non la cambio con nessun altro posto al mondo, ma leggere ogni santo giorno lo stesso identico post che lo rimarchi ripetendolo anche con certo astio non l’ha ordinato il medico. Mai mi permetterei di parlar male di un posto che non sia il mio, che ognuno pensasse ai casi suoi, per cui, di Roma parli chi vuole senza offendere, ma le critiche lasciamole a chi ci vive.
    Ecco il motivo di quella mia reazione.

  60. Nome Libero says:

    Lo Stadio è sempre bello ed utile e, quindi, è bene farlo.
    Ma prima bisogna avere una nuova Roma, più forte e vincente, tanto per dare almeno una soddisfazione ai tifosi. Presidente, vedi Liverpool, noi non siamo da meno. Buona Pasqua.

  61. Dark Dog says:

    Amedeo ci sono dei motivi per cui io e te cozziamo, sai quali sono, apparte errori gravi che hai commesso nei miei confronti (tipo accusarmi di essere chi non sono, facendolo per mesi, tipo accusarmi di essere andato contro Totti), quello di dirmi più volte con saccenza che parlo di argomenti che non conosco, quello di darmi del romanista di serie b ecc, detto ciò ritengo tu sia fazioso quando io dico l’ovvio (ossia che Roma è ridotta malissimo e Barcellona è una meraviglia, ovvio che parlo di vivibilità e servizi). Quandodici che Parigi, città di illuminismo, pittori e poeti, capitale culturale del mondo adesso ha solo un monumento allora la getto le braccia a terra, se pensi di essere più romano e romanista per il fatto di dire che Roma è perfetta e Monchi è mago toppi.

  62. Amedeo says:

    Amo la mia città. Con tutte le sue contraddizioni. Nel mio piccolo faccio di tutto per valorizzarla col mio lavoro, il civismo e la mia responsabilità.

    Non voglio che tu mi capisca, ma che te ne renda conto – certo, visto che l’ho scritto mille volte. Non pretendo neanche che non tu scriva le solite invettive, ma altrettanto, te, non pretendere
    che io non risponda. Punto.

  63. Dark Dog says:

    Roma è la città al mondo che amo di più, giusto per chiarirci, odio tutti quei pezzi di mexa che l’hanno ridotta così, hai avuto da ridire per due anni su ogni mia considerazione, il punto è che abbiamo due visioni del mondo contrapposte ed io mi tengo la mia, se dici cose che non si possono sentire (Barcellona è banale o Parigi ha un monumento) allora neanche un cadavere sta zitto, il fatto che Roma abbia il 16% delle bellezze artistiche mondiali non ti consente di apparire credibile quando riduci tutto il resto a città banali (città piene di cultura), per me la cosa più banale del mondo è il modo in cui i romani hanno ridotto Roma (banale e miserrima). P.S: per me il razzismo esiste eccome nel 2019, è attorno a noi ovunque.

  64. Amedeo says:

    Barcellona è un una città banale (Madrid e più bella), Parigi ha (adesso) un solo monumento e il razzismo esiste (su ciò siamo d’accordo) ma non è quello dei buhhh allo stadio.
    Non penso di aver detto chissà che.
    Ciao.

  65. Dark Dog says:

    Il razzismo ha varie forme e le chiacchiere lo avallano. Parigi è un susseguirsi di cose belle, esempi di architettura di tutti i secoli, lo è ogni palazzo, ogni casa del centro che è stata dimora (in una soffitta o sotterraneo) di poeti, rifugiati ed intellettuali. Place Vendome è stupenda, poi c’è Versailles, Palazzo Reale, il Maret, L’opera, 100 musei, il vecchi Hotel Les Invalides e molto altro, se Parigi fa 25 milioni di turisti e Roma 15 significa che vale qualcosa fermo restando che Roma è Roma e non si discute, il problema è che Roma (oggi altro servizio sul tg2) e invasa da topi, rifiuti ed erbacce, Barcellona è splendente ed amata in tutto il mondo 9 su 10 la sceglierebbero su Roma. Te salu’

  66. Nome says:

    Utrecht è bella, Bruges, Bruxelles, Strasburgo (un centro medievale senza pari), Edimburgo – quelle sono città belle, non Barcellona o, peggio ancora, Berlino, altra città banale tutta ricostruita. Poi, se vuoi veramente respirare il cuore dell’Europa, non dico la solita Praga (stupenda) o Salisburgo, ma Brasov, Sibiu (fantastica) e Cluj (la Napoca romana) in Transilvania. Un occhio alla porta dell’Asia a Istanbul, già Costantinopoli, dopo Roma, forse la città più suggestiva del mondo.
    Sono stato a Miami recentemente: due palle. In Florida da vedere c’è solo S. Augustine la prima città del Nordamerica, fondata dagli spagnoli. New York mi piace, Parigi (Lutetia Parisiorum) e Londra (Londinium) pure.
    Non cambio nessuna di queste con la MIA città.

    TE SALUTO.

  67. Dark Dog says:

    Conosco benissimo molte città che hai citato, ad Edimburgo ci ho vissuto 3 mesi, conosco Cluj, Brasov, Sibiu, Bruges (per anni con amici vagavamo in auto per l’Europa), a Praga ci sono stato almeno 7/8 volte, adoro Salisburgo, non conosco Miami, il punto è che se dici che è banale Berlino vuol dire che non la conosci, io ci sono stato per la prima volta nel 91 (è una città tutta da scoprire, viva nell’anima, per Barcellona parlano i fatti, è in cima alle città più amate del mondo ed ogni giorno ci sono diecimila eventi, i palazzi e le piazze sono magnifiche e poi a differenza di Roma (stuprata dai Romani) Barcellona è trattata come una regina dai suoi abitanti. Ogni città ha un’anima (Barc un’anima enorme), banale è solo chi ha la pretesa di sminuire quest’anima

  68. Amedeo says:

    Quindi se conosci quei posti puoi ben comprendere quali sono le cose che possono colpire un romano, abituato alla storia, non certo città Luna Park come Barcellona (una Napoli ripulita) o simili.

    A Miami non ti perdi nulla. Saint Augustine, invece, è un piccolo centro storico “europeo” molto particolare, da vedere, oltre alla fortezza spagnola affacciata sull’Oceano (dove fu rinchiuso per qualche tempo anche Geronimo, il capo Apache). Poi Key West, ma quello è un altro discorso.
    Ciao.

  69. Merlino59 says:

    Ma perchè il Delaware è come il principato di Monaco? Un paradiso fiscale nei confini degli USA???…mahhhhh

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili