Stadio Roma: iter congelato, in arrivo curatore per Eurnova

Giu 14, 2018 12 commenti by

AS ROMA NEWS – Il dipartimento Urbanistica del Campidoglio, dopo gli arresti di ieri nell’ambito dell’inchiesta sul nuovo stadio della Roma, ha inviato una lettera alla società costruttrice Eurnova per chiedere chiarimenti circa l’interlocutore dopo l’arresto del costruttore Luca Parnasi.

A prendere le redini aziendali probabilmente subentrerà un curatore ‘commissario’. Ora si dovrà vagliare se tutti gli atti di dell’opera si confermeranno legittimi. Procedura che di fatto congela l’iter del progetto. L’iter amministrativo del progetto, secondo la road map tracciata prima che si scatenasse l’inchiesta, avrebbe dovuto portare entro la fine di luglio in aula Giulio Cesare la delibera del progetto modificato.

In ogni caso ora si dovrà vagliare se tutti gli atti di un’opera al centro di un’inchiesta si confermeranno legittimi. Procedura che prenderà tempo.

Fonte: Ansa

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 12 commenti

  1. CRiS TURBO GIALLOROSSO EUSEBIO DI FRANCESCO says:

    Vorrei vedere congelati il Codastronz Mexdini i giornalai prezzolati i costruttori palazzinari che hanno deturpato Roma da 60 anni i politici corrotti i mafiosi alcuni della magistratura in malafede,ma occorrerebbe un megafrigo industriale dalla capacità enorme

    • S.P.Q.R. says:

      cris turbo giallorosso …..basta deportare tutta questa gentaglia in siberia o in Groenlandia

  2. Adelmo says:

    mo pure l’ansa…..

    chi deve vagliare l’illegittimità degli atti? il comune? che fa si controlla da solo? è chiaro che il comune riterrà di aver fatto tutto legittimamente, mica può inquinare tutto una sola persona, mica lanzalone ha deciso da solo. come ripeto, se l’iter è inquinato vuole dire che lanzalone non è l’unico corrotto, e quindi andrebbe commissariato il comune.

    l’illegittimità degli atti la vaglia semmai la procura, e siccome non è da ieri che indagano, ma da un bel po’, l’iter così come la roma non è in discussione, non è indagata la sindaca e ferrara è indagato per il restyling di ostia che non mi risulta faccia parte del progetto della roma, oppure si?

    mo pure il lungomare di ostia dovemo fa? 😀

    dai su, siamo seri.

    pure l’ansa mo so giornalai.

    • Fabio l'altro says:

      Adelmo, sei naturalmente ottimista io invece mi sto sforzando di esserlo, secondo te (probabile che tu veda delle cose che a me sfuggono) cosa cosa succede ora?
      FORZA ROMA SEMPRE!!!

      • Adelmo says:

        Ribadendo il concetto che forse non è passato molto, cioè che il progetto E’ APPROVATO sia dal comune che dalla regione, e oggi stanno solo facendo la variante urbanistica, quello che succederà sarà una sospensione dei lavori per chiedere gli atti alla procura, in cui sappiamo già che non ci sono notizie di illeciti nell’iter di approvazione dello stadio, perché come li leggeranno loro (una pagina al giorno probabilmente) già l’hanno letta tutti gli altri.

        La Raggi ma anche Zingaretti, se fermano tutto ammettono che qualcosa nell’iter non è andato, ma se non è la procura a dirlo, cosa vuol dire, che loro sapevano già?

        in buona sostanza se non li ferma la procura (e non lo farà), non hanno motivo di fare di più che sospendere per il tempo di leggere gli atti.

  3. Yellowred says:

    Avevo dei dubbi da un po di tempo. …non entro in merito. .anzi non potrei entrare visto che nessuno dei poveri mortali sa veramente cosa c’ è sotto!! Non accettate sogni dagli sconosciuti!!! Nessuno tocchi la roma!

  4. Colonnello Kurtz says:

    vorrei umilmente ricordare che nessun atto relativo al processo di approvazione dello stadio è stato evocato dal magistrato.
    la trasparenza del progetto non è in discussione.
    oltre i tempi tecnici per la nomina del commissario per Eurnova non si può andare.
    sempre umilmente sottolineo che tutto quello che si è fatto dalla approvazione della prima “dichiarazione di pubblica utilità fino al termine della procedura è sotto la responsabilità del comune che , in caso di inadempienza, sarà costretto a subire una causa con richieste di risarcimento considerevoli e pochissime possibilità (0 direi) di uscirne bene

    • KAWASAKI1962 says:

      Colonnello Kurtz, la vedo come te. L’arresto del legale rappresentante di Eurnova (Parnasi) comporta la necessità della nomina del “curatore commissario”, che rappresenterà, per il Comune e per la Regione, l’interlocutore accreditato nell’ambito del procedimento amministrativo di approvazione del progetto. Non vedo tracce di congelamento dell’iter; a meno che il Comune non voglia riesaminare gli atti di sua pertinenza, in una forma estrema di autotutela. La questione, a mio parere, riguarda più la Regione (cui compete l’adozione del provvedimento conclusivo) che il Comune.

  5. riky says:

    sono molto ignorante in materia, e vedo che qualcuno di voi capisce di queste cose, vi chiedo se riuscite a spiegarmi se il progetto potrà andare avanti oppure no, e nel caso, i tempi di attesa saranno molto lunghi? grazie a chi mi risponde.ripeto, mi fido delle vostre parole e spiegazioni perchè io non capisco praticamente nulla di queste cose

  6. rocco says:

    Pallotta è un imprenditore serio e scapperà presto da questa città mercia e corrotta. Vergogna!

  7. Nome14 says:

    Anche per l’esposizione a milano (che ora passa il messaggio che il marcio stia solo a roma…) ci furono inchieste e arresti, ma l’hanno fatta lo stesso eh.

  8. Fabio l'altro says:

    Grazie Adelmo e agli altri amici romanisti che hanno esplicitato.
    FORZA ROMA SEMPRE! FORZA ROMA

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili