Strootman mai così in crisi. La Roma si interroga, Garcia lo vuole a Marsiglia

Gen 13, 2018 15 commenti by

ULTIMISSIME AS ROMA – In casa giallorossa il nome più chiacchierato per il mercato in uscita è quello di Kevin Strootman. Il centrocampista olandese sta vivendo il periodo forse più complicato da quando è romanista: non dal punto di vista fisico, ma da quello del rendimento.Superati i gravi infortuni (e le tre operazioni) che ne hanno messo a repentaglio la carriera, Kevin ha grosse difficoltà a rispondere sul campo alle indicazioni che arrivano da Eusebio Di Francesco, che non sembra intenzionato a scostarsi dal 4-3-3. Un modulo in cui Strootman non riesce più a rendere come faceva ad esempio con Rudi Garcia, che lo porterebbe volentieri all’Olympique Marsiglia, magari già nel mercato di gennaio. Anche di questa possibilità si è parlato nel vertice londinese tra Monchi, rientrato ieri pomeriggio a Roma insieme al d.g. Baldissoni, e James Pallotta, in cui il presidente ha confermato al d.s. carta bianca su tutte le operazioni di mercato, a patto però che si mantenga un equilibrio economico tra le entrate e le uscite.

La Roma, infatti, difficilmente cambierà la politica di trading dei calciatori che porta avanti dall’inizio della gestione americana, e se dovesse arrivare una società pronta a pagare i 45 milioni di euro previsti dalla clausola che è stata fissata col rinnovo del contratto, si regolerebbe di conseguenza. La domanda che però in molti tra tifosi e addetti ai lavori si fanno è: a cosa è dovuto il calo di rendimento da parte del calciatore olandese? Il motivo non può essere legato alla sua salute. Perché se è vero che prima del lungo stop dovuto alla tripla operazione al ginocchio era un calciatore più dinamico e fisico, è altrettanto vero che lo scorso anno con Spalletti ha disputato una stagione dal rendimento elevato. La differenza più evidente è nell’utilizzo tattico: il tecnico toscano lo schierava da schermo davanti alla difesa in un centrocampo a due, Di Francesco lo utilizza da intermedio in un reparto a tre, posizione molto più dispendiosa dal punto di vista fisico.

Solo in una occasione, nei minuti finali contro la Spal in una partita che la Roma stava conducendo senza troppe difficoltà, il tecnico giallorosso lo ha spostato come vertice basso davanti alla difesa. Della sua situazione si parlerà se e quando arriveranno delle offerte concrete, ma intanto la Roma rimane vigile sul mercato per non farsi trovare impreparata. Non è un mistero che uno dei nomi monitorati è quello di Lucas Torreira, centrocampista della Sampdoria che ha una clausola rescissoria fissata a 25 milioni di euro, che però ieri ha chiuso la porta ad una possibile partenza nel corso di questo mese. «Resterò in blucerchiato – le sue parole – fino al termine della stagione, poi si vedrà». La Roma resta in attesa.

(Corriere della Sera, G. Piacentini)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 15 commenti

  1. Teofilo says:

    Strootman uomo deludentissimo…non solo che l’abbiamo aspettato e pagato profumatamente per 2 anni con il crociato rotto, adesso si permette il lusso di giocare male,di non allenarsi e di fare dichiarazioni per accelerare la sua cessione. Gente così deve essere mandata via subito.

    • fabio-Alatri says:

      sicuramente avrà recepito i fondamenti dai capitani

  2. nessuno says:

    teofilo non mi fido dell’interpretazioni dei giornalisti spesso ,innescano la miccia per distruggere le interviste le prendo sempre con le pinze cosi’ le dichiarazioni fatte in quel momento

  3. Verità says:

    Almeno è l’unico che ha la schiettezza di ammettere che si trova male col mister e se ne vuole andare, a differenza di altri che continuano a giocare svogliatamente senza dire niente

  4. Gianno 2 mt says:

    È iniziata una campagna assurda contro presidente, calciatori, DS, allenatore, ormai non si tratta più di prendersela col gioco o con il mercato, ma con tutto. Ora da fastidio anche lo stadio ai pseudo giornalisti che fanno finta di professarsi romanisti. Vergognatevi. Andate a lavorare e smettete di parlare della Roma se vi fa schifo.

  5. Gianno 2 mt says:

    Stanno montando una campagna contro Strootman per costringerlo ad andarsene e poi criticare la società che lo ha venduto, come successe con Pianjc ed altri. Inoltre gli addossano colpe per salvare il barbetta, stiamo certi la prima mezza partita che giocherà bene il lentone barbuto si farà una campagna per rinnovargli il contratto per altri tre anni a cinque milioni l’anno. Ormai è chiaro il giochetto.

  6. Anonimo says:

    È di grazia quand’è che strootmann ha detto di trovarsi male con il mister e di volersene andare da Roma?A me è sembrato che parlasse da vero capitano, dando uno scossone a tutti compreso lui e il mister che deve utilizzare meglio i calciatori che ha a disposizione.Per me al rientro brucerá l’erba su cui cammina !Daje Kevin e daje Roma!

  7. Paola says:

    Piacentí chiacchierato da chi?In casa Roma, intendo Trigoria, in questa settimana non c’è stato nessuno.I dirigenti a Londra i giocatori e l’allenatore in vacanza.Quindi chi ha parlato di strootmann?…ah in casa Roma intendete voi giornalisti, media,forum ecc ecc in pratica fuffa!

  8. Paola says:

    Veritá di grazia potrei sapere quando strootmann ha detto che si trova male e se ne vuole andare?A me è sembrato solo che ,come un capitano,volesse fare uno scossone a tutto e a tutti.Io penso che al rientro brucerá l’erba su cui cammina!

    • Verità says:

      È quello che riferiscono vari giornali, almeno stiamo sul chivalà, poi se vuole restare teniamoci pure questo scampolo di giocatore che ormai di bruciato c’è il suo odore che si porta da un bel pezzo

  9. Paola says:

    Avevo dimenticato di mettere il nome, sono Paola e non anonimo

  10. Teofilo says:

    Io invece non incolpo i giornali. La squadra ha fatto schifo nell’ ultimo mese…e strootman è stato uno di quelli che ha fatto più schifo. A differenza dell’anno scorso sembra che non gliene freghi più nulla, non corre, non aggredisce l avversario, non crea…la passa solo indietro e male. È inutile che se la prende col mister. Quattro anni fa lui e nainggolan facevano faville nel 433 di Garcia. Era lo stesso modulo e loro giocavano nella stessa posizione. Se ora non rendono se la devono prendere solo con se stessi.

  11. Massimo lupo padano says:

    A parte che con Garcia Strootman giocava con Pjanic e Ddr con tre anni in meno, senza infortuni e con un gioco fatto tutto di ripartenze, grazie a Gervinho.
    Quando è tornato ha trovato il Ninja nel suo ruolo e sono iniziati i problemi.
    Sicuramente non vive un grande momento, come del resto tutta la squadra, ma dobbiamo renderci conto che se avessimo ancora anche il solo Salah, sarebbe tutto diverso…purtroppo per giocare a calcio a grandi livelli servono i soldi, dobbiamo per adesso credere al progetto americano e..Forza Roma!

    • Sop says:

      Salah che avrebbe cambiato nelle partite con Atalanta e Sassuolo ?

      • Zenone says:

        Solo una cosa: il risultato…

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili