Totti incontra Fienga nella sede dell’Eur: ore decisive per il suo futuro nella Roma

Giu 14, 2019 51 commenti by

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Appuntamento nella sede operativa del club, all’Eur. Da una parte Guido Fienga, il Ceo del della Roma. Dall’altra Francesco Totti. Che dopo la delusione sta maturando la decisione per il proprio futuro. E oggi ne parlerà con la società giallorossa.

Queste sono state ore di profonda riflessione. Sul tavolo, il ruolo di direttore tecnico che la Roma ha offerto al suo ex capitano. Un incarico che Totti ha lasciato in sospeso: lo sente vuoto, visto che le decisioni rilevanti per il futuro del club sono passate sopra la sua testa: sulla scelta di Petrachi come nuovo ds non ha avuto voce in capitolo, lui che si era speso per la permanenza di Ricky Massara (destinato invece al Milan). E nemmeno per quella dell’allenatore: i suoi nomi erano Mihajlovic e Gattuso, a Trigoria hanno scelto invece Paulo Fonseca.

Totti sta seriamente meditando l’addio e ne parlerà con Fienga, l’uomo più vicino a lui nell’attuale organigramma romanista. Con lui infatti maturò a marzo la scelta di Ranieri, in cui Totti ebbe un ruolo centrale. E Francesco fu interpellato anche quando si trattò di decidere dell’addio di De Rossi. Poi qualcosa è cambiato, e quel qualcosa riporta al grande “nemico” di Totti, ossia Franco Baldini.

Il Richelieu di Pallotta, l’uomo che da lontano ha sempre avuto in mano le sorti della società, dalla scelta di Monchi al suo tramonto, e tutto o quasi quello che c’è stato nel mezzo. Totti gli imputa persino la scelta del club di non rinnovare il suo contratto, quella che ne ha portato all’addio nel 2017. In una Roma affrancata dai “consigli” di Baldini, Totti resterebbe consapevole di potersi ritagliare ancora uno spazio operativo. Altrimenti, è orientato a lasciare, dopo trent’anni ininterrotti di rapporto. A meno che qualcuno non riesca a fargli cambiare idea.

(Repubblica.it, M. Pinci)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 51 commenti

  1. Alba,Fortitudo,Roman says:

    Daje ristoratore di Boston caccia anche il capitano così poi rimanete i 10 allo stadio, te i manager e i due pallottini. Siete in via d’estinzione! FORZA ROMA! FORZA CAPITANO! FORZA DANIELE! Pallotta Vattene!

    • Luca says:

      Bravo. Ora prendi le medicine e stai calmo.

    • La10aGoicoechea says:

      tanto per capire.. forza capitano e forza daniele.. tifi più quelli che ormai se ne sono andati, di quelli che ancora vestono la nostra maglia. Contento te

  2. sergio says:

    eh secondo me farebbe bene a dimettersi: non ha ancora le capacità per diventare Dt o ricoprire ruoli operativi nella Roma.
    Al momento non credo sia ancora preparato, faccia dei corsi, studi per bene e per poi entrare in società in maniera operativa!
    Per esempio Pique la scorsa estate ha partecipato ad un master di economia e management in USA durante l’estate…ecco serve preparazione e competenza..l’essere stati grandi calciatori non significa essere grandi manager

    • Lazio in b says:

      Eh si un corso estivo risolve tanto… Ma che dite?
      Totti rappresenta un caso unico al mondo oltre ad essere stato un grossissimo campione. Nel 2003 stavo a new York e a times Square ce stava la gigantografia de Totti sponsor Nike… Solo sta società de incompetenti non sa valorizzare un asset simile. È stato per 25 anni ai vertici del calcio. Conosce tutti nell’ambiente (sicuro più de tutti i dirigenti della Roma messi insieme). Eh però c’è stanno i tifosi scienziati su sto sito che sanno tutto e che dicono quello che Totti può e non può fare… Roba da matti!

      • sergio says:

        infatti questo è l’unico caso in cui un (ex)calciatore prevale e mette in ombra una società di quasi cento anni…solo a Roma succedono queste cose…
        ..
        non si fa il dirigente giocando a calcetto o padel

        • Lazio in b says:

          Ma quando è successo che Totti ha prevalso e messo in ombra scusami tanto… Parlà così tanto pe fallo so buoni tutti. Insultarlo perché gioca a padel (mbé che c’è de male?) e non riconoscere la statura internazionale in ambito calcistico, è Na cosa che sa tanto de laziali.

          • sergio says:

            ricordi l’intervista per il tg1 prima di Roma-palermo del 2016?
            dire che uno gioca a padel non è un insulto e non sto disconoscendo la sua caratura ma qua stiamo parlando del fatto se totti abbia o meno le capacità e l’esperienza per fare il dirigente….è un’altra cosa

          • Lazio in b says:

            E te che ne sai de come se fa er dirigente de calcio?
            Per me non è peggio de Maldini o Zanetti o Leonardo giusto per fa qualche nome (e nun me pare che parlamo de gente laureata a Cambridge).
            Io dico che l’immagine di Totti può esse gestita molto mejo de così.

        • S P Q R says:

          pallotta che non è uno scemo come qualche imbecille sostiene , sa perfettamente il valore , le conoscenze calcistiche e gli agganci e l’esperienza che si ècostruito baldini in oltre 25 anni di attività. in questi 25 anni ha lavorato con la roma all’epoca di sensi e ha portato grandi giocatori ,è stato il più acerrimo nemico della trimurti delinquenziale a livello calcistico costituita da moggi ,giraudo e bettega. ha lavorato per la federazione italiana e poi è andato all’estero per completare ed ampliare le conoscenze calcistiche . ha collaborato con real madrid e le maggiori squadre inglesi come consulente. ranieri che lo chiama penna grigia è ridicolo come i giornalisti incompetenti che lo criticano . totti non ha lo spessore per sostituirlo e pallotta lo sa ,ecco perché baldini…

  3. Rod says:

    Io sono contrario alla società e ormai penso che questo lo sanno tutti.
    Ho amato Totti come calciatore sublime. Sull’attaccamento alla maglia magari si potrebbe discutere fino a domani visto che non ci è rimasto gratis qui. Insomma un colpo al cerchio e uno alla botte. Noi tante cose non le sappiamo secondo me.
    Ma sinceramente averlo visto li in tribuna a fare il pupazzo per Pallotta e tenere buona la piazza mi ha messo tanta tristezza. Avrebbe fatto meglio a fare quello che ha fatto De Rossi. Andarsene.
    Questa società ha distrutto i simboli della Roma. Se avesse portato qualche trofeo pure pure, ma nemmeno quello ha fatto. Di che vogliamo parlare ?

    • Lazio in b says:

      Vabbè io davero nun c ho parole…

  4. NonTifoso says:

    Ciaone Francè.

  5. Stefano55 says:

    Mihajilovic, si e’ professato tifoso Laziale,e Gattuso si e’ autoescluso per motivi derivanti dalla grande pressione che avrebbe potuto sostenere a Roma per lui non sopportabile, quindi secondo Totti noi avremmo dovuto accogliere questi due bolliti,solo perche’suoi amici in definitiva! Totti non vincera’ mai la guerra con Baldini, ne Pallotta si privera’ facilmente di quest’ultimo per fargli spazio,e anche giustamente secondo me.Totti non ha ancora le capacita manageriali di Baldini, e il fatto stesso che Fonseca lo abbia scelto proprio Baldini lo dimostra,ma chi ci avrebbe propinato lui un Laziale e un’esaurito,meno male che Pallotta non lo ha ascoltato!

  6. Wanblee says:

    La cosa giusta l ha fatta De Rossi che se né andato. Vediamo se ci riesce pur Totti a fare la cosa giusta. Vuole essere operativo senza aver sviluppato capacità dirigenziali? Se la compri la Roma. Forza Roma

  7. IlPicconatore says:

    La questione è molto semplice :se a Totti viene dato un incarico adeguato alle sue competenze è bene che rimanga altrimenti è meglio che vada in figc o in Qatar per ritornare magari con acquirenti danarosi

  8. Robbo 1 says:

    Vedremo cosa emergera’ dall’incontro previsto in serata . Mi auguro che la decisione possa essere quella migliore per entrambe le parti . A quella ci dovremo attenere .Dispiace constatare pero’ come alcuni utenti del sito proseguano nella loro opera di sciacallaggio mediatico usando il nome di Francesco Totti nel tentativo nemmeno troppo occulto di colpire l’as roma .. .

    • Lazio in b says:

      E di difendere l’operato di una gestione poco capace

  9. ZI BAH : FOCENECUP CLUB POLLOTTO ER PERDENTE DE FOCENE says:

    Dajeee capitano mio digliene quattro a ballotta er perdente de focene, vai France ❤️❤️

    • Patrizio says:

      Pallotta gli paga lo stipendio a Totti, mentre tu credi a qualunque ricostruzione i giornali ti propongano. Stai messo meglio te o Pallotta?

  10. Cucs says:

    X me chi critica Totti… Il simbolo di Roma.. Colui che x almeno 20 anni ci ha reso felici ogni volta che andavamo a vederlo dal vivo.. E inneggia James Pallotta.. Non è degno di essere chiamato romanista.

    • Fabio says:

      CUCS è esattamente e semplicemente così……se questi sono tifosi della Roma mi vergogno per loro. Preferire pallottola spuntata e rinnegare il CAPITANO. pallottola go homerxda

  11. Stefano55 says:

    zi bha, ma perche non ci vai tu direttamente a parlare con Pallotta cosi la fai finita? Chiedi un’udienza…..

  12. Fra74 says:

    Ma veramente adesso basta con Totti!!! Basta basta basta basta basta e BASTA!!!!! possibile che in questo club non si parla altro che di Totti anche ora che ha smesso di giocare?? BASTA!!!!!!!! C è la Roma punto!!! E invece si parla sempre di cosa fa er pupone.. Di cosa fa. Di dove è. Quante volte va a giocare a calcetto. Quante volte va al cessò e gli indigeni locali adoratori dei totem lì a sbavare! BASTA!!!! Che tra l altro come dirigente non mi sembra neanche un granché! Vedevo meglio Ddr x questo! Non avremmo di sicuro una grande perdita in quel senso.

  13. Paki says:

    Il più grande giocatore della Roma che voleva Mihajlović il laziale sulla panchina!!anche Totti contro la Roma mia.

  14. Tullio says:

    Che squallore di società, il declino e palpabile, e ancora gli “sherpa”difendono l’indifenddibile

  15. Joe says:

    Il problema è che il pupo viziato è ancora attaccato alla mammella, e succhia il lattuccio caldo, e ricco, di mamma Roma. E finché qualcuno non lo svezza sarà sempre così. Magari solo per 50 mila euro l’anno ma rimane. È ora de cresce France’.

    • Lazio in b says:

      Torna a formello

  16. alieno sdraiato says:

    ho la sensazione che rimarrà un po’ deluso chi si aspetta tuoni e fulmini.
    E’ il “sistema” a pretenderlo

    • KAWA62 says:

      alieno, credo tu abbia ragione, la soluzione di compromesso è molto probabile. Un ruolo dirigenziale meglio definito, gran pacche sulle spalle e andiamo avanti ancora un po’… aspettando cosa? Lo stadio? gli sceicchi? Boh… La disillusione è d’uopo, così come la “radicalizzazione anti-sistema”. Ormai, alla luce di certi commenti che leggo su questo forum, anche il Romanismo rischia di non bastare più. La nuova/vecchia frontiera è l’UltraRomanismo.

      • alieno sdraiato says:

        Totti è troppo importante per la ASR, la ASR è troppo importante per Totti.
        Se dovesse cambiare aria accadrà senza sussulti.
        “UltraRomanismo” suona bene…

  17. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Neaaa Banca Roma il CEO Fienga licenzia i suoi dipendenti che non hanno qualifiche…

  18. Stefano55 says:

    Cucs,qui non si critica Totti giocatore si critica il Totti pseudo dirigente, spiega che cosa ha fatto.per la Roma da quando ha smesso l’attivita,a parte scrivere un libro, la pubblicita’ di
    detersivi , rompere i cog..oni a Spalletti, e altre 2/3 comparsate in tv! Pensaci bene!

  19. Celsius says:

    Sono sinceramente allibito, sconfortato e sempre più confuso su quello che sta succedendo alla Roma in questo periodo…. non si sa più a quali notizie credere… e quali siano le dinamiche in ogni settore… societario, dirigenziale, del mercato… di tutto! A me sembra solo che regna una gran confusione ovunque che non so se è creata anche ad arte e a chi eventualmente giova….
    Di tutto questo mi rimane solo l’amore per il simbolo, l’unico, LA ROMA
    Il resto inizia davvero a farmi schifo tutto

  20. Nome says:

    A me Totti DT piace molto ma con questa proprietà e con Baldini se non c’è chiarezza è meglio passare per tornare con altri (magari il QATAR).

  21. Pori sordi mia says:

    Se va via torna Giannini?

  22. Cucs says:

    Ma infatti ho Specificato.. Si critica Totti e si esalta Pallotta… Dimme te che ha fatto Pallotta tutti sti anni!!!!

    • Lazio in b says:

      Ha vinto la scarpa d’oro che non lo sapevi Cucs?

  23. Paolo B says:

    Anti-De Rossi?👎 Anti-Totti?👎 Anti-tutto?👎👎 Cambiate squadra allora..

  24. Cucs says:

    Senza considerare che non avendo potere dimmi tu in 2 anni cosa puoi fare!!! L unico errore è quello di non dire pubblicamente che Pallotta è un fruttarolo.. Ma capisco che non può farlo.. Però.. L anno scorso è stato l unico a parlare chiaro con i tifosi dicendo che la Juve è di un altro pianeta… E che dovevamo competere con altre 5 6 squadre.. C ha preso direi…!!

  25. Prohaska says:

    Visto che abbiamo scambiato il forum per lo studio del dr. Sottile, si da il caso che nessuno voglia colpire l’ AS Roma, in quanto siamo tutti Romanisti ma l’operato della sua dirigenza la qual cosa succede in molte associazioni, partiti e società, e non mi sembra che in Italia vige ancora il reato di lesa maestà, ahaahha e considerando lo studio legale che difende la Roma non è consigliabile intrufolarsi come azzeccagarbugli ahahahhah

  26. Emanuele says:

    Capitano. Dissociati da questa proprietà cialtrona ed incapace e vivaio del liverpool. Quando arriverà qualcuno che vuole realmente il bene della Roma il tuo tempo tornerà

  27. Mirkus says:

    Premetto che Totti è stato, è e sarà il mio grande Capitano.
    Non capisco perché abbia questa fredda di ricoprire ruoli che credo conosca poco.
    Io preferirei che si strutturi a livello professionale, magari iniziando con lo studiare l’inglese…
    Lo vedo ancora troppo un bimbone, meravigliosa persona, su quello nessuno credo possa dire il contrario, ma per essere un dirigente di alto profilo serve ancora tempo.
    Daje Francè sei il nostro faro
    PS Lui voleva Gattuso e Miha? per fortuna non ti hanno ascoltato 🙂

  28. Simo says:

    Farebbe bene a dimettersi. Stare lì per fare solo da parafulmine è poco rispettoso per sé stesso

  29. Stefano55 says:

    wanblee Totti ha cercato e sta’ cercando di rimanere attaccato alla sua Roma in ogni maniera prima di prendere una decisione.De Rossi invece dopo aver sparso veleno se ne e’andato perche’ non gli frega un ca@@o,la verita’ e’questa! Sono due caratteri molto diversi, Totti e’stato la Roma,,De Rossi ha fatto parte della Roma! Ovunque sono stato mi hanno chiesto di Totti,di De Rossi nessuno!

  30. Mimmo says:

    Convintissimo poi!
    Dove sei stato!? In Una stanza con quattro pareti imbottite.

    Francesco Accannali…nel vero senso

  31. Fra74 says:

    Un uomo con le palle se è scontento del suo ruolo.. Non fa parlare la stampa o sua moglie.. Non si sfoga con i vari Fienga Monchi Sabatini Gandini o chi volete… Prende l aereo e vola a Boston direttamente dal padrone! A guardare in faccia Pallotta esponendogli i suoi pensieri e desideri! Vola al meeting di Londra e affronta Baldini x chiarimenti o x dimostrargli che lui è più bravo come dirigente! Questo fa! Totti invece 2 anni di nulla. Di silenzi. A ripararsi dietro la stampa e i tifosi assoggettati al Tottismo. 2 anni di zero assoluto! Lui sfrutta il suo peso mediatico solo x interessi personali e questo non può essere! C è solo la Roma!

  32. Simo says:

    Caro fra. Quello che dici tu lo fa un manager non tifoso,non Totti

  33. Romeo90 says:

    France mollali. Stanali

  34. Luca says:

    Se non si trova non accetta la politica della società farebbe bene a lasciare.
    Dice bene Pallotta, solo gente entusiasta, gente alla Fonseca,tenere uno con il muso insoddisfatto rovinerebbe tutto l’ambiente

  35. Hic Sunt Leones says:

    Gli articoli di Pinci dovrebbero pubblicarli col pittogramma col teschio, come le bottiglie di acido muriatico. Così almeno i lettori sanno subito cosa si aspettano💀

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili