Ultimo test in casa del Celta

Ago 13, 2017 3 commenti by

NOTIZIE ROMA CALCIO – Ultimo test in Spagna per la Roma prima del ritorno nella Capitale. La squadra saluterà questa mattina l’Andalusia per spostarsi in Galizia, dove in serata giocherà la seconda amichevole del mini tour iberico contro il Celta Vigo (diretta Sky alle 19.30) per poi imbarcarsi su un volo diretto Fiumicino: sarà la prova generale in vista del debutto ufficiale in campionato e Di Francesco si aspetta dei progressi dopo il ko contro il Siviglia di giovedì sera.

Il tecnico, che potrebbe cambiare qualcosa rispetto all’undici titolare schierato nel trofeo Puerta, spera di iniziare con il piede giusto la sua avventura sulla panchina giallorossa: «Vogliamo partire alla grande – le parole dell’allenatore che ha risposto alle domande dei tifosi sui social attraverso l’hashtag #AskDiFra – l’obiettivo è quello di dare un’identità alla squadra e vincere le partite portando entusiasmo intorno ai giocatori. Credo di aver fatto il percorso giusto per poi ambire alla società che nel calcio mi ha dato di più, ora sono orgoglioso di essere tornato qui. Gerson? L’anno scorso non si è espresso al meglio ma ha grandi potenzialità: mi auguro di valorizzarlo al meglio». Sulla Champions: «Voglio che la squadra la affronti con determinazione senza porsi obiettivi».

Intanto il club ha ufficializzato i nuovi numeri di maglia: Kolarov lascia il 13 (scelto al suo arrivo nella Capitale) e opta per l’11. Confermati i cambi rispetto all’anno scorso: Alisson prende la numero 1, Bruno Peres la 25 e Juan Jesus la 5 (la 3, indossata dal brasiliano la scorsa stagione, finisce sulle spalle del baby Luca Pellegrini). Orfana di Francesco Totti, la maglia numero 10 resta ovviamente senza proprietario. Fuori dalla lista Iturbe e Castan, entrambi in odore di cessione.

(Il Tempo, T. Maggi)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo – Direttore Editoriale di Giallorossi.net – Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 3 commenti

  1. Curvasudforteromana says:

    Kolarov ha scelto la numero 11……per ricordarvi i vostri anni di gloria! Lazie in B!!!

  2. AS Roma says:

    Di fra vuole partire bene..Io spero di finire bene..qui nessuno rimarca che il portiere del Brasile non è un fenomeno nessuno dice che su tre terzini destri due si vedranno a ottobre e uno peres fa pena..nessuno dice che c’è solo un terzino sinistro buono kolarov perché Emerson si vedrà forse poi..nessuno dice che skorupski non vuole fare la riserva.. nessuno dice che manolas e l’unico centrale buono e Jesus Moreno e fazio non servono..el sharawy non si sa che fine ha fatto..Perotti la porta la vede solo su rigore..defrel e costato 20 milioni..nessuno dice che naiggolan con un anno in più sulle spalle deve fare quello che faceva 10 anni fa..de rossi non giocava con Zeman perché era lento e ora che il sistema e uguale che farà? ?? Qui tutti parlano di mahrez ma sta squadra ne vogliamo…

  3. AS Roma says:

    I carichi di lavoro sono stati pesanti forse per questo? Ma la Roma la vedo spaesata e tanto pure..ognuno vuole fare qualcosa non vedo un collettivo e l’esempio e il gol di dzeko con il Siviglia..oppure il gol preso da mandzukic..vedremo questa sera se ci sono miglioramenti..

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili