Under suona la carica: “Voglio segnare e rilanciare la Roma”

Set 14, 2018 9 commenti by

NOTIZIE AS ROMA – Cengiz Under suona la carica. L’esterno giallorosso ha parlato a Sky Sport proprio in questi minuti, dichiarando di voler segnare contro il Chievo e permettere in questo modo alla Roma di rilanciarsi in campionato dopo un avvio di stagione deludente.

“Il mio primo gol in Serie A è servito per farmi conoscere e per rilanciare una Roma in crisile parole di Cengiz all’emittente satellitare – . Adesso voglio il primo gol stagionale per far ripartire la squadra. Sono tornato dalla nazionale ancora più carico, adesso il mio cuore è sulla Roma”.

Cosa ha significato per te aver ricevuto il riconoscimento per essere stato il giocatore turco che più si è imposto e messo in evidenza all’estero?
“Sono uno dei tre-cinque giocatori turchi che giocano all’estero, in Europa, e sono molto contento di questo. Giocare all’estero è sempre stato uno dei miei obiettivi e spero che la mia storia in Europa continui ancora. Il mio obiettivo è quello di arrivare sempre più in alto”.

Hai giocato 167 minuti con la Nazionale, ora ti senti ancora più carico?
“Di solito chi va in Nazionale ritorna sempre più carico, lo stesso vale per me. Sì, sono tornato carico, abbiamo fatto due partite e abbiamo ottenuto una vittoria e una sconfitta, sono andato in Nazionale molto sereno e ho incontrato amici che non vedevo da tempo. Questa esperienza mi ha fatto bene”.

Lo scorso 4 febbraio in Hellas Verona-Roma arrivò il tuo primo gol, che poi si rivelò decisivo. Quel gol, il primo in Serie A, è stato il momento che ha cambiato la tua avventura a Roma?
“Da gennaio ho dimostrato di essere un’altra persona e con il gol di Verona si è verificato quello che ho sempre pensato, ovvero che dopo la prima rete sarebbero arrivate le altre. È stato così e poi ho fatto 8 gol, quindi sono molto orgoglioso e contento di quello che ho fatto. Quest’anno spero di riuscire a fare ancora meglio. Quello è stato un momento importante sia per me che per la squadra”.

Quel gol ha fatto ripartire la Roma in campionato. Ti aspetti che possa accadere lo stesso contro il Chievo?
“Lo spero, ormai sono passate alcune settimane dall’inizio della stagione quindi vorrei segnare. Io sono così, appena segno un gol il resto arriva. Quindi spero che anche stavolta sia così”.

Tra Chievo e Real Madrid, quale risposte deve dare la squadra? Cosa ha chiesto ai giocatori Di Francesco?
“Intanto questa domenica c’è il Chievo, puntiamo a vincere quella partita per poi concentrarci sul Real Madrid. L’obiettivo è superare questa fase facendo due vittorie, una volta superato il Chievo puntiamo a concentrarci il prima possibile sul Real”.

Dopo aver eliminato il Barcellona, pensi che anche il Real guarderà la Roma con più rispetto?
“Con il Barcellona si è verificato un risultato improbabile dopo l’andata, è stata una cosa straordinaria che nessuno si aspettava. Credo che sia il Real che tutti gli altri avranno ora più rispetto nei nostri confronti”.

Chi è più veloce sui 100 metri, tu o Gareth Bale?
“Secondo me Gareth Bale”.

Secondo te qual è il più bello dei gol segnati con la maglia della Roma?
“Per me quello più importante e significativo è stato il gol segnato in Champions contro lo Shakhtar Donetsk. Aveva un’importanza particolare. Anche quello di Verona è stato importante, è stato il primo gol in campionato e non lo dimentico”.

Fonte: Sky Sport

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 9 commenti

  1. Roma, solo Roma, Roma e basta! says:

    Bravo tira fuori l’orgoglio e fai una prestazione maiuscola, questo serve.
    9 punti nelle prossime tre partite per recuperare entusiasmo.
    Forza Roma.

  2. riky says:

    daje turchetto!!!

  3. Silvio1967 says:

    Uno solo? Perché non due… mai mettere limiti alla Provvidenza!

  4. Senza Trofei ma con le Trofie says:

    Non c’entra niente, ma perchè Roma e Juve giocano di Domenica avendo un turno di Champions e tutte le qltre in Europa (Inghilterra Francia Spagna e Germania) giocano venerdì e Sabato?
    Ma nessuno dice niente?
    Una squadra che ha un impegno europeo si presenta con uno/2 giorni in meno di riposo a confronto di un Real Madrid .
    Siamo circondati da vecchi analfabeti nella Lega Calcio, pensano solo ai profitti ( DZN SKY) e non curano questi dettagli che non sono da poco!

  5. Gaetano da sarno giallorossa says:

    E mica simm O NAPULE oppure l’inter di MOURINHO. ..ehh noi dobbiamo giocare e schiattare in corpo. Con i cartellini gialli che piovono a polpette, con il posticipo il lunedì sera con l’ATALANTA e poi l’anticipo, senza un ca**o di motivo valido, al venerdì col Milan, che tra l’altro aveva due giorni di riposo in più e una gara in meno…ehhh pero’comm ca** corrono i rossoneri e i nostri? E tutti pipponi. Ma tutto questo non c”entra niente. Perché e corpa e’della società delle plusvalenze bla bla bla..

    • Senza Trofei ma con le Trofie says:

      verissimo, ma da tifoso pretendo anche che chi è incaricato a livello dirigenziale e di comunicazione di dire 4 parole (in maniera professionale) su queste cose.
      Invece si tace.
      Non dico che è colpa della società ma è da considerare anche questo a livello comunicativo, in pratica se qualcuno non si fa sentire assisteremo differenti volte a wuesto scempio, e adesso con una trafserta di Champions avremo un giorno in meno di riposo.
      Non è un fatto di mettere le mani in avanti, ma è matematico che se hai 1 o 2 giorni in meno di riposo più viaggio, psicologicamente rendi di meno.
      Poi sto fatto che dalla sesta giornata di Champions le squadre Italiane hanno diritto a giocare di venerdi in Campionato lo trovo ridicolo.
      Solo perchè sono più “decisive” delle prime giornate? maddechè?

  6. L’evangelista says:

    lacrima, so solo scuse .. senza piangere

  7. nessuno says:

    senso ha vedere giocare due squadre italiane ,il lunedì ,l’Atalanta affronta il giovedì il danese ,noi il venerdì il Milan ,da risultati sul campo eliminazione per gli atalantini che giocano la domenica e perdono ,noi che perdiamo negli secondi del 95 ‘,so solo questi i risultati per far perdere le due squadre l,che senso ha farci giocare alle 12,30. , domenica?

  8. Nome says:

    E se domenica alle 12,30 farà molto caldo tipo 31/32 °C?? Il Real giocherà sabato sera alle 20,45. E’ giusto dargli anche questo vantaggio? Dovrebbe averlo loro l’Handicap.

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili