Zaniolo resta, Dzeko e Manolas con le valigie

Mag 15, 2019 4 commenti by

AS ROMA CALCIOMERCATO – Quelli di De Rossi e Ranieri, assente nella conferenza del capitano per un impegno all’estero, potrebbero non essere gli unici addii dell’estate. A Trigoria, aspettando che si insedi Petrachi, si sta pianificando un’importante rivoluzione da attuare nel prossimo calciomercato.

I maggiori indiziati a salutare la Roma sono Dzeko e Manolas. L’attaccante bosniaco ha ricevuto diverse richieste dall’Inghilterra, ma, poiché vorrebbe restare in Italia, le ha messe in stand-by in attesa della proposta dell’Inter. Il centrale greco ha una clausola rescissoria da 37 milioni e, dopo essersi affidato a Raiola, è probabile una sua partenza.

Da chiarire la posizione di Pellegrini, che può farcela per il Sassuolo: il centrocampista può liberarsi mediante il pagamento della clausola da 30 milioni. Per decidere il futuro di Under è previsto un appuntamento con l’agente che ne cura gli interessi nei prossimi giorni.

Chi invece è sicuro di rimanere, nonostante il forte interesse del Tottenham, è Zaniolo: “A fine anno si metteranno a tavolino il mio procuratore e la società ma sono sereno, vedo il mio futuro alla Roma, voglio restare e farò di tutto per onorare questa grandissima maglia”. I tifosi hanno ora bisogno di nuovi giocatori come lui a cui legarsi.

(Il Tempo, F. Biafora)

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 4 commenti

  1. Ilario - no allenatori provinciali, no p&p, no plusvalenze. says:

    Tranquilos senores, la Roma non es un supermercato. Aqui non estas un cartello con su scritto se vende. No (nooooo….). El cartello es se gana.
    Olè.

  2. Francesco76 says:

    vendere Manolas è una pazzia!

  3. Dario says:

    Arancio, birra, coca, caffè Pallottaaaaaaa

  4. Nome Murdoc says:

    Si può dire tutto ed il contrario di tutto. La realtà è che se si volesse boicottare questa società lo si potrebbe fare, ma poi alla fine non lo si fa. Allo stadio ci andiamo lo stesso, a Sky o altro ci abboniamo lo stesso, i gadget li compriamo lo stesso come le maglie, perché senza Roma non riusciamo a stare. Sta per finire il campionato e già entriamo in fibrillazione pensando e mo fino ad Agosto ? Su questo gioca il presidente furbastro di turno, purtroppo, e non abbiamo armi, o meglio, le avremmo ma non le usiamo come ho detto. Certo per Daniele col Parma ci sarà il casino, ma tutto poi finirà lì. Il giorno dopo è un altro giorno e all’ inizio del campionato prossimo di De Rossi ci saremo dimenticati pronti a tifare per la nuova Roma perché è una malattia. Speriamo bene !

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili