AOUAR: “De Rossi mi ha chiesto più intensità. Ho bisogno di tempo per crescere, la Roma è una grande opportunità”

14
376

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Houssem Aouar parla ai microfoni dei giornalisti al termine di Fiorentina-Roma.

Di seguito tutte le dichiarazioni del calciatore giallorosso sulla gara di campionato appena conclusa allo stadio Franchi:

Con quale modulo gioca meglio la Roma?
“Per noi è lo stesso. Dobbiamo giocare con tutti i moduli bene, siamo professionisti e quindi dobbiamo essere pronti a ogni formazione”.

Perché nell’esultanza dopo il secondo gol hai in mano la maschera di Ndicka?
“Perché lui non vede bene con la maschera e gli ho detto di darmi la maschera, e infatti poi ha fatto l’assist…”.

Nel primo tempo hai recuperato una palla e dato la scossa alla squadra…
“Sì. Questo è emozionante. Eravamo in difficoltà nei duelli, avevamo bisogno di un po’ di presenza fisica e l’ho fatto. Poi ho caricato la squadra per far meglio nei duelli, solo questo”.

De Rossi ha detto che sei diverso dal suo arrivo. Cosa è cambiato?
“Quando sono arrivato dopo la Coppa d’Africa ero un po’ in difficoltà mentalmente. È stata una competizione difficile per il mio Paese, ma mi sono allenato ogni giorno forte. Il mister ha parlato molto con me, lui mi ha detto di aumentare l’intensità e l’ho fatto. Mi alleno ogni giorno per essere pronto se il mister ha bisogno. Oggi l’ho fatto bene e sono pronto a ogni possibilità. Spero di aiutare questa squadra”.

Cosa manca per rivedere il vero Aouar?
“L’anno scorso era una stagione molto difficile per me per tanti motivi di cui non voglio parlare. Devo lavorare ogni giorno per essere pronto fisicamente. Questo è un nuovo campionato per me, devo imparare a giocare qui in Italia, c’è più tattica rispetto alla Francia. Ho bisogno di un po’ di tempo, però a poco a poco sono pronto per aiutare la squadra. Voglio aiutare questo club perché essere alla Roma per me è una grande opportunità. Quindi farò tutto per essere pronto per i tifosi e il mister”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteFIORENTINA-ROMA 2-2: le pagelle
Articolo successivoDE ROSSI: “Primo tempo moscio, colpa anche di qualche mia scelta. C’è un rigetto del vecchio modulo, ci penserò bene a riproporlo”

14 Commenti

  1. Non è che, pallone perso in area che ci è costato il gol, abbia giocato male… però non vale il miglior Pellegrini. Non fa gli stessi movimenti suoi e rallenta lo sviluppo del gioco offensivo.
    Per intenderci, Pellegrini gioca più di prima, se può pensa a impostare per puntare la porta con il dai e vai, Aouar tocca il pallone una volta di troppo, è spesso spalle alla porta e tende a andare in laterale. In questo viene a trovarsi troppo vicino a compagni di reparto, specie Cristante, ma anche Dybala, intralciandosi a vicenda, e in più apre un buco nella sua zona di partenza.

  2. Hai sicuramente il senso dell’inserimento, perché ti si vede spesso nel posto giusto in area avversaria, però per il resto c’è ancora una montagna da scalare mon ami.

  3. bisognerebbe mettere i calciatori nei proprii ruoli. la partita di ieri come il primo tempo a Frosinone, sono da ritiro patentino.

    • Da quel dì che avrebbero dovuto ritirarlo a Mr 26 tituli allora che per due anni e mezzo ha fatto giocare come ali i terzini e gli attaccanti.

    • Ritiralo a Sarri che a Firenze ha perso… Co Mou l avremmo persa, so sicuro.
      Anche a me ha deluso De Rossi ieri però il punto l’ha portato a casa e ha perso solo co l Inter

  4. 17 minuti ci ho messo per capire che era in campo (quando il cameraman l’inquadra in grande su un angolo nostro)tranne la corsa difensiva e il gol davvero poca roba. lavora sodo bello mio…

    • Non è che abbia avuto tutte queste occasioni e, come insegna chi di calcio ne capisce, il miglior allenamento è la partita. Mi sembra giochi con la paura di sbagliare.

  5. Ci sono giocatori che hanno bisogno di più tempo per inserirsi. Soprattutto se hanno giocato poco e c’è stato un cambio di modulo. E’ presto per dargli del bidone. Una cosa che apprezzo di DDR è che non boccia i giocatori dopo una partita giocata male e di fatto li mette fuori rosa

  6. Il problema per Aouar è quello di trovare spazio. Solo giocando può tornare ai livelli del passato. Comunque si vede che ha i piedi buoni. Lui e Bove sono due buone alternativa per il centrocampo giallorosso anche in prospettiva futura.

  7. Aaaaaa ancora che leggo perle di saggezza con riferimento a Mourinho !. Mourinho se bocciava qualcuno mettendolo fuori rosa aveva motivi molto seri riguardati karsdrop come entrava dalla panchina e il signor magnifico con smolling e Sanchez se non ci togliamo i topini da Trigoria de Rossi durerà un altro anno . Cmq purtroppo non abbiamo una rosa ancora all altezza di competere per lo scudetto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome